Login processing...

Trial ends in Request Full Access Tell Your Colleague About Jove

Medicine

Identificazione di calcificazione dell'arteria coronaria su Non-gated scansioni con tomografia computerizzata

doi: 10.3791/57918 Published: August 28, 2018

Summary

Qui, presentiamo un protocollo identificare sistematicamente e in modo affidabile la calcificazione dell'arteria coronaria (CAC) sulle esplorazioni di tomografia computata non-gated (CT) del torace o dell'addome. CAC fornisce una misura oggettiva di malattia dell'arteria coronaria per scopi clinici sia la ricerca.

Abstract

Calcificazione dell'arteria coronaria (CAC) fornisce una misura oggettiva di malattia dell'arteria coronaria e possa essere facilmente identificata sulle esplorazioni di tomografia computata non-gated (CT) con una forte correlazione con le esplorazioni di CT cardiache gated. Questo protocollo standardizzato richiede un approccio graduale, non solo ottimizza un'immagine per l'identificazione della calcificazione, ma anche a distinguere CAC da altre cause comuni di calcificazione in siluetta cardiaca. Riconoscimento di CAC su non-gated CT scansioni aiuta a identificare un fattore prognostico molto potente che possa influenzare gli interventi terapeutici o test diagnostici a valle senza richiedere una ricerca cardiaca con cancello. Queste esplorazioni di CT non-gated spesso vengono acquisiti come parte della routine di cura del paziente, e questi dati sono prontamente disponibili senza un'altra dose di radiazione ionizzante. Questo protocollo consente l'estrazione precisa e accurata di questi dati per fini di analisi retrospettiva dei dati negli studi di ricerca clinica, ma anche nella valutazione clinica e la gestione dei pazienti.

Introduction

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

Malattia dell'arteria coronaria è un preannunciatore degli eventi cardiovascolari avversi maggiori. CAC sulle esplorazioni di CT fornisce prove oggettive di malattia dell'arteria coronaria e può identificare i pazienti precedentemente undiagnosed. Inoltre, CAC ha un valore prognostico significativo. In particolare, l'assenza di CAC sulle esplorazioni di CT cardiache gated identifica una popolazione di pazienti che ha un basso rischio per gli eventi cardiovascolari successivi in molti diversi sottogruppi di pazienti, compresi i pazienti che presentano con i sintomi cardiaci, così come asintomatica i pazienti1,2. Con 70 milioni CT esplorazioni effettuate in Stati Uniti e il sorgere di utilizzo e circa 11 milioni di quelle scansioni essendo CT esegue la scansione del torace, il potenziale per l'identificazione di CAC in un gran numero di pazienti rimane alta3. Tuttavia, la maggior parte delle scansioni CT del torace eseguita in quanto analisi non sono dedicate le esplorazioni di CT cardiache. Le esplorazioni di CT cardiache dedicate hanno standardizzato spessore fetta, protocolli di acquisizione, elettrocardiografici (ECG) gating per ridurre al minimo movimento cardiaco e protocolli di ricostruzione. C'è anche una quantificazione standardizzata per gating cardiaco che utilizzando il Punteggio di Agatston le esplorazioni di CT. Il sistema di Punteggio di Agatston è stato ben validato e associata a esiti clinici1,2.

CAC può essere facilmente identificato su questi non-gated CT scansioni ma è spesso trascurato4. Buona correlazione è stata dimostrata fra CAC identificato sulle esplorazioni di CT non-gated e Agatston punteggi ottenuti da gated CT scansioni (> 90% in analisi aggregata)5,6,7,8,9 ,10. In non-gated esplorazioni di CT, la presenza di CAC è stata associata con peggio gli esiti clinici; considerando che, in assenza è legata alla morbosità ed alla mortalità benefici10,11,12,13,14,15.

