Login processing...

Trial ends in Request Full Access Tell Your Colleague About Jove

Behavior

Metodi di vibrazione di tutto il corpo con i superstiti di poliomelite

doi: 10.3791/58449 Published: October 17, 2018

Summary

L'obiettivo di questo articolo è quello di evidenziare i punti di forza, limitazioni e applicazioni del metodo utilizzato con vibrazioni trasmesse al corpo intero su superstiti di poliomelite con e senza sindrome di alberino-poliomelite come fattibile e sicura forma di esercizio il carico.

Abstract

Lo scopo dello studio originale era di esaminare l'utilizzo di vibrazioni trasmesse al corpo intero (WBV) su superstiti di poliomelite con e senza sindrome di alberino-poliomelite come una forma di esercizio il carico. L'obiettivo di questo articolo è quello di evidenziare i punti di forza, limitazioni e applicazioni del metodo utilizzato. Quindici i partecipanti hanno completato due blocchi di intervento con un periodo di interruzione fra i blocchi. Ogni blocco ha consistito di due volte una settimana (quattro settimane) WBV gli interventi, passando da 10 a 20 minuti per sessione. Intensità bassa (picco cilindrata 4,53 mm, frequenza 24Hz, g-force 2,21) e maggiore intensità (picco cilindrata 8,82 mm, frequenza 35 Hz, g-force 2.76) sono stati usati blocchi di WBV. Severità di dolore è migliorato significativamente in entrambi i gruppi dopo la vibrazione più elevata intensità. Velocità di deambulazione sensibilmente migliorato nel gruppo che hanno partecipato ad alta intensità intervento prima. Gli eventi avversi non correlate a studio si è verificato. Anche se questa popolazione può essere a rischio di sviluppare la debolezza relativa a un uso eccessivo del muscolo, affaticamento o dolore da eccessiva attività fisica o esercizio, i livelli di intensità di vibrazione utilizzati non hanno causato la debolezza di muscolo significativo, dolore, stanchezza o sonno dispersioni. Di conseguenza, WBV sembra fornire un metodo sicuro di esercizio per questa popolazione il carico. Limitazioni incluse la mancanza di misura di riflessi, attività muscolare, o circolazione, la difficoltà nel reclutamento di partecipante e insufficiente forza di alcuni partecipanti a stare nella posizione consigliata. Punti di forza incluso un protocollo standard, Cassetta di sicuro con monitoraggio intenzionale dei sintomi e l'eterogeneità dei partecipanti nella loro capacità fisiche. Un'applicazione dei metodi è l'uso di WBV per ridurre le barriere associate andando ad un impianto di peso che porta esercizio per gli interventi di più lungo termine e benefici per patologie quali l'osteoporosi, specialmente per gli adulti di invecchiamento con mobilità Difficoltà a causa di paralisi o debolezza. Metodo proposto può servire come punto di partenza in futuro studi.

Introduction

Vibrazioni trasmesse al corpo intero (WBV) è segnalato per dare vantaggi simili a esercizio abituale negli adulti, coloro che sono normali o con condizioni mediche. Una piattaforma di vibrazione fornisce movimento motorizzato, oscillatorio a tutto il corpo mentre la persona si leva in piedi su di esso. Miglioramenti nel dolore1,2, forza3,4, equilibrio5,6,7, osso densità4,6,8, 9e flessibilità5 sono stati segnalati. A del Pozo-Cruz et al.' s10 rassegna sistematica di WBV studi con persone con malattie neurologiche, frequenze di vibrazione ha variate da 2 a 50 Hz, ampiezza da 0 a 14 mm, 1 e 11 attacchi con 1 – 3 min di riposo tra periodi, totale tempo di vibrazione per ogni sequenza di 0,5 a 15 min e il numero di sessioni da 1 a 240. WBV acuti effetti significativi sono stati veduti in prove di equilibrio funzionale e forza isometrica del quadricipite in persone con sclerosi multipla, controllo posturale e movimento oggetti sulla Unified Parkinson malattia scala di valutazione (UPDRS) nelle persone con malattia di Parkinson , e forza isometrica ed eccentrica del quadricipite in persone post-ictus. Il solo cambiamento significativo che durò per tutto il periodo di follow-up era in UPDRS in persone con malattia di Parkinson. I recensori ha riferito che ci sono pochi studi metodologici di alta qualità disponibili per la revisione e la scarsa consistenza dei dati tra studi10. Uno studio pilota con adulti con lesioni croniche del midollo spinale incompleta hanno mostrato significativamente più veloce a piedi velocità e miglioramento in vari andatura parametri11. Tuttavia, un piccolo studio con i superstiti di poliomelite è stato interrotto a causa di analisi di dati preliminari non mostrano un miglioramento significativo a pochi passi di velocità e forza12.

A causa delle grandi variazioni di frequenze e grandezze utilizzate negli studi di intervento di WBV in popolazioni neurologico10, gli studi che riferiscono gli effetti delle WBV con densità minerale ossea in donne in post-menopausa4,6 ,8,9, anziani adulti6,13,14e persone con fibromialgia15 sono state esaminate a causa della maggior parte della popolazione dello studio corrente dei superstiti di poliomelite essendo di simile età, problemi a partecipare a esercizi di cuscinetto di peso tradizionale e avendo problemi con il dolore e la fatica. In questi studi, frequenze di vibrazione di 10-40 Hz (la maggior parte in gamma da 30 a 35 Hz), con 1-8 mm di ampiezza, e le forze g variabile erano usato4,6,8,9,10 , 13 , 14 , 15. nel 2010, Rauch et al. 16 pubblicato un manoscritto che descrive la necessità per la standardizzazione e consigli per WBV studi reporting.

Superstiti di poliomelite, con o senza sindrome di alberino-poliomelite (PPS), possono essere contestati nella loro determinazione dei metodi in cui esercitare in posizioni per mantenere la densità ossea del cuscinetto di peso o per altri scopi di benessere a causa della loro debolezza residua o altro sintomi della PPS. Esercizio è stato segnalato per potenzialmente eccessivamente i muscoli già abusati di fatica e peggiorare i sintomi di dolore, l'affaticamento e debolezza maggiore17,18. Pochi studi con campioni di piccole dimensioni hanno dimostrato esercizio per essere sicuro e benefico in questa popolazione19,20,21,22,23,24.

L'obiettivo dello studio condotto in precedenza era di esaminare l'uso di WBV su superstiti di poliomelite, con e senza PPS, come una forma di esercizio il carico possibile e sicura. Un solo studio pubblicato previo aveva rivolti all'uso di WBV in persone con PPS. La popolazione di alberino-poliomelita ha problemi unici di debolezza muscolare cronica o paralisi e coinvolgimento articolare che urta la loro capacità di partecipare a peso che porta esercizio; Pertanto, un studio di fattibilità di limitata efficacia esplorativa è stato determinato per essere necessari25. In questo articolo amplia e viene illustrato il metodo utilizzato nel studio precedentemente pubblicato26. Lo scopo di questo articolo è di evidenziare i punti di forza, limitazioni e applicazioni del metodo utilizzato in quello studio.

