Elicoidale Organization of Blood fattore VIII della coagulazione su Lipid nanotubi

* These authors contributed equally
Bioengineering

Your institution must subscribe to JoVE's Bioengineering section to access this content.

Fill out the form below to receive a free trial or learn more about access:

Welcome!

Enter your email below to get your free 10 minute trial to JoVE!





We use/store this info to ensure you have proper access and that your account is secure. We may use this info to send you notifications about your account, your institutional access, and/or other related products. To learn more about our GDPR policies click here.

If you want more info regarding data storage, please contact gdpr@jove.com.

 

Summary

Vi presentiamo una combinazione di crio-microscopia elettronica, lipidi nanotecnologie, e analisi della struttura applicata per risolvere la struttura di membrana delle due forme di FVIII altamente omologhi: umane e suine. La metodologia sviluppata nel nostro laboratorio per organizzare elicoidale le due forme contenenti Fattore VIII ricombinante funzionali su nanotubi di lipidi carichi negativamente (LNT) è descritto.

Cite this Article

Copy Citation | Download Citations

Miller, J., Dalm, D., Koyfman, A. Y., Grushin, K., Stoilova-McPhie, S. Helical Organization of Blood Coagulation Factor VIII on Lipid Nanotubes. J. Vis. Exp. (88), e51254, doi:10.3791/51254 (2014).

Please note that all translations are automatically generated.

Click here for the english version. For other languages click here.

Abstract

Crio-microscopia elettronica (Cryo-EM) 1 è un approccio efficace per indagare la struttura funzionale di proteine ​​e complessi in uno stato e membrana idratata ambiente 2.

Coagulazione Fattore VIII (FVIII) 3 è un multi-dominio plasma sanguigno glicoproteina. Difetto o carenza di FVIII è la causa di emofilia di tipo A - un disturbo grave emorragia. Dopo l'attivazione proteolitica, FVIII lega alla serina proteasi Factor IXa sulla membrana piastrinica carica negativa, che è fondamentale per la coagulazione 4. Nonostante il ruolo fondamentale FVIII svolge nella coagulazione, informazioni strutturali per il suo stato di membrana è incompleta 5. Ricombinante concentrato di FVIII è il farmaco più efficace contro il tipo emofilia A e commercialmente disponibile FVIII può essere espresso come umano o porcino, entrambi i complessi funzionali che formano con fattore IXa umano 6,7.

"> In questo studio presentiamo una combinazione di crio-microscopia elettronica (Cryo-EM), lipidi nanotecnologia e la struttura di analisi applicato per risolvere la struttura di membrana delle due forme di FVIII altamente omologhi:. Umana e suina La metodologia sviluppata nel nostro laboratorio organizzare elicoidalmente le due forme Fattore VIII ricombinante funzionali su nanotubi lipidi carichi negativamente (LNT) è descritto. I risultati rappresentativi dimostrano che il nostro approccio è sufficientemente sensibile per definire le differenze nell'organizzazione elicoidale tra i due altamente omologa in sequenza (86% di identità di sequenza proteine). protocolli dettagliati per l'organizzazione elicoidale, Cryo-EM e tomografia elettronica (ET) di acquisizione dati sono dati. L'bidimensionale (2D) e tridimensionali (3D) analisi della struttura applicate per ottenere le ricostruzioni 3D di umana e suina FVIII-LNT è discusso. Le strutture FVIII-LNT umane e suine presentati mostrano le potenzialità della metodologia proposta per Calculate il funzionale, organizzazione legata alla membrana della coagulazione del sangue Fattore VIII ad alta risoluzione.

Introduction

Coagulazione del sangue Fattore VIII (FVIII) è un grande glicoproteina di 2332 aminoacidi organizzati in sei settori: A1-A2-B-A3-C1-C2 3. Su trombina attivazione FVIII agisce come cofattore di Fattore IXa all'interno del complesso tenasi legato alla membrana. Il legame di FVIII attivato (FVIIIa) per FIXa in maniera membrana seconda migliora FIXa efficienza proteolitica più di 10 5 volte, che è fondamentale per un efficiente coagulazione del sangue 4. Nonostante il ruolo importante FVIII svolge nella coagulazione e la formazione del complesso tenasi, la struttura FVIII legato alla membrana funzionale è ancora da risolvere.

Per risolvere questo problema, nanotubi doppio strato lipidico (LNT) ricche in fosfatidilserina (PS), in grado di legarsi con alta affinità FVIII 8, 9 e assomiglia alla superficie delle piastrine attivate sono state sviluppate 10. Organizzazione elicoidale consecutivo di FVIII legato a LNT ha dimostrato di essere efficave per la determinazione della struttura di FVIII stato legato alla membrana da Cryo-EM 5. Funzionalizzati LNT sono un sistema ideale per studiare proteina-proteina e proteina-membrana di proteine ​​di membrana associate ad elica organizzato da Cryo-EM 11, 12. Cryo-EM ha il vantaggio rispetto ai metodi tradizionali strutturali come la cristallografia a raggi X e NMR, come il campione viene conservato in più vicino al ambiente fisiologico (buffer, membrana, pH), senza additivi e isotopi. Nel caso di FVIII, lo studio della struttura di membrana con questa tecnica è ancora più fisiologicamente rilevanti, come la LNT assomigliare per dimensione, forma e composizione pseudopodi delle piastrine attivate in cui i complessi tenasi assemblano in vivo.