Mentre diversi studi hanno esaminato la prognosi di CAC su studi non-gated, c'è stata pochi dati pubblicati sul modo migliore per identificare il CAC. Ci sono stati tentativi di identificare un approccio automatizzato per l'identificazione di CAC in basse dosi cassapanche TAC fatto per il cancro polmonare screening fini; Tuttavia, la traduzione di questo ad altri protocolli di studio è estremamente limitato16. L'introduzione del differenziale CT scanner, protocolli e contrasto (tempi e quantità) limita l'applicazione di questo approccio automatizzato. Tentativi da parte della società di cardiovascolare tomografia e la società di radiologia toracica per promuovere i rapporti standard di CAC su tutti gli scrigni di CT sono stato rispettati con risultati misti17. Pur offrendo un quadro generale in questo documento di orientamento, le specifiche per l'identificazione della calcificazione coronarica, soprattutto per i provider che non ordinariamente visualizzare anatomia coronarica, sono limitate. Inoltre, strategie specifiche per TAC addominale, studi di contrastati e il giurisdizionale non vengono affrontati casi piu ' difficili. Molti studi pubblicano la propria riproducibilità inter - e intra-osservatore per il protocollo che hanno usato; Tuttavia, c'è non un approccio standard utilizzato in diversi studi.

La capacità di coerente e affidabile identificare CAC su queste esplorazioni di CT non-gated permette per l'indagine osservazionale retrospettivo e prospettico di CAC nella predizione di esiti cardiovascolari in molte circostanze differenti. Tuttavia, ci deve essere un approccio standard adottato per identificare CAC sulle esplorazioni di CT non recintato per garantire la riproducibilità dei risultati, nonché una coerenza nella formazione per aiutare nella pratica clinica.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Protocol

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

Questo protocollo segue linee guida stabilite dall'Institutional Review Board e protocollo di ricerca del soggetto umano dell'Università del Kentucky.

1. Aprire il Visualizzatore di immagini

  1. Aprire il Visualizzatore di immagini utilizzato presso l'istituzione dove la ricerca è stata condotta. Fare doppio clic sull'icona del desktop per aprire il visualizzatore.
  2. Accedere utilizzando un istituzionale username e password.

2. identificazione del paziente appropriato

  1. Fare clic sull'icona Elenco studi sulla barra degli strumenti.
  2. Sotto l'elenco a discesa Criteri di ricerca , scegliere l'opzione etichettato Con paziente ID uguale a.
  3. Immettere il numero di identificazione del paziente ospedale.
  4. Modalità, fare clic su Tutte le modalità per deselezionare tutte le modalità di formazione immagine.
    1. Fare clic sul CT per selezionare questa modalità.
  5. In Regioni del corpo, lasciare l'impostazione predefinita a Tutte le regioni del corpo.
  6. Quindi, fare clic con il mouse su trovare.

3. identificare lo studio ottimo

  1. Fare clic su eseguito su per organizzare l'elenco entro la data di studio.
  2. Quindi, fare clic sullo studio di interesse.
    Nota: Lo studio ottimo è un petto di CT (con o senza contrasto). Quando gli studi multipli sono disponibili, è possibile utilizzare l'esplorazione di CT che può visualizzare l'intero albero coronarico più vicino al punto di tempo indice (per analisi di dati retrospettivi) o il più recente esplorazione di CT (per scopi clinici).

4. identificare la serie di immagine ottimale

  1. Fare clic con il mouse sull'icona nell'angolo superiore destro dello schermo delle mattonelle ed evidenziare una singola piastrella. Fare clic per rendere lo schermo un singolo riquadro.
  2. Passa il mouse sopra l'icona di serie sulla riga in alto delle immagini per identificare la serie che ha una fetta di 3 mm di spessore (o la più vicina a 3 mm).
  3. Fare clic e tenere premuto il pulsante sinistro del mouse, trascinare questa icona al centro dello schermo di visualizzazione e rilasciare il pulsante sinistro del mouse.
  4. Utilizzare la barra di scorrimento del mouse centro (o, in alternativa, tenere la sinistra pulsante del mouse e trascinarla verso destra) per scorrere le immagini e garantire un'adeguata visualizzazione dell'albero coronarico.