Protocol

Il protocollo viene descritto in questo articolo segue il protocollo utilizzato in precedentemente pubblicati studi che rispettati gli standard etici per la ricerca umana dell'Università di Baylor College of Medicine di Houston e l'interno tavole di recensione di Texas. donna Texas, Stati Uniti d'America,26.

1. partecipante Screening e preparazione di studio

  1. Schermo di tutti i partecipanti per i criteri di inclusione ed esclusione per telefono e poi chiedere loro nuovamente su questi criteri mentre in persona durante il processo di consenso informato approvato.
    1. Chiedete ai partecipanti della loro storia di polio e se sono stati diagnosticati con PPS.
    2. Chiedere se i partecipanti hanno qualche preoccupazione per essere in grado di sopportare il peso attraverso le loro estremità inferiore (LEs) almeno 20 min in brevi periodi di tempo.
  2. Rivedere i criteri di esclusione comunemente segnalati nella letteratura e nel studio precedentemente pubblicato26 per appropriatezza per uno studio futuro.
    Nota: Criteri di esclusione tipici sono il peso corporeo più di 227 kg (piattaforma di vibrazione massima), attuale patologia come il cancro, infezione, ferita, frattura, trombosi/embolia, epilessia, emicrania grave, condizioni gravi di vestibolare, discopatie, spondilolisi o dispositivi impiantati, fissatori metallici o giunti.
    1. Controllare il limite di peso la pedana selezionato o disponibile e pesare i partecipanti in persona se appaiono nei pressi di quel peso corporeo massimo.
      Nota: Una tipica bilancia pesapersone non può misurare pesi abbastanza alto. Molte pedane vibranti hanno limiti di peso di 227 kg o 500 libbre.
  3. Determinare i criteri di inclusione che saranno specifico per la popolazione target e clinici o regolazione del laboratorio. Se un medico non è il team di studio, è necessario considerare che richiedono ai partecipanti di chiedere l'approvazione medica dal loro medico personale, per ragioni simili a qualcuno partire un nuovo programma di esercizio.
    Nota: Nel studio precedentemente segnalati26, i partecipanti erano i superstiti di poliomelite, con o senza PPS, 40 – 85 anni di età, di lingua inglesi e in grado di orso attraverso loro LEs di peso fino a 20 min. si noti che la capacità di camminare non era un criterio di inclusione .
  4. Documentare i motivi perché gli individui non sono d'accordo a partecipare allo studio e perché si ritirano, in questo caso. Determinare se i prelievi devono essere riportate per il Comitato di revisione interna dell'istituzione o dell'impianto.
  5. Spiegate ai partecipanti che cosa è il disegno sperimentale (in termini laici), cosa aspettarsi in termini di impegno di tempo per sessione, il numero di sessioni e quante settimane o mesi lo studio sarà l'ultima.
  6. Spiegare ai partecipanti che essi potranno essere in piedi o peso cuscinetto sulla pedana per parecchi periodi brevi per ogni sessione e che cosa la vibrazione si sentirà come.
    1. Visualizza i partecipanti sulla pedana. Se i partecipanti sembrano titubanti durante il processo di consenso informato e della linea di base test, offerta attivare la piattaforma per mostrare ai partecipanti come funziona. Informarsi se lui o lei vuole provare brevemente prima di iniziare l'intervento nella sessione successiva.

2. sperimentale Design

  1. Utilizzare l'assegnazione casuale ai gruppi, se possibile. Se uno studio controllato randomizzato è selezionato, prendere in considerazione l'offerta di un intervento di avvio ritardato per il gruppo di controllo evitare la delusione o logoramento a causa della mancanza di interesse.
    Nota: Lo studio precedentemente condotto utilizzato un disegno sperimentale del cross-over di ordine casuale con due settimane per un periodo di interruzione e un periodo di due settimane di seguito; Pertanto, tutti i partecipanti hanno ricevuto lo stesso dosaggio o quantità di intervento di vibrazione con trattamento blocco ordine randomizzato (bassa intensità prima/alta intensità secondo o ad alta intensità prima/bassa intensità secondo). Nessun gruppo di controllo era usato dovuto attesi piccolo campione taglia26.
  2. Se i partecipanti utilizzeranno qualsiasi tipo di registro scritto per i sintomi quali crampi o attività livelli, è possibile fornire il log per loro in carta o in versione elettronica, basata su di loro preferenza. Richiesta loro registro ogni settimana per aiutarli a tenere il passo con la loro documentazione e per evitare problemi di polarizzazione di richiamo.
  3. Costruire in un periodo di follow-up con la prova di ripetizione nel disegno dello studio per vedere se eventuali modifiche persistono.
  4. Essere disponibile via e-mail o telefono per domande o dubbi che possono sorgere durante il periodo di studio.

