Il modello del coniglio di aterosclerosi accelerata: una prospettiva metodologica della ferita dell'aerostato dell'arteria iliaca

* These authors contributed equally
Published 10/03/2017
0 Comments
  CITE THIS  SHARE 
Medicine

Your institution must subscribe to JoVE's Medicine section to access this content.

Fill out the form below to receive a free trial or learn more about access:

Welcome!

Enter your email below to get your free 10 minute trial to JoVE!





By clicking "Submit", you agree to our policies.

 

Summary

Modelli animali di aterosclerosi sono essenziali per capire il meccanismo e per indagare più recenti approcci per prevenire lo sviluppo della placca o rottura, delle cause principali di morte nel mondo industrializzato. Questo protocollo utilizza una combinazione di lesioni palloncino e dieta ricca di colesterolo per indurre placche aterosclerotiche nell'arteria iliaca coniglio.

Cite this Article

Copy Citation

Jain, M., Frobert, A., Valentin, J., Cook, S., Giraud, M. N. The Rabbit Model of Accelerated Atherosclerosis: A Methodological Perspective of the Iliac Artery Balloon Injury. J. Vis. Exp. (128), e55295, doi:10.3791/55295 (2017).

Please note that all translations are automatically generated.

Click here for the english version. For other languages click here.

Abstract

Sindrome coronarica acuta derivando dall'occlusione coronaria dopo la rottura e lo sviluppo della placca aterosclerotica è la principale causa di morte nel mondo industrializzato. Conigli di bianco di Nuova Zelanda (NZW) sono ampiamente usati come modello animale per lo studio dell'aterosclerosi. Si sviluppano lesioni spontanee quando alimentati con dieta atherogenic; Tuttavia, questo richiede molto tempo di 4-8 mesi. Per ulteriormente migliorare e accelerare l'aterogenesi, una combinazione di dieta atherogenic e lesione endoteliale meccanica è spesso impiegata. La procedura presentata per indurre le placche aterosclerotiche in conigli utilizza un catetere a palloncino di perturbare l'endotelio nell'arteria iliaca sinistra di NZW conigli alimentati con dieta atherogenic. Tali danni meccanici causati dal catetere a palloncino induce una catena di reazioni infiammatorie neointimale accumulo di lipidi in un modo dipendente dal tempo di avvio. La placca aterosclerotica seguendo palloncino lesioni Visualizza neointimale l'ispessimento con infiltrazione lipidica vasto, contenuto della cella di muscolo liscio alta e presenza di macrofagi derivati cellule della gomma piuma. Questa tecnica è semplice, riproducibile e produce placca di lunghezza controllata all'interno dell'arteria iliaca. Tutta la procedura è completata entro 20-30 min. La procedura è sicura con bassa mortalità e offre anche elevato successo nell'ottenere notevoli lesioni intimale. La procedura del catetere a palloncino indotto risultati di lesione arteriosa nell'aterosclerosi entro due settimane. Questo modello può essere utilizzato per indagare la patologia di malattia, diagnostica per immagini e valutare nuove strategie terapeutiche.

Introduction

La rottura delle placche aterosclerotiche vulnerabili è una delle principali cause di morte nei paesi industrializzati1. Anche se la ricerca negli ultimi decenni ha spiegato diversi meccanismi cellulari e molecolari coinvolti nella progressione della placca, ha continuato gli sforzi sono ancora necessari non solo per svelare il complesso meccanismo della progressione di malattia ma anche per sperimentare nuove terapeutico si avvicina. Sono stati proposti diversi modelli animali per studiare l'aterosclerosi. Manipolazione genetica, lesioni di endotelio di alimentazione o meccanico di colesterolo sono le strategie standard condivise da modelli più animali di aterosclerosi tra cui topi, conigli o cavie. Tra questi, conigli di NZW sono sensibili alla dieta colesterolo mentre topi e ratti normali non assorbono significativamente colesterolo dietetico2,3,4. Conigli sviluppano spontaneamente lesioni aortiche ricche di macrofagi con qualche componente fibrosa quando alimentati con dieta ricca di colesterolo5,6. Tuttavia, il tempo lungo preparatorio di 4-8 mesi per indurre aterosclerotica plaquesby alimentazione colesterolo dieta da solo6,7 è un grande svantaggio per la maggior parte delle impostazioni sperimentali. Nell'inseguimento per indurre le lesioni in tempi relativamente brevi, una combinazione di colesterolo alto dieta e palloncino ferita è stata sviluppata da Baumgarter e Studer8. L'obiettivo generale di questa tecnica è quello di indurre le placche aterosclerotiche, composte di cellule schiumose (simile a striscia grassa in esseri umani) in conigli ipercolesterolemici entro 2 settimane. La tecnica attuale descrive la procedura di lesione della parete arteriosa basato sul metodo di Baumgarter utilizzando un catetere a palloncino avanzato nell'arteria iliaca di conigli ipercolesterolemici NZW.