Difetti e carenza di FVIII causa Emofilia A, un grave disturbo della coagulazione che colpisce 1 su 5.000 maschi della popolazione umana 4, 6. La maggior parte delle eLa terapia stati efficaci per l'emofilia A è la somministrazione per tutta la vita di FVIII ricombinante umano (hFVIII). Una complicazione significativa della terapia ricombinante FVIII emofilia A è lo sviluppo di anticorpi inibitori per la forma umana che colpisce circa il 30% dei pazienti emofilia A 13. In questo caso, viene utilizzato FVIII porcino (pFVIII) concentrato, come display FVIII suina bassa cross-reattività con anticorpi inibitori contro FVIII umano e forme complessi funzionali con FIXa umana 7. Stabilire l'organizzazione di membrana sia suina e forme di FVIII umani è importante per capire le basi strutturali della funzione cofattore FVIII e implicazioni per emostasi del sangue.

In questo studio, descriviamo una combinazione di nanotecnologie lipidi, Cryo-EM, e analisi della struttura progettata per risolvere l'organizzazione di membrana delle due forme FVIII altamente omologhi. I dati presentati Cryo-EM e strutture 3D per Porci elicoidale organizzataFVIII ne ed umano carica negativa LNT mostra il potenziale del nanotecnologie proposto come base per la determinazione della struttura di FVIII e fattori e complessi in un ambiente membrana fisiologica coagulazione legata alla membrana.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Protocol

1. Preparazione del campione

  1. Scambio Buffer FVIII umano-BDD 14 e FVIII porcino-BDD 15 contro tampone HBS-Ca (HEPES 20 mM, NaCl 150 mM, 5 mM CaCl 2, pH = 7,4) e si concentrano a 1,2 mg / ml. Mantenere la soluzione proteica a -80 ° C.
  2. Preparare nanotubi di lipidi (LNT) mescolando galactosylceramide (GC) e la fosfatidilserina (PS) a 1:4 w / w rapporto in cloroformio. Si evapora il cloroformio sotto argon e solubilizzare i lipidi in tampone HBS a 1 mg / ml. Mantenere la soluzione LNT a 4 ° C.

2. Cryo-microscopia elettronica di FVIII-LNT

  1. Cryo-EM Preparazione del campione
    1. Glow Discharge il 300 mesh Quantifoil R2 / 2 griglie di rame (lato carbonio up) in una miscela di O 2 e H 2 gas per 10 sec a 50 W.
    2. Mescolare le soluzioni FVIII e LNT in tampone HBS-Ca 1:1 w / w rapporto e incubare per 15 min a temperatura ambiente.
    3. Applicare una goccia di 2,5 pldi FVIII-LNT campione alla griglia microscopia elettronica idrofilo nel Vitrobot Mark IV camera umidificata (100% di umidità).
    4. Blot e flash congelare la griglia (una macchia per 3,5 sec, forza tamponare 1) in un liquido C 2 H 6, raffreddato dal liquido N 2 per ottenere il ghiaccio amorfo.
    5. Conservare griglie in scatole di stoccaggio sotto liquido N 2 (LN2).
  2. Raccolta dati Cryo-EM
    NOTA: Il JEM2100-LaB6 (2010) è dotato di un sistema operativo TEMCON costituito da un computer collegato al microscopio elettronico, uno schermo con finestre di lettura del sistema di aspirazione, sistema di illuminazione, HT, correnti lente e così via, e due pannelli: sinistra e destra, posizionato su entrambi i lati della colonna. Lo spostamento del fascio X, Y manopole (SHIFT Y, Y SIFT) e il multifunzione (DEF / STIG) manopole sono su entrambi i pannelli. Sul pannello di sinistra è la manopola di illuminazione (brigthness). Sul pannello di destra sono: l'ingrandimento (MAG / CAM LUNGHEZZA) e messa a fuoco (FOCUS) manopole e tre imaging (MAG1, MAG2, LOWMAG) ed una di diffrazione (DIFF) modalità pulsanti. Noi acquistiamo i nostri dati in MAG1 in alpha 2. Le condizioni minime dosi di illuminazione (MDS) necessari per l'acquisizione dati Cryo-EM sono impostati con i tasti da F1 a F6, riga in alto sul pannello di destra. In questo protocollo vengono utilizzate le impostazioni generiche: F1 - alzare / abbassare lo schermo, F2 - modalità SEARCH, F3 - Modalità FOCUS, F4 - modalità FOTO, F5 - MDS OFF / ON e F6 - BEAM BLANK, utilizzato per proteggere il campione dalla radiazione danneggiare deviando il fascio.
    1. Posizionare la crio-supporto nel crio-station e riempire il Dewar del titolare e la crio-stazione con LN2. Quando la temperatura raggiunge i -192 ° C, otturatore aperto sulla punta titolare, posto precedentemente congelato griglia di Cryo-EM nel luogo designato e fissarlo con una fascetta anello.
    2. Inserire il crio-supporto nel microscopio elettronico. Riempire il Dewar del crio-porta e la camera anti-contaminante con LN2. Attendere che il titolare si stabilizzi per 30-60 min. Premere F6 su eaccendere il filamento su. Quando il filamento è saturo, premere F6 spento e aperto di scatto sul supporto per visualizzare la griglia.
    3. Premere Basso Mag / alpha 1 (fissato a 200X MAG) e individuare le aree con ghiaccio sottile sulla griglia.
    4. Passare a MAG 1/alpha 2 per impostare dose minima modalità (MDS) e acquisire i dati Cryo-EM a basse dosi di elettroni, senza danneggiare il campione.
      1. Premere F2 per impostare la modalità di ricerca. Ingrandimento fissato a 40.000 x. Ingrandisci fascio con la manopola brigtness di minima dose di elettroni ~ 0,04 e - / Å 2 · s. Premere DIFF per passare alla modalità di diffrazione. Impostare la lunghezza telecamera a 120 cm con manopola MAG / CAM LUNGHEZZA. Individuare aree sulla griglia nelle zone prescelte in LOWMAG che hanno nanotubi lipidi nei fori della pellicola di carbonio.
      2. Premere F4 per impostare la modalità Foto a 40.000 X di ingrandimento e set di illuminazione con la manopola luminosità a dosi di 16-25 e - / A 2 · s. Premere il pulsante Standard Focus per impostare le condizioni di messa a fuoco regolando la Z-heightdel campione con i tasti Z UP / DOWN (pannello di controllo a destra). Impostare defocus tra -1,5 e -2,5 micron.
      3. Allineare ricerca e la modalità PHOTO disegnando un quadrato nella finestra di visualizzazione in diretta sul monitor della fotocamera digitale in modalità SEARCH corrispondente all'area da acquisire in modalità foto.
      4. Premere F3 per impostare la modalità di messa a fuoco a 100.000 X di ingrandimento. Concentrarsi illuminazione a coprire il chip CCD (~ 4-5 cm di raggio) e fuori asse per non irradiare la zona per essere ripreso in modalità foto. Regolare defocus a ~ -1.5 e -2.5 micron con la manopola FOCUS e corretto per l'astigmatismo dell'immagine con manopole DEF / STIG.
    5. Selezionare il FVIII-LNT per essere ripreso in modo di ricerca con l'acquisizione di immagini in diretta nella finestra di visualizzazione in diretta sul monitor della fotocamera digitale. Centrare il FVIII-LNT in piazza disegnata sulla finestra Live View.
    6. Registrare una immagine digitale sulla fotocamera CCD a 52.000 X efficace ingrandimento e 0,5 sec di esposizione passando alla modalità Foto e facendo clic sul nell'acquisireE Pulsante sul monitor della fotocamera digitale al microscopio. Le condizioni di acquisizione dell'immagine sono impostate come il bianco fascio (SERRANDE) aperto solo quando l'immagine viene acquisita in modalità foto.
    7. Controllare la qualità e la sfocatura dell'immagine acquisita premendo CTRL-F per ottenere un Fast Fourier Transform (FFT).