5. ottimizzare le immagini per evidenziare calcificazione

  1. Scorrere le immagini fino a un'immagine dove è visualizzato uno delle arterie coronarie.
  2. Pulsante destro del mouse e selezionare l'opzione di Livello di finestra .
  3. Fare clic su Interactive W/L.
  4. Come punto di partenza, digitare 500 nel campo W (finestra).
  5. Come punto di partenza, digitare 150 nel campo L (livello).
    Nota: L'obiettivo di regolare le impostazioni di finestra e livello è quello di ottimizzare il contrasto tra grasso dell'epicardio [solitamente la minima unità di Hounsfield (HU) nella siluetta cardiaca], alloggiamenti cardiaci e strutture di calcificazione o metallico (solitamente il più alto HU). TAC con contrasto che utilizzano minore kV spesso richiedono il più alto livello (spesso > 250 HU) e la finestra più grande (spesso > 1.000 HU). Per esplorazioni di CT di "basso-dose" (bassa mAs) senza mezzo di contrasto, utilizzerebbe un livello leggermente inferiore (0 - 150 HU).
  6. Regolare manualmente la finestra tenendo premuto il pulsante sinistro del mouse sulla barra di scorrimento orizzontale e spostandola di destra e di sinistra (spostando che la barra di scorrimento a destra aumenta la finestra).
  7. Regolare manualmente il livello tenendo premuto il pulsante sinistro del mouse sulla barra di scorrimento verticale e spostarlo su e giù (spostando la barra di scorrimento aumenta il livello).
    Nota: L'obiettivo è quello di regolare la finestra e il livello di conseguire i seguenti obiettivi: grasso, incluso il grasso dell'epicardio, dovrebbe essere grigio scuro al nero; miocardio dovrebbe essere un grigio leggermente più chiaro; e calcio e metallo dovrebbe essere bianchi.
  8. Fare clic su Chiudi per chiudere la finestra di finestra e livello e iniziare a visualizzare le immagini.

6. identificare la calcificazione dell'arteria coronaria

  1. Utilizzare la pallina di scorrimento di centro del mouse per scorrere su e giù per la serie di immagini, visualizzando una coronaria in un momento.
  2. Mark (su un documento separato, foglio di calcolo, ecc.) se la calcificazione dell'arteria coronaria è presenti o assenti in tutte le quattro principali arterie coronarie dell'epicardio (Figura 1).
    Nota: CAC è considerata come presenti nell'arteria discendente anteriore sinistra (ragazzo), arteria circonflessa di sinistra (LCx), arteria coronaria di destra (RCA) o se si è visto nel vaso stesso o nelle sue filiali.

7. tecniche per individuare sottili zone di calcificazione

  1. Identificare un'area di calcificazione dell'arteria coronaria discutibile.
  2. Pulsante destro del mouse sullo schermo per far apparire il menu.
  3. Fare clic sull'annotazione.
  4. Quindi, fare clic su ROI ellittica.
  5. Fare clic e tenere premuto il pulsante sinistro del mouse sulla zona di calcificazione e spostarlo verso il basso e verso destra per creare un cerchio o un'ellisse abbastanza grande per coprire l'area di calcificazione.
    Nota: Assicurarsi che la regione di interesse (ROI) è abbastanza grande da coprire l'intera area di potenziale calcificazione e qualche grasso dell'epicardio, ma abbastanza piccolo per non includere altre camere (soprattutto quelli con contrasto). Il software sarà quindi fornire la minima, massima e media HU nella zona senza la regione di interesse.
    1. Fare clic e tenere premuto il pulsante sinistro del mouse al centro della regione di interesse per spostarlo, se necessario.
    2. Fare clic e tenere premuto il pulsante sinistro del mouse sugli angoli della regione di interesse per regolare le dimensioni, se necessario.
  6. Ripetere i passaggi da 7.5 - 7.5.2 per creare un'altra regione di interesse sopra lo sterno, la struttura ossea brillante nella parte superiore dello schermo.
  7. Ripetere i passaggi da 7.5 - 7.5.2 per creare un'altra regione di interesse sopra l'aorta ascendente.
  8. Confrontare la HU massima nella zona di potenziale calcificazione a HU massima nell'aorta ascendente e lo sterno.
    Nota: Classificare un'area come calcificazione dell'arteria coronaria, se è più di 2 deviazioni standard dalla massima HU nell'aorta ascendente. Calcificazione dell'arteria coronaria dovrebbe avere un massimo HU più vicino per la massima HU nello sterno dagli Hu massima nell'aorta ascendente (Figura 2).

