Una analisi sperimentale delle capacità dei bambini di fornire una falsa notizia di un crimine

JoVE Journal
Behavior

Your institution must subscribe to JoVE's Behavior section to access this content.

Fill out the form below to receive a free trial or learn more about access:

 

Cite this Article

Copy Citation | Download Citations | Reprints and Permissions

Wyman, J., Foster, I., Talwar, V. An Experimental Analysis of Children's Ability to Provide a False Report about a Crime. J. Vis. Exp. (111), e53773, doi:10.3791/53773 (2016).

Please note that all translations are automatically generated.

Click here for the english version. For other languages click here.

Abstract

Introduction

L'obiettivo primario di questo studio è quello di fornire un metodo ecologicamente valido per valutare testimonianze vere e false dei bambini in un ambiente sperimentale. Intenzionali falsi rapporti dei bambini in polizia e forense interviste hanno abbassato la fiducia del pubblico nella validità delle testimonianze bambino a causa delle potenziali conseguenze negative per l'imputato, l'accusatore e il sistema di giustizia penale 3-6. Una considerevole quantità di ricerca ha valutato la capacità dei bambini di negare falsamente un evento o la trasgressione per proteggere qualcuno 7-12, ma molto meno si sa circa le capacità dei bambini di fare una falsa accusa 13-14. Anche se i bambini fanno i falsi smentite e / o volutamente omettono informazioni in loro testimonianze, ci sono stati anche numerosi casi reali di bambini che sono persuasi a falsamente accusare qualcuno di commettere una trasgressione, come ad esempio false accuse di abuso in battaglie per la custodia 5,15-18. Avendo i bambini producono volentieri falsi rifiuti e false accuse in un ambiente sperimentale, metodi di indagine in corso è progettato per fornire una maggiore comprensione dei tipi di rapporti falsi bambini può dire nelle loro testimonianze oculari.

Precedenti ricerche lie-dice con i bambini è generalmente coinvolto una situazione a basso costo, per cui stavano dicendo una bugia su un evento non minaccioso, come un giocattolo rotto 9, 12, 14. I bambini che forniscono testimonianze di agenti di polizia o intervistatori forensi spesso rivelare informazioni su un elevato costo-evento, come ad esempio assistendo ad un crimine o vivendo l'abuso. Viene chiesto di ricordare le informazioni su un evento non minaccioso, non può favorire comportamenti ingannevoli nello stesso modo come quando i bambini in realtà assistiamo ad una grave trasgressione o di crimine. Per esempio, i bambini che assistono un crimine possono presentare sintomi di stress post-traumatico 19-20; in tal modo, essi sono spesso reluctformica per discutere la loro esperienza potenzialmente traumatica (s) con gli altri 21-22. Per migliorare la comprensione delle capacità dei bambini di generare falsi rapporti in situazioni in cui viene chiesto di fornire una testimonianza, il presente studio ha figli raccontano una verità o bugia su un presunto furto che essi possono (o non possono) sono stati testimoni.

Ricerca sperimentale passato sulle competenze lie-dice dei bambini è in genere utilizzato domande di follow-up di tre-a-quattro per valutare se false affermazioni iniziali dei bambini sono stati mantenuti durante l'intervista 10-11, 23-25. Inoltre, molti di questi protocolli di intervista hanno fatto affidamento su domande a risposta chiusa, dove un bambino doveva fornire risposte di una sola parola, come "Sì" o "No". Anche se tale metodologia non fornire qualche informazione sulle capacità ingannevoli dei bambini, i risultati non possono essere generalizzati alle impostazioni di vita reale in cui i bambini testimoni vengono interrogati su un evento. quando provIding una testimonianza di agenti di polizia o intervistatori forensi, i bambini hanno spesso a rispondere a molte domande che richiedono loro di fornire entrambe le risposte chiuse e aperti; Pertanto, se un bambino sta dicendo una bugia, dovranno mantenerla su più tipi di domande di follow-up. Per far fronte a questa limitazione, il presente studio userà un metodo di intervista più lunga per valutare le competenze lie-dice dei bambini, e le caratteristiche delle loro testimonianze. Il protocollo di intervista è influenzata dalla colloquio conoscitivo (CI) e l'Istituto Nazionale di Salute Infantile e il protocollo di Sviluppo Umano (NICHD), che sono ecologicamente valide tecniche di intervista di polizia che vengono utilizzati per aumentare la quantità di informazioni ottenute da un testimone oculare 26-30 . Piuttosto che fare affidamento su un paio di domande a risposta chiusa, l'intervista è costituito da due linee di base, tre domande a risposta chiusa a tempo indeterminato, e sette (vedi Appendice A). Il maggior numero e la varietà di questioni permessi per lal'esame di età, il sesso e le differenze basate su condizioni sperimentali in lunghezza e tipi di bambini di informazione sono disposti a rivelare nelle loro testimonianze.

Al fine di apparire convincente, lie-cassieri devono spesso gestire simultaneamente i loro comportamenti verbali e non verbali, e valutare lo stato mentale della menzogna-ricevente 10, 31-32. Tuttavia, quando intervista domande richiedono una maggiore sforzo cognitivo dal risponditore, lie-cassieri hanno più probabilità rispetto di verità scrutatori a fare errori evidenti in tutta la loro testimonianza 33-34. Inoltre, aumentando lo sforzo mentale richiesto dal risponditore scoraggia realtà bugia-dice 35, come il carico cognitivo di dire una bugia e rispondere in modo convincente alle domande impegnative e inaspettate possono essere troppo cognitivamente tassazione per circa 34, 36. Per queste ragioni, la polizia e intervistatori forensi sono stati incoraggiati ad utilizzare le domande e le richieste di tipo aperto, come ad esempio quelli del CIntervista ognitive, per aumentare lo sforzo cognitivo richiesto dalla intervistato 33-34, 35. Inoltre, questi tipi di domande danno responder oneste molteplici opportunità per elaborare delle informazioni che in precedenza comunicati, che può portare a testimonianze più dettagliate e accurate 30, 38-39. La metodologia corrente può quindi fornire dati su testimonianze vere e false dei bambini quando vengono poste domande generalizzabile intervista e le richieste che sono destinati ad aumentare il carico cognitivo del risponditore, e la quantità di informazioni che sono disposti a rivelare su un evento.