3. WBV interventi

  1. Programma delle sessioni con almeno un giorno fuori tra le sessioni, due o tre volte alla settimana per evitare indebita indolenzimento muscolari o affaticamento.
    1. Selezionare il numero di settimane di intervento basato su letteratura corrente e le misure di risultato selezionate.
      Nota: Poiché il precedente studio era uno studio di fattibilità, due blocchi di quattro settimane di intervento con ordine di trattamento randomizzato sono stati utilizzati per determinare se la WBV sarebbe un metodo sicuro e ben tollerato per raggiungere il peso che porta esercizio26. Aumenti nella densità minerale ossea richiederanno mesi, considerando che altri guadagni possono verificarsi immediatamente o in giorni o settimane.
  2. Istruire i partecipanti a stare sulla piattaforma WBV con le ginocchia leggermente piegate e il peso uniformemente distribuito tra loro due LEs come possibile27,28. Permettere ai partecipanti di sostenere se stessi e con le braccia, come necessario, per l'equilibrio durante la vibrazione e quando fare un passo su e giù dalla piattaforma.
  3. Se la persona non è in grado di stare affatto o riposare abbastanza lungo, permettere lui o lei per sedersi in una sedia o sedia a rotelle, con i piedi sulla piattaforma, gli avambracci che riposa sulle cosce, sporgendosi in avanti per raggiungere lo stesso peso del cuscinetto attraverso la parte inferiore del corpo come possibile , mantenendo i piedi sulla piattaforma.
    1. Se la sedia a rotelle motorizzata ha un ascensore di sedile, sollevare il sedile più in alto possibile.
    2. Se la persona sarà seduto in una sedia standard, chiedere a lui o lei per sedersi su alcuni piegati coperte o cuscini per rialzare i fianchi in una posizione più alta.
      Nota: Il più vicino al LEs è in posizione eretta, il cuscinetto di peso più si verificherà attraverso il LEs per migliorare stimolo di vibrazione nel corpo.
  4. Chiedere ai partecipanti di togliere le scarpe e LE ortesi (parentesi graffe) e indossare i calzini (per la pulizia) durante la vibrazione. Offerta calzini con gomma battistrada su di loro se la persona non indossa calze o è preoccupata di stare in piedi o calpestare il pavimento di piastrelle del laboratorio.
    1. Spiegate ai partecipanti che i calzini solo sui loro piedi rafforzerà la loro stimolazione del nervo ai loro muscoli, midollo spinale e nel cervello per efficacia di picco.
    2. Spiegate ai partecipanti che le ortesi devono essere rimossi perché la vibrazione può causare lo sfregamento tra l'ortesi e la loro pelle, mettendoli al rischio per la ripartizione di pelle. Informare i partecipanti che può anche causare hardware allentamento dei componenti metallici delle parentesi graffe.
  5. Incoraggiare ogni persona a muoversi nel suo allineamento ottimale.
    Nota: Per le persone con debolezza significativa LE su uno o entrambi i lati, non siano in grado di stare con le ginocchia flesse, soprattutto senza loro ortesi o peso orso simmetricamente.
  6. Utilizzare un cuneo o polsino peso sotto il tallone per accogliere discrepanze lunghezza gamba o contratture plantarflexor, se necessario, per consentire il cuscinetto di peso attraverso tanto della superficie plantare del piede come possibile.
  7. Cominciare con dieci periodi di vibrazione 1 min, 1 min seduta periodi di riposo tra i periodi di vibrazione. Aumentare di dieci periodi di vibrazione di 2 min e non modificare i periodi di riposo se necessario o richiesto dal partecipante. Vedere la tabella 1 per una progressione di interventi tipici.
    1. Prendere i segni vitali della persona.
    2. Osservare questa persona che ha avuto la polio, come un bambino salire sulla piattaforma utilizzata per il protocollo di bassa intensità.
    3. Istruire la persona a stare con le ginocchia leggermente piegate, peso distribuito uniformemente tra due piedi come possibile.
    4. Dire alla persona che lui/lei può tenere sul manico se lui/lei ha bisogno di equilibrio, ma per tenerlo leggermente possibile.
    5. Informare la persona che lui/lei farà sentire la vibrazione nelle suole dei suoi piedi, che si irradia fino nel suo corpo.
    6. Chiedere alla persona se lui/lei è pronto per iniziare e quando lui/lei dice sì, accendere la macchina.
    7. Utilizzare un timer impostato per 1 min per la prima sessione se la piattaforma non è una scelta di tempo preimpostato.
    8. Dopo 1 minuto di vibrazione è terminata e chiedere alla persona a sedersi per 1 min di riposo, impostazione di un timer, che offre a rispondere a qualsiasi domanda lui/lei può avere.
    9. Dopo il riposo di 1 min, chiedere alla persona se lui/lei è pronta ad intensificare e riprendere la vibrazione. In tal caso, continuare per un totale di 10 ripetizioni di vibrazione.
    10. Se la persona non è pronta per continuare, chiedere perché e rendere più riposo, secondo le necessità. Il documento quanto tempo di riposo è necessaria, se diverso da quello il protocollo stabilito.
    11. Ripetere questa sequenza con il protocollo di intensità superiore, ma informare la persona che l'intensità è superiore, e lui/lei può sentire che più in alto si è sparso nel suo corpo.
      1. Al contrario, se utilizzando un protocollo a due intensità e la persona inizia con l'intervento di intensità superiore in primo luogo, mettere in guardia lui/lei che la seconda minore intensità sarà molto delicata rispetto a quello che lui/lei è usato per.
        Nota: La piattaforma utilizzata per vibrazione di intensità più alta effettivamente elevato un po' e gradualmente abbassata durante il tempo preimpostato. Come ha raggiunto la fine del tempo, tornando alla posizione di partenza, la vibrazione si intensifica, ne informa il partecipante che questo fenomeno si verifica in anticipo per evitare inutili preoccupazioni.
  8. Attrezzature e l'intensità WBV
    1. Usare un mezzo a vibrazione (spostamento verticale da picco a picco forza 2.76 8,82 mm, 35 Hz e g) di intensità più elevata per consentire effetti significativi. A seconda della popolazione mirata e misure di risultato selezionato, scegliere le impostazioni più o meno aggressive.
      Nota: Le studio precedentemente pubblicato26 utilizzato impostazioni nel tentativo di simulare che ha segnalato per gli studi di densità minerale ossea, pensando avanti per possibili futuri studi. La seconda piattaforma elencata nella Tabella di materiali è stata utilizzata per questa intensità. È una piattaforma di tipo commerciale che era disponibile nel laboratorio di ricerca dell'Università di Texas Woman. Le impostazioni utilizzate erano 35 Hz, "ampiezza bassa" e ora desiderata.
    2. Perché la vibrazione di bassa intensità (picco picco spostamento verticale 4,53 mm, 24 Hz, g Force 2,21) non ha causato cambiamenti significativi, non utilizzare questa intensità o meno a meno che la popolazione di studio mirati è molto fragile, timoroso, o entrambi. Quindi se i partecipanti sono in grado di tollerare questa intensità, gradualmente aumentare, per ogni persona.
      Nota: La prima piattaforma elencata nella Tabella di materiali è stata utilizzata per questa intensità. È stato acquistato per lo studio originale attraverso Post-Polio Health International. È un'unità progettata per uso domestico o personale. Esso è privo di manici, e un maniglione è stato installato sul muro di laboratorio per garantire la sicurezza. Questa piattaforma ha avuto un quadrante rotante, ed è stata selezionata l'impostazione più bassa. Un timer separato è stato utilizzato per on e off volte.
    3. Idealmente, selezionare una piattaforma di vibrazione che l'ampiezza e la frequenza può essere impostata indipendentemente per individualizzazione per le esigenze specifiche della popolazione dello studio. Vedi Tabella materiali per le pedane vibranti utilizzati in precedentemente segnalato studiare26.
      Nota: Entrambe le unità utilizzate per lo studio riferito avevano sincrono spostamento verticale durante la vibrazione. Alcune unità hanno asincrono spostamento verticale, ruotando sopra un centro; in questi, della base di appoggio più ampia la persona è [piedi più lontano dal centro], il più intenso le vibrazioni16.
    4. Utilizzare un accelerometro indipendente per determinare le forze di spostamento, frequenza e g da picco a picco.
      Nota: Produttore non possono fornire tutte le informazioni necessarie, ed è necessario per un accurato resoconto di metodi e attrezzature utilizzate16. Le forze G sopra riportate sono state misurate da un accelerometro elencato nella Tabella materiali.
    5. Quando si segnala l'ampiezza delle pedane vibranti, stare attenti con la terminologia a causa di incongruenze nella letteratura.
      Nota: L'ampiezza del termine deve essere utilizzato per il punto di equilibrio allo spostamento del picco. Sebbene lo spostamento del picco di termine è sinonimo di ampiezza da picco a picco, e questo valore sarà due volte quella di ampiezza tradizionale, l'uso dello spostamento del picco è preferito per evitare confusione16.