8. distinguere la calcificazione dell'arteria coronaria da altre fonti di calcificazione

  1. Per aprire il software di post-elaborazione, clicca sul pulsante start di Windows e quindi fare clic sul software di post-elaborazione. Ora, accedere utilizzando un istituzionale username e password.
  2. Per aprire lo studio e la serie, digitare l' ID del paziente o il Nome del paziente nel campo appropriato nelle opzioni di ricerca nella parte superiore destra dello schermo. Quindi, deselezionare data 1.
    1. Ora, fare clic su Aggiorna elenco di studiare e quindi eseguire un singolo clic sullo studio desiderato dall'elenco dei risultati nella parte superiore sinistra dello schermo.
    2. Nella Serie elenco sottostante, fare clic sulla serie che ha lo spessore di taglio 3 mm nell'etichetta.
  3. Fare clic e tenere la barra di scorrimento del mouse centro su una delle immagini e spostare il mouse a zoom in modo che le arterie possono essere visualizzate bene.
  4. Fare clic e tenere premuto il pulsante sinistro del mouse al centro del puntatore a croce per spostarli sopra il centro della zona di calcificazione in questione.
  5. Fare clic e tenere premuto il pulsante sinistro del mouse sul marcatore il puntatore a croce per essere in grado di ruotare le altre due immagini. Continuare a guardare le altre due immagini fino a quando la struttura adiacente di interesse è ben visualizzata.
    Nota: Le 3 aree che più spesso vengono confuse per calcificazione dell'arteria coronaria includono calcificazione della parete aortica come RCA o calcificazione dell'arteria principale sinistra (LM), calcificazione anulare mitrale (scambiato per calcificazione LCx) o calcificazione anulare tricuspide ( scambiato per calcificazione RCA) e la calcificazione pericardica. Le arterie coronarie sono circondate da grasso dell'epicardio, considerando che non sono queste altre strutture adiacenti.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Representative Results

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

Anatomia coronaria è relativamente prevedibile nella maggior parte dei pazienti come descritto sopra. I luoghi tipici per valutare questi vasi sono anche facilmente identificabili nella maggior parte dei pazienti (Figura 1). Utilizzando la metodologia descritta, la presenza o l'assenza di CAC potrebbe essere identificato attendibilmente nell'84% dei pazienti in una singola coorte (267 di 317 pazienti possibili)15. La stragrande maggioranza dei pazienti esclusi non aveva una TAC nel lasso di tempo designato o aveva un'esplorazione addominale di CT in cui vene coronarie completo non è stato visto, e nessun CAC è stato identificato. In un singolo paziente, un artefatto movimento respiratorio e cardiaco grave oscurato la discriminazione di CAC da calcificazione anulare mitrale e non era incluso nell'analisi. L'impatto di un artefatto movimento cardiaco può essere lieve o grave (Figura 3). Questo è uno dei motivi principali per cui la correlazione tra gated e non-gated le esplorazioni di CT non è perfetto. Tuttavia, come gli scanner diventano più veloci, la durata di respiro detiene e si accorcia il tempo di acquisizione. Questo riduce al minimo l'impatto del movimento respiratorio e cardiaco sulla qualità dell'immagine e migliora la risoluzione temporale dell'immagine.

Il grado e la distribuzione di CAC sulle esplorazioni di CT gated sono indipendentemente associati con i risultati clinici, ma anche non sono state valutate in studi non-gated2,19. Mentre è possibile (e consigliato, basato su documenti orientativi) per valutare la severità di CAC visivamente, questo richiede esperienza. Inoltre, è difficile da standardizzare le stime visual di gravità per scopi di ricerca, e mentre segnalati inter - e intra-osservatore riproducibilità all'interno dello studio contribuisce a garantire la validità interna, fa ben poco per assicurare che la correlazione tra gli studi sono adeguati. Tuttavia, con la convalida di alcuni correlativo non-gated e gated studi (con quantificazione) per formare il lettore e l'uso di protocolli standard in tutti gli studi, questo può essere possibile superare (Figura 4). Considerazioni generali per l'identificazione di gravità includono il numero di navi coinvolte, il numero delle placche in ogni nave e la densità della calcificazione in ogni piastra. Placche singole in uno o due serbatoi sono di solito lievi nella severità. Le piastre calcificate multiple che coinvolgono tutte le navi dell'epicardio 3, soprattutto se essi sono densamente calcificate, solitamente sono considerate come gravi CAC.