Per superare i limiti con studi precedenti, la metodologia di ricerca corrente utilizza quattro-sperimentali condizioni per valutare i diversi tipi di rapporti veri e falsi figli sono disposti a fornire in vista di un presunto furto. In questo studio, i bambini (età 6-11) sarà assistere ad un istigatore (E1) scoprire il portafoglio di uno sconosciuto con ventidollari in esso. I bambini sono poi chiesto da E1 a mentire a un intervistatore (E2) da una falsa negando un furto che si è verificato (False condizione di Denial), o falsamente accusando E1 di un furto che non ha preso posto (False condizione di accusa). Inoltre, alcuni bambini saranno invitati a dire la verità su un furto che ha fatto (vera condizione accusa) o non ha avuto luogo (condizione di Denial Vero). I bambini sono poi un colloquio con un secondo ricercatore (E2) sugli eventi che hanno avuto luogo con E1. L'intervista è di essere videoregistrata, e successivamente trascritto in trascrizioni scritte. Codificatori quindi registrare il numero di parole e dettagli portafoglio relative divulgate dai bambini sulle domande aperte; le risposte sulle questioni di tipo chiuso sono utilizzati per valutare la capacità dei bambini di mantenere i loro rapporti veri e falsi.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Protocol

NOTA: La seguente protocollo è stato sviluppato in conformità con gli standard etici approvati dal Research Ethics Consiglio McGill University. Per tutti gli studi con i bambini e gli inganni che coinvolge, che è necessaria per ottenere l'etica approvazione presso l'Università o istituto. Si prega di notare che le diverse commissioni di etica possono avere esigenze diverse.

1. Preparazione per l'esperimento

  1. Istruire E1 per memorizzare il dialogo necessario per ogni condizione sperimentale (Appendice B), e E2 dovrebbe acquisire familiarità con le domande del protocollo di intervista (Appendice A). Clicca qui per scaricare l'Appendice A. Si prega di cliccare qui per scaricare l'Appendice B.
  2. Testare un solo partecipante alla volta. Utilizzare tre stanze separate per l'attuale studio: sala prove, intervista room, sala comune.
  3. Utilizzare una sala prove per le interazioni tra E1 ed i partecipanti del bambino.
  4. Posizionare i protocolli necessari e dei materiali per il filler-attività, e il portafoglio in sala prove. Posizionare il raccoglitore in una posizione nascosta, ad esempio dietro un vaso di fiori su un tavolo. Assicurarsi che il bambino non vede il portafoglio prima che la situazione di furto con E1.
  5. Mettere venti dollari all'interno del portafoglio. Inoltre, lasciare carte di identità false (ad esempio, un vecchio bus pass e carte d'identità) nel portafoglio per dare l'impressione al partecipante che il portafoglio appartiene a qualcun altro.
  6. Posizionare una giacca (o un altro elemento) nei pressi del portafoglio da recuperare da E1 immediatamente prima la situazione furto.
  7. Posizionare segno "test in corso" sulla porta della sala prove di evitare perturbazioni.
  8. Utilizzare una sala colloqui per l'intervista con E2 e il bambino partecipante; garantire che la camera ha un tavolo, due sedie e telecamera nascostas che registra l'intervista.
    1. Preparare la sala delle udienze per includere un tavolo con due sedie di fronte all'altro.
      NOTA: Il protocollo intervista e appunti non dovrebbero essere nella sala delle udienze perché subito prima del colloquio tra la E2 e il partecipante bambino, E2 afferma che stanno andando con E1 alla sala prove per ottenere il loro appunti con le domande di intervista. Tuttavia, E2 è consentito utilizzare lo script intervista durante l'intervista.
    2. Assicurarsi che i dispositivi di video-registrazione nella sala delle udienze possono essere facilmente attivati ​​quando inizia l'intervista.
  9. Istruire i genitori e altri membri della famiglia di rimanere in una camera comune per la durata dello studio.
    NOTA: I partecipanti bambino sono in questa stanza, all'inizio dello studio, quando i genitori stanno completando il modulo di consenso. Dopo il modulo di consenso è completato, i partecipanti bambino non tornare in questa stanza o interagire con i loro genitori o la famiglia fino alla fine dello studio.
  10. Posizionare i moduli di consenso e demografici su un clipboard nella sala comune.

2. I partecipanti

  1. Quando il reclutamento dei partecipanti, istruire i reclutatori di fornire i tutori legali dei partecipanti con una spiegazione dettagliata dello studio.
    NOTA: Per evitare di influenzare il comportamento dei partecipanti nel corso dello studio, i genitori dovrebbero essere scoraggiati dal rivelare dettagli sul furto e l'intervista ai bambini. I partecipanti bambino deve essere fluenti nella lingua dei protocolli, e non hanno alcuna esperienza partecipando a tutti gli altri studi (per esempio, si trovano-dice ricerca) che potrebbero portare ad identificare la natura sperimentale delle situazioni furto e di intervista. Inoltre, i bambini con disabilità fisiche, intellettuali e / o di sviluppo che impediscono loro di discernere la differenza tra verità e menzogne ​​non devono essere reclutati per questo studio.
  2. Istruire il ricercatore che è l'istigatore di The furto (E1) per selezionare la condizione sperimentale per il bambino partecipante.
    1. Selezionare la condizione prima dell'inizio dello studio.
    2. Considerare l'età e il sesso del partecipante al momento della selezione delle condizioni; in tal modo, in modo che ogni condizione ha un numero simile di partecipanti provenienti da ogni età e sesso gruppi.
      NOTA: All'interno di ogni età e sesso gruppi, contro-bilanciare le condizioni. Ad esempio, se E1 seleziona la condizione FD per un partecipante maschio del gruppo età 6-7 anno, questa condizione non può essere riutilizzato per questa età o genere gruppo fino sono state selezionate le altre tre condizioni. Assicurarsi che l'intervistatore (E2) non è a conoscenza della condizione sperimentale per evitare di influenzare il loro comportamento durante l'intervista.
      NOTA: non modificare le condizioni di una volta lo studio ha inizio. Solo in circostanze eccezionali dovrebbe E1 essere istruito a cambiare la condizione, come ad esempio credere che un bambino particolare sperimenterà grave stress emotivo da witnescantare un furto e / o viene chiesto di mentire. In questa situazione, E1 dovrebbe essere chiesto di cambiare la condizione di vera negazione, per cui il bambino viene chiesto di dire la verità e non testimonia un furto.
  3. Prima di iniziare lo studio, chiedere ai tutori legali per completare un modulo di consenso che spiega le procedure e le finalità della ricerca.
    NOTA: La vera natura di questo esperimento non deve essere comunicato al partecipante bambino fino alla fine dello studio.
  4. Istruire i genitori a compilare un modulo demografici che fornisce tutte le informazioni demografiche che è necessario per lo studio.