Insieme ad una dieta ricca di colesterolo, lesioni risultanti da palloncino indotto de-endotelizzazione porterà ad aterosclerosi. Lesioni palloncino accelera la formazione di lesioni aterosclerotiche e produce la placca di dimensione uniforme e distribuzione. L'ispessimento intimal aumenta per un periodo di tempo e inizia l'infiltrazione delle cellule intimal entro pochi giorni dopo la lesione. Strisce grasse con sostanziale macrofagi iniziano a comparire dopo 7-10 giorni della ferita dell'aerostato e sono rappresentate come lesione di tipo II secondo la classificazione di associazione americana del cuore. Ferita di palloncino in coniglio è spesso eseguita in aorta a studiare composizione della placca. L'endotelio neointimale esprime elevati livelli della molecola di adesione intercellulare. Le placche sono associate con la dissezione mediale e modifiche adventitial. Le lesioni aterosclerotiche sono costituite da lipidi, cellule di proliferazione del muscolo liscio (SMCs), fibre di collagene e cellule infiammatorie che si accumulano sotto l'endotelio rigenerata e sono per lo più di tipo II in natura. La distribuzione topologica delle placche di coniglio era simile a quella riportata in aorte umano 9,10 In linea di principio, l'aorta è più grande nelle dimensioni rispetto alle arterie iliache e produrrebbe placca di lunghezza maggiore. Tuttavia, il principale vantaggio di usando l'arteria iliaca come il sito di aterosclerosi in conigli è la sua accessibilità, la somiglianza nel contenuto muscolare umane dell'arteria coronaria11, lesione uniforme sviluppo12, fattore del tessuto ad alta attività13 e coerente nave dimensione paragonabile a umane dell'arteria coronaria, permettendo la valutazione dei dispositivi commercialmente fabbricati a morfometriche ed angiografici endpoint. Metodi invasivi e non invasivi sono stati studiati per analizzare le placche nelle arterie iliache coniglio in animale vivo. Rapporti precedenti descrivono l'uso della risonanza magnetica per immagini (MRI) con l'aiuto di un sistema di MR 2,35-tesla 14 inoltre, ultrasuoni intravascolari (IVUS) o cateteri di tomografia a coerenza ottica possono essere opportunamente applicata all'immagine placche aterosclerotiche nelle arterie iliache coniglio. L'arteria iliaca è accessibile per l'imaging ad ultrasuoni quando si utilizza un'ecografia ad alta risoluzione e l'aorta può essere esplorata anche con questa tecnica.

Nell'ultimo decennio, questo modello di coniglio della lesione palloncino ha aiutato a capire meglio i meccanismi della placca progressione15e placca regressione16. Inoltre, il modello è stato utilizzato per studiare l'influenza di nuovi agenti terapeutici quali le statine, gli agenti antipiastrinici standard, antiossidante agenti17,18 e stent medicati come everolimus o zotarolimus-eluting stent19,20 sull'ispessimento neointimal. Questo modello è stato utilizzato anche per indagare imaging intravascolare del catetere21di imaging di fluorescenza di vicino infrarosso.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Protocol

questo protocollo sperimentale è stato approvato dal ufficio del veterinario cantonale, Friburgo e la Swiss federale veterinaria ufficio, Svizzera (FR 2015/58).

Nota: conigli di NZW maschio da 2,8 a 3,2 kg sono stati utilizzati. Gli animali sono stati alloggiati in condizioni convenzionali (12 h luce e ciclo scuro, fornito cibo e acqua ad libitum). Prima decumulazione palloncino, gli animali sono stati acclimatati per 1 settimana durante la quale sono stati alimentati con dieta normale. Dopo 1 settimana di acclimatazione, conigli sono stati commutati a dieta atherogenic che consiste di alto contenuto di grassi (8,6%) e acidi grassi saturi con dieta ricca in colesterolo (1%) 205 mg/kg per la durata di studio di tutto. Ferita di palloncino nell'arteria iliaca sinistra è stato effettuato 1 settimana dopo l'inizio della dieta e animali sono stati sacrificati dopo 2 settimane o 4 settimane di infortunio palloncino.

1. procedure preoperative

  1. sterilizzare tutti gli strumenti chirurgici prima dell'uso con uno sterilizzatore del branello di vetro o altro strumento idoneo.
  2. Preparare e controllare il montaggio del catetere a palloncino.
    1. Allega un attacco Luer mL 1 siringa riempita con soluzione salina normale per la parte di luer-lock del catetere a palloncino. Monitorare con attenzione per assenza di aria intrappolata. Controllare le perdite e assicurare il gonfiaggio del palloncino corretta premendo lo stantuffo della siringa.
  3. Pesare il coniglio e accendere il thermopad a 37 ° C.
  4. Utilizzare una soluzione di buprenorfina ad una concentrazione di 0,3 mg / ml. iniettare una dose di 0,01 mg/kg per via sottocutanea.
  5. Anesthetize il coniglio con isoflurano 5% e 5 L/min O 2 in una camera di induzione per 10-15 min.
  6. Posto il coniglio anestetizzato il termocuscino mantenuto sulla piattaforma chirurgica. Inserire la patch e clip per controllare la temperatura, la respirazione e l'elettrocardiogramma.
  7. Allegare il muso del coniglio ad una maschera di protezione collegata ad una macchina di anestesia adatto. Mantenere l'anestesia con isoflurano (4,0% con 2,5 L/min O 2). Confermare la corretta amputate (indicato dalla mancanza di tono muscolare e perdita dei riflessi gag e padiglioni auricolari).
  8. Applicare unguento oftalmico in entrambi gli occhi per impedire l'essiccazione le cornee. Coprire il coniglio con un telo chirurgico sterile con solo l'arto inferiore esposto.