4. partecipante test

  1. Prendere la frequenza cardiaca e pressione sanguigna prima tutte le sessioni di test e di intervento, soprattutto se si lavora con persone con malattie neurologiche. Tenete a mente che l'ipertensione è considerata un "killer silenzioso" e che molte persone hanno questo problema e non è consapevole di esso o non riescono a prendere i farmaci prescritti per esso.
    1. Prendere segni vitali dei partecipanti ancora una volta, dopo almeno le prime sessioni per garantire la sicurezza e durante le sessioni se i partecipanti si verifichino sintomi che potrebbero indicare eccessivo sforzo o risposte anormali a vibrazione.
  2. Chiedere ai partecipanti di segnalare sforzo percepito con una scala standardizzata, dopo ogni sessione di intervento.
    Nota: Valutazione di Borg dello sforzo percepito [RPE] è ampiamente usato e ha proprietà psicometriche suono29.
  3. Per ridurre il bias test, avere un terapista fisico con licenza accecato ad intervento amministrare il risultato selezionato misure pre e post ogni blocco di intervento e alla fine del periodo di follow-up.
    Nota: Un doppio cieco studio con vibrazioni gli interventi saranno difficili da condurre perché i partecipanti saranno in grado di sentire la vibrazione.
  4. Selezionare misure di risultato valido e affidabile che affrontare più di un dominio (funzioni del corpo e struttura, attività e partecipazione) della classificazione internazionale del funzionamento, disabilità e salute (ICF) della popolazione mirata30.
    1. Quando disponibili, utilizzare le misure che hanno proprietà psicometriche del suono per la popolazione. Per le popolazioni meno comuni, utilizzare misure più generico o quelli che sono stati testati per popolazioni simili in qualche modo. Considerare l'utilizzo delle seguenti misure di esito per superstiti di poliomelite, anche se nessuno sono stati sviluppati appositamente per loro.
    2. Misura le prestazioni fisiche di andatura speed da 10 m a piedi prova (10mWT)31 e resistenza di andatura da 2 min a piedi prova32.
    3. Amministrare le indagini per determinare la severità di dolore e interferenze dal breve inventario di dolore (BPI)33,34, qualità del sonno di Pittsburgh Sleep Quality Index35e la fatica della scala di severità di affaticamento36 ,37.
    4. Misurare LE forza di prova manuale del muscolo e palmare dinamometria38,39,40.
    5. Fornire forme di registro o calendario per i partecipanti all'incidenza di crampi muscolari documento.
      Nota: Nessun misure di risultato sensoriale sono state selezionate nello studio precedentemente segnalato, dovuto al fatto che menomazioni sensoriali in superstiti di poliomelite si verificano solo in presenza di altre condizioni mediche o comorbidità. L'infezione di poliomelite originale colpite le cellule di corno anteriore del midollo spinale (motoneuroni) influire sulla funzione motoria, preservando la funzione sensitiva17,18.

Representative Results

Quindici dei 21 superstiti di poliomelite che acconsentito hanno terminato lo studio, con 14 di quelli terminano lo studio avendo PPS. Le sei persone che si è ritirato ha fatto per ragioni nonstudy (cinque questioni di lavoro e/o tempi, una preoccupazione medica). Vedere la tabella 2 per le caratteristiche demografiche dei26partecipanti.

Nessuna differenza significativa è stata trovata fra le caratteristiche demografiche e misure di pre-intervento risultato tra i due gruppi di trattamento utilizzando statistiche descrittive e test di Mann-Whitney U . Test di Mann-Whitney U sono stati condotti anche tra le condizioni di alta e bassa intensità su misure a pretest, dopo il test e follow-up per differenze di soggetto. All'interno di soggetto cambiamenti tra pretesti e posttests sono stati condotti dai test di Wilcoxon firmare-allinea e test di analisi della varianza di Friedman è stato utilizzato per studiare la variazione nel tempo da pretest attraverso follow-up a causa di cinque test sessioni per ridurre il rischio di commettere un tipo ho errore con più test di Wilcoxon firmare-allinea. Test non parametrici sono state condotte a causa della piccola dimensione del campione e la mancanza di normalità26,41. Severità di dolore come misurato da BPI è migliorato significativamente dopo l'intensità maggiore intervento WBV indipendentemente dall'ordine di trattamento (Z =-1.97, p = 0,049, Cohen d = 0.60), con interferenze di dolore BPI trend verso significativo miglioramento (Z =-1.92, p = 0,055, Cohen d = 0,81). Velocità significativamente migliorata dopo l'intervento di intensità maggiore, ma solo per il gruppo che ha partecipato nel blocco di intervento superiore in primo luogo, anche se entrambi i gruppi hanno avvertito entrambi intensità di vibrazione in blocchi di intervento di andatura (Z = -2,38, p = 0,017, Cohen d =-1.294). Vedere tabella 3 per i dati e risultati per il 10mWT e la severità di dolore BPI interferenza dolore BPI. Nessun cambiamento significativo si è verificato in altre misure di risultato e seguendo il protocollo di bassa intensità e non tutte le modifiche apportate sono state mantenute durante il periodo follow-up di due settimana26.

Gli eventi avversi non correlate a studio si è verificato. Anche se questa popolazione può essere a rischio di sviluppare la debolezza relativa a un uso eccessivo del muscolo, affaticamento o dolore da eccessiva attività fisica o esercizio, i livelli di intensità di vibrazione utilizzati non hanno causato la debolezza di muscolo significativo, dolore, stanchezza o sonno dispersioni26. I risultati rappresentativi dallo studio preliminare devono essere interpretati con cautela a causa della dimensione del campione di studio piccolo e l'ampia variabilità di debolezza muscolare, dolore, pochi modelli e altri problemi con cui i superstiti della polio presente.