3. Filler Attività

  1. Dopo che i genitori hanno completato il modulo di consenso, istruire E1 di chiedere al partecipante bambino di andare con loro per la sala prove.
  2. Prima di iniziare le attività di riempimento, informare il bambino che si impegneranno in alcuni giochi con E1, e che essi sono liberi di interrompere lo studio in qualsiasi momento, se si sentono uncomfortable o turbato.
    1. Se un bambino mostra o articola stress emotivo in qualsiasi momento durante lo studio, istruire i ricercatori (E1 ed E2) di fermare immediatamente lo studio e restituire il bambino ai genitori per essere interrogato circa la vera natura dello studio.
  3. Iniziare il filler-attività dopo che il bambino fornisce assenso verbale che capiscono le istruzioni dello studio.
    NOTA: il filler-attività dovrebbero prendere tra 30-40 min. Lo scopo delle attività è quello di aiutare a costruire rapporto tra E1 ed i partecipanti del bambino, così come per mascherare la vera natura dello studio.
    NOTA: le attività di riempimento può includere una serie di compiti cognitivi (ad esempio, standardizzato verbale compito capacità) o possono essere un gioco. Lo scopo di queste attività è quello di coinvolgere il bambino, e per E1 di sviluppare un rapporto con il bambino.

4. Situazione furto

  1. Dopo aver completato le attività di riempimento, istruire E1 per afferrarela sua giacca (o un altro articolo) prima di andare con il bambino nella stanza delle udienze.
    1. Individuare il portafoglio nei pressi della giacca. Aprire il portafoglio, e informare il bambino che il portafoglio appartiene ad un altro ricercatore.
    2. Rimuovere venti dollari dal portafoglio e, a seconda della condizione del bambino è stato messo in, prendere il denaro o rimetterlo nel portafoglio.
    3. Durante la situazione di furto, se il bambino appare distratto, istruire E1 per ottenere l'attenzione del bambino prima di impegnarsi con il portafoglio.
    4. Posizionare il portafoglio nella sua posizione originale. Scoraggiare E1 dal dare ulteriori informazioni sul portafoglio o il razionale per prendere o lasciare il denaro. Se il bambino chiede del raccoglitore, deviare la conversazione, ad esempio lodando prestazioni del bambino sui compiti di riempimento.
  2. Dopo la situazione portafoglio, andare con il bambino nella stanza delle udienze. Lasciare la giacca o un altro elemento (che E1 stava cercando) in tegli test stanza.

5. Impostare la condizione sperimentale

  1. Nella stanza degli interrogatori, istruire E2 per salutare E1 e il bambino. Successivamente, hanno E1 introdurre il bambino a E2. Istruire E1 ad affermare che hanno dimenticato la loro giacca in sala prove. In questo momento, E2 dovrebbe indicare che hanno dimenticato la loro appunti con le domande di intervista nella stessa stanza. Avere E2 andare con E1 alla sala prove per ottenere le domande.
    NOTA: In seguito, il bambino impara che E2 pensava che E1 rubato i soldi dal portafogli; Pertanto, lo scopo dell'interazione tra E1 ed E2 è quello di aiutare il bambino a riconoscere come E2 venuto a conoscenza della situazione, con il portafoglio.
  2. Prima di lasciare la stanza E2 con E1, istruire il bambino per completare un'attività di riempimento (ad esempio, un puzzle), mentre se ne sono andati.
  3. Dopo 2 minuti, istruire E1 per tornare alla stanza degli interrogatori, senza E2. Durante questo periodo, hanno E1 chiedere al bambino di raccontare una verità o una bugia sulla situazione con ilportafoglio. Fare riferimento all'Appendice B per il dialogo usata da E1 per impostare ogni condizione.
    1. Falsa accusa Condizione (FA)
      1. Avere figli testimoniano E1 lasciare il denaro nel portafoglio; tuttavia, chiedere loro di dire una bugia a E2 falsamente accusando E1 di prendere il denaro.
    2. False Denial Condizione (FD)
      1. Prendere i soldi dal portafoglio, ma chiedere ai bambini di falsamente negare il furto di E2 dicendo che E1 non ha preso i soldi.
    3. Vero Accusa Stato (TA)
      1. Avere figli testimoniano E1 prendere i soldi dal portafogli, e chiedere loro di accusare veritiero E1 di prendere il denaro.
    4. Vera condizione Denial (TD)
      1. Non prendere i soldi dal portafogli. Chiedete ai bambini di negare verità il furto di E2.
        NOTA: Per la fine del l'interazione con E1, il bambino deve capire che cosa E1 sta chiedendo loro di fare ripetendo le istruzioni della loro condizione. Se la cerva bambinos non sembrano capire che cosa viene chiesto di loro, chiedere E1 a ripetere le istruzioni della condizione a loro. Scoraggiare E1 dal fornire ulteriori informazioni in merito alla situazione furto o la condizione.
        NOTA: Il bambino non deve accettare di rispettare le istruzioni per ogni condizione. Ad esempio, scoraggiare E1 da convincere ulteriormente il bambino, se essi affermano che essi sono disposti a mentire per loro.
  4. Istruire E1 di lasciare la stanza dopo aver impostato la condizione.
  5. Un minuto dopo E1 imposta la condizione e lascia la stanza, istruire E2 per tornare a intervistare il bambino circa gli eventi con E1.