La distribuzione di CAC in studi non-gated più prontamente identificata, anche se il significato clinico di questo in studi non-gated è meno chiaro. Teoricamente, CAC multivasale (o CAC diffusa) probabilmente far presagire esiti peggiori oltre il grado di CAC in studi non-gated come fa negli studi con cancello, ma questo non è stato convalidato. La classificazione di distribuzione si basa solitamente su quattro territori dell'epicardio nave (LM, LAD, LCx e RCA). In genere abbiamo classificato questi come malattia di singole navi contro multivasale (> 1 nave coinvolti). Proposto quantificazioni derivate da studi con cancello di là di questo (cioè, indici di diffusività) richiedono un punteggio CAC affidabile, che non è raggiungibile in modo affidabile in studi non-gated.

Figure 1
Figura 1 : Normale posizione anatomica delle principali arterie coronarie dell'epicardio. (A), questo pannello è una fetta assiale più cranica (proiezione di massima intensità), vicino all'origine delle arterie coronarie. (B), questo pannello è una sezione assiale più caudale, a livello di metà di-ventricolare. L'arteria principale di sinistra (LM) proviene dall'aorta più posteriorly prima ramificazione in arteria discendente anteriore sinistra (ragazzo) e arteria circonflessa di sinistra (LCx). Il ragazzo corre nel solco interventricolare anteriore. Il LCx corre nella scanalatura atrioventricolare sinistra attorno alla valvola mitrale. L'arteria coronaria di destra (RCA) proviene dall'aorta più anteriormente e corre nella scanalatura atrioventricolare di destra intorno alla valvola tricuspid. Clicca qui per visualizzare una versione più grande di questa figura.

Figure 2
Figura 2 : Individuare le aree sottili di calcificazione dell'arteria coronaria. Questo pannello mostra le regioni di interesse (ROI) sulla zona di calcificazione discutibile, l'aorta ascendente e lo sterno, per vedere la differenza nell'intensità del segnale come misurato dall'unità di Hounsfield (HU). L'area in questione durante la RCA non è la calcificazione dell'arteria coronaria e l'intensità di segnale massima è più coerenza con l'aorta ascendente, che è con lo sterno (caselle bianche). Clicca qui per visualizzare una versione più grande di questa figura.

Figure 3
Figura 3 : L'impatto di gating sulla visualizzazione di calcio coronario. Due pannelli superiori mostrano (A) un non-gated e (B) una gated cassa CT scansione sullo stesso paziente, dove la calcificazione in arteria coronaria di destra (RCA) è ancora visualizzata. I due pannelli inferiori mostrano (C) una gated e (D) una gated cassa CT scan su un paziente diverso mostrando il movimento cardiaco oscurando la calcificazione coronaria delicata nell'arteria circonflessa sinistra prossimale (freccia bianca). Clicca qui per visualizzare una versione più grande di questa figura.

Figure 4
Figura 4 : Diversi gradi di calcificazione coronaria. Questi pannelli mostrano immagini di cassa CT senza contrasto assiali di diversi pazienti che mostrano (A) nessuna calcificazione, (B) lieve calcificazione, calcificazione moderata (C), (D) e calcificazione severa di discesa anteriore di sinistra dell'arteria. Clicca qui per visualizzare una versione più grande di questa figura.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Discussion