2. Protocollo chirurgico

  1. rimuovere i capelli dalla zona ventrale appena sotto i ginocchi utilizzando tosatrici animali.
  2. Tampone della zona con un disinfettante adatto per pulire la pelle e rimuovere capelli sciolti.
  3. Individuare l'arteria safena e fare un'incisione della pelle piccolo di circa 1,5 cm di lunghezza con un bisturi.
  4. Esporre una piccola porzione dell'arteria safena con piccolo forcipe curvo senza danneggiare la vena femorale e del nervo femorale.
  5. Posto due cicli di legatura allentata (5-0 seta) sotto l'arteria safena e fascetta una legatura verso l'estremità distale dell'arteria. Posizionare una pinza microvascolare sopra la legatura per fermare il flusso di sangue dall'arteria iliaca.
  6. Applicare topicamente una goccia di papaverina per dilatare l'arteria e per impedire il vasospasmo.
  7. Sollevare l'arteria safena con l'aiuto della legatura legata e fare un'incisione piccola arteriotomia utilizzando un 24 ago calibro.
  8. Elevare i lembi dell'incisione con una pinzetta e inserire lentamente un pick di vena o un ago guida nel lume dell'arteria.
  9. Inserire un 2 catetere per embolectomia arteriosa Fogarty francese nell'arteria safena. Rimuovere la vena pick e morsetti microvascolari.
  10. Far avanzare il catetere fino al sesto segno (20-25 cm) corrispondente a una posizione più o meno 2-5 cm di sopra della biforcazione iliaca.
  11. Gonfiare il palloncino con soluzione fisiologica normale utilizzando una siringa da 1 mL 0,1 mL o ad una pressione nominale di 6 atm utilizzando un regolamentato gonfiatore manuale come descritto in 16 , 22.
  12. Tenere il catetere a palloncino con il forcipe e trascinare indietro da 6 cm attraverso il arterytoward iliaca il punto di inserimento, durante la rotazione il catetere.
  13. Sgonfiare il palloncino tirando indietro lo stantuffo della siringa.
  14. Ripetere i passaggi da 2.10 a 2.13 tre volte per garantire completa decumulazione endoteliale.
  15. Rimuovere il catetere e legare immediatamente il ciclo di legatura appena sopra il sito di arteriotomia per fermare l'emorragia.
  16. Applicare antisettico adatto tutto intorno alla periferia della ferita e tampone distanza i coaguli di sangue. Chiudere l'incisione della pelle con una sutura 5 / 0 e disinfettare il sito di chirurgia con povidone-iodio soluzione.
  17. Ripetere i passaggi da 2.1 a 2.16 su controlaterale iliaca utilizzando un nuovo catetere.
  18. Tampone l'unguento oftalmico da occhi.

3. Cure post-operatorie

  1. amministrare sulfadoxine 40 mg/kg e trimetoprim 8 mg/kg o qualsiasi altro antibiotico adatto immediatamente dopo la procedura chirurgica.
  2. Durante il periodo di anestesia-recupero, mantenere il coniglio sopra un termoforo messo in una gabbia pulita autoclavata.
  3. Rimuovere la patch monitoraggio e clip.
  4. Dopo il recupero, tornare i conigli gabbie usate per casa. Iniettare per via sottocutanea buprenorfina 0,05 - 0,1 mg/kg post - operativamente ogni 6-12 h per 48 h. continua dieta atherogenic per altre due settimane o quattro settimane.

