Waiting
Login processing...

Trial ends in Request Full Access Tell Your Colleague About Jove
JoVE Science Education
Developmental Psychology

A subscription to JoVE is required to view this content.
You will only be able to see the first 20 seconds.

 
Click here for the English version

Usare la testa: misurare l'imitazione razionale delle azioni dei bambini

Overview

Fonte: Laboratori di Judith Danovitch e Nicholaus Noles—Università di Louisville

Una delle principali sfide dell'infanzia è imparare come raggiungere i proprio obiettivi nel mondo, sia che si tratti di prendere un gioco o di esprimere desideri a un'altra persona, e uno degli strumenti più potenti in questo processo di apprendimento è l'imitazione. Tuttavia, l'imitazione non è sempre semplice come copiare le azioni di altre persone; è anche necessario rendersi conto che gli obiettivi e le intenzioni guidano il comportamento. Il mondo è un posto complicato e le azioni che i bambini imitano non sono perfettamente presentate. Ad esempio, considera un bambino che guarda il padre bere da una bottiglia d'acqua di plastica. Mentre raccoglie la bottiglia, la lascia cadere accidentalmente sul pavimento. Lo raccoglie e lo rispolvera, prima di girare il tappo e prendere da bere. Se il bambino vuole bere dal biberon da solo, deve decodificare questo complesso insieme di eventi e determinare quali azioni sono correlate al suo obiettivo. Devono lasciarlo cadere e rispolverarlo, o possono semplicemente girare il tappo e prendere un drink?

Un modo per risolvere questo problema consiste nel visualizzare molti esempi dello stesso comportamento, ma alcuni comportamenti sono rari o diversi ogni volta che vengono eseguiti. Pertanto, è utile per i bambini pensare di più alla persona che stanno imitando e meno alla situazione specifica che stanno osservando. Se i bambini presumono che gli altri siano razionali e abbiano obiettivi che stanno perseguendo in modo efficiente, allora possono osservare un evento complesso e separare le azioni orientate agli obiettivi dalle azioni che sono incidentali o non correlate ai loro obiettivi. Analizzare le ragioni alla base del comportamento di una persona consente ai bambini di decidere se ha senso imitare le azioni esatte di quella persona o fare le cose in modo più semplice o più efficace.

Questo esperimento dimostra come misurare l'imitazione razionale di un attore da parte di un bambino usando i metodi sviluppati da Meltzoff1 e Gergely, Bekkering e Kiraly. 2

Procedure

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

Recluta un certo numero di bambini di 14 mesi. I partecipanti non dovrebbero avere una storia di disturbi dello sviluppo e avere udito e vista normali.

Poiché i bambini di questa età possono essere poco collaborativi o esigenti(ad esempio,rifiutano di guardare una dimostrazione) e questo esperimento richiede due sessioni, aspettatevi di reclutare e testare partecipanti extra per ottenere dati sufficienti.