6. Intervista

  1. Se il bambino vuole parlare della situazione portafoglio prima del colloquio, istruire E2 per deviare la conversazione.
  2. Dopo che il bambino completa l'attività (ad esempio, di puzzle), iniziare l'intervista con il bambino. Fare riferimento all'Appendice A per lo script intervista.
    1. Fai domande al basale (n = 2) all'inizio del colloquio di costruire un rapporto tra la E2 e il bambino, così come di fornire i dati di base per quanto riguarda la capacità e / o volontà di divulgare le informazioni verbali di ogni bambino.
    2. Uso aperte le domande (n = 3) in tutta l'intervista di incoraggiare i bambini a descrivere le loro esperienze con E1 con parole proprie. Inoltre, l'uso richiede dopo ogni domanda (ad esempio, "Puoi dirmi qualcosa di più?") Per fornire ai bambini con ulteriori opportunità di divulgare informazioni. Qui di seguito sono i tipi di domande a risposta aperta che vengono utilizzati:
      1. Porre due domande senza richiamo che richiedono i bambini di descrivere in modo più dettagliato possibile tutto ciò che ricordava dalla loro esperienze con E1. Porre una domanda priva di richiamo subito dopo le domande di base, e chiedere il secondo alla fine del colloquio.
      2. Chiedete ai bambini di descrivere tutto ciò chericordato dal loro tempo con E1, ma in ordine inverso. Eventi che descrivono in diversi ordini ha dimostrato di aumentare lo sforzo cognitivo richiesto per mantenere una menzogna 34, 37.
      3. Porre domande di tipo chiuso (n = 7) per incoraggiare i bambini a fornire informazioni brevi e dirette sulla situazione portafogli.
  3. Per mantenere i protocolli di intervista coerenti per tutti i partecipanti, scoraggiare E2 da riformulare o alterare le informazioni fornite nello script intervista.
  4. Se il bambino non capisce una domanda, riformulare la questione ad essi.
  5. Per evitare di influenzare la lunghezza, la veridicità e la qualità della testimonianza del minore, non consentono E2 di fornire eventuali richieste supplementari (al di fuori di quelli nello script) e / o rinforzi per le risposte del bambino. Per questo motivo, istruire E2 per mantenere un tono di voce uniforme tutto il colloquio, e per evitare di utilizzare comportamenti non verbali che potrebbe rafforzare una ririsposta, come ad esempio annuendo o scuotendo la testa.

7. Concludendo lo Studio

  1. Dopo aver completato l'intervista, portare il bambino nella sala comune. Avanti, istruire E1 ed E2 al debriefing il bambino sulla natura ingannevole dello studio, e dire lui o lei che il furto era finta e non ha effettivamente verificarsi.
    NOTA: Inoltre, assicurarsi che E1 o E2 dice al bambino che il loro coinvolgimento nello studio può aiutare altri bambini in futuro, e che dovrebbero dire ai loro tutori se sono mai chiesto di mentire per un altro adulto.
  2. Dopo il debriefing, indennizzare i partecipanti e li ringrazio per il loro coinvolgimento nello studio.

8. Preparazione di trascrizioni delle interviste

  1. Creare manoscritti scritti di risposte verbali di ogni bambino e comportamenti non verbali durante l'intervista sulla base delle registrazioni video.
  2. Trascrivere tutte le informazioni fornite dal bambino, anche se si ritorba alcuni dettagli più volte.
  3. Non usare acronimi o simboli (ad esempio, i numeri) durante la trascrizione delle registrazioni video.
  4. Istruire i trascrittori a registrare le risposte dei partecipanti al di sotto della domanda appropriata viene chiesto. Dite loro di registrare solo i comportamenti e le dichiarazioni del intervistatore se differiscono notevolmente da script intervista.

9. Coding risposte aperte per bambini

  1. Valutare la quantità e il tipo di informazioni figli rivelare sui 3 domande a risposta aperta.
    NOTA: Assicurarsi che i tre programmatori sono ciechi alla condizione sperimentale del bambino che stanno valutando.
  2. Calcolare il numero totale dei bambini di parole (lunghezza di risposta) e dettagli sul portafoglio e furto situazione (Dettagli evento).
    NOTA: Lunghezza di risposta è il numero di parole il bambino usa nei tre domande aperte. Un programma di elaborazione testi può essere utilizzato per scoraggiareminare la lunghezza risposta del bambino.
    NOTA: Dettagli evento include informazioni che il bambino rivela circa la situazione con il portafoglio nelle loro tre risposte aperte. Registrare ogni singolo dettaglio e nuova per la situazione portafoglio. Per esempio, la frase, "E1 ha preso i soldi dall'interno del portafoglio", contiene cinque i dettagli dell'evento. Tuttavia, se il bambino dice in una domanda successiva, "E1 ha preso venti dollari dall'interno del portafoglio", quindi solo due nuovi dettagli dell'evento sono stati forniti.
  3. Istruire i codificatori di valutare i dettagli dell'evento di ogni script in modo indipendente dagli altri programmatori per evitare potenziali errori nella codifica degli script. Utilizzare il numero medio di parole e dettagli degli eventi dei tre codificatori per analisi statistiche.

Le risposte di tipo chiuso 10. codifica per bambini

  1. Istruire un codificatore per valutare le capacità dei bambini a mantenere le loro storie attraverso le 4 domande a risposta chiusa elencatiin Appendice C. Fare riferimento all'Appendice C per le misure di codifica utilizzati per valutare la manutenzione dei bambini della loro storia nelle quattro condizioni sperimentali. Clicca qui per scaricare l'Appendice C.
  2. In primo luogo, determinare se il bambino ha raccontato una verità o menzogna durante l'intervista.
    1. Utilizzare la domanda di tipo chiuso finale ( "Ha E1 prendere i soldi dal portafogli?") Per determinare se un bambino sta dicendo una verità (segnato come 0) o una menzogna (segnato come 1) circa il potenziale furto.
      Nota: I bambini che forniscono i rapporti che non rispettano la loro condizione non devono essere inclusi nel mantenimento della valutazione storia. Così, i bambini che dicono la verità nelle condizioni di lie-raccontare una bugia o nelle condizioni di verità sono esclusi da questa analisi.
  3. Dare ai bambini un punto per ogni risposta di tipo chiuso che supporti la loro vera o falsa relazione (Po totalemanutenzione ssible punteggio di 4).
  4. Utilizzare test statistici per analizzare i dati dallo studio. Ad esempio, eseguire regressioni chi-quadrato o logistico per la volontà dei bambini a mentire, i dati e le regressioni lineari sui punteggi di manutenzione dei bambini.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Representative Results

Modelli di Lie-telling Comportamento

La figura 1 mostra il tasso di comportamento lie-telling dei bambini in ogni condizione sperimentale. Come riportato in Wyman, Taieb-Lachance, Foster, Crossman e Talwar (in fase di revisione), i partecipanti bambini erano più disposti a dire una bugia in condizioni lie-dice rispetto alle condizioni di verità; tuttavia, non sono state riscontrate differenze nella percentuale di lie-scrutatori nelle condizioni FD e FA. Inoltre, senza differenze di età o di genere per quanto riguarda la volontà dei bambini di menzogna sono stati trovati Wyman, J., Taieb-Lachance, C., Foster, I., Crossman, A., & Talwar, V. falsi rifiuti e false accuse a in età scolare rivelazioni di un furto per bambini. Manoscritto fornite per la pubblicazione., (Under Review). Pertanto, la disponibilità generale dei bambini a mentire nel FD (70%) e FA (73%) e le condizioni di dire al truth nel TD (97%) e TA (93%) condizioni suggerisce che ciascuna condizione incitato i comportamenti previsti dai partecipanti. In conformità con la ricerca passato 8, 12, 14, 24, la maggior parte dei bambini sono stati disposti a fare una falsa smentita per proteggere un altro. Tuttavia, a causa della mancanza di ricerca sperimentale su false accuse 14, è difficile determinare come i risultati del gruppo FA riguardano altre ricerche nel campo.

