Login processing...

Trial ends in Request Full Access Tell Your Colleague About Jove

Medicine

Pressure Monitoring diretto predice accuratamente occlusione della vena polmonare durante l'ablazione Cryoballoon

doi: 10.3791/50247 Published: February 26, 2013

Summary

Efficace isolamento della vena polmonare utilizzando una cryoballoon dipende completa occlusione della vena polmonare. Il punto di occlusione può essere efficacemente predetto da analisi diretta polmonare analisi onda della pressione venosa durante il gonfiaggio del palloncino con una tecnica semplice e riproducibile.

Abstract

Ablazione Cryoballoon (CBA) è una terapia consolidata per la fibrillazione atriale (AF). Vena polmonare (PV) occlusione è essenziale per raggiungere il contatto antrale e l'isolamento fotovoltaico ed è in genere valutata mediante iniezione di contrasto. Presentiamo un nuovo metodo di controllo della pressione diretta per la valutazione di PV occlusione.

Transcatetere pressione viene monitorata durante l'avanzamento palloncino per l'antro PV. Pressione viene registrato mediante un unico trasduttore di pressione collegato al lume interno del cryoballoon. Caratteristiche della curva di pressione sono utilizzati per valutare l'occlusione in combinato disposto con fluoroscopica o intracardiaca ecocardiografia (ICE) di orientamento. PV occlusione è confermata quando la perdita di prodotti tipici atriale sinistro (LA) della forma d'onda di pressione si osserva con le registrazioni delle caratteristiche di pressione PA (non Un'onda e rapida salita onda V). Completa occlusione della vena polmonare, come valutato con questa tecnica è stato confermato con l'utilizzo concomitante di contrastodurante il test iniziale della tecnica ed ha dimostrato di essere altamente accurata e facilmente riproducibili.

Abbiamo valutato l'efficacia di questa nuova tecnica in 35 pazienti. Un totale di 128 vene sono stati valutati per occlusione con l'cryoballoon utilizzando la tecnica di monitoraggio della pressione; pressione occlusiva è stata dimostrata in 113 vene con conseguente isolamento successo vena polmonare in 111 vene (98.2%). Occlusione è stata confermata con successiva iniezione di contrasto durante i primi dieci procedure, dopo di che l'utilizzo di contrasto è stato rapidamente ridotto o eliminato dato l'identificazione ad alta precisione della forma d'onda di pressione occlusiva con limitata formazione iniziale.

Verifica pressione di PV occlusiva durante CBA è un nuovo approccio per la valutazione effettiva occlusione PV e predice accuratamente isolamento elettrico. L'utilizzo di questo metodo risulta in significativa diminuzione nel tempo di fluoroscopia e il volume di contrast.

Introduction

Isolamento della vena polmonare (PVI) è un approccio ampiamente utilizzato invasivo per il trattamento della fibrillazione atriale. Tecniche standard di PVI sono a radiofrequenza (RF) ablazione transcatetere e, più recentemente, la crioablazione utilizzando un cryoballoon (Arctic frontale, MDT Inc, MN, USA) 1, 2. Sia risultato tecniche di pari efficacia a lungo termine in PVI durevole e simili risultati clinici 3, 4. Considerando l'isolamento vena più rapido realizzato con l'utilizzo del cryoballoon, quest'ultimo approccio sia stato ampiamente accettato da operatori ed attualmente avviene nella maggior parte dei centri specializzati nella fibrillazione atriale.

Differenze significative tra le due tecniche includono, tra gli altri, il requisito di completa della vena polmonare (PV) occlusione con l'cryoballoon per conseguire un'efficace isolamento elettrico. Apposizione del cryoballoon nel ostio fotovoltaico è in genere valutata fluoroscopicamente con tegli utilizzazione di contrasto endovenoso. Come tale, la quantità totale di fluoroscopia utilizzata durante l'ablazione cryoballoon è superiore rispetto alla ablazione standard, aumentando così il rischio di lesioni radiazioni. Inoltre, i rischi associati con infusione di contrasto, come una lesione renale e allergia contrasto, sono una limitazione significativa di questa tecnica, data la frequente coesistenza di malattia renale cronica in pazienti con fibrillazione atriale 5.