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

L'identificazione di CAC è uno strumento prognostico estremamente potente con un corpo crescente di letteratura che sostiene il suo utilizzo in diversi scenari clinici. La maggior parte della letteratura è concentrata in gated cardiache esplorazioni di CT per l'identificazione di CAC, ma c'è prova robusta di entrambi la correlazione di CAC sulle esplorazioni di CT non-gated, come pure la capacità prognostica di questa individuazione. Dato l'utilizzo di esplorazione di CT in Stati Uniti, come pure le preoccupazioni crescenti circa l'esposizione a radiazioni, la capacità di estrarre informazioni di CAC da esplorazioni di CT già acquisite sembra offrire valore aggiunto (vale a dire, una migliore qualità al minimo per Nessun costo aggiuntivo). Questo continuerà ad essere importante in ambiente sanitario in continua evoluzione. Per effettuare questa operazione chiaramente e in modo affidabile, approcci standardizzati per identificare CAC sulle esplorazioni di CT non-gated sono necessari, da una prospettiva di ricerca ma anche per la traduzione all'applicazione clinica.

Ottimizzare l'identificazione di sequenza e l'esecuzione di un accurato finestra/livellamento della scala di grigi sono le fasi più critiche della metodologia descritta. Mantenere un spessore di taglio ottimale, l'esposizione a radiazioni (kV e mAs) e post-elaborazione per imitare la ben-convalidato gated cardiache esplorazioni di CT permette la migliore correlazione. Quando possibile, gli studi che mantengono una fetta di 2-3 mm di spessore e 120 kV sono ideali per consentire l'identificazione ottima di CAC17. Dato che l'obiettivo della metodologia consiste nell'identificare CAC in molti diversi tipi di protocolli di CT, la finestra appropriata e livellamento è essenziale, soprattutto negli studi che non sono stati acquistati utilizzando i protocolli di cui sopra. Abbassamento kV è importante per ridurre l'esposizione a radiazioni a scapito di segnale-rumore. L'impatto di kV su finestra e livellamento dipende se si tratta di uno studio di contrasto o non. Più alta la concentrazione di contrasto nelle arterie coronarie, maggiore è il livello e la più grande finestra dovrà essere. Questo effetto è aumentato quando viene somministrato kV inferiore. Dato che i protocolli di habitus e ricostruzione del corpo possono influenzare questo, regolazioni fini saranno probabilmente necessario essere fatta caso per caso. Come un coerente di riferimento, la finestra ottima e livellamento è uno che fa dell'epicardio grasso apparire grigio scuro al nero, morbido tessuto grigio e il grigio molto chiaro del calcio al bianco.

Dopo un'identificazione di sequenza ottimale e finestra appropriata e livellamento, la fase successiva che garantisce lo stato attivo è differenziazione CAC da altre fonti della calcificazione in siluetta cardiaca. Questo può essere difficile negli studi con un artefatto movimento cardiaco e respiratorio significativo. L'uso di multi-planari ricostruzione può aiutare ad per identificare CAC (di solito visto entro il grasso dell'epicardio) contro calcificazione anulare (visto nel miocardio stesso), la calcificazione pericardica (visto di fuori il grasso dell'epicardio) e radice aortica / calcificazione della valvola aortica (vista nella parete aortica). In rare occasioni, un artefatto movimento cardiaco e respiratorio severo degrada l'immagine sufficientemente per impedire la differenziazione, e questi studi devono essere rimosso da qualsiasi analisi.

Data la varianza nei pazienti, così come nelle tecniche di acquisizione, c'è sempre la necessità di risolvere i problemi potenziali. Oltre alle modifiche di paziente-specifici nella finestra e livello, esistono potenziali problemi con l'identificazione di zone sottili della calcificazione e discriminare tra calcificazione coronarica e non coronarica calcificazione. Sottili zone di calcificazione possono essere difficile da individuare, soprattutto con studi contrapporre-aumentata. Utilizzo di area di strumenti di interesse su qualsiasi software di post-elaborazione di immagini può aiutare a confrontare HU in zone di calcificazione HU nelle aree di contrasto, così come HU in altre zone di calcificazione (quale l'osso). Aree sottili della calcificazione coronaria sono probabili avere simili HU come osso e generalmente devono essere superiore a HU delle zone di contrasto. Multi-planari ricostruzione consente di distinguere la calcificazione coronaria (vista nelle arterie coronarie dell'epicardio che siedono nel grasso dell'epicardio) da altre fonti della calcificazione in siluetta cardiaca. Calcificazione anulare mitrale, calcificazione della parete aortica e la calcificazione pericardica possono essere visti indipendente di calcificazione dell'arteria coronaria. Data la loro posizione nell'anulus della valvola mitrale, la parete aortica e nel pericardio, rispettivamente, l'uso di multi-planari ricostruzione può aiutare a differenziare attendibilmente questi da calcificazione dell'arteria coronaria.