3. Ricostruzione 3D

NOTA: Il software di analisi dell'immagine utilizzata per l'analisi 2D e 3D: EMAN2 e IHRSR sono liberamente disponibili. EMAN2 può essere scaricato dal http://blake.bcm.edu/emanwiki/EMAN2/Install. Il software IHRSR può essere ottenuto dal Professor Egelman: egelman@virginia.edu. I filtri IHRSR finali vengono eseguiti sul Texas Advanced Computing centro cluster: http://www.tacc.utexas.edu/ presso l'Università del Texas, Austin. L'algoritmo di ricostruzione 3D mostrato in Figura 1 consiste di due fasi principali: in primo luogo la selezione di un insieme omogeneo di segmenti elicoidali (particelle) con il riferimento gratuito alignme 2Dnt (RFA) algoritmi implementati in EMAN 2, secondo conseguire una ricostruzione 3D basato sui parametri elicoidali e algoritmi retroproiezione incorporati in IHRSR. Il primo passo utilizza i programmi sviluppati per la selezione di insiemi di particelle omogenee per la ricostruzione 3D con SPA singola particella (algoritmi) per cui EMAN2 è stato specificamente sviluppato e distribuito: http://blake.bcm.edu/emanwiki/EMAN2. Questo passo è stato adattato ai dati Cryo-EM. Il secondo passo si ottiene con l'algoritmo IHRSR, che è specificamente progettato per il tipo di assemblee elicoidale ottenuti con le forme del fattore VIII ricombinante. Questo algoritmo è stato ampiamente documentato nella letteratura scientifica 12.