Vi presentiamo un nuovo metodo di controllo della pressione diretta PV durante il gonfiaggio cryoballoon. Questa tecnica è stata convalidata in un totale di 35 pazienti e la riproducibilità e la precisione è stata valutata.

Protocol

Metodi / Procedura di installazione

Sono stati inclusi 32 pazienti con farmaco-refrattaria fibrillazione atriale parossistica e tre i pazienti con fibrillazione atriale persistente. Il consenso informato è stato ottenuto da tutti i pazienti prima della procedura.

Ablazione di procedura

Tutti i pazienti in terapia con anticoagulanti almeno 1 mese prima della procedura. Warfarin viene arrestato il giorno prima della procedura mira a un rapporto internazionale normalizzato tra 1,8 e 2,0 il giorno della procedura. I farmaci antiaritmici sono continuati periprocedurally e per tre post procedura mesi. Tutti i pazienti sottoposti a risonanza magnetica cardiaca o cardiaca TC prima che la procedura per valutare l'anatomia sinistra vena atriale e polmonare e consentire la misurazione del diametro PV.

La procedura di ablazione viene eseguita in sedazione cosciente. Elettrogrammi sono registrati in un sistema specializzato di registrazione EP (EP Med, St Jude Medical, MN, Stati Uniti).

  1. Il paziente viene avvolto in modo standard per le procedure di ablazione. Accesso vascolare è ottenuto nelle vene femorale destra e sinistra. Pressione arteriosa sistemica viene continuamente monitorato attraverso l'arteria femorale sinistra attraverso un trasduttore di pressione. Il (ICE) sonda ecografica intracardiaca (Acuson, Siemens, GER), è superiore a l'atrio destro.
  2. Utilizzo di viste standard e linee guida fluoroscopici ICE, trans-settale puntura è ottenuto tramite una Prefazione (Biosense Webster, CA) o SL1 guaina (St. Jude Medical, MN). AJ punta 0,035 "filo è posto nel fotovoltaico superiore sinistro e il trans-settale guaina viene scambiata con il Flexsheath. Prima trans-settale accesso, bolo di eparina viene somministrato per via endovenosa e poi ripetuta, se necessario in base ACT controlli effettuati ogni 20 min per mantenere un tempo di coagulazione attivato più di 350 secondi per la durata della procedura.
  3. Dimensioni palloncino è selezionato in conformità con il diametro del PVs sulla base di risonanza magnetica cardiaca o misurazioni cardiache CT procedura di pre. Tipicamente, un cryoballoon 28 mm viene utilizzata se una delle ostia PV ha un diametro maggiore di 20 mm.
  4. Dopo la preparazione del caso, il cryoballoon è avanzato su un filo o il catetere Achieve (Biosense Webster, CA) in atrio sinistro e poi, con ICE e guida fluoroscopica, nel antro di ogni fotovoltaico.
  5. Il palloncino ha un lume interno che viene in genere utilizzato per l'iniezione di contrasto iodio radioattivo attraverso la punta distale del palloncino. Un sistema di monitoraggio continuo della pressione è collegato al lume per permettere l'analisi di forme d'onda di pressione. Specificamente, un 3-way Collettore (Navylist Medical, CA) (Figura 1) è collegato tramite un Tuohy (Merit Medical, IRE) alla cryoballoon. La rimozione di bolle d'aria dal sistema è critica e si ha cura di lavare accuratamente il sistema prima del loro impiego. Le tre porte del collettore sono: 1. soluzione fisiologica (sotto pressione), 2. contrastoe 3. monitoraggio della pressione. La porta di controllo della pressione viene poi collegato ad un trasduttore di pressione cardiaca normale laboratorio di cateterizzazione. Le forme d'onda di pressione vengono visualizzati sulla registrazione EP sistema live monitor (Figura 2).
  6. Le registrazioni di pressione LA sono fissati ad una scala di 25 mmHg e la velocità di scansione a 50 mm / sec. La pagina ha un numero minimo di canali visualizzati (uno o due derivazione ECG di superficie, CS elettrogrammi e la pressione arteriosa e LA). Elettrogrammi del PV-LA giunzioni sono registrati prima di ablazione (sia utilizzando il catetere raggiungere o un catetere multipolare a parte). La registrazione continua viene visualizzato in una pagina separata del sistema PE quando l'occlusione è valutata.