Dato che il valore prognostico negativo di CAC è la sua risorsa più potente, la semplice presenza o assenza di CAC fornisce un valore significativo nella valutazione del rischio cardiovascolare. Questa metodologia proposta consentono un approccio standardizzato per questo. Esso inoltre consentono l'identificazione del singolo-vaso contro multi-vaso CAD, che in CT gated analizza inoltre è stato indicato per avere importanza prognostica. Tuttavia, questo protocollo limita la quantificazione di CAC, in gran parte dovuto le preoccupazioni circa inter- e intra-osservatore riproducibilità, soprattutto tra i lettori meno esperti. Le esplorazioni di CT cardiache dedicate permettono di più convalidato quantificazione e può contribuire a fornire un modello di rischio a più livelli per gli eventi cardiovascolari in base al Punteggio di Agatston. Tuttavia, questo richiede esplorazioni di CT cardiache dedicate, le competenze locali e software di post-elaborazione dedicato, con la sua esposizione associati costi e radiazione. Che richiedono le esplorazioni di CT cardiache gated richiede anche un'analisi prospettica per la maggior parte delle condizioni, e l'applicazione di CAC in alcune patologie degli Stati non può essere convalidata abbastanza per giustificare questo. Inoltre, nel modello corrente sanitaria con la sua enfasi sul valore, la capacità di identificare CAC sulle esplorazioni di CT già acquisite ha significativo appeal per traduzione clinica. Speriamo che questa metodologia per l'identificazione di CAC in non-gated le esplorazioni di CT consente tale ricerca riproducibile, valore aggiunto e applicazioni cliniche. Future applicazioni di questa tecnica includono la creazione di software di rilevamento CAC semi-automatizzato, pure così come i moduli di formazione per i medici di essere in grado di integrare nella loro pratica4.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Disclosures

Gli autori non hanno nulla a rivelare.

Acknowledgments

Questo lavoro è stato supportato dal National Institutes of Health [1TL1TR001997-01, 2016-2017].

Materials

Name Company Catalog Number Comments
Microsoft Windows Server 2012 R2 Standard PowerEdge R730 8F8KFB2 Server specifications for post-processing software: Intel(R) Xeon(R) CPU E5-2609 v3 @ 1.90GHz Intel(R) Xeon®CPU E5-2609 v3 @ 1.90GHz
Intuition Terarecon 4.4.12.xxx Post-processing software
McKesson Radiology Viewing Station McKesson Station Lite Version 1.0.0.182 IP version 8.0.31.0
Computer Desktop and Monitor: Optiplex 9030 AIO Dell Optiplex 9030 AIO Processor: Intel  Core i5-4590S CPU @ 3.00 GHz, 3001Mhz, 4 Cores, 4 Logical Processors