4. Raccolta di tessuto e analisi della composizione della placca

  1. dopo due settimane (per prima placca sottile) o tre settimane di infortunio palloncino, anestetizzare il coniglio utilizzando isoflurano in un modo simile come sopra descritto.
  2. Aprire la cavità toracica ed eutanasia i conigli dal exsanguination intracardiaca.
  3. Isolare le arterie iliache, come descritto in 23.
    1. Brevemente, aprire l'addome ed esporre il retroperitoneum. Traccia l'aorta verso la biforcazione iliaca e legarlo sopra la biforcazione. Rimuovere con cura i tessuti circostanti per esporre e isolare entrambe le arterie iliache.
  4. Dissezionare fuori entrambe le arterie iliache e immergerli in una soluzione salina tamponata con fosfato ghiacciata. Rimuovere i coaguli con l'aiuto di pinze. Dividere ogni arteria iliaca in 4-6 segmenti per caratterizzare lo spessore della placca in tutta l'arteria.
  5. Immediatamente incorporare i segmenti arteriosi in uno stampo contenente la temperatura ottimale di taglio composto, snap-congelamento con azoto liquido e tenerlo a-70 ° C. preparare 5 µm spessore sezioni utilizzando un criostato, come descritto in 24.
  6. L'istologia
  7. Perform, immunofluorescenza o immunoistochimica per la morfometria, lipidi della placca e contenuto cellulare come descritto in 10 , 25.
    Nota: In breve, risciacquare le sezioni arteriose con tamponato fosfato salino (PBS) e permeabilize utilizzando 0,2% Triton. Risciacquare le sezioni con PBS e bloccare i siti non specifici con 2% di sieroalbumina bovina per 30 min. Incubare le sezioni per 1h a 37 ° C con anti actina α-SM (1: 200) o anticorpi RAM11 (1: 200). Risciacquare le sezioni con PBS e li incubare con l'anticorpo secondario appropriato per 30 min a 37 ° C. Lavare nuovamente con PBS e aggiungere Hoechst (5 µ g/mL) per 10 min rilevare nuclei.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Representative Results

Lesioni dell'aerostato dell'arteria iliaca è stata effettuata con successo senza complicazione (Figura 1). Il tempo operatorio totale variato da 20 a 30 min per lesioni eseguite su soltanto un'arteria iliaca e 35 a 45 min per lesioni su entrambe le arterie. Il coniglio ha recuperato entro 1 h dopo la ferita di palloncino. Tutti gli animali è apparso sani senza perdita di peso significativa. È stata rilevata alcuna infezione, edema o trombosi arteriosa. Dell'area della ferita era normale oltre a qualche lieve fibrosi nel sito di sutura. Dopo 4 settimane di dieta atherogenic alimentazione, conigli esposti ipercolesterolemia di 44 ± 18 mM/l.

Figure 2A, Figura 2Ee Figura 2I Visualizza la destra illeso dell'arteria iliaca (non soggetto a lesioni dell'aerostato) con un aspetto normale. Una combinazione di palloncino dietresulted ferita e colesterolo in cambiamenti strutturali della parete del vaso che conduce allo sviluppo della placca aterosclerotica in due settimane (Figura 2 e Figura 3). Arterie iliache ferite illeso e pallone per sono state isolate dall'animale stesso. La risposta vascolare proliferativa alla ferita di palloncino come un evento scatenante ha provocato lipidica vasta infiltrazione (8,7 ± 1,7% zona lipidica) (Figura 2 e Figura 3), muscolo liscio migrazione cellulare e proliferazione (Figura 4), nonché come assunzione dei macrofagi (Figura 4) che conduce ad un aumento nel rapporto di spessore di intima-media (1,5 ± 0,2) e area di placca (0,8 ± 0,2 mm2) con un concomitante diminuzione nella zona di lumen (1,4 ± 0,2 mm2) (Figura 3) osservato 2 settimane dopo il palloncino ferita. RAM-11 è un anticorpo monoclonale che è specificamente rivolto contro il citoplasma dei macrofagi di coniglio. L'actina α-SM identifica l'actina del muscolo e reagisce con le cellule di muscolo liscio vascolare nei vasi sanguigni. Questi anticorpi sono stati precedentemente utilizzati per lo studio dei macrofagi e delle cellule di muscolo liscio nelle lesioni intimale del coniglio. Questi cambiamenti hanno continuato ad evolversi con il tempo e un ulteriore aumento nel rapporto spessore/intimale (2,6 ± 0,2) e luminal restringimento (0,7 ± 0,1 mm2) (Figura 2 e Figura 3) è stato notato 4 settimane dopo la ferita di palloncino. Questa tecnica comporta lo sviluppo robusto delle placche aterosclerotiche che si sviluppa nel tempo ed è stato studiato dopo 2-4 settimane.

Figure 1
Figura 1: rappresentazione schematica che illustra la Timeline della progressione della placca dopo la ferita di palloncino. Clicca qui per visualizzare una versione più grande di questa figura.

Figure 2
Figura 2: palloncino lesioni indotte da aterosclerosi nell'arteria iliaca coniglio. Immagini rappresentative di Movat pentachrome (A-D), ematossilina-eosina (E-H) e O (L) di olio rosso macchiati sezioni dagli ONU-feriti (A, E, I), 2 settimane dopo la ferita palloncino (B, F, J) (n = 5) e 4 settimane dopo lesioni dell'aerostato (C, G, K) (n = 3) segmenti dell'arteria iliaca di dieta atherogenic conigli alimentati NZW. Barra della scala D, H e L è 100 µm. scala bar per le altre immagini = 500 µm. Labelled nell'immagine B è il lume, biancheria intima, IEL (lamina elastica interna) e Anguilla (lamina elastica esterna). Media è la zona tra IEL e Anguilla. Clicca qui per visualizzare una versione più grande di questa figura.