1 ° giorno 2 ° giorno 3 ° giorno 4 ° giorno Giorni 5-8
1 WBV su 1 min 1,25 min 1,5 min 1,75 min 2 min
1 seduta resto fuori 1 min 1 min 1 min 1 min 1 min
WBV 2 su 1 min 1,25 min 1,5 min 1,75 min 2 min
2 seduta resto fuori 1 min 1 min 1 min 1 min 1 min
WBV 3 su 1 min 1,25 min 1,5 min 1,75 min 2 min
3 seduta resto fuori 1 min 1 min 1 min 1 min 1 min
4 WBV su 1 min 1,25 min 1,5 min 1,75 min 2 min
4 resto seduta fuori 1 min 1 min 1 min 1 min 1 min
5 WBV su 1 min 1,25 min 1,5 min 1,75 min 2 min
5 seduta resto fuori 1 min 1 min 1 min 1 min 1 min
6 WBV su 1 min 1,25 min 1,5 min 1,75 min 2 min
6 seduta resto fuori 1 min 1 min 1 min 1 min 1 min
7 WBV su 1 min 1,25 min 1,5 min 1,75 min 2 min
7 seduta resto fuori 1 min 1 min 1 min 1 min 1 min
8 WBV su 1 min 1,25 min 1,5 min 1,75 min 2 min
8 seduta resto fuori 1 min 1 min 1 min 1 min 1 min
9 WBV su 1 min 1,25 min 1,5 min 1,75 min 2 min
9 seduta resto fuori 1 min 1 min 1 min 1 min 1 min
10 WBV su 1 min 1,25 min 1,5 min 1,75 min 2 min
Tempo totale su 10 min min 12,5 15 min 17,5 min 20 min

Tabella 1: Protocollo WBV pianificata, supponendo che nessun problema tollerando intervento o eventi avversi.

Campione totale Completamento
Partecipanti
(N = 19 *) (N = 15)
Età (anni, media & SD) 63,53 SD 8,32 63.80 SD 9,40
Età insorgenza della polio (anni, media e SD) 3,55 SD 4,03 3.70 SD 4.80
Diagnosi PPS (sì/no) 18/1 14/1
Genere (maschio/femmina) 8/11 6/9
Razza/etnia
Afro-americano/Black 2 (1 miscelati) 1
Asian/Pacific islander 1 1
Ispanico/Latino 2 2
Nativi americani 1 (miscelata) 0
Bianco 13 11
Stato a piedi
A tempo pieno 12 11
Part-time 6 3
Non in grado di camminare 1 1
Uso di ortesi
Nessuno 13 9
AFOs 1 o bilaterali 3 3
KAFOs 1 o bilaterali 2 2
Non applicabile 1 1
Uso di dispositivi di assistenza
Nessuno 12 8
1 o bilaterali canes/walking bastoncini 5 5
Stampelle canadese bilaterale 1 1
Non applicabile 1 1
Condizione di funzionamento
A tempo pieno 6 5
Part-time 4 2
Ritirato 9 8
* 2 femmine si è ritirato da 21 originale che ha acconsentito, prima della raccolta dei dati.
AFO: Caviglia piede ortesi
KAFO: Ginocchio caviglia piede ortesi
Tabella per volta e utilizzati con il permesso dall'articolo originale: Copyright © 2018, Taylor & Francis Group,
Pratica e teoria di fisioterapia, Da Silva C.P., et al. 26

Tabella 2: Caratteristiche demografiche dei partecipanti.

Misura Gruppo di lo-Hi Gruppo di Hi-Lo Tra le differenze soggetto partire All'interno le differenze soggetto p (dz & eta al quadrato)
n = 6 n = 9
Dire (Mdn) & SD Dire (Mdn) & SD
Min-Max Min-Max
10mWT (m/s)
Pre-Ciao 1.32(1.07) SD 0,51 1.11(1.03) SD 0.39 0.346(0.46)
0,86-2.11 0,69-1.82
Post-Ciao 1.24(1.09) SD 0,49 1.27(1.17) SD 0,47 0.698(0.06) 0.087(0.52)
0.76-1.96 0,82-2.08
Interferenza di BPI
Pre-Ciao 3.14(2.50) SD 3.14 3.62(3.57) SD 2.50 0.796(0.17)
0.29-7.57 0.00-7.57
Post-Ciao 2.26(.00) SD 3.09 2.39(2.57) SD 2,40 0.862(0.05) 0.055(0.81)
0.00-5,86 0.00-5.14
Gravità BPI
Pre-Ciao 3.29(2.75) SD 2,57 3.44(3.50) SD 1,74 0.795(0.07)
0.75-7.25 0.00-5.50
Post-Ciao 2.68(0.13) SD 3.63 2.61(2.50) SD 2.65 0.674(0.02) 0.049*(0.60)
0.00-7.25 0.00-5,75
* Significativa differenza
Gruppo di lo-Hi: basso intervento di prima, più alta intensità di intensità d'intervento secondo
Hi-Lo gruppo: intervento di maggiore intensità bassa in primo luogo, intervento di intensità secondo
Ciao: Maggiore intensità intervento
Tabella per volta e utilizzati con il permesso dall'articolo originale: Copyright © 2018, Taylor & Francis Group,
Physiother teoria Pract, Da Silva C.P., et al. 26

Tabella 3: Risultati dal rappresentante da misure di risultato.

Discussion

Due intensità di vibrazione differenti sono stati studiati a causa di esperienza clinica dell'autore a lavorare con i superstiti di poliomelite e sentendo le loro relazioni di debolezza muscolare, dolore, fatica e altri sintomi della PPS. Poca prova è presente nella letteratura relazionata al peso sicuro, efficace, i parametri di esercizio del cuscinetto per persone con PPS, e solo uno studio12 è stato pubblicato prima dell'attuale studio26 con WBV e superstiti di poliomelite. Ad oggi, solo due articoli pubblicati hanno studiato l'uso di WBV con superstiti di poliomelite, ed entrambi usati le piattaforme con oscillazioni verticali sincrono12,26. Pertanto, nessuna letteratura scientifica esiste riconducibili all'uso di asincrono verticale (rotatorie) o vibrazioni orizzontali in questa popolazione.