DOWNLOAD MATERIALS LIST

References

  1. Douglas, P., et al. Outcomes of anatomical versus function testing for coronary artery disease. The New England Journal of Medicine. 372, (14), 1291-1300 (2015).
  2. Detrano, R., et al. Coronary calcium as a predictor of coronary events in four racial or ethnic groups. The New England Journal of Medicine. 358, 1336-1345 (2008).
  3. Sarma, A., et al. Radiation and chest CT scan examinations: what do we know. CHEST. 142, 750-760 (2012).
  4. Winkler, M. A., et al. Identification of coronary artery calcification and diagnosis of coronary artery disease by abdominal CT: A resident education continuous quality improvement project. Academic Radiology. 22, (6), 704-707 (2015).
  5. Budoff, M. J., et al. Coronary artery and thoracic calcium on noncontrast thoracic CT scans: comparison of ungated and gated examinations in patients from the COPD Gene cohort. Journal of Cardiovascular Computed Tomography. 5, 113-118 (2011).
  6. Einstein, A. J., et al. Agreement of visual estimation of coronary artery calcium from low-dose CT attenuation correction scans in hybrid PET/ CT and SPECT/CT with standard Agatston score. JACC: Journal of the American College of Cardiology. 56, 1914-1921 (2010).
  7. Kim, S. M., et al. Coronary calcium screening using low-dose lung cancer screening: effectiveness of MDCT with retrospective reconstruction. AJR. American Journal of Roentgenology. 190, 917-922 (2008).
  8. Kirsch, J., et al. Detection of coronary calcium during standard chest computed tomography correlates with multi-detector computed tomography coronary artery calcium score. The International Journal of Cardiovascular Imaging. 28, 1249-1256 (2012).
  9. Wu, M. T., et al. Coronary arterial calcification on low-dose ungated MDCT for lung cancer screening: concordance study with dedicated cardiac CT. AJR. American Journal of Roentgenology. 190, 923-928 (2008).
  10. Xie, X., et al. Validation and prognosis of coronary artery calcium scoring in non-triggered thoracic computed tomography: systematic review and meta-analysis. Circulation: Cardiovascular Imaging. 6, 514-521 (2013).
  11. Itani, Y., et al. Coronary artery calcification detected by a mobile helical computed tomography unit and future cardiovascular death: 4-year follow-up of 6120 asymptomatic Japanese. Heart and Vessels. 19, 161-163 (2004).
  12. Hughes-Austin, J. M., et al. Relationship of coronary calcium on standard chest CT scans with mortality. JACC: Cardiovascular Imaging. 9, 152-159 (2016).
  13. Shemesh, J., et al. Ordinal scoring of coronary artery calcifications on low-dose CT scans of the chest is predictive of death from cardiovascular disease. Radiology. 257, 541-548 (2010).
  14. Sarwar, A., et al. Diagnostic and prognostic value of absence of coronary artery calcification. JACC: Cardiovascular Imaging. 2, 675-688 (2009).
  15. Gupta, V. A., et al. Coronary artery calcification predicts cardiovascular complications after sepsis. Journal of Critical Care. 44, 261-266 (2017).
  16. Takx, R. A., et al. Automated coronary artery calcification scoring in non-gated chest CT: agreement and reliability. PLoS One. 9, (3), 91239 (2014).
  17. Hecht, H. S., et al. 2016 SCCT/STR guidelines for coronary artery calcium scoring of noncontrast noncardiac chest CT scans: A report of the Society of Cardiovascular Computed Tomography and Society of Thoracic Radiology. Journal of Cardiovascular Computed Tomography. 11, (1), 74-84 (2016).
  18. Erbel, R., et al. Progression of coronary artery calcification seems to be inevitable, but predictable - results of the Heinz Nixdorf recall (HNR) study. European Heart Journal. 35, (42), 2960-2971 (2014).
  19. Blaha, M. J., et al. Improving the CAC score by addition of regional measures of calcium distribution. JACC: Cardiovascular Imaging. 9, 1407-1416 (2016).
Identificazione di calcificazione dell'arteria coronaria su Non-gated scansioni con tomografia computerizzata
Play Video
PDF DOI DOWNLOAD MATERIALS LIST

Cite this Article

Gupta, V. A., Leung, S. W., Winkler, M. A., Sorrell, V. L. Identifying Coronary Artery Calcification on Non-gated Computed Tomography Scans. J. Vis. Exp. (138), e57918, doi:10.3791/57918 (2018).More

Gupta, V. A., Leung, S. W., Winkler, M. A., Sorrell, V. L. Identifying Coronary Artery Calcification on Non-gated Computed Tomography Scans. J. Vis. Exp. (138), e57918, doi:10.3791/57918 (2018).

Less
Copy Citation Download Citation Reprints and Permissions
View Video

Get cutting-edge science videos from JoVE sent straight to your inbox every month.

Waiting X
simple hit counter