Figure 3
Figura 3: analisi morfometrica della placca. Scatter plot spettacoli/intimale rapporto spessore, placca zona, zona di lumen e % olio rosso O zona positiva nelle sezioni dell'arteria iliaca dal controllo delle Nazioni Unite-ferito, palloncino feriti dell'arteria a 2 (n = 5) e 4 settimane (n = 3). I dati vengono visualizzati come media ± SD. * p < 0,05 vs arteria ONU-ferita, #p < 0.05 vs 4 settimane post palloncino ferita. N.D. denota non rilevati. Zona di placca è calcolata sottraendo la zona di lumen dalla IEL mentre l'olio rosso O positivo area rappresenta % della zona di muro nave trasversale totale. Clicca qui per visualizzare una versione più grande di questa figura.

Figure 4
Figura 4: l'analisi di Immunohistochemical della composizione della placca. Immagini rappresentative, mostrando l'actina del muscolo liscio come α (rosso) (A-D) e macrofago cellule positive (RAM 11) (rosso) (E-F). Pannelli di destra mostrano le rispettive immagini unite con Hoechst (blu) ed elastina (verde). Barra della scala = 100 µm. Clicca qui per visualizzare una versione più grande di questa figura.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Discussion

Il modello di aterosclerosi dell'arteria iliaca di coniglio è ampiamente usato nella ricerca di aterosclerosi. Con questo protocollo i conigli sviluppato rapidamente placche più gravi e avanzate rispetto alle lesioni spontanee sviluppate con solo dieta ricca in colesterolo. D'importanza, gli animali recuperano rapidamente dalla chirurgia.

Lo stimolo principale per atherogenesis è i danni meccanici causati dal catetere a palloncino che danneggia l'endotelio e si distende il vaso muro26. Questa procedura induce una risposta rimodellamento caratterizzata da un'infiammazione con assunzione del macrofago e accumulo di lipidi quando associato a dieta hypercholestorolemic, la migrazione delle cellule muscolari lisce vascolari e la proliferazione, matrice avanzata sintesi e istituzione di un dilagante neointima in un tempo dipendente moda15,16. L'inserimento del catetere a palloncino è la parte più critica della procedura. Attenzione deve essere esercitata per evitare di inserire con forza il pallone. L'uso dell'arteria periferica safena per accedere l'arteria iliaca comune semplifica la tecnica. Arteria iliaca sono accessibili anche tramite arteria carotica tagliato-giù come descritto in precedenza27,28. Tuttavia, valutare l'arteria iliaca via arteria carotica richiede un elevato grado di competenza chirurgica e le attrezzature supplementari, ad esempio un'unità di angiografia. Inoltre è associato con le complicazioni procedura-relative come pregiudizio per la vena giugulare che conduce a emorragia mortale29. Uso di topici vasodilatatore quali papaverina aiuta a dilatare il vaso interessato e ridurre la resistenza della parete arteriosa contro il palloncino del catetere30. La dimensione di pressione e palloncino di inflazione deve considerare con attenzione come questi hanno un'associazione diretta su formazione di neointima31. Eccessiva distensione del palloncino ad un grado più elevato rispetto i livelli desiderati potrebbe portare alla rottura della parete del vaso. Questo potrebbe causare perdite di sangue e la formazione dell'embolo robusto nel lume sia sulla superficie esterna26.

Gli animali devono essere nutriti un lipide dieta ricca per 1 o 2 settimane prima della lesione di palloncino per garantire che la lesione endoteliale avviene in un ambiente ipercolesterolemico. Aiuta anche gli animali di adattarsi alla nuova dieta. Sebbene questa tecnica induce placche avanzate nei conigli, la morfologia delle placche differisce da quello osservato in esseri umani. Le lesioni umane spontanee sono limitate alla regione sub-endoteliale con un strato elastico interno intatto di32. Qui, gli studi effettuati fino a 4 settimane ha mostrato nessun core fibrotiche. La lesione aterosclerotica rimane simile a striscia grassa con l'infiltrazione del macrofago sostanziale.

Molti modelli di animali piccoli e grandi sono stati utilizzati per la comprensione di aterogenesi6. Il modello di coniglio palloncino-lesione dell'arteria iliaca è stato utilizzato per studiare l'effetto di nuovi agenti terapeutici, sistemi di consegna di droga novella, evoluzione della placca e imaging10,32,33. Singole o multiple palloncino injurieshave stata realizzata nella arteria iliaca34,35, arteria carotica36,37e dell'aorta10,38. I vantaggi del metodo presentato sono lo sviluppo della placca grande volume e spessore rispetto all'utilizzo dell'arteria carotica. In aggiunta, la latta di iliaca controlaterale essere utilizzato come controllo e quindi riduce la variabilità29. La ferita di palloncino in arterie iliache coniglio può essere eseguita in modo sicuro e veloce utilizzando il metodo descritto qui. La placca si sviluppa in un modo dipendente dal tempo e omogenea per tutta la lunghezza dell'arteria. Altri modelli di coniglio aterosclerotica sono stati sviluppati anche come il Watanabe ereditabile iperlipidici (WHHL) modello, un modello animale geneticamente modificato con la mancanza del ricevitore della lipoproteina di densità bassa. Il modello di lesione palloncino può anche applicarsi al coniglio spiagge per produrre lesioni a un sito definito.