Questo autore era preoccupato per il peggioramento dei loro sintomi possibilmente durante i protocolli WBV, quindi selezionando uno intensità abbastanza tipico di quello segnalato negli studi di densità dell'osso e una molto più bassa, nel caso in cui i partecipanti avrebbero difficoltà tollerare quello superiore. L'autore era vigile durante ogni sessione di vibrazione e regolarmente chiesto se emersi nuovi sintomi o quelli tipici peggiorarono all'inizio della sessione successiva. Gruppo di mezzi di RPE dopo sessioni di intensità superiore era 9.4-9,8, o "molto leggero", anche se la gamma estesa da "nessuno sforzo" a "estremamente difficile". Nonostante significativi cambiamenti si sono presentati solo per severità di dolore in entrambi i gruppi, sopravvissuti alla polio e quelli che forniscono la cura per loro può essere incoraggiato tale andatura resistenza, forza muscolare e sintomi tipici di PPS di affaticamento, disturbi del sonno e del muscolo crampi non ha significativamente peggiorato durante la partecipazione nei protocolli. Di conseguenza, un punto di forza dei metodi presentati include l'uso di un protocollo standard con monitoraggio intenzionale dei sintomi da un fornitore di assistenza sanitaria coerenza ben informato sulla loro condizione. Perché si è verificato nessun miglioramento significativo con il protocollo di bassa intensità, questa intensità o meno forse potrebbe essere considerato per uso in un intervento di sham in un futuro randomizzato controllato studio.

Anche se la conoscenza degli effetti di WBV con i superstiti di poliomelite è limitata, possono esistere alcuni passaggi critici. A causa della loro personalità tipica di "tipo A", duro lavoro e desideroso-to-please, uno deve chiedere loro domande specifiche e dare loro esplicita autorizzazione a voce preoccupazioni o problemi potenziali, quali muscolo o disagio Unito, eccessivo affaticamento muscolare, o senso di equilibrio peggiorata, che può insorgere durante il periodo di intervento. Allo stesso modo, limitando la WBV totale (frequenza e intensità) dosaggio16 per ogni sessione a non più di 20 min (in periodi di uno o due minuti con pause forzate) e pianificazione delle sessioni con almeno un giorno fuori in mezzo può contribuire a ridurre il rischio di correlate a un uso eccessivo del muscolo affaticamento, dolore e crampi17,18.

I meccanismi dietro come WBV colpisce sistema neurofisiologico di una persona è capita male. La letteratura non è segnalata come modifiche a causa di WBV in Hoffman, elasticizzato, e tonico vibratorio riflessi di superstiti di poliomelite che dispongono di un pool di motoneuroni alfa impoverito a causa della distruzione di malattia iniziale sono incastrati42,43, 44,45,46,47. Cambiamenti circolatori segnalati42, oltre alle relazioni delle vibrazioni diminuendo indolenzimento muscolare a insorgenza ritardata dopo esercizio48, può migliorare i muscoli più deboli dei superstiti di poliomelite di lavorare a livelli sicuri per più lunghi periodi di tempo durante attività funzionali, come camminare. Una limitazione del metodo presentato in questo articolo è quello misura di riflessi, attività muscolare, e la circolazione non si è verificato.

Una seconda limitazione del metodo può essere che e ' stato testato su un piccolo gruppo di sopravvissuti alla polio. Assunzione di persone di venire a un laboratorio di ricerca di università nel Texas Medical Center due volte a settimana per tre mesi è stato impegnativo a causa del tempo, energia e costi di trasporto del pendolarismo all'interno di una grande città metropolitana. Tuttavia, una quantità notevole di partecipante diversità nella mobilità fisica ha esistito in 15 individui che hanno completato la studio precedentemente segnalati26, che potrebbe essere considerato un punto di forza. Come si vede nella tabella 2, hanno spaziato dal non essere in grado di camminare a tutti, per raggiungere a piedi "5%" di locomozione totale, cammina a tempo pieno e non si utilizza dispositivi a tutti di che utilizza una coppia di ginocchio caviglia piede ortesi con le stampelle. Tutti i partecipanti tranne uno sono stati in grado di ottenere in modo indipendente su e fuori le piattaforme di vibrazione, utilizzando le maniglie fornite o maniglione. Anche se i partecipanti sono stati in grado di usare le braccia per sostegno come necessario o preferito, alcuni erano in grado di spostare il loro peso sulla gamba più debole o stare senza bloccare meccanicamente il loro ginocchia a causa della loro debolezza. In piedi con le ginocchia bloccate potrebbe essere un potenziale problema di sicurezza congiunta per alcune persone, e questo potrebbe essere considerato una limitazione di questo metodo; Tuttavia, il blocco consente inoltre più della forza g vibrazioni di estendere più cranialmente27,28. Tuttavia, questo autore rimasto sorpreso da come positivamente gli individui ha risposto alla vibrazione durante le sessioni, con un sorriso, arrivi in anticipo per gli appuntamenti, richieste di "turn it up" e pochi a nessuna lamentela, anche con qualche loro dipendente ortesi o dispositivi di assistenza per camminare sicuri o che appare fisicamente fragile. I partecipanti sono stati notati per spostare il peso e cambiare l'allineamento posturale spontaneamente, apparentemente cercando il corpo posizione quel "feltro meglio" a loro. La vibrazione era veramente "tutto il corpo" in quanto potrebbe essere sentito nelle loro voci mentre parla durante la vibrazione, e pendenti orecchini o bracciali potrebbero essere visti o sentiti a vibrare.

Il metodo WBV presentato sembra essere sicuro, tollerabile e fattibile forma di esercizio del peso-cuscinetto per persone con debolezza o paralisi da polio e PPS. Breve durata di miglioramenti nel dolore e velocità di deambulazione per alcuni individui sono incoraggianti per i superstiti di poliomelite che hanno limitato i metodi per esercitare, soprattutto in posizioni di appoggio. Ulteriore ricerca è necessaria al fine di studiare l'uso a lungo termine e l'efficacia di WBV in persone con PPS e altre condizioni neurologiche, in particolare all'indirizzo diminuendo le barriere per esercitare partecipazione e attivo esercizio delle attività di benessere. Un'applicazione del metodo presentato è l'uso sicuro di una piattaforma WBV progettata per uso domestico per ridurre le barriere di energia, tempo e trasporto costi associati di andare in una clinica di club o terapia di salute. Uso all'interno della casa può fare un intervento a termine più lungo possibile, specialmente per persone con difficoltà motorie. Studi di intervento più lunghi (almeno otto mesi) saranno necessario determinare se WBV possono influenzare notevolmente la densità minerale ossea in superstiti di poliomelite maschili e femminili che hanno una più alta prevalenza di osteopenia e osteoporosi, che in genere adulti49 di invecchiamento ,50,51,52. Inoltre, esame della domanda di WBV negli adulti di invecchiamento con malattie neurologiche diverso da post-polio e i suoi effetti sull'osso densità minerale sarà importante e i metodi presentati possono servire come punto di partenza in questi studi.

Disclosures

L'autore non ha nulla di divulgare.

Acknowledgments

Lo studio originale è stato finanziato dal Post-Polio Health International nel 2013, senza estensione di costo al 2014. Finanziamenti per questo articolo è stato attraverso Open Access Fund delle biblioteche Università di Texas Woman. I risultati sono stati presentati come poster all'American fisioterapia Associazione combinato sezioni Meeting, Anaheim, California, Stati Uniti, 2016 e pubblicata come un manoscritto in fisioterapia teoria e pratica nel 2018 (Vedi riferimento #26).