2. PV occlusione

  1. Il palloncino sgonfio viene fatto avanzare il filo guida o Raggiungere catetere utilizzando le normali visite fluoroscopiche ed ecografia intracardiaca e si gonfia sul lato LA dell'antro fotovoltaico.
  2. Il pressione pagina viene visualizzata e la linea di pressione viene aperta al trasduttore di pressione in modo tale che viene registrato dalla punta del catetere a palloncino (che dimora nella vena in questa fase).
  3. Quando il palloncino non occludere dell'ostio del PV, una pressione LA caratteristica è registrata. Durante ritmo sinusale, A (atriale) e V (ventricolare) onde sono registrati con l'onda V con un tipico "triangolo isoscele" morfologia. Durante la fibrillazione atriale tuttavia, non vi è coerente A onda generata (poiché non vi è alcuna contrazione atriale) e solo la morfologia dell'onda V è visto. Fluoroscopia o guida ecografica il palloncino viene fatto avanzare e collocato in apposizione con l'ostio PV.
  4. Quando occlusione è raggiunto, c'è un brusco cambiamento nella forma d'onda di pressione. Durante il ritmo sinusale vi è una perdita di un'onda e una variazione di ampiezza (incremento) e morfologia dell'onda V. Da oggi la registrazione è quello di trans-capillare pressione arteriosa polmonare, L'onda V ha la caratteristica tipica di un tasso più rapido di salita e discesa di un ritardo. Infatti l'apice del triangolo V onda si sposta verso destra rispetto alla registrazione dell'onda di pressione LA V. Questo è evidente in ritmo sinusale (Figura 3) e la fibrillazione atriale (Figura 4). Questa forma d'onda caratteristica della pressione conferma occlusione completa e senza pressione in avanti o la manipolazione del catetere deve essere utilizzato. Contrasto utilizzare in questo momento possono essere utilizzati per un'ulteriore conferma PV occlusione durante la fase iniziale di questa metodologia.
  5. Una volta che l'occlusione è stato raggiunto, il processo di congelamento può essere avviato. Durante l'ablazione del diritto-lato PV, la stimolazione del nervo frenico viene eseguita da un catetere si trova nella vena cava superiore, al fine di individuare tempestivamente lesione del nervo frenico. Per il primo circa 15 sec (a seconda del flusso sanguigno locale), la pressione può ancora essere registrati. Una volta di controllo della temperatura raggiunge i -10 gradi Celsius, il lume interno del palloncino si blocca e la pressione non può più essere registrata. In questa fase, si commutare la pagina sistema di registrazione alla pagina dell'elettrogramma intracardiaco al "tempo per effetto di" dimostrare di isolamento fotovoltaico. Cryoapplication è continuata per 240 sec.
  6. Dopo il processo di congelamento e scongelamento è completa si è verificato, la pressione può essere nuovamente registrata e la manovra può essere ripetuta il numero di volte ritenuto necessario per isolamento permanente PV.
  7. Dopo crioablazione, ogni PV è collegata utilizzando 20 poli catetere di mappatura circolare con diametro variabile (Biosense Webster, CA). Se rimanenti potenziali ostiali sono ancora registrati, la stimolazione differenziale dell'atrio vicino alla vena è effettuata per dimostrare blocco ingresso nel fotovoltaico. In caso di conduzione persistente, isolamento elettrico è completato segmentalmente utilizzando un 8-millimetri catetere di crioablazione (Freezor Maxr, Medtronic, MN) o un catetere irrigato radiofrequenza (ThermoCool, Biosense Webster, CA). Il Punto finalent del procedimento è il completo isolamento elettrico fotovoltaico, documentato almeno 30 minuti dopo l'ultima applicazione.