  1. Eseguire l'analisi di immagini 2D con l'EMAN2 scientifico suite di elaborazione delle immagini: http://blake.bcm.edu/eman2/doxygen_html 16 per selezionare particella omogenea (segmento elicoidale) set per la ricostruzione elicoidale.
    1. Selezionare microscopio Cryo-EM con straight e ben organizzato tubi elicoidali con il software della fotocamera digitale e strumenti di visualizzazione.
    2. Inverti, normalizzare e filtrare per raggi X pixel nella GUI e2workflow.py, ricostruzione particella singola opzione (spr): http://blake.bcm.edu/emanwiki/EMAN2/Programs/e2projectmanager
    3. Importare le immagini invertite, normalizzati e X-ray pixel filtrata nella GUI e2helixboxer.py. Selezionare tubi elicoidali FVIII-LNT e segmento a 256 x 256 pixel (2.9 Å / pix) con il 90% di sovrapposizione con: http://blake.bcm.edu/emanwiki/EMAN2/Programs/e2helixboxer
    4. Valutare il defocus dalle micrografie originali e applicare la funzione di trasferimento di contrasto (CTF) di correzione (solo correzione di fase) per i segmenti elicoidali dagli stessi micrografie con l'opzione e2ctf.py incorporata nel e2workflow.py: http://blake.bcm. edu/emanwiki/EMAN2/Programs/e2ctf.
    5. Genera particelle iniziali (segmenti elicoidali) imposta nella GUI e2workflow.py opzione - SPR: http://blake.bcm.edu/emanwiki/EMAN2/Programs/e2workflow.
    6. Calcolare le medie di classe 2D con l'algoritmo e2refine2d.py applicando riferimento franco classificazione k-medio per selezionare insiemi di dati omogenei con lo stesso diametro e LNT grado di ordine elicoidale (Figura 2), seguendo lo script: 'e2refine2d.py - iter = 8 - naliref = 5 - nbasisfp = 8 - path = r2d_001 - Ingresso = INPUT.hdf - NCL = 51 - simcmp = dot - simalign = rotate_translate_flip - classaligncmp = dot - classraligncmp = fase - classiter = 2 - classkeep = 0.8 - classnormproc = normalize.edgemean - classaverager = medio - normproj-classkeepsig ', cambiando il valore NCL conseguenza.
      1. Classificare i dati iniziali impostati in 'NCL = 151' 150 classi con oltre 8 iterazioni con 'classkeep = 0.8', il che significa che particelle con meno del 80% di somiglianza alla media della classe sono esclusi dalla classe data. http://blake.bcm.edu/emanwiki/EMAN2/Programs/e2refine2d
      2. Unisci particelle medie di classecon la diffrazione elicoidale pronunciata in e2display.py per creare set di dati intermedio.
      3. Classificare i dati intermedi fissati in 50 classi "NCL = 51 'per differenziare le classi con lo stesso diametro e grado di ordine.
      4. Unisci le particelle dalle classi con lo stesso diametro e grado di ordine in e2display.py per creare il set di dati definitivi per la ricostruzione tridimensionale: http://blake.bcm.edu/emanwiki/EMAN2/Programs/emselector.
  2. Eseguire ricostruzione elicoidale con l'algoritmo iterativo elicoidale reale spazio ricostruzione (IHRSR), come descritto in Egelman 17, 18.
    1. Stimare l'aumento, Az (Å) dell'elica FVIII-LNT dal combinato Fourier trasformata di particelle nel set di dati definitivi.
    2. Definire l'angolo azimutale ΔΦ (º) eseguendo i parametri IHRSR parallelo con una costante Az, aumentando ΔΦ da 576; a 60 ° in incrementi di 5 °.
    3. Eseguire 100 cicli IHRSR consecutivi per ogni finale set di dati con un cilindro informe come un volume iniziale ed i parametri elicoidali iniziali Az e ΔΦ come definito in 3.2.1. e 3.2.2.
    4. Controllare i volumi finali di convergenza dei parametri elicoidali e la corrispondenza tra le medie di classe dalla classificazione 2D del set di dati definitivi e le proiezioni della ricostruzione finale IHRSR.
    5. Imporre simmetria le ricostruzioni 3D finali, corrispondente alla distribuzione unità asimmetrica osservata nei volumi 3D asimmetrici finali: 4 volte per il FVIII umano-LNT e 5 volte per il FVIII porcino-LNT. Eseguire altri 100 cicli di perfezionamento per generare una ricostruzione 3D finale simmetrizzata.
    6. Calcolare la curva di correlazione Fourier Shell sia per volumi in primo luogo separando i corrispondenti dati impostati in pari e dispari: 'e2proc2d.py <infile> <outfile> - split = 2 '. Quindi eseguire 100 IHRSR filtri consecutivi come descritto in 3.2.3. Calcolare il FSC dei volumi 3D creati dai set di dati pari e dispari: 'e2proc3d.py evenvolume.mrc fsc.txt - calcfsc = oddmap.mrc'.
  3. Visualizza e segmento i volumi FVIII-LNT in UCSF chimera.
    1. Aprire i volumi finali dal punto 3.2.5. in UCSF Chimera e impostare il livello di contorno 0.005 nel TOOLS> DATI VOLUME> opzione Volume Viewer.
    2. In Strumenti> DATI VOLUME> SEGMENTO MAP, selezionare volume in SEGMENTO scheda MAP e fare clic sul segmento segmento del volume.
    3. I settori del Gruppo corrispondente ad una cella unitaria selezionando con CTRL + MAIUSC e facendo clic gruppo.
    4. Colora i segmenti da cellule dell'unità e helix con AZIONI> opzione COLOR a sottolineare le caratteristiche strutturali.