Ci sono differenze fra arteria iliaca coniglio e placche coronarie umane. Infatti, le diverse procedure alternative sono state stabilite nel tentativo di sviluppare le lesioni aterosclerotiche avanzate e di creare un modello della rottura della placca, come osservato in esseri umani39. Ad esempio, la formazione di placche instabili è stata indotta eliminando la dieta colesterolo dopo 8 settimane in conigli che ha subito il palloncino ferita16. Altre procedure modificate utilizzano farmacologica attiva come il veleno di vipera Russell10 e successivi palloncino ripetute lesioni40per valutare il meccanismo della rottura della placca, la trombogenesi e l'embolo crescita aterosclerotica navi. Veleno di vipera Russell contiene proteasi che attivano la cascata della coagulazione che conduce alla trombosi. Risultati di lesioni ripetute palloncino nella generazione di trombina di placca tessuto fattore40. Si noti che i risultati di modelli animali tra cui il modello di coniglio non possono estrapolare perfettamente agli esseri umani. Tuttavia, questi modelli possono essere un utile strumento per valutare e confrontare l'efficacia di nuovi interventi farmacologici. Attenzione estrapolazioni devono avvenire in relazione al grado di ipercolesterolemia e placca composizione di ampliare le conoscenze sull'eziologia, fisiopatologia e trattamento di aterosclerosi umana. Il modello presentato qui aiuta a studiare i meccanismi coinvolti nell'evoluzione della placca e studiare l'effetto di nuove terapie anti-aterosclerotiche diretto verso la stabilizzazione della placca/regressione.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Disclosures

Gli autori non dichiarano concorrenti interessi finanziari.

Acknowledgements

Questo lavoro è stato supportato dalla Swiss National Science Foundation Grant 150271.

Materials

Name Company Catalog Number Comments
New Zealand White rabbits Charles River laboratories,France Cre:KBL(NZW)
Cholesterol rich diet Ssniff spezialdiäten Ssniff EF K High Fat and Cholesterol
Glass bead sterilizer-Germinator 500 VWR, Leicestershire, UK 101326-488
Fogarty balloon embolectomy catheters, 2 French Edwards Lifesciences, Switzerland 120602F For single use only
Luer Lock Syringe Becton, Dickinson and Company, USA 309628
Thermopad Type 226 Solis, Switzerland AG 397387
Buprenorphine- Temgesic Reckitt Benckiser AG, Switzerland 7.68042E+12
Isoflurane Piramal Critical Care, Inc, Bethlehem, PA 18017 2667-46-7
Anaesthesia machine-combi-vet Base Anesthesia System Rothacher Medical GmbH, Switzerland CV 30-301-A
Cardell touch veterinary vital signs monitor Midmark, Ohio, USA 8013-001
Ophthalmic ointment-Humigel Virbac, France
Animal hair clippers Aesculap AG, Germany GT420
Disinfectant-Betadine solution MundipharmaMedicalCompany, Switzerland 14671-1203
Dumont #7 Forceps FST Germany 11274-20
Medium and small microscissors Medline International Switzerland Sàrl UC4337
Microvascular clamps FST, Germany 18051-28
Papaverine ESCA chemicals, Switzerland RE 356 803
Vein Pick Harvard Apparatus, Cambridge, UK 72-4169 For single use only
Saline Laboratorium Dr. G. Bichsel AG, , Switzerland 1330055
Polysorb 5-0 suture Covidien AG, Switzerland UL 202 Monofilament
Sulfadoxine and Trimethoprim-Trimethazol Werner Stricker AG, Switzerland Swissmedic Nr. 50'361
Antiseptic- Octenisept Schülke & Mayr AG, Switzerland GTIN: 4032651214068
Phosphate Buffered Saline Roth 1058.1
Isobutanol-2-Methylbutane Sigma-Aldrich, Switzerland M32631-1L
Optimum Cutting Temperature compound-Tissue-Tek VWR Chemicals, Belgium 25608-930
Cryostat Leica, Glattbrugg, Switzerland Leica CM1860 UV
Glass slide- Superfrost Plus Thermo Scientific 4951PLUS4
Mayer's Haematoxylin Sigma-Aldrich, Switzerland MHS32-1L
Eosin 0.5% aq. Sigma-Aldrich, Switzerland HT110232-1L
Oil Red O Sigma-Aldrich, Switzerland O0625-25G
α-smooth muscle actin antibody Abcam, UK. ab7817
Macrophage Clone RAM11 antibody DAKO, Switzerland M063301
Hoechst Abcam, UK. ab145596
Goat polyclonal Secondary Antibody (Chromeo 546) Abcam, UK. ab60316
Alexa Fluor 488/547 Abcam, UK.
Glycergel Mounting Medium, Aqueous DAKO, Switzerland C056330
Hematoxylin for Movat pentachrome staining Sigma-Aldrich, Switzerland H3136-25G
Ferric chloride for Movat pentachrome staining Sigma-Aldrich, Switzerland 157740-100G
Iodine for Movat staining Sigma-Aldrich, Switzerland 207772-100G
Potassium iodide for Movat pentachrome staining Sigma-Aldrich, Switzerland 60400-100G-F
Alcian blue for Movat staining Sigma-Aldrich, Switzerland A5268-10G
Strong Ammonia for Movat pentachrome staining Sigma-Aldrich, Switzerland 320145-500ML
Brilliant crocein MOO for Movat pentachrome staining Sigma-Aldrich, Switzerland 210757-50G
Acid Fuchsin for Movat pentachrome staining Sigma-Aldrich, Switzerland F8129-50G
Sodium Thiosulfate for Movat pentachrome staining Sigma-Aldrich, Switzerland 72049-250G
Phosphotungstic acid for Movat pentachrome staining Sigma-Aldrich, Switzerland 79690-100G
Crocin for Movat pentachrome staining Sigma-Aldrich, Switzerland 17304-5G
EUKITT for Movat pentachrome staining Sigma-Aldrich, Switzerland 03989-100ML