Postablation Cura

Dopo la procedura, il warfarin è ripreso e sottocutanea eparina a basso peso molecolare viene somministrata, se necessario, fino a quando il rapporto internazionale normalizzato è ≥ 2.0. Warfarin è continuata per almeno 3 mesi. Follow up clinico è stato effettuato a sei settimane, tre mesi, sei mesi e dodici mesi e incluso ECG ad ogni visita e monitoraggio degli eventi a tre mesi. Antiaritmica a lungo termine e la terapia anticoagulante è stata determinata da risultati clinici.

Representative Results

Abbiamo valutato l'accuratezza di controllo della pressione nel predire la completa occlusione fotovoltaico in 35 pazienti (28 maschi) con parossistica (n = 32) o persistente (n = 3) AF. Sei pazienti aveva una ablazione preventiva AF (17%). Un totale di 128 PV sono stati valutati con controllo della pressione durante il gonfiaggio del palloncino. Pressione occlusiva è stata dimostrata con il gonfiaggio del palloncino in 113 PV, di cui 111 sono stati isolati elettricamente con CBA (98,2%). Risultati rappresentativi sono mostrati in Figura 5.

La mancanza di forma d'onda di pressione occlusiva è stata più frequentemente nel RIPV (11/15 PV). Due vene con dimostrata onda della pressione occlusiva erano ancora collegati elettricamente, nonostante la dimostrazione contemporanea di PV occlusione con venografia contrasto. Il valore predittivo positivo è stata del 99%. Nel RIPV, abbiamo osservato un requisito per tre cryoapplications per vena quando la pressione occlusiva è stata osservata nel 90% dei RIPVs, mentre il 10% delle vene con occlusiva4 cryoapplications pressione richiesta. Al contrario, quando la pressione occlusiva non è stato osservato nel RIPV, 4 o 5 cryoapplications state eseguite nel 70% dei RIPVs.

Un comune PV ostio è stata osservata in nove pazienti (27,1%). Comune sinistra PV ostio è stato osservato in otto pazienti e fotovoltaici diritto comune in un paziente. Pressione occlusiva è stata ottenuta in 16/18 vene polmonari con ostio comune.

Abbiamo osservato un effetto significativo della tecnica di controllo della pressione nella riduzione del tempo totale di utilizzo della fluoroscopia e contrasto iodio radioattivo. Il tempo medio di fluoroscopia era 25,2 ± 11,2 min, media di utilizzo di contrasto 38 ± 33cc e il tempo medio LA 109 ± 30,8 min durante l'ablazione cryoballoon. Contrasto e tempo di fluoroscopia diminuiti significativamente dopo i primi dieci procedure utilizzando la tecnica (34,4 ± 10,1 vs 21,6 ± 9,4 min di fluoroscopia, p = 0.001 e 74 ± 28 vs 23,6 ± 23cc di contrasto, p = 0.00), indicando av ery curva di apprendimento ripida. Senza complicazioni legate all'utilizzo della tecnica di controllo della pressione sono stati osservati in questa serie di pazienti.

Procedura di sopravvivenza post aritmia libera in un anno è stata del 60%. Ricorrenza di fibrillazione atriale o flutter atriale è stata osservata nel 40% dei pazienti che portano a ripetere PVI nel 35% dei pazienti. 3/12 pazienti con fibrillazione atriale ricorrente aveva già documentato fibrillazione atriale persistente e 6/12 pazienti erano stati sottoposti a PVI prima della procedura indice.