4. Electron Positron

  1. Negativamente Stained Preparazione del campione FVIII-LNT
      <li> Preparare i campioni FVIII-LNT come per gli esperimenti di Cryo-EM.
    1. Glow scarichi griglia di rame ricoperto con carbone 300 mesh (lato carbonio alto) in una miscela di O 2 e H 2 gas per 10 sec a 50 W da per esperimenti Cryo-EM.
    2. Applicare una goccia di 2,5 microlitri di sospensione FVIII-LNT con 6 nm nanoparticelle di oro colloidale alla griglia, asciugare il liquido in eccesso e macchiare negativamente applicando 5 ul di soluzione 1% acetato di uranile per 2 min. Asciugare il liquido in eccesso e asciugare la griglia.
  2. Raccolta dati Electron Positron
    1. Trasferire la griglia nel supporto tilt singolo.
    2. Trasferire il supporto al microscopio elettronico.
    3. Raccogliere serie tilt automaticamente con il software SerialEM 19 a 2 ° incrementi su un range angolare di -60 ° a +60 ° e registrare le immagini con una telecamera CCD a 52.000 X di ingrandimento efficace, -6 a -10 micron sfocatura e la dose di elettroni di 150 - 170 electrons / A 2 · s per tomogram.
  3. Electron Positron Ricostruzione di FVIII-LNT
    Nota: Ricostruire la serie inclinata pFVIII-LNT e hFVIII-LNT acquisita in 4.2. con l'opzione ETomo del software MDI seguendo il tutorial: http://bio3d.colorado.edu/imod/doc/etomoTutorial.html
    1. Utilizzando una finestra di terminale, aprire il tomogramma in 3DMOD. http://bio3d.colorado.edu/imod/doc/3dmodguide.html.
    2. Bin tomogramma dal 4 con il IMOD BINVOL comando per ridurre le dimensioni del tomogramma.
    3. Selezionare la corretta angolazione per ruotare il nanotubo lipidico lungo l'asse Y nel tomogramma categorizzata utilizzando il comando IMOD ROTATEVOL.
    4. Ruotare la piena tomogramma con il comando IMOD ROTATEVOL.
    5. Ritagliare il nanotubo lipidico selezionato orientato lungo l'asse Y con il comando IMOD CLIP RIDIMENSIONAMENTO.
    6. Aprire il ritagliata sub-tomogram con 3DMOD.
    7. Clicca sul tomogramma per visualizzare la disposizione delle molecole di Fattore VIII lungole fette in Z e lungo l'asse Y nel volume sub-tomogram.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Representative Results

FVIII suina umana ricombinante e sono stati organizzati con successo ad elica sul carico negativamente singolo LNT doppio strato, che assomiglia alla superficie delle piastrine attivate. L'organizzazione elicoidale del FVIII umano e suino-LNT era coerente attraverso le micrografie digitali raccolti (Figura 2). La LNT controllo e l'umano e tubi elicoidali FVIII-LNT suina sono stati selezionati e segmentati con la GUI e2helixboxer.py e insiemi di dati iniziali creati con la GUI e2workflow.py, l'opzione di particella singola (Tabella 1).

L'ordine elicoidale della umana legato alla membrana e FVIII porcino-LNT è stata valutata dalla trasformata di Fourier delle medie classe con la GUI e2display.py (EMAN2) (Figura 3). Il doppio strato lipidico nel migliore controllo LNT medie in classe 2D è ben definito. Il foglio interno ed esterno e minore densità della membrana core idrofobico sono chiaramente visibili ( ​​(figure 3b e 3c). La torsione più pronunciata per i tubi elicoidali FVIII-LNT umane indicano che le interazioni proteina-proteina tra le molecole di FVIII membrana adiacenti sono sempre diverse per le due forme di FVIII (figure 3B e 3C). Particelle di media classe che mostrano una buona organizzazione elicoidale (figura di diffrazione elicoidale) sono state fuse nella GUI e2display.py per formare un insieme di particelle intermedio (Tabella 1). Le particelle dai set di particelle intermedie sono state ancora classificate in 50 classi con gli stessi vincoli. Le particelle di media classe con lo stesso diametro sono state fuse nel dato finaleset (Tabella 1).

Ricostruzioni 3D iniziali per il FVIII-LNT umana e suina sono state effettuate con 1000 particelle rappresentative del suina insiemi di dati FVIII-LNT umano finale. Un centinaio di iterazioni IHRSR consecutivi sono stati eseguiti per ogni ricostruzione 3D di un cilindro informe (160 Å interno e diametro esterno di 500 Å), come volume iniziale. L'aumento assiale (Az) calcolata dalla combinazione trasformata di Fourier dei segmenti elicoidali (particelle set) è pari a 41 Å per l'uomo FVIII-LNT e 36 Å per i suini FVIII-LNT (Figure 4A e 4B). L'angolo azimutale iniziale (ΔΦ) definito dalla ricerca iterativa è stimato a 40.0 ° per l'uomo FVIII-LNT ed a 35.0 ° per il FVIII porcino-LNT. I volumi finali sono ispezionati per la convergenza dei parametri elicoidali e la corrispondenza tra le medie di classe e proiezioni dal Ricostr finaleuzione, anche seguendo i criteri descritti in 5. Le ricostruzioni 3D selezionati e corrispondenti parametri elicoidali sono imposti come volumi iniziali e parametri elicoidali iniziali per un secondo affinamento IHRSR di 100 cicli, che convergevano ad una organizzazione di quattro iniziare elicoidale per l'umano FVIII-LNT con Az = 41.1 Å e ΔΦ = 42,0 ° e un'organizzazione di cinque avviare elicoidale per la suina FVIII-LNT con Az = 35.5 Å e ΔΦ = 34.8 °. Un ultimo 100 IHRSR iterazioni che impongono di 4 volte e una simmetria elicoidale di 5 volte per la suina ricostruzioni FVIII-LNT umana e rispettivamente sono svolte con volumi iniziali e corrispondenti parametri elicoidali degli ultimi filtri IHRSR asimmetriche (figure 4C e 4D). I volumi finali mostrano 8 FVIII umano e 10 FVIII molecole di membrana suina organizzate attorno all'asse elicoidale (Figura 5A). Ogni essere umanoFVIII molecola è tradotto 41.2 Å e ruotato 42,0 ° dal precedente e ogni molecola FVIII porcino è tradotto 35.9 Å e ruotato 35.2 º dalla precedente, corrispondente ai parametri elicoidali delle ricostruzioni 3D finali (Figura 5B).