1. Raccolta dei dati

  1. Prima sessione
    1. Posizionare una lampada sensibile al tocco (almeno 6 di diametro) su una scatola o una piattaforma bassa, ad un'altezza in cui lo sperimentatore può raggiungerla con la fronte.
    2. Allestissi un tavolo rettangolare con due sedie su un lato, una per lo sperimentatore e una per il genitore. Posiziona la lampada fuori dalla vista ma nelle vicinanze, ad esempio sotto il tavolo.
    3. Siediti sulla sedia a destra, invita il genitore nella stanza e failo sedere sulla sedia a sinistra, a circa 8 di distanza, con il bambino in grembo.
    4. Fornire alcuni piccoli giocattoli e consentire al bambino di giocare con loro al tavolo per circa 1-3 minuti. Questo aiuta il bambino a familiarizzare con l'ambiente.
    5. Mentre il bambino sta giocando, spiega al genitore che lo sperimentatore dimostrerà un'azione per il bambino, e il genitore dovrebbe rimanere in silenzio ed evitare di interagire con il proprio bambino mentre la dimostrazione è in corso.
    6. Metti via i giocattoli e posiziona la lampada touch sul tavolo.
    7. Inizia la dimostrazione ottenendo l'attenzione del bambino. A questo punto, i partecipanti vengono assegnati in modo casuale a una delle due condizioni, con un numero uguale di partecipanti in ciascuna condizione.
      1. Condizione delle mani occupate: lo sperimentatore finge di avere freddo dicendo "Brrr". Avvolgono una coperta intorno a sé, che continuano a tenere con entrambe le mani.
      2. Condizione a mani libere: lo sperimentatore finge di essere freddo dicendo "Brrr". Avvolgono una coperta intorno a sé e poi appoggiano entrambe le mani sul tavolo di fronte a loro.
    8. Lo sperimentatore si sporge in avanti e tocca la lampada con la fronte e poi raddrizza la schiena per tornare in posizione eretta. Questa azione viene ripetuta per un totale di tre volte in un periodo di 20 anni.
    9. Se il bambino si distrae durante la manifestazione, dì il nome del bambino e "Guarda qui." o "Guarda cosa ho." per ottenere l'attenzione del bambino. Tuttavia, non usare mai parole come "touch head" o "copy".
    10. Al termine della dimostrazione, scorta il genitore e il bambino dalla stanza.
    11. Prima di partire, istruisci i genitori a non discutere la dimostrazione o a modellare l'azione per il loro bambino.
  2. Seconda sessione
    1. I partecipanti ritornano sette giorni dopo la prima sessione.
    2. Imposta una videocamera per registrare il busto, la testa e il piano del tavolo del partecipante.
    3. Accompagna il genitore e il bambino nella sala prove e fatti sedere al tavolo come durante la prima sessione.
    4. Fornire giocattoli per il bambino con cui giocare per 1-3 minuti.
    5. Rimuovi i giocattoli e posiziona la lampada touch sul tavolo direttamente di fronte al bambino. La lampada touch deve essere spenta, in modo che non si illumini accidentalmente.
    6. Registra il comportamento del bambino per 20 s dopo che inizialmente entrano in contatto con la lampada touch.
    7. Termina la sessione e ringrazia il genitore e il bambino per aver partecipato.

2. Analisi

  1. Due valutatori indipendenti, che sono ciechi alle condizioni del partecipante, codificano le registrazioni video di ciascun partecipante.
  2. La variabile dipendente è se il partecipante si china e tocca la lampada con la testa durante la sessione degli anni '20.
  3. Ogni programmatore fornisce una risposta dicotomica sì/no in base al fatto che il partecipante si sia impegnato nell'azione.
    1. "Sì" significa che il bambino ha usato la testa per prendere contatto con la lampada, e "no" significa che non l'ha fatto. Ai fini della codifica, una risposta "sì" include l'inclinazione verso il pannello, sforzandosi di toccarlo con la testa, ma mancandolo di qualche centimetro o meno.
  4. Confronta le risposte sì / no di ciascun programmatore e risolvi eventuali disaccordi attraverso la revisione del video e la discussione.
  5. Analizza se la percentuale di bambini che usano la testa è diversa tra le due condizioni.

L'imitazione è una forma di apprendimento sociale che va oltre la semplice copia delle azioni degli altri e comporta la comprensione degli obiettivi e delle intenzioni dietro i comportamenti.

Ad esempio, pensa a un bambino che guarda il padre bere da una bottiglia d'acqua. Se il padre lascia cadere accidentalmente il biberon mentre il coperchio è chiuso prima di prendere un drink, il bambino deve quindi decodificare questo complesso insieme di eventi per decidere quali passaggi sono necessari e quali possono essere ignorati, per bere semplicemente acqua.

In definitiva, una volta che i bambini presumono che gli altri siano razionali, possono capire quali azioni orientate all'obiettivo imitare esattamente e quali azioni incidentali ignorare, come bere dalla bottiglia d'acqua senza prima lasciarla cadere sul pavimento.

Questo video dimostra come progettare e condurre un esperimento di imitazione nei neonati basato sui metodi seminali di Andrew Meltzoff, György Gergely e colleghi, nonché come analizzare e interpretare i risultati in condizioni razionali e irrazionali.

In questo esperimento in 2 gruppi, i bambini di 14 mesi sono assegnati a una delle due condizioni: una in cui le mani di un adulto sono occupate o una in cui sono libere.

Nella condizione di mani occupate, i bambini valutano uno scenario razionale, in cui un adulto finge di avere freddo, avvolge una coperta intorno a sé e tiene entrambe le mani che tengono la coperta. Sono logicamente incapaci di toccare una lampada con le mani e devono farlo con la testa.

In alternativa, nella condizione di mani libere, i bambini osservano una situazione irrazionale. In questo caso, l'adulto finge di nuovo di essere freddo e usa la coperta, ma poi appoggia entrambe le mani piatte sul tavolo, rendendo chiaramente le mani disponibili per l'uso. Tuttavia, lo sperimentatore tocca ancora la lampada con la testa.