Figura 1
Figura 1. A 3-way collettore è collegato tramite tubazione al lume interno del cryoballoon e un trasduttore di pressione per la registrazione singola pressione continua.

ghres.jpg "/>
Figura 2. Schermata di monitoraggio standard durante la registrazione dal vivo. ECG di superficie, intracardiaca registrazione CS e venosa e la registrazione della pressione arteriosa sono visualizzati. Clicca qui per ingrandire la figura .

Figura 3
Figura 3. PV forma d'onda di registrazione della pressione durante il ritmo sinusale. Su apposizione iniziale del palloncino sgonfio (pannello sinistro), LA caratteristica forma d'onda viene registrato con onde A e V noti. Con l'inflazione iniziale (pannello centrale), una modifica della forma d'onda si nota con le onde V più importanti e persistenti di ampiezza inferiore A ondate, suggerendo occlusione venosa incompleta. Inoltre l'inflazione e con successo r apposizione circonferenzialeisultati nella scomparsa della Un'onda e un'onda più grande V spostata verso metà diastole, confermando completa occlusione fotovoltaico (pannello di destra). Clicca qui per ingrandire la figura .

Figura 4
Figura 4. Durante la fibrillazione atriale, continua attività atriale (A onde) con piccola ampiezza V onde si osserva quando il PV non è occluso. Con ulteriori manipolazioni del cryoballoon nel ostio PV, brusco aumento dell'ampiezza dell'onda V con perdita delle piccole onde continue atriali A si nota nella forma d'onda di pressione, confermando PV occlusione durante la fibrillazione atriale. Clicca qui per vederegrande figura.

PV totali, n 128
PV con pressione occlusiva, n 113/128
PV isolati con CB quando la pressione occlusiva è dimostrata (n) e PPV (%) 111/113, 99
Pressione occlusiva in PV con comune ostia, n 16/18
Utilizzo cambiamento Fluroscopy (25 procedure vs primi dieci procedure), min 21,6 ± 9,4 vs 34,4 ± 10,1
Contrasto cambiamento di utilizzo (25 procedure vs primi dieci procedure), cc 23.6.6 ± 23 vs 74 ± 28
12 mesi aritmia sopravvivenza libera dopo l'ablazione,% 60

Figura 5. Risultati rappresentativi.

Abbreviazioni

PV= Vena polmonare, CBA = ablazione cryoballoon, AF = fibrillazione atriale, ICE = ecocardiografia intracardiaca, TEE = ecocardiografia transesofagea, LA = atrio sinistro

Discussion

Vi presentiamo una nuova tecnica di monitoraggio diretto della pressione venosa polmonare per la valutazione di completa occlusione della vena polmonare durante l'ablazione cryoballoon per la fibrillazione atriale. Abbiamo dimostrato una ripida curva di apprendimento durante l'applicazione della tecnica diretta monitoraggio della pressione e una rapida diminuzione contrasto iodio radioattivo e utilizzazione fluoroscopia dopo formazione limitata. La tecnica può essere eseguita con strumenti procedura comunemente disponibili nella maggior parte dei laboratori e l'installazione richiede ulteriore tempo di installazione limitato preprocedure.