Le tomografie elettroni ricostruiti confermano la differenza nell'organizzazione elicoidale tra il FVIII-LNT umano e suino ottenute alle stesse condizioni sperimentali. Confronto delle migliori viste dalle tomogrammi ricostruiti ei volumi in 3D la ricostruzione elicoidale visti nella direzione perpendicolare all'asse elicoidale, conferma ulteriormente la correttezza delle ricostruzioni 3D raffinati con i parametri elicoidali IHRSR (Figura 6). Le dimensioni delle celle unità 2D asimmetrici per la ricostruzione FVIII-LNT 3D umano sono: a = 17,8 nm, b = 8.2, γ = 84 ° e per la ricostruzione FVIII porcino-LNT 3D: a =18,4, b = 7,2 e γ = 70 ° (Figura 6). Le dimensioni delle celle unità di FVIII umano organizzato in cristalli 2D membrana sono: a = 8,1, b = 7,0 e γ = 67 °, corrispondente alla superficie coperta da una molecola di FVIII visto verso la membrana superficie 20. Confrontando le dimensioni delle celle unità tra FVIII organizzati in 2D e cristalli elicoidali indica che entrambe le molecole di FVIII suina, umana e formano dimeri quando elicoidale organizzato sulla superficie LNT.

Figura 1
Figura 1. Struttura diagramma di flusso di analisi. La procedura seguita per l'analisi di classificazione 2D basato su di riferimento libero algoritmi di allineamento implementati in EMAN2 16 sono cerchiata in blu. I passi seguiti per l'analisi 3D eseguita con il reale elicoidale iterativo algoritmi di ricostruzione dello spazio (IHRSR) sono cerchiati in rosso. I cicli iterativi IHRSR sono indicati con le frecce tratteggiate.

Figura 2
Figura 2. Micrografie Cryo-EM digitali. (4.096 x 4.096 pixel, 2.9 Å / pix) di nanotubi di lipidi (LNT) con e senza FVIII legato. A. Controllo LNT. B. umano FVIII-LNT. C. Suini FVIII-LNT . Il bordo del foro nel film di carbonio in cui il FVIII-LNT vengono sospesi in ghiaccio amorfo viene indicato con una stella bianca. Le densità di proteine ​​e lipidi sono in bianco. Le viste ingrandite (inserti) di 512 x 512 aree ritagliate (bianco quadrato tratteggiato) illustrano la differenza nell'organizzazione elicoidale del FVIII umano e suino, rispettivamente. La barra della scala è di 100 nm.ig2highres.jpg "target =" _blank "> Clicca qui per vedere una versione più grande di questa figura.

Figura 3
Figura 3. Medie di classe rappresentativa 2D (fila in alto) e corrispondenti trasformate di Fourier (fila in basso) dai set di particelle intermedie (Tabella 1), classificati in 50 categorie. A. Controllo LNT B. umano FVIII-LNT C. Suini FVIII-LNT. Sono indicati il ​​numero della classe e il numero di particelle incluse in ciascuna categoria. La differenza in modo elicoidale tra il FVIII umano e suino è chiaramente visibile sulle immagini e confermata dai modelli di diffrazione ottenuti dalla trasformate di Fourier di queste immagini. Cliccare qui per visualizzare ungrande versione di questa figura.

Figura 4
Figura 4. Ricostruzioni elicoidali 3D di FVIII-LNT. A. combinata Fourier umana e suina trasformano da 1.000 segmenti elicoidali. La prima e la seconda linea strato sono centrati a 1/82 a -1 e 1/41 A -1 per FVIII umano-LNT, e ad 1/72 Å -1 e 1/36 a -1 per suini FVIII-LNT (bianco frecce). B. rappresentazione superficiale dei diritti umani in rosa (Az = 41.1 Å, ΔΦ = 42.0 º) e suina in blu (Az = 35.9 Å, ΔΦ = 35.2 º) FVIII-LNT 3D ricostruzioni elicoidali. Entrambi i volumi sono presentati a 0.005 livelli di contorno (densità minima è 0 e la massima densità 0,02, calcolato in UCSF Chimera, l'opzione spettatore tomo 21). La lunghezza del tubo FVIII-LNT è di 256 pixel a 2.9 Å / pix. C. Fourier Shell di correlazione (FSC) terreni per uso umano e suino FVIII-LNT che mostra una risoluzione di 20,5 Å a FSC = 0.5.

Figura 5
Figura 5. Organizzazione elicoidale di FVIII-LNT. Rappresentazione della superficie segmentata umana e suina delle ricostruzioni elicoidali umane e suine FVIII-LNT, mostrati in figura 4B. I volumi sono suddivisi dopo aver imposto 4 volte simmetria umano FVIII-LNT e 5 assi di simmetria al porcino FVIII-LNT. Le unità asimmetriche sono codificati a colori giallo-rosso per l'umano FVIII-LNT e blu-verde per i suini FVIII-LNT. A. Vista lungo l'asse elicoidale indicata con un quadrato per l'umano e comeun pentagono per il FVIII porcino-LNT. La struttura FVIII-LNT umana mostra 8 molecole organizzate intorno alla membrana esterna LNT e la struttura FVIII porcino mostra 10 molecole organizzate intorno alla membrana esterna LNT, indicati con i numeri. B. Vista perpendicolare all'asse elicoidale. Il FVIII umano-LNT è una struttura a 4 avviare elicoidale e il FVIII porcino-LNT è una struttura 5 inizio elicoidale. I singoli uno eliche di inizio sono indicati con i numeri e il colore-codificati. Abbiamo sottolineato una delle eliche di ogni struttura con (*) e linee verdi. La barra della scala è di 20 nm.