L'autore desidera ringraziare Elson "Randy" Robertson per la sua assistenza durante le riprese del video e partecipazione nello studio originale. Lei desidera inoltre ringraziare le seguenti persone per la loro assistenza durante lo studio originale: deSa C Lauren Szot, PT, DPT, NCS e Natasha, PT, DPT, NCS come accecato tester e co-autori per il manoscritto originale; Arianne Stoker, PT, DPT, Kelly Hodges, PT, DPT, NCS, Mariana Sanjuan, PT, DPT e Maggie Strange, PT, DPT per aiutare come studenti DPT durante le sessioni di vibrazione; e Solly Allam, MS e Rene Paulson, PhD per assistenza statistica.

Materials

Name Company Catalog Number Comments
WBV Platform Soloflex, Inc Used for low intensity WBV intervention
Power Plate Pro 5 Performance Health Systems, LLC Used for higher intensity WBV intervention
Trigno tri-axial accelerometer Delsys, Inc Used to measure vibration frequencies and g forces

DOWNLOAD MATERIALS LIST

References

  1. del Pozo-Cruz, B., et al. Effects of whole body vibration therapy on main outcome measures for chronic non-specific low back pain: a single-blind randomized controlled trial. Journal of Rehabilitation Medicine. 43, (8), 689-694 (2011).
  2. Rittweger, J., Karsten, J., Kautzsch, K., Reeg, P., Felsenberg, D. Treatment of chronic low back pain with lumbar extension and whole-body vibration exercise. Spine. 27, (17), 1829-1834 (2002).
  3. Marin, P. J., Rhea, M. R. Effects of vibration training on muscle strength: a meta-analysis. Journal of Strength and Conditioning Research. 24, (2), 548-556 (2010).
  4. von Stengel, S., Kemmler, W., Engelke, K., Kalender, W. A. Effects of whole body vibration on bone mineral density and falls: results of the randomized controlled ELVIS study with postmenopausal women. Osteoporosis International. 22, (1), 317-325 (2011).
  5. Bautmans, I., Hees, E. V., Lemper, J., Mets, T. The feasibility of whole body vibration in institutionalized elderly persons and its influence on muscle performance, balance and mobility: a randomized controlled trial. BMC Geriatrics. 5, 17 (2005).
  6. Bruyere, O., et al. Controlled whole body vibration to decrease fall risk and improve health-related quality of life of nursing home residents. Archives of Physical Medicine and Rehabilitation. 86, (2), 303-307 (2005).
  7. Gusi, N., Raimundo, A., Leal, A. Low-frequency vibratory exercise reduces the risk of bone fracture more than walking: a randomized controlled trial. BMC Musculoskeletal Disorders. 7, 92 (2006).
  8. Gómez-Cabello, A., Ara, I., González-Agüero, A., Casajús, J. A., Vicente-Rodríguez, G. Effects of training on bone mass in older adults: a systematic review. Sports Medicine. 42, (4), 301-325 (2012).
  9. Slatkovska, L., Alibhai, S. M. H., Beyene, J., Cheung, A. M. Effect of whole-body vibration on BMD: a systematic review and meta-analysis. Osteoporosis International. 21, (12), 1969-1980 (2010).
  10. del Pozo-Cruz, B., et al. Using whole-body vibration training in patients affected with common neurological diseases: a systematic literature review. Journal of Alternative and Complementary Medicine. 18, (1), 29-41 (2012).
  11. Ness, L. L., Field-Fote, E. C. Whole-body vibration improves walking function in individuals with spinal cord injury: a pilot study. Gait & Posture. 30, (4), 436-440 (2009).
  12. Brogårdh, C., Flansbjer, U. B., Lexell, J. No effects of whole-body vibration training on muscle strength and gait performance in people with late effects of polio: a pilot study. Archives of Physical Medicine and Rehabilitation. 91, (9), 1474-1477 (2010).
  13. Ma, C., Lie, A., Sun, M., Zhu, H., Wu, H. Effect of whole-body vibration on reduction of bone loss and fall prevention in postmenopausal women: a meta-analysis and systematic review. Journal of Orthopaedic Surgery Research. 11, 24 (2016).
  14. Sitjà-Rabert, M., et al. Efficacy of whole body vibration exercise in older people: a systematic review. Disability and Rehabilitation. 34, (11), 883-893 (2012).
  15. Collado-Mateo, D., et al. Effects of whole-body vibration therapy in patients with fibromyalgia: a systematic literature review. Evidence Based Complementary and Alternative. (2015).
  16. Rauch, F., et al. International Society of Musculoskeletal and Neuronal Interactions. Reporting whole-body vibration intervention studies: Recommendations of the International Society of Musculoskeletal and Neuronal Interactions. Journal of Musculoskeletal and Neuronal Interactions. 10, (3), 193-198 (2010).
  17. Bruno, R. The polio paradox. Warner Books. New York City. (2002).
  18. Quiben, M. U. Management of chronic impairments in individuals with nervous system conditions. Neurological rehabilitation. Umphred, D. A., Lazaro, R. T., Roller, M. L., Burton, G. U. 6th edition, Mosby. St. Louis. (2013).
  19. Agre, J. C., Rodriquez, A. A., Franke, T. M. Strength, endurance, and work capacity after muscle strengthening exercise in postpolio subjects. Archives of Physical Medicine and Rehabilitation. 78, (7), 681-686 (1997).
  20. Chan, K. M., Amirjani, N., Sumrain, M., Clarke, A., Strohschein, F. J. Randomized controlled trial of strength training in post-polio patients. Muscle & Nerve. 27, (3), 332-338 (2003).
  21. Ernstoff, B., Wetterqvist, H., Kvist, H., Grimby, G. Endurance training effect on individuals with postpoliomyelitis. Archives of Physical Medicine and Rehabilitation. 77, (9), 843-848 (1996).
  22. Klein, M. G., Whyte, J., Esquenazi, A., Keenan, M. A., Costello, R. A comparison of the effects of exercise and lifestyle modification on the resolution of overuse symptoms of the shoulder in polio survivors: a preliminary study. Archives of Physical Medicine and Rehabilitation. 83, (5), 708-713 (2002).
  23. Koopman, F. S., Beelen, A., Gilhus, N. E., de Visser, M., Nollet, F. Treatment for postpolio syndrome (review). Cochrane Database of Systematic Reviews. (5), (2015).
  24. Kriz, J. L., et al. Cardiorespiratory responses to upper extremity aerobic training by postpolio subjects. Archives of Physical Medicine and Rehabilitation. 73, (1), 49-54 (1992).