Crioablazione utilizzando un cryoballoon è emerso come una nuova strategia di gestione invasiva per il trattamento della fibrillazione atriale parossistica 2. Successo procedurale con ablazione cryoballoon è altamente dipendente corretta apposizione del cryoballoon alla vena polmonare e la realizzazione completa occlusione della vena polmonare 6. Predittori Diversi PV occlusion e isolamento elettrico sono stati studiati: 1. la temperatura minima raggiunta durante cryoapplication nonché la pendenza Il riscaldamento sono correlati con isolamento elettrico 7, tuttavia, non precisi valori di soglia sono stati valutati e questo approccio può essere utilizzato in modo retrospettivo e non consente di confermare PV occlusione prima dell'inizio del processo di congelamento 2. Conferma di occlusione completa è più comunemente valutata mediante iniezione endovenosa di contrasto radioiodio dopo gonfiaggio del palloncino alla vena polmonare ostio 6. Perdita di contrasto al gonfiaggio palloncino viene valutato fluoroscopia e conferma incompleto occlusione della vena polmonare con il cryoballoon. Iniezioni multiple sono spesso richiesto al momento del riposizionamento cryoballoon conseguente ripetuta esposizione del paziente in contrasto con iodio radioattivo e le radiazioni. In quanto tale, il contrasto può essere controindicato nei pazienti con malattia renale cronica o nota allergiareazione allo iodio. La mancanza di un feedback continuo durante il posizionamento iniziale palloncino e l'inflazione è uno svantaggio aggiunto di valutazione fluoroscopica per il fotovoltaico occlusione 3. Infine, TEE-guidata posizionamento palloncino è stata ben descritta e permette la visualizzazione diretta della posizione del cryoballoon antrale e rivalutazione continua del posizionamento pallone e PV occlusione con infusione di soluzione fisiologica 8 nonché di valutazione per "fughe di notizie" con Doppler a colori, ma questa tecnica richiede l'utilizzo continuo di ecocardiografia transesofagea in anestesia generale, aumentando potenzialmente il rischio di complicanze periprocedurali connessi con l'anestesia generale e intubazione espophageal.

Abbiamo osservato una ripida curva di apprendimento che consente per l'interpretazione rapida e coerente di forme d'onda di pressione dopo una limitata esperienza iniziale. Utilizzo di contrasto è direttamente correlato negativamente con l'acquisizione di competenze in questa tecnica e utilization di fluoroscopia è anche drasticamente ridotto dopo la formazione iniziale in materia di monitoraggio della pressione.

Il controllo della pressione descritta supera le insidie ​​di cui sopra e consente una valutazione accurata e continua di PV occlusione. Attualmente, un disegno palloncino è disponibile per uso clinico (Medtronic Inc., MN). Questo sistema include un over-the-wire catetere a palloncino, che viene raffreddato mediante ossido nitroso. Contrasto viene solitamente iniettato attraverso un lume interno, per l'applicazione del nostro metodo descritto di monitoraggio della pressione, questo lume interno è utilizzato per la valutazione diretta di pressione PV con l'utilizzo di un trasduttore di pressione singolo. Come tale, diverso da un unico collettore 3-way, cateteri supplementari non sono necessarie per l'applicazione di questo metodo. Inoltre, se necessario, di contrasto può ancora essere utilizzato, se necessario, per ulteriore conferma di PV occlusione, se abbiamo dimostrato in uno studio monocentrico che l'utilizzo di contrasto è ampiamente unnecessary una volta che la tecnica di monitoraggio di pressione è stato stabilito.

Pressione di forme d'onda sono ottenute con il trasduttore di pressione collegato al lume centrale e vengono visualizzati sullo schermo. Il palloncino viene ulteriormente avanzato alla vena polmonare e gonfiato come fatto durante crioablazione standard; nessuna regolazione nell'approccio standard manipolazione palloncino sono necessari quando la tecnica di controllo della pressione viene applicata. Monitoraggio continuo per dislocazione acuta durante il periodo di congelamento iniziale è possibile anche con la tecnica di monitoraggio della pressione, fino a quando una goccia misurata scavenging temperatura del gas al di sotto di -10 gradi Celsius. In particolare, dislocazione pallone dal ostio fotovoltaico si osserva di solito al momento della prima iniezione di refrigerante con conseguente espansione palloncino (fenomeno "pop-out") e la raffinatezza di posizionamento palloncino può essere eseguita in modo sicuro se la forma d'onda della pressione perde le caratteristiche di pressione occlusive. Una simile tecniQue è stato utilizzato in pazienti in ritmo sinusale per l'ablazione cryoballoon 9. Abbiamo osservato determinazione accurata della pressione occlusiva nei pazienti affetti da fibrillazione atriale durante la procedura.