Figura 6
Figura 6. Confronto tra le ricostruzioni 3D elicoidali e tomografiche. L'uomo FVIII-LNT (A) e suina FVIII-LNT (C) ricostruzioni 3D elicoidale sono presenti perpendicular all'asse elicoidale. Ogni cella unitaria e singole eliche sono a colori come in Figura 5. B. e D. sono rappresentazioni densità delle ricostruzioni tomografiche 3D, visti perpendicolare all'asse elicoidale. Il reticolo 2D che riflette la disposizione elicoidale delle molecole FVIII è mostrato con linee verdi.

CAMPIONI CLNT hFVIII-LNT pFVIII-LNT
Micrografie iniziali 61 474 542
Insiemi di particelle iniziali 29113 60395 64665
Sfocatura (nm) -4051 ± 502 -3643 ± 737 -3.443 ± 1.086
Insiemi di particelle intermedi 25.907 27.305 22.773
Insiemi di particelle finali 25.907 10.455 10.430

Tabella 1. Analisi statistiche 2D seguenti l'algoritmo presentato nel diagramma di flusso in Figura 3.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Discussion

In questo lavoro viene presentato un metodo per distinguere tra due organizzazioni membrana di proteine ​​altamente omologhe: FVIII umano e suino auto-assemblati su nanotubi lipidi nelle condizioni che si verificano nel corpo umano.

Nella procedura descritta, FVIII umano e suino sono organizzati con successo elicoidalmente su nanotubi lipidi, che è la fase più critica. Il prossimo passo fondamentale è quello di preservare il campione in ghiaccio sottile amorfo da congelamento flash a liquido nei pressi di N 2 temperatura. Preservare il campione in ghiaccio e LN2 temperatura amorfo mantiene i tubi elicoidali idratata e le assemblee macromolecolari proteina-lipide fisiologicamente attiva. La fase critica finale sta acquisendo dati Cryo-EM di quantità e qualità sufficiente per una struttura 3D ad alta risoluzione a temperatura LN2 vicino. Raccolta dei dati a temperatura LN2 vicino impedisce l'ulteriore disidratazione del campione in alto vacuum del microscopio e radiazioni danni dal fascio di elettroni.

Per calcolare la struttura di membrana del FVIII il primo passo è critico per ottenere particelle omogenee (segmenti elicoidali) insiemi applicando classificazione libera riferimento 2D e combinare particelle da classi con lo stesso diametro e grado di ordine. Il secondo passo fondamentale è quello di imporre il giusto volume iniziale e parametri elicoidali (aumento e angolo azimutale) per la ricostruzione elicoidale. Il terzo e ultimo passo fondamentale è quello di convalidare la struttura elicoidale confrontando le mappe 3D ottenuti dalla tomografia elicoidale ed elettronica (senza simmetria imposta) ricostruzioni degli stessi campioni.

La metodologia presentata è unico nella sua capacità di risolvere la struttura funzionale delle proteine ​​associate alla membrana in condizioni fisiologiche vicino. La LNT sviluppato nel nostro laboratorio può essereusato con successo come piattaforma per l'organizzazione elicoidale dei fattori della coagulazione del sangue legata alla membrana funzionali e ottenere una risoluzione migliore rispetto a FVIII organizzato in cristalli 2D membrana che come singole particelle. Il nostro scopo è di aumentare ulteriormente la risoluzione dei nostri ricostruzioni elicoidali migliorando l'omogeneità e la qualità degli insiemi di particelle finali. Raccolta più micrografie Cryo-EM a migliori condizioni Cryo-EM (gun emissione di campo, filtro di energia, rivelatori fotocamera DE) di filamenti elicoidali FVIII-LNT e quindi compresi grandi insiemi di particelle iniziali per la ricostruzione 2D sarà raggiungere questo obiettivo. Migliorare l'assemblea elicoidale FVIII-LNT e algoritmi di ricostruzione 3D ci permetterà di ottenere sub-nanometrica e vicino risoluzione atomica, che inequivocabilmente definire l'organizzazione di membrana di questa proteina fondamentale per la coagulazione del sangue.

Organizzare forme di FVIII elicoidale omologhi ci dà anche l'opportunitàty caratterizzare come differenza di sequenza può correlare a differenze nella struttura e funzione. Risolvere i FVIII strutture membrana umani e suini con i metodi descritti in questo articolo può aiutare a identificare le sequenze, che quando modificato migliorare la funzione di FVIII ricombinante. Questa conoscenza avere importanti implicazioni cliniche per la scoperta di farmaci in entrambi i campi trombosi ed emostasi.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Disclosures

Gli autori dichiarano di non avere alcun interesse finanziario in competizione e possono essere contattati direttamente per quanto riguarda le procedure pubblicate in questo manoscritto.

Acknowledgements

Questo lavoro è supportato da una concessione nazionale scienziato sviluppo della American Heart Association: 10SDG3500034 e UTMB-BCN start up fondi per SSM. Gli autori riconoscono le strutture Cryo-EM e calcolo scientifico presso il Centro Sealy per la biologia strutturale presso UTMB ( www.scsb.utmb.edu ), così come Drs. Steve Ludtke e Ed Egelman aiuto con gli algoritmi di ricostruzione elicoidali 2D e 3D.