Caratteristiche di testimonianze per bambini

La tabella 1 mostra il numero medio di parole e nuove informazioni aggiunte dai bambini per ogni domanda a risposta aperta. Anche se i bambini hanno fornito significativamente più parole e nuovi dettagli sulla prima domanda aperta, le domande di follow-up ha fatto incoraggiare i bambini a discutere di ulteriori informazioni riguardanti le loro esperienze con E1. I bambini in particolare hanno dimostrato unmaggiore disponibilità e la capacità di fornire nuove informazioni sulla questione in ordine inverso, che sostiene la ricerca precedente per quanto riguarda il valore di questa domanda 30, 38-39. Gli attuali risultati mostrano quindi che le domande aperte utilizzati in questo studio incoraggiato i bambini a fornire informazioni qualitative per quanto riguarda le loro esperienze con E1 continuamente durante l'intervista.

Come riportato in Wyman e colleghi (in fase di revisione), le abilità dei bambini per mantenere le loro bugie hanno migliorato in modo significativo con l'età; tuttavia, non sono state trovate differenze di genere. I bambini in condizioni di FD era significativamente più alti punteggi della verità di manutenzione rispetto a quelli in condizione di FA, mentre i punteggi di manutenzione dei bambini nelle condizioni di verità corrispondevano a quelle in condizione di FD. I bambini in condizioni di FA sono stati quindi in grado di generare un report falso sulle domande a risposta aperta, ma possono avere più difficu LTY mantenendo quella storia, quando le domande dirette circa l'evento Wyman, J., Taieb-Lachance, C., Foster, I., Crossman, A., & Talwar, V. falsi rifiuti e false accuse di divulgazione di bambini in età scolare un furto. Manoscritto fornite per la pubblicazione., (Under Review).

Figura 1
Figura 1:. Disponibilità per bambini a mentire in ogni condizione sperimentale Le condizioni sperimentali incitato le risposte adeguate da parte dei partecipanti come i bambini (N = 103) erano significativamente più disposti a fornire rapporti falsi nelle due condizioni lie-dice, e dare informativa di lealtà in le due condizioni di verità. Non sono state riscontrate differenze significative nella disponibilità dei bambini per fornire un'accusa contro una negazione del furto (vero o falso).773 / 53773fig1large.jpg "target =" _ blank "> Clicca qui per vedere una versione più grande di questa figura.

Lunghezza risposta dettagli dell'evento
Free-Richiamo 1 87.11 (89.01) 2.11 (4.51)
Ordine inverso 60.37 (58.89) 0.79 (2.03)
Free-Recall 2 43.67 (49.22) 0.88 (2.25)

Tabella 1:. Bambini Media (DS) Lunghezza di risposta e il numero di Dettagli evento su ogni domanda aperta Attraverso le tre domande a risposta aperta, i bambini (N = 68) ha fornito l'informativa senza richiamo per quanto riguarda le loro esperienze con E1, così come alcuni dettagli specifici circa il furto. Anche se i bambini fornisconod la divulgazione più lunga con il maggior numero di dettagli dell'evento sulla prima domanda priva di richiamo, l'ordine inverso e seconda domanda senza richiamo fatto incoraggiare i bambini a parlare di più sulle loro esperienze con E1, e dare alcune nuove informazioni sulla situazione portafogli.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Discussion

L'attuale metodologia è progettato per fornire ai ricercatori un metodo ecologicamente valida per valutare diversi tipi di rapporti veri e falsi bambini. I risultati rappresentativi suggeriscono che l'attuale metodologia in grado di incoraggiare i bambini a fornire entrambi i falsi rifiuti e false accuse di un evento ad alto costo. Rispetto agli studi precedenti che ha esaminato solo i falsi smentite dei bambini dopo aver assistito ad un evento a basso costo (per esempio, la rottura di un giocattolo) 8, 9, 12, corso di studio in grado di produrre informazioni generalizzabile su testimonianze dei bambini come i partecipanti sarà testimone di un alto costo evento prima di dire diversi tipi di rapporti veri e falsi. L'utilizzo di un evento di alto costo può consentire ai bambini di sperimentare potenzialmente parte del disagio emotivo, dissonanza cognitiva e / o di sforzo mentale associato con false dichiarazioni intenzionali. Vale la pena notare, tuttavia, che nessun partecipante bambini hanno mostrato stress emotivo a The fine dello studio, e non incidenti avversi sono stati riportati durante o dopo lo studio. Questo paradigma è stato costruito con cura per creare una situazione di crimine ecologico rilevante, pur riducendo al minimo i rischi per i partecipanti del bambino. Anche se i bambini potranno sperimentare un evento ad alto costo che può causare qualche disagio, il paradigma corrente non è progettato per causare gravi difficoltà che corrisponde alle esperienze di vita reale i bambini possono testimoniare circa. Così, la sfida per i ricercatori è quello di creare contesti ecologicamente validi che esaminano le capacità dei bambini per fornire diversi tipi di rapporti veri e falsi, pur sostenendo standard etici e non causare danni ai partecipanti.

A differenza di studi precedenti che hanno usato solo un piccolo numero di domande a risposta chiusa per intervistare i bambini 10-11, 23-25, il presente studio si avvale di una struttura intervista empiricamente sostenuto che è stato progettato per suscitare carico cognitivo sui responder e incoraggiare informativa dettagliata. Il colloquio comprende una serie di domande chiuse e aperte, che permetterà ai ricercatori di acquisire informazioni complete per quanto riguarda la qualità delle testimonianze vere e false per bambini (manutenzione storia), così come la quantità e il tipo di informazioni che sono disposti a rivelare su un evento ad alto costo. I risultati rappresentativi suggeriscono che ogni domanda aperta utilizzato nell'intervista ha incoraggiato i bambini a fornire informazioni dettagliate sulle loro esperienze con E1. Tuttavia, se alcuni bambini sono stati disposti o in grado di dare risposte approfondite sulle domande aperte, le domande di tipo chiuso potrebbero essere utilizzati per raccogliere maggiori informazioni dirette da loro. Per queste ragioni, la struttura intervista ecologicamente valida permetterà ai ricercatori di ottenere dati generalizzabili sulle caratteristiche di testimonianze vere e false dei bambini che possono avere implicazioni dirette ai campi legali e forensi.