DOWNLOAD MATERIALS LIST

References

  1. Mozaffarian, D., et al. Heart disease and stroke statistics--2015 update: a report from the American Heart Association. Circulation. 131, e29-e322 (2015).
  2. Boone, L. R., Brooks, P. A., Niesen, M. I., Ness, G. C. Mechanism of resistance to dietary cholesterol. J Lipids. 2011, 101242 (2011).
  3. Kapourchali, F. R., et al. Animal models of atherosclerosis. World J Clin Cases. 2, 126-132 (2014).
  4. Carter, C. P., Howles, P. N., Hui, D. Y. Genetic variation in cholesterol absorption efficiency among inbred strains of mice. J Nutr. 127, 1344-1348 (1997).
  5. Kolodgie, F. D., et al. Hypercholesterolemia in the rabbit induced by feeding graded amounts of low-level cholesterol. Methodological considerations regarding individual variability in response to dietary cholesterol and development of lesion type. Arterioscler Thromb Vasc Biol. 16, 1454-1464 (1996).
  6. Singh, V., Tiwari, R. L., Dikshit, M., Barthwal, M. K. Models to study atherosclerosis: a mechanistic insight. Curr Vasc Pharmacol. 7, 75-109 (2009).
  7. Dornas, W. C., Oliveira, T. T., Augusto, L. E., Nagem, T. J. Experimental atherosclerosis in rabbits. Arq Bras Cardiol. 95, 272-278 (2010).
  8. Baumgartner, H. R., Studer, A. [Effects of vascular catheterization in normo- and hypercholesteremic rabbits]. Pathol Microbiol (Basel). 29, 393-405 (1966).
  9. Tanaka, H., et al. Sustained activation of vascular cells and leukocytes in the rabbit aorta after balloon injury. Circulation. 88, 1788-1803 (1993).
  10. Phinikaridou, A., Hallock, K. J., Qiao, Y., Hamilton, J. A. A robust rabbit model of human atherosclerosis and atherothrombosis. J Lipid Res. 50, 787-797 (2009).
  11. Nakazawa, G., et al. Drug-eluting stent safety: findings from preclinical studies. Expert Rev Cardiovasc Ther. 6, 1379-1391 (2008).
  12. Aikawa, M., et al. Lipid lowering by diet reduces matrix metalloproteinase activity and increases collagen content of rabbit atheroma: a potential mechanism of lesion stabilization. Circulation. 97, 2433-2444 (1998).
  13. Jeanpierre, E., et al. Dietary lipid lowering modifies plaque phenotype in rabbit atheroma after angioplasty: a potential role of tissue factor. Circulation. 108, 1740-1745 (2003).
  14. Durand, E., et al. Magnetic resonance imaging of ruptured plaques in the rabbit with ultrasmall superparamagnetic particles of iron oxide. J Vasc Res. 44, 119-128 (2007).
  15. Stadius, M. L., et al. Time course and cellular characteristics of the iliac artery response to acute balloon injury. An angiographic, morphometric, and immunocytochemical analysis in the cholesterol-fed New Zealand white rabbit. Arterioscler Thromb. 12, 1267-1273 (1992).
  16. Khanna, V., et al. Cholesterol diet withdrawal leads to an initial plaque instability and subsequent regression of accelerated iliac artery atherosclerosis in rabbits. PLoS One. 8, e77037 (2013).
  17. Zou, J., et al. Effect of resveratrol on intimal hyperplasia after endothelial denudation in an experimental rabbit model. Life Sci. 68, 153-163 (2000).
  18. Li, M., Zhang, Y., Ren, H., Zhang, Y., Zhu, X. Effect of clopidogrel on the inflammatory progression of early atherosclerosis in rabbits model. Atherosclerosis. 194, 348-356 (2007).
  19. Nakazawa, G., et al. Evaluation of polymer-based comparator drug-eluting stents using a rabbit model of iliac artery atherosclerosis. Circ Cardiovasc Interv. 4, 38-46 (2011).
  20. Van Dyck, C. J., et al. Resolute and Xience V polymer-based drug-eluting stents compared in an atherosclerotic rabbit double injury model. Catheter Cardiovasc Interv. 81, E259-E268 (2013).