Attualmente, due dimensioni del catetere cryoballoon sono disponibili, 28 mm e 23 mm di diametro 10. Utilizzo del palloncino 23 millimetri è limitato, tuttavia la tecnica di monitoraggio della pressione non è influenzata dalle dimensioni palloncino. La tecnica di monitoraggio di pressione è indipendente ritmo ed è applicabile a pazienti che presentano in fibrillazione atriale. È imperativo che il rumore di registrazione viene eliminato e azzeramento preciso è ottenuto per permettere un rilevamento accurato del punto di pressione occlusiva. Visualizzazione della pressione arteriosa sistemica e del seno coronarico (CS) o di superficie tracciati ECG sono importanti per determinare il "vivere" la presenza di onde A e variazione nella morfologia delle onde V. Un ostio comune si osserva frequentemente, particolaremente nei PV sinistra. Abbiamo osservato pressione occlusiva forme d'onda e un completo isolamento elettrico in PV 16/18 con ostio comune. Cablaggio Subselective dei rami inferiori e superiori possono essere raggiunti in presenza di ostio comune. Dati questi risultati, la presenza di un ostio comune PV non è un fattore limitante nell'utilizzo di questa tecnica.

AF ricorrente o flutter atriale è stata osservata in quattordici pazienti (40%) dopo l'iniziale periodo di blanking tre mesi e ripetere il PVI è stata eseguita in dodici pazienti (35%). I nostri risultati sono paragonabili alla letteratura pubblicata in considerazione l'inclusione di pazienti con fibrillazione atriale persistente, oltre a sei pazienti che erano stati precedentemente sottoposti a PVI, il che implica un substrato AF più ampia. È interessante notare, le recidive erano più comuni nei primi dieci casi (6/10), nonostante un maggiore utilizzo di contrasto in test iniziali. Tra gli ultimi quindici pazienti studiati con l'utilizzo di contrasto minima (media contrasto 100,9 cc), quattro avevano ricorrente procedura AF messaggio che indica che la drastica riduzione di utilizzo invece non influenzare negativamente gli esiti clinici.

Limitazioni

Data l'impossibilità di registrare una forma d'onda di pressione quando la temperatura intraluminale diminuisce a meno di -10 gradi, lussazioni palloncino ritardo non può essere rilevato. Questo è comunque improbabile, poiché a questo punto si è verificato cryoadherence. Inoltre, perturbazioni sono introdotti nella forma d'onda della pressione durante la stimolazione del nervo frenico e caratteristiche di registrazione di pressione diventa meno precisa immediatamente al gonfiaggio nelle giuste PV. La fibrillazione atriale non è un fattore limitante per applicazioni di monitoraggio della pressione, ma può rendere l'interpretazione forma d'onda più difficile per l'operatore inesperto. I rischi potenziali associati con l'aria intrappolata nel sistema a 3 vie sono limitati, ma non trascurabile. Tuttavia, il rischio simile per embolia gassosa è rappresentata dal utilizzazione del lume interno del catetere per iniezione di contrasto.

In questo studio pilota, il valore predittivo positivo è stato notato per essere il 99% indica una probabilità di un completo isolamento elettrico sull'osservazione della pressione occlusiva prima cryoapplication. Al contrario, il valore predittivo negativo era bassa (40%) ed è stata determinata dalla frequenza delle forme d'onda di pressione non occlusiva in RIPV. In tutti i pazienti, più di un cryoapplications sono stati eseguiti e come tale non si può escludere la possibilità di perdite minime durante ogni cryoapplication con eventuale completo isolamento elettrico a causa di manovre raffinato nella vena e apposizione del pallone in precedenza nessuna regione ablato. Ciò è particolarmente vero per la RIPV in cui, grazie alla sua entrata relativamente ripida nella antro, piccole variazioni di orientamento palloncino sono necessarie per raggiungere crioablazione efficace in un approccio segmentale. Come tale, il monitoraggio della pressione non può essere come helutili in questo RIPV dato questa variazione anatomica.