"> Ci sono alcuni passaggi critici di questo paradigma che può invalidare i risultati se non sono stati progettati e / o somministrati correttamente. E 'importante che i due ricercatori che conducono lo studio (E1 e E2) non aggiungere o rimuovere qualsiasi informazione da loro dialogo script. il comportamento dei bambini durante lo studio, come ad esempio la loro volontà di mentire e il tipo di informazioni che rivelano, può essere influenzato da ciò che E1 ed E2 dicono a loro. così, ogni bambino dovrebbe ricevere la stessa intervista e le informazioni circa il furto ( in base alla loro condizione), e nessuna informazione deve essere aggiunto o omesso. Inoltre, l'interazione bambino-genitore dovrebbe essere limitato dopo lo studio ha inizio. precedenti ricerche suggeriscono che i genitori sono molto successo a convincere i figli a raccontare una verità o bugia 12, 14 , reazione 43. un bambino al furto e viene chiesto di mentire possono essere diversi se un genitore testimoni del furto e / o discute con loro prima del colloquio. Se un genitore non interagisce conil loro bambino durante lo studio, come ad esempio portandoli al bagno, gli sperimentatori dovrebbe chiedere ai genitori se qualsiasi discussione dello studio ha avuto luogo durante quel tempo. Nel caso in cui gli sperimentatori ritengono che il genitore ha influenzato il comportamento del bambino durante lo studio, come ad esempio discutendo il portafoglio-situazione con loro, poi i dati del bambino dovrebbero essere esclusi dalle analisi statistiche. Inoltre, i bambini non devono essere a conoscenza della vera natura di questo esperimento fino a dopo il colloquio con E2. Al fine di acquisire informazioni ecologicamente valide su testimonianze vere e false dei bambini, i partecipanti devono credere che tutto quello che stanno vivendo in questo studio è reale. Se un bambino rivela di essere a conoscenza della natura sperimentale dello studio, la vera condizione di negazione deve essere utilizzato come il bambino sarà semplicemente divulgare informazioni dalla memoria di un evento non minaccioso (come nessun furto aveva avuto luogo).

Ci sono alcunilimitazioni che dovrebbero essere considerati quando si utilizza questo paradigma. In primo luogo, non è chiaro se l'attuale metodologia può essere utilizzato con popolazioni cliniche. Ad esempio, i bambini con disturbi del comportamento dirompente sono più probabilità di avere problemi con l'aggressione e del controllo degli impulsi, quando ha incontrato con una situazione avversa 44-46. Inoltre, i bambini che hanno precedenti esperienze con trauma possono essere riluttanti a discutere la situazione di furto e / o reagire negativamente alle procedure dello studio 21-22. Se i ricercatori vogliono usare popolazioni cliniche, studi pilota dovrebbero essere eseguiti per determinare se sono necessarie eventuali modifiche o metodi di ricerca alternativi prima di implementare questo paradigma.

In secondo luogo, la quantità di tempo che i bambini trascorrono con E1 e E2 deve essere controllato per. Precedenti ricerche suggeriscono che i bambini sono più inclini a mentire a un adulto sconosciuto rispetto a qualcuno che conoscono 25, e sono più disposti a mentire per nasconderela trasgressione di qualcuno che conoscono 14. Per questo motivo, la quantità di tempo che il bambino trascorre con E1 ed E2, e la loro familiarità e rapporto con loro, può potenzialmente influenzare il loro comportamento durante lo studio.

In terzo luogo, l'attuale studio esamina come i bambini producono testimonianze vere e false; tuttavia, non spiega il motivo per cui i bambini raccontano verità e bugie. I ricercatori possono quindi apportare modifiche al paradigma, ad esempio utilizzando questionari e / o debriefing interviste al termine dello studio, per meglio comprendere il ragionamento di ogni bambino per il loro comportamento durante lo studio, così come le loro riflessioni delle loro esperienze con l'intervista . Infine, alcune false accuse incorporano i bambini viene chiesto da parte del trasgressore ad accusare un individuo innocente di commettere la trasgressione 47. Nel corso di studio, tuttavia, i bambini sono date il permesso dal istigatore (E1) per accusare falsamente E1 del furto, piuttosto chefalsamente accusando un'altra senza il consenso degli accusati. Così, una condizione di un'accusa falsa alternativa può includere i bambini viene chiesto di accusare falsamente un innocente di terze parti, che può generalizzare meglio alle situazioni in cui i bambini sono invitati a fare false accuse.

Infine, l'attuale studio ha utilizzato un intervista che ha preso elementi del colloquio conoscitivo e dei protocolli di intervista NICHD. Mentre il NICHD è regolarmente utilizzato con i bambini ed è stato trovato per essere un metodo efficace intervista, l'intervista cognitiva non è così comunemente usato con i bambini, anche se ci sono alcune prove che suggeriscono che è efficace anche con questa popolazione di 29. Tuttavia, effettive interviste forensi non sempre seguono entrambi i protocolli. modifiche futuro potrebbe essere fatto per l'intervista in modo da riflettere il più comune interviste forensi o protocolli di intervista specifici.

I risultati attesi da questo studio può essere utile per leggel'applicazione, staff legale e professionisti che bambini di intervista. L'utilizzo di un paradigma più generalizzabile che incoraggia i bambini a fornire diversi tipi di falsi report con una struttura intervista di vita reale può consentire ai professionisti legali per sviluppare una maggiore comprensione delle caratteristiche sociali e di sviluppo di testimonianze vere e false dei bambini. Inoltre, attraverso la comprensione di come i bambini producono diversi tipi di rapporti falsi, futuri ricercatori e professionisti legali in grado di sviluppare strategie per favorire l'informativa onesti. Scoperte passato sulle caratteristiche delle testimonianze degli adulti quando si utilizzano le interviste del mondo reale, come il CI, sono stati utilizzati anche per sviluppare, e poi valutare l'efficacia degli strumenti di menzogna di rilevamento verbali e non verbali 48-51; Eppure, molto poca ricerca ha valutato l'efficacia di questi strumenti si trovano di rilevamento con i bambini. Pertanto, i dati ottenuti dalle interviste sperimentali con i bambini possono potenzialmenteessere utilizzato per valutare l'efficacia dei diversi strumenti di menzogna di rilevamento, e svilupparne di nuovi.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Materials