Materials

Name Company Catalog Number Comments
JEM2100 with LaB6 JEOL Ltd. JEM-2100 operated at 200 kV
with TEMCON software JEOL Ltd.
Gatan626 Cryo-holder Gatan, Inc. 626.DH cooled to -175 °C
with temperature controler unit Gatan, Inc.
Gatan 4K x 4K CCD camera Gatan, Inc. US4000 4,096 x 4,096 pixel at 15 μm/pixel physical resolution
Solarus Model 950 plasma cleaner Gatan, Inc.
Vitrobot Mark IV FEI
Carbon coated 300-mesh 3 mm copper grid Ted Pella 01821 plasma cleaned for 10 sec on high power
Quantifoil R2/2 300 mesh Electron Microscopy Sciences Q225-CR2 Carbon coated 300-mesh Cu grids with 2 mm in diameters holes 
Uranyl acetate dihydrate Ted Pella 19481 1% solution, filtered
Galactosyl ceramide Avanti Polar Lipids Inc. 860546
Dioleoyl-sn-glycero-phospho-L-serine Avanti Polar Lipids Inc. 840035
EM software Digital Micrograph Gatan, Inc. http://www.gatan.com/DM/
EM software EMAN free download http://blake.bcm.edu/emanwiki/EMAN/ 
EM software Spider free download http://spider.wadsworth.org/spider_doc/spider/docs/spider.html
EM software IHRSR free download Programs available from Edward H. Egelman http://people.virginia.edu/~ehe2n/
EM software (IMOD) free download http://bio3d.colorado.edu/imod/ 
EM software (SerialEM) free download ftp://bio3d.colorado.edu/pub/SerialEM/
UCSF-Chimera free download http://www.cgl.ucsf.edu/chimera/download.html

DOWNLOAD MATERIALS LIST

References

  1. Henderson, R. Realizing the potential of electron cryo-microscopy. Quarterly Reviews of Biophysics. 37, 3-13 (2004).
  2. Fujiyoshi, Y., Unwin, N. Electron crystallography of proteins in membranes. Current opinion in structural biology. 18, 587-592 (2008).
  3. Toole, J. J., et al. Molecular cloning of a cDNA encoding human antihaemophilic factor. Nature. 312, 342-347 (1984).
  4. Fay, P. J. Factor VIII structure and function. International journal of hematology. 83, 103-108 (2006).
  5. Stoilova-McPhie, S., Lynch, G. C., Ludtke, S. J., Pettitt, B. M. Domain organization of membrane-bound factor VIII. Biopolymers. (2013).
  6. Pipe, S. W. Hemophilia: new protein therapeutics. Hematology / the Education Program of the American Society of Hematology. American Society of Hematology. Education Program. 2010, 203-209 (2010).
  7. Gatti, L., Mannucci, P. M. Use of porcine factor VIII in the management of seventeen patients with factor VIII antibodies. Thrombosis and haemostasis. 51, 379-384 (1984).
  8. Parmenter, C. D., Cane, M. C., Zhang, R., Stoilova-McPhie, S. Cryo-electron microscopy of coagulation Factor VIII bound to lipid nanotubes. Biochemical and biophysical research communications. 366, 288-293 (2008).
  9. Parmenter, C. D., Stoilova-McPhie, S. Binding of recombinant human coagulation factor VIII to lipid nanotubes. FEBS letters. 582, 1657-1660 (2008).
  10. Wassermann, G. E., Olivera-Severo, D., Uberti, A. F., Carlini, C. R. Helicobacter pylori urease activates blood platelets through a lipoxygenase-mediated pathway. Journal of cellular and molecular medicine. 14, 2025-2034 (2010).
  11. Wilson-Kubalek, E. M., Chappie, J. S., Arthur, C. P. Helical crystallization of soluble and membrane binding proteins. Methods in enzymology. 481, 45-62 (2010).
  12. Egelman, E. H. Reconstruction of helical filaments and tubes. Methods in enzymology. 482, 167-183 (2010).
  13. Lusher, J. M. Development and introduction of recombinant factor VIII--a clinician's experience. Haemophilia : the official journal of the World Federation of Hemophilia. 18, 483-486 (2012).
  14. Thim, L., et al. Purification and characterization of a new recombinant factor VIII (N8). Haemophilia : the official journal of the World Federation of Hemophilia. 16, 349-359 (2010).
  15. Doering, C. B., Healey, J. F., Parker, E. T., Barrow, R. T., Lollar, P. High level expression of recombinant porcine coagulation factor VIII. The Journal of biological chemistry. 277, 38345-38349 (2002).
  16. Tang, G., et al. EMAN2: an extensible image processing suite for electron microscopy. Journal of structural biology. 157, 38-46 (2007).
  17. Egelman, E. H. A robust algorithm for the reconstruction of helical filaments using single-particle methods. Ultramicroscopy. 85, 225-234 (2000).
  18. Egelman, E. H. The iterative helical real space reconstruction method: surmounting the problems posed by real polymers. Journal of structural biology. 157, 83-94 (2007).
  19. Mastronarde, D. N. Automated electron microscope tomography using robust prediction of specimen movements. Journal of structural biology. 152, 36-51 (2005).
  20. Stoilova-McPhie, S., Villoutreix, B. O., Mertens, K., Kemball-Cook, G., Holzenburg, A. 3-Dimensional structure of membrane-bound coagulation factor VIII: modeling of the factor VIII heterodimer within a 3-dimensional density map derived by electron crystallography. Blood. 99, 1215-1223 (2002).
  21. Goddard, T. D., Huang, C. C., Ferrin, T. E. Visualizing density maps with UCSF Chimera. Journal of structural biology. 157, 281-287 (2007).

Comments

0 Comments


    Post a Question / Comment / Request

    You must be signed in to post a comment. Please or create an account.

    Usage Statistics