  25. Bowen, D. J., et al. How we design feasibility studies. American Journal of Preventative Medicine. 36, (5), 452-457 (2009).
  26. Da Silva, C. P., Szot, C. L., deSa, N. Whole body vibration on people with sequelae of polio. Physiotherapy Theory and Practice. [Epub ahead of print] 1-11 (2018).
  27. Abercromby, A. F. J., et al. Vibration exposure and biodynamic responses during whole-body vibration training. Medicine & Science in Sports & Exercise. 39, (10), 1794-1800 (2007).
  28. Di Giaminiani, R., Masedu, F., Tihanyi, J., Scrimaglio, R., Valenti, M. The interaction between body position and vibration frequency on acute response to whole body vibration. Journal of Electromyography and Kinesiology. 23, (1), 245-251 (2013).
  29. Voorn, E. L., Gerrits, K. H., Koopman, F. S., Nollet, F., Beelen, A. Determining the anaerobic threshold in postpolio syndrome: comparison with current guidelines for training intensity prescription. Archives of Physical Medicine and Rehabilitation. 95, (5), 935-940 (2014).
  30. World Health Organization. International Classification of Functioning, Disability and Health (ICF). Available from: http://www.who.int/classifications/icf/en/ (2018).
  31. Flansbjer, U. B., Lexell, J. Reliability of gait performance tests in individuals with late effects of polio. PM&R. 2, (2), 125-131 (2010).
  32. Stolwijk-Swüste, J. M., Beelen, A., Lankhorst, G. J., Nollet, F. CARPA Study Group. SF36 physical functioning scale and 2-minute walk test advocated as core qualifiers to evaluate physical functioning in patients with late-onset sequelae of poliomyelitis. Journal of Rehabilitation Medicine. 40, (5), 387-392 (2008).
  33. McDowell, I. Measuring health: a guide to rating scales and questionnaires. 3rd edition, Oxford University Press. New York City. (2006).
  34. Mendoza, T. R., et al. The utility and validity of the modified brief pain inventory in a multiple-dose postoperative analgesic trial. Clinical Journal of Pain. 20, (5), 357-362 (2004).
  35. Buysse, D. J., Reynolds, C. F., Monk, T. J., Berman, S. R., Kupfer, D. J. The Pittsburgh Sleep Quality Index: a new instrument for psychiatric practice and research. Psychiatry Research. 28, (2), 193-213 (1989).
  36. Horemans, H. L., Nollet, F., Beelen, A., Lankhorst, G. J. A comparison of 4 questionnaires to measure fatigue in patients with postpoliomyelitis syndrome. Archives of Physical Medicine and Rehabilitation. 85, (3), 392-398 (2004).
  37. Krupp, L. B., LaRocca, N. G., Muir-Nash, J., Steinberg, A. D. The Fatigue Severity Scale: application to patients with multiple sclerosis and systemic lupus erythematosus. Archives of Neurology. 46, (10), 1121-1123 (1989).
  38. Horemans, H. L., Beelen, A., Nollet, F., Jones, D. A., Lankhorst, G. J. Reproducibility of maximal quadriceps strength and its relationship to maximal voluntary activation in postpoliomyelitis syndrome. Archives of Physical Medicine Rehabilitation. 85, (8), 1273-1278 (2004).
  39. Hislop, H., Avers, D., Brown, M. Daniels and Worthingham’s muscle testing: techniques of manual examination and performance testing. 9th edition, Elsevier Health Sciences. Philadelphia. (2013).
  40. Nollet, F., Beelen, A. Strength assessment in postpolio syndrome: validity of a hand-held dynamometer in detecting change. Archives of Physical Medicine and Rehabilitation. 80, (10), 1316-1323 (1999).
  41. Portney, L. G., Watkins, M. P. Foundations of clinical research: applications to practice. 2nd edition, Prentice Hall Health. Upper Saddle River. (2000).
  42. Games, K. E., Sefton, J. M. Whole-body vibration influences lower extremity circulatory and neurological function. Scandinavian Journal of Medicine & Science in Sports. 23, (4), 516-523 (2013).
  43. Ritzmann, R., Kramer, A., Gollhofer, A., Taube, W. The effect of whole body vibration of the H-reflex, the stretch reflex, and the short-latency response during hopping. Scandinavian Journal of Medicine & Science in Sports. 23, (3), 331-339 (2013).
  44. Trimble, M. H., Koceja, D. M. Modulation of the triceps surae H-reflex with training. International Journal of Neuroscience. 76, (3-4), 293-303 (1994).
  45. Sefton, J. M., et al. Segmental spinal reflex adaptations associated with chronic ankle instability. Archives of Physical Medicine and Rehabilitation. 89, (10), 1991-1995 (2008).
  46. Wolpaw, J. R. The complex structure of a simple memory. Trends in Neuroscience. 20, (12), 588-594 (1997).
  47. Pollock, R. D., Woledge, R. C., Martin, F. C., Newham, D. J. Effects of whole body vibration on motor unit recruitment and threshold. Journal of Applied Physiology. 112, (3), 388-395 (2012).
  48. Lau, W. Y., Nosaka, K. Effect of vibration treatment on symptoms associated with eccentric exercise-induced muscle damage. American Journal of Physical Medicine and Rehabilitation. 90, (8), 648-657 (2011).
  49. Chang, K. H., et al. The relationship between body composition and femoral neck osteoporosis or osteopenia in adults with previous poliomyelitis. Disability and Health Journal. 8, (2), 284-289 (2015).
  50. Haziza, M., Kremer, R., Benedetti, A., Trojan, D. A. Osteoporosis in a postpolio clinic population. Archives of Physical Medicine and Rehabilitation. 88, (8), 1030-1035 (2007).
  51. Mohammad, A., Khan, K., Galvin, L., Hardiman, O., O'Connell, P. High incidence of osteoporosis and fractures in an aging post-polio population. European Neurology. 62, (6), 369-374 (2009).
  52. Centers for Disease Control and Prevention (CDC), National Center for Health Statistics. Osteoporosis. Available from: http://www.cdc.gov/nchs/fastats/osteoporosis.htm (2016).
Metodi di vibrazione di tutto il corpo con i superstiti di poliomelite
Play Video
PDF DOI

Cite this Article

Da Silva, C. P. Whole Body Vibration Methods with Survivors of Polio. J. Vis. Exp. (140), e58449, doi:10.3791/58449 (2018).More

Da Silva, C. P. Whole Body Vibration Methods with Survivors of Polio. J. Vis. Exp. (140), e58449, doi:10.3791/58449 (2018).

Less
Copy Citation Download Citation Reprints and Permissions
View Video

Get cutting-edge science videos from JoVE sent straight to your inbox every month.

Waiting X
simple hit counter