Name Company Catalog Number Comments
Testing Room N/A N/A The room where the rapport-building activities and theft occur. The room should have at least two chairs and two tables. One table will be used for the rapport-building activities and interactions between the instigator (E1) and the child participant. The second table will have the jacket and wallet placed on it. Other items, such as books, a labtop, flowers and office items can be placed on the second table to conceal the wallet.   
Common Room N/A N/A Parents and other family members will remain in this room for the duration of the study. Comfortable chairs, a table, magazines, and age-appropriate toys will make the overall study experience more enjoyable for the family.  
Interview Room N/A N/A The room that will be used to interview the children. The room should have a table, two-chairs, and hidden cameras to record the interview. 
Consent Form N/A N/A Form that the parents complete prior to beginning the study. It should include a detailed explanation of the study, along with all the ethics considerations. Parents should sign this form before commencing the activities with the child. 
Demographics Form N/A N/A A form that that provides any demographic information that is needed for the study, such as the race, income, religious background, and level of education of the family. 
Rapport-building Activities N/A N/A Age-appropriate games and cognitive measures, such as a standardized verbal ability task. The rapport-building activities should take between 30 to 40 min.
Jacket N/A N/A A jacket that would realistically be worn according to the weather outside. 
Wallet N/A N/A A gender-neutral wallet that includes fake identification cards, such as an old bus pass, and a twenty-dollar bill. 
Puzzle N/A N/A A child-friendly puzzle that can be completed in 5 to 10 min. The current study utilized a puzzle that included 30 pieces. 
Interview Script N/A N/A The interview script used in the current study.
Hidden Cameras N/A N/A Any camera that can easily be hidden from the child participants. The camera(s) should also be able to record individual HD videos for at least 30 min.
Word Processing Program N/A N/A Any word processing program that can be used to transcribe the videos. This program should also be able to count the number of words in a document.  
Statistical Analysis Program N/A N/A Any statistical analysis program that can perform chi-square or logistic regressions for children’s willingness to lie data, and linear regressions on children’s maintenance scores. 