In una sessione di follow-up una settimana dopo, il bambino viene semplicemente posizionato vicino alla stessa lampada tattile e brevemente osservato per un breve periodo di 20 anni.

Durante questo periodo di osservazione, la variabile dipendente viene registrata come la percentuale di neonati che imitano l'adulto toccando la lampada con la testa o rispondono usando le mani.

Si ipotizza che i bambini piccoli imitino selettivamente. Cioè, quando deducono che c'è una ragione per il comportamento insolito che stanno osservando – come nella condizione di mani libere – imitano le azioni esatte piuttosto che rispondere semplicemente usando le mani.

Prima delle sessioni sperimentali, raccogliere i materiali necessari, che includono una lampada sensibile al tocco di almeno 6 pollici di diametro, una piattaforma su cui appoggiare la lampada, alcuni piccoli giocattoli e una coperta.

Per la prima sessione, posiziona la lampada sensibile al tocco sulla piattaforma ad un'altezza in cui puoi raggiungerla con la fronte.

Quindi, imposta un tavolo rettangolare con due sedie su un lato, una per te e una per il genitore. Sposta la lampada fuori dalla vista ma a portata di mano e posiziona alcuni giocattoli sul tavolo.

Per iniziare la sessione, invita il genitore e il bambino nella stanza. Dirigili a sedersi sulla sedia a sinistra con il bambino in grembo, mentre tu ti siedi sulla sedia a destra.

Aiuta il bambino a familiarizzare con l'ambiente fornendo alcuni giocattoli con cui giocare per 1-3 minuti.

Mentre il bambino sta giocando, informa il genitore che dimostrerai un'azione per il bambino e che deve evitare di interagire con il suo bambino durante questo periodo.

Dopo la spiegazione, metti via i giocattoli e posiziona la lampada touch sulla piattaforma.

Inizia l'esperimento ottenendo l'attenzione del bambino. Dopo averli divisi casualmente in una delle due condizioni, fingi di essere freddo e avvolgi una coperta intorno a te. Continuare a tenere la coperta con entrambe le mani per il gruppo occupato rispetto a appoggiare visibilmente entrambe le mani piatte sul tavolo nell'altra condizione di mani libere.

Quindi, piegati in avanti, tocca la lampada con la fronte, quindi raddrizza la schiena in posizione verticale; ripetere questa procedura 3 volte in un periodo di 20 anni. Si noti che la stessa azione viene eseguita per entrambi i gruppi, solo le posizioni delle mani sono diverse.

Dopo la dimostrazione, accompagna il genitore e il bambino dalla sala prove e informa il genitore di non discutere o modellare le azioni mostrate al loro bambino.

Sette giorni dopo, preparati per la seconda sessione installando una videocamera per registrare il busto, la testa e il piano del tavolo del bambino. Inoltre, verificare che la spia sia spenta per evitare che si illumini accidentalmente.

Dopo aver iniziato la registrazione video, accompagna il genitore e il bambino nella sala prove e fatti sedere al tavolo come hanno fatto in precedenza durante la prima sessione.

Ancora una volta, fornisci giocattoli con cui il bambino può giocare per 1-3 minuti per abituarli all'ambiente.

Quindi, rimuovere i giocattoli e posizionare la lampada touch sul tavolo direttamente di fronte al bambino. Consenti loro di interagire con la lampada e, dopo 20 s dal contatto iniziale, interrompi la registrazione.

Quando lo studio è finito, avere due valutatori indipendenti, che sono ciechi alle condizioni, codificare il periodo di interazione 20-s per ogni bambino scrivendo una risposta sì se il bambino ha avuto un contatto con la testa o si è appoggiato molto vicino alla lampada, o no se non lo hanno fatto.

Per analizzare le risposte, confronta la percentuale di bambini che hanno usato solo le mani, o la testa, per toccare la lampada.

Si noti che il 69% dei bambini in condizioni di mani libere ha rimesso in atto l'azione della testa durante la seconda sessione. Al contrario, solo il 21% dei bambini in condizioni di mani occupate lo ha fatto. Questi dati supportano l'affermazione che i bambini di 14 mesi sono in grado di valutare le ragioni del comportamento di un adulto ben dopo aver osservato per la prima volta il comportamento.

Ora che hai familiarità con il modo in cui i bambini stanno già pensando alle ragioni del comportamento di una persona e le usano per guidare i propri comportamenti, puoi applicare come tale imitazione razionale sia fondamentale in una serie di situazioni.