  21. Abran, M., et al. Validating a bimodal intravascular ultrasound (IVUS) and near-infrared fluorescence (NIRF) catheter for atherosclerotic plaque detection in rabbits. Biomed Opt Express. 6, 3989-3999 (2015).
  22. Kanamasa, K., et al. Recombinant tissue plasminogen activator prevents intimal hyperplasia after balloon angioplasty in hypercholesterolemic rabbits. Jpn Circ J. 60, 889-894 (1996).
  23. Pai, M., et al. Inhibition of in-stent restenosis in rabbit iliac arteries with photodynamic therapy. Eur J Vasc Endovasc Surg. 30, 573-581 (2005).
  24. Fischer, A. H., Jacobson, K. A., Rose, J., Zeller, R. Cryosectioning tissues. CSH Protoc. 2008, (2008).
  25. Chaytor, A. T., Bakker, L. M., Edwards, D. H., Griffith, T. M. Connexin-mimetic peptides dissociate electrotonic EDHF-type signalling via myoendothelial and smooth muscle gap junctions in the rabbit iliac artery. Br J Pharmacol. 144, 108-114 (2005).
  26. Zhang, W., Trebak, M. Vascular balloon injury and intraluminal administration in rat carotid artery. J Vis Exp. (94), (2014).
  27. Maillard, L., et al. Effect of percutaneous adenovirus-mediated Gax gene delivery to the arterial wall in double-injured atheromatous stented rabbit iliac arteries. Gene Ther. 7, 1353-1361 (2000).
  28. Sharif, F., et al. Gene-eluting stents: adenovirus-mediated delivery of eNOS to the blood vessel wall accelerates re-endothelialization and inhibits restenosis. Mol Ther. 16, 1674-1680 (2008).
  29. Lee, J. M., et al. Development of a rabbit model for a preclinical comparison of coronary stent types in-vivo. Korean Circ J. 43, 713-722 (2013).
  30. Tulis, D. A. Rat carotid artery balloon injury model. Methods Mol Med. 139, 1-30 (2007).
  31. Asada, Y., et al. Effects of inflation pressure of balloon catheter on vascular injuries and subsequent development of intimal hyperplasia in rabbit aorta. Atherosclerosis. 121, 45-53 (1996).
  32. Dornas, W. C., Oliveira, T. T., Augusto, L. E., Nagem, T. J. Experimental atherosclerosis in rabbits. Arq Bras Cardiol. 95, 272-278 (2010).
  33. Waksman, R., et al. PhotoPoint photodynamic therapy promotes stabilization of atherosclerotic plaques and inhibits plaque progression. J Am Coll Cardiol. 52, 1024-1032 (2008).
  34. Fernandez-Parra, R., et al. Pharmacokinetic Study of Paclitaxel Concentration after Drug-Eluting Balloon Angioplasty in the Iliac Artery of Healthy and Atherosclerotic Rabbit Models. J Vasc Interv Radiol. 26, 1380-1387 (2015).
  35. Dussault, S., Dhahri, W., Desjarlais, M., Mathieu, R., Rivard, A. Elsibucol inhibits atherosclerosis following arterial injury: multifunctional effects on cholesterol levels, oxidative stress and inflammation. Atherosclerosis. 237, 194-199 (2014).
  36. Manderson, J. A., Mosse, P. R., Safstrom, J. A., Young, S. B., Campbell, G. R. Balloon catheter injury to rabbit carotid artery. I. Changes in smooth muscle phenotype. Arteriosclerosis. 9, 289-298 (1989).
  37. Miyake, T., et al. Prevention of neointimal formation after angioplasty using nuclear factor-kappaB decoy oligodeoxynucleotide-coated balloon catheter in rabbit model. Circ Cardiovasc Interv. 7, 787-796 (2014).
  38. Fulcher, J., Patel, S., Nicholls, S. J., Bao, S., Celermajer, D. Optical coherence tomography for serial in vivo imaging of aortic plaque in the rabbit: a preliminary experience. Open Heart. 2, e000314 (2015).
  39. Abela, O. G., et al. Plaque Rupture and Thrombosis: the Value of the Atherosclerotic Rabbit Model in Defining the Mechanism. Curr Atheroscler Rep. 18, 29 (2016).
  40. Yamashita, A., Asada, Y. A rabbit model of thrombosis on atherosclerotic lesions. J Biomed Biotechnol. 2011, 424929 (2011).

Comments

0 Comments


    Post a Question / Comment / Request

    You must be signed in to post a comment. Please or create an account.

    Video Stats