DOWNLOAD MATERIALS LIST

References

  1. Talwar, V., Crossman, A. From little white lies to filthy liars: The evolution of honesty and deception in young. Adv. Child. Dev. Behav. 40, 139-179 (2011).
  2. Talwar, V., Crossman, A. M. Children's lies and their detection: Implications for child witness testimony. Dev. Rev. 32, (4), 337-359 (2012).
  3. Brennan, M. The battle for credibility: Themes in the cross-examination of child victim witnesses. Int. J. Semiotic. Law. 7, (1), 51-73 (1994).
  4. Gardner, R. A. True and false accusations of child sex abuse. Creative Therapeutics. Cresskill, NJ. (1992).
  5. Garven, S., Wood, J. M., Malpass, R. S., Shaw, J. S. III More than suggestion: The effect of interviewing techniques from the McMartin Preschool case. J. Appl. Psychol. 83, (3), 347-359 (1998).
  6. Pipe, M., Wilson, J. C. Cues and secrets: Influences on children's event reports. Dev. Psychol. 30, (4), 515-525 (1994).
  7. Bottoms, B. L., Goodman, G. S., Schwartz-Kenney, B. M., Thomas, S. N. Understanding children's use of secrecy in the context of eyewitness reports. Law. Hum. Behav. 26, (3), 285-313 (2002).
  8. Gordon, H. M., Lyon, T. D., Lee, K. Social and cognitive factors associated with children's secret-keeping for a parent. Child. Dev. 85, (6), 2374-2388 (2014).
  9. Lyon, T. D., Malloy, L. C., Quas, J. A., Talwar, V. A. Coaching truth induction, and young maltreated children's false allegations and false denials. Child. Dev. 79, (4), 914-929 (2008).
  10. Talwar, V., Lee, K. Development of lying to conceal a transgression: Children's control of expressive behavior during verbal deception. Int. J. Behav. Dev. 26, (5), 436-444 (2002).
  11. Talwar, V., Lee, K. Social and cognitive correlates of children's lying behavior. Child. Dev. 79, (4), 866-881 (2008).
  12. Talwar, V., Lee, K., Bala, N., Lindsay, R. C. L. Children's lie-telling to conceal a parent's transgression: Legal implications. Law. Hum. Behav. 21, (4), 405-426 (2004).
  13. Quas, J. A., Davis, E., Goodman, G. S., Myers, J. E. B. Repeated questions, deception, and children's true and false reports of body touch. Child. Maltreat. 12, (1), 60-67 (2007).
  14. Tye, M. C., Amato, S. L., Honts, C. R., Devitt, M. K., Peters, D. The willingness of children to lie and the assessment of credibility in an ecologically relevant laboratory setting. Appl. Dev. Sci. 3, (2), 92-109 (1999).
  15. Kelley, S. J. Ritualistic abuse of children. The APSAC Handbook on Child Maltreatment. Briere, J., Berliner, L., Bulkley, J. A., Jenny, C., Reid, T. Sage. ThousandOaks, CA. 90-99 (1996).
  16. Kopetski, L. M., Rand, D. C., Rand, R. Incidence, gender, and false allegations of child abuse: Data on 84 parental alienation syndrome cases. The International Handbook of Parental Alienation Syndrome. Gardner, R. A., Sauber, S. R., Lorandos, D. Charles C. Thomas Publisher Limited. Springfield, IL. 65-70 (2006).
  17. Nathan, D., Snedeker, M. Satan's silence. Basic Books. New York, NY. (1995).
  18. Trocmé, N., Bala, N. False allegations of abuse and neglect when parents separate. Child. Abuse. Negl. 29, (12), 1333-1345 (2005).
  19. Famularo, R. Psychiatric comorbidity in childhood post-traumatic stress disorder. Child. Abuse. Negl. 20, (10), 953-961 (1996).
  20. Gabbay, V., Oatis, M., Silva, R., Hirsch, G. Post-traumatic stress disorders in children and adolescents. Nortan #& Company Inc. New York, NY. (2004).
  21. Ullman, S. E. Relationship to perpetrator, disclosure, social reactions, and PTSD symptoms in child sexual abuse survivors. J. Child. Sex. Abus. 16, (1), 19-36 (2007).
  22. Ullman, S. E., Filipas, H. H. Gender differences in social reactions to abuse disclosures, post-abuse coping, and PTSD of child sexual abuse survivors. Child. Abuse. Negl. 29, (7), 767-782 (2005).
  23. Evans, A. D., Lee, K. Emergence of lying in very young children. Dev. Psychol. 49, (10), 1958-1963 (2013).
  24. Talwar, V., Gordon, H. M., Lee, K. Lying in the elementary school years: Verbal deception and its relation to second-order belief understanding. Dev. Psychol. 43, (3), 804-810 (2007).
  25. Williams, S. M., Kirmayer, M., Simon, T., Talwar, V. Children's antisocial and prosocial lies to familiar and unfamiliar adults. Infant. Child. Dev. 22, (4), 430-438 (2013).
  26. Fisher, R. P., Geiselman, R. E. Memory enhancing techniques for investigative interviewing: The cognitive interview. Charles C. Thomas Publisher Limited. Springfield, IL. (1992).
  27. Lamb, M. E., Hershkowitz, I., Orbach, Y., Esplin, P. W. Tell me what happened: Structured investigative interviews of child victims and witnesses. Wiley-Blackwell. Chichester, UK. (2008).
  28. Lyon, T. D. Interviewing children. Annual Review of Law and Social Science. 10, (10), 73-89 (2014).
  29. Milne, R., Bull, R. Does the cognitive interview help children to resist the effects of suggestive questioning? Legal. Criminol. Psychol. 8, (1), 21-38 (2003).
  30. Memon, A., Meissner, C. A., Fraser, J. The Cognitive Interview: A meta-analytic review and study space analysis of the past 25 years. Psychol. Public. Policy. Law. 16, (4), 340-372 (2010).
  31. DePaulo, B. M., Lindsay, J. J., Malone, B. E., Muhlenbruck, L., Charlton, K., Cooper, H. Cues to deception. Psychol. Bull. 129, (1), 74-118 (2003).
  32. Lee, K. Little liars: Development of verbal deception in children. Child. Dev. Perspect. 7, (2), 91-96 (2013).
  33. Vrij, A., Fisher, R., Mann, S., Leal, S. Detecting deception by manipulating cognitive load. Trends. Cogn. Sci. 10, (4), 141-142 (2006).
  34. Vrij, A., Mann, S. M., Fisher, R. P., Leal, S., Milne, R., Bull, R. Increasing cognitive load to facilitate lie detection: The benefit of recalling an event in reverse order. Law. Hum. Behav. 32, (3), 252-265 (2008).
  35. Van't Veer, A., Stel, M., van Beest, I. Limited capacity to lie: Cognitive load interferes with being dishonest. Judgm. Decis. Mak. 9, (3), 199-206 (2014).
  36. Liu, M., Granhag, P. A., Landstrom, S., Roos af Hjelmsater, E., Stromwall, L., Vrij, A. “Can you remember what was in your pocket when you were stung by a bee?”: Eliciting cues to deception by asking the unanticipated. The Open Criminology Journal. 3, 31-36 (2010).
  37. Vrij, A., Leal, S., Mann, S., Fisher, R. Imposing cognitive load to elicit cues to deceit: Inducing the reverse order technique naturally. Psychol. Crime. Law. 18, (6), 579-594 (2012).
  38. Gabbert, F., Hope, L., Fisher, R. P., Jamieson, K. Protecting against misleading post-event information with a self-administered interview. Appl. Cogn. Psychol. 26, (4), 568-575 (2012).
  39. Gentle, M., Milne, R., Powell, M. B., Sharman, S. J. Does the cognitive interview promote the coherence of narrative accounts in children with and without an intellectual disability? Intl. J. Disabil. Dev. Educ. 60, (1), 30-43 (2013).
  40. Hines, A., Colwell, K., Anisman, C. H., Garrett, E., Ansarra, R., Montalvo, L. Impression management strategies of deceivers and honest reporters in an investigative interview. The European Journal of Psychology Applied to Legal Context. 2, (1), 73-90 (2010).
  41. Porter, S., Yuille, J. C. The language of deceit: An investigation of the verbal clues to deception in the interrogation context. Law. Hum. Behav. 20, (4), 443-459 (1996).
  42. Suckle-Nelson, J. A., Colwell, K., Hiscock-Anisman, C., Florence, S., Youschak, K. E., Duarte, A. Assessment criteria indicative of deception (ACID): Replication and gender differences. The.Open Criminology Journal. 3, (1), 23-30 (2010).
  43. Talwar, V., Murphy, S., Lee, K. White lie-telling in children for politeness purposes. International Journal of Behavioral Development. 31, 1-11 (2007).
  44. Gervais, J., Tremblay, R. E., Desmarais-Gervais, L., Vitaro, F. Children's persistent lying, gender differences, and disruptive behaviours: A longitudinal perspective. Int. J. Behav. Dev. 24, (2), 213-221 (2000).
  45. Ostrov, J. M. Deception and subtypes of aggression during early childhood. J. Exp. Child. Psychol. 93, (4), 322-336 (2006).
  46. Stouthamer-Loeber, M., Loeber, R. Boys who lie. J. Abnorm. Child. Psychol. 14, (4), 551-564 (1986).
  47. Black, F., Schweitzer, R., Varghese, F. Allegations of child sexual abuse in family court cases: A qualitative analysis of psychiatric evidence. Psychiatr. Psychol. Law. 19, (4), 482-496 (2012).
  48. Colwell, K., Hiscock, C. K., Memon, A. Interviewing techniques and the assessment of statement credibility. Appl. Cogn. Psychol. 16, (3), 287-300 (2002).
  49. Vrij, A., Granhag, P. A., Porter, S. Pitfalls and opportunities in nonverbal and verbal lie detection. Psychol. Sci. Public. Interest. 11, (3), 89-121 (2010).
  50. Walczyk, J. J., Griffith, D. A., Yates, R., Visconte, S. R., Simoneaux, B., Harris, L. L. Lie detection by inducing cognitive load eye movements and other cues to the false answers of "witnesses" to crimes. Crim. Justice. Behav. 39, (7), 887-909 (2012).
  51. Walczyk, J. J., Igou, F. P., Dixon, A. P., Tcholakian, T. Advancing lie detection by inducing cognitive load on liars: A review of relevant theories and techniques guided by lessons from polygraph-based approaches. Front. Psychol. 4, (14), 1-13 (2013).

Comments

0 Comments


    Post a Question / Comment / Request

    You must be signed in to post a comment. Please sign in or create an account.

    Usage Statistics