La comprensione del comportamento razionale è alla base di molte routine comiche slapstick. Ad esempio, vedere un attore scivolare su una buccia di banana perché era il loro obiettivo farlo non è divertente. Tuttavia, lo stesso attore che scivola accidentalmente su una buccia di banana in un modo non allineato con i loro obiettivi è isterico.

L'imitazione razionale può anche essere applicata alla comprensione dello sviluppo della creatività e della flessibilità nella risoluzione dei problemi.

Eseguire compiti nel modo in cui le persone li hanno visti fare prima, come stare in piedi su una sedia traballante per raggiungere un interruttore della ventola, non è sempre la soluzione più efficiente o più sicura. Piuttosto, con un po 'di ingegno, è possibile sviluppare una nuova soluzione.

Hai appena visto l'introduzione di JoVE allo studio dell'imitazione razionale nei bambini. Ora dovresti avere una buona comprensione di come progettare e condurre l'esperimento e, infine, come analizzare e interpretare i risultati.

Grazie per l'attenzione!

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Results

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

I ricercatori hanno testato 27 neonati e hanno scoperto che il 69% dei bambini in condizioni di mani libere ha rimesso in scena l'azione della testa durante la seconda sessione. Al contrario, solo il 21% dei bambini in condizioni di mani occupate lo ha fatto (Figura 1). Ciò supporta l'affermazione che i bambini di 14 mesi sono in grado di valutare le ragioni del comportamento di un adulto. Quando videro lo sperimentatore toccare la lampada con la testa mentre le mani erano occupate, deducevano che avrebbero usato le mani se fossero state libere, e poiché le loro mani erano libere, completarono l'azione nel modo più semplice possibile. Tuttavia, quando le mani dello sperimentatore erano libere e usavano la testa per accendere la lampada, i bambini deducevano che doveva esserci una ragione per il loro comportamento insolito ed erano più propensi a imitare le loro azioni. Ciò dimostra che i bambini imitano selettivamente, in base alla loro comprensione che gli adulti agiscono in modo razionale e diretto all'obiettivo.

Figure 1
Figura 1: Percentuale di partecipanti in ogni condizione che hanno usato la testa o le mani solo per accendere la lampada.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Applications and Summary

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

L'imitazione è fondamentale per conoscere una vasta gamma di comportamenti umani, che vanno dal linguaggio all'uso degli strumenti. Tuttavia, la capacità di imitare razionalmente le azioni dimostra che anche i bambini non copiano semplicemente ciò che vedono fare dalle altre persone. Invece, all'età di 1 anno, i bambini stanno già pensando alle ragioni del comportamento di una persona e lo usano per guidare i propri comportamenti, anche se è passato molto tempo da quando hanno osservato per la prima volta il comportamento della persona.

L'imitazione razionale può essere applicata alla comprensione dello sviluppo della creatività e della flessibilità nella risoluzione dei problemi. Nella vita reale, non ha sempre senso per una persona fare le cose solo nel modo in cui le ha viste fare prima. Invece, è importante analizzare i vincoli sulla situazione e cercare di affrontare il problema nel modo più efficiente possibile. Inoltre, questo lavoro ha applicazioni educative. Mostra che anche i bambini molto piccoli possono imparare e ricordare le azioni che hanno osservato e non richiedono una pratica estesa o promemoria per ripetere quelle azioni.

Sviluppare una comprensione del comportamento razionale può anche avere conseguenze più ampie del semplice apprendimento di come imitare efficacemente. Prendiamo, ad esempio, la commedia slapstick. Vedere un attore scivolare su una buccia di banana perché era il loro obiettivo farlo non è divertente. Tuttavia, lo stesso attore che scivola accidentalmente su una buccia di banana in un modo non allineato con i loro obiettivi è isterico. Pertanto, la comprensione del comportamento razionale può avere conseguenze che vanno oltre l'imitazione e in altre aree dello sviluppo socio-cognitivo.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

References

  1. Meltzoff, A. N. Infant imitation after a 1-week delay: Long-term memory for novel acts and multiple stimuli. Developmental Psychology. 24 (4), 470 (1988).
  2. Gergely, G., Bekkering, H., & Király, I. Rational imitation in preverbal infants. Nature. 415 (6873), 755-755 (2002).

Transcript

Please note that all translations are automatically generated.

Click here for the English version.

Get cutting-edge science videos from JoVE sent straight to your inbox every month.

Waiting X
Simple Hit Counter