Nella nostra casistica, abbiamo osservato la mancanza di isolamento elettrico della vena, nonostante la dimostrazione della pressione occlusiva in due vene. Ci sono diverse spiegazioni plausibili per questa discrepanza, compresa la presenza di fibre muscolari epicardiche tra l'antro e la vena polmonare o palloncino vena disallineamento che risulta in crioablazione inefficace parte del tessuto. Questo fenomeno si è verificato durante l'utilizzo del cryoballoon prima generazione ed è altamente improbabile che si verifichi con la disponibilità imminente di Advance cryoballoon, che consentirà una più equa distribuzione del cryoenergy al dell'ostio PV. Infine, la tecnica è stata applicata principalmente a pazienti sottoposti a ablazione cryoballoon sotto sedazione cosciente, ma la valutazione della forma d'onda di pressione a fine espirazione nel paziente intubato dovrebbe teoricamente fornire gli stessi risultati accurati. Abbiamo osservato risultati coerenti in un SMAll sottogruppo di pazienti sottoposti ad anestesia generale, anche se questo sottogruppo non è stato incluso nell'analisi qui presentata.

Conclusioni

La tecnica di isolamento pressione assistita PV è semplice, riproducibile e sicura. Riduce in modo significativo il carico di contrasto e l'esposizione alle radiazioni. Poiché la pressione può essere registrata dopo il processo di congelamento inizia, il rischio di perdita di occlusione nei secondi iniziali diversi raffreddamento palloncino (a causa di fenomeni "pop-out") è minimizzata. Regolazioni di precisione di posizionamento palloncino può essere tranquillamente effettuata entro i primi 10 secondi di raffreddamento prima del congelamento si verificano.

Disclosures

Produzione e l'accesso gratuito a questo articolo è sponsorizzato da Medtronic Inc.

Drs. Dan e Wickliffe sono consulenti per Medtronic Inc. Brian Jones è un dipendente della Medtronic Inc. Altri autori non hanno conflitti di interesse da dichiarare.

Acknowledgments

Il finanziamento è stato ottenuto dalla Medtronic Inc.

Materials

Name Company Catalog Number Comments
Standard Angiographic Kit with NAMIC manifold, Three-Valve Classic (Clear) Manifold with Ports on Right and ON Handles Navylist Medical, USA 91301303 Individual components of the kit can be purchased separately
Touhey Needle Merit Medical, IRL MAP 111
EP MED system St Jude Medical, MN, USA
Pressure Monitoring Kit with TruWave Disposable Pressure Trasnducer Edwards Lifesciences, CA, USA PX284

DOWNLOAD MATERIALS LIST

References

  1. Pappone, C., Rosanio, S., Oreto, G., et al. Circumferential radiofrequency ablation of pulmonary vein ostia: A new anatomic approach for curing atrial fibrillation. Circulation. 102, (21), 2619-2628 (2000).
  2. Piccini, J. P., Daubert, J. P. Cryoablation of atrial fibrillation. J. Interv. Card. Electrophysiol. 32, (3), 233-2342 (2011).
  3. Kühne, M., et al. Cryoballoon versus radiofrequency catheter ablation of paroxysmal atrial fibrillation: biomarkers of myocardial injury, recurrence rates, and pulmonary vein reconnection patterns. Heart Rhythm. 7, (12), 1770-1776 (2010).
  4. Kojodjojo, P., O'Neill, M. D., Lim, P. B., et al. Pulmonary venous isolation by antral ablation with a large cryoballoon for treatment of paroxysmal and persistent atrial fibrillation: medium-term outcomes and non-randomized comparison with pulmonary venous isolation by radiofrequency ablation. Heart. 96, (17), 1379-1384 (2010).
  5. Chao, T. F., Lin, Y. J., Chang, S. L. Associations between renal function, atrial substrate properties and outcome of catheter ablation in patients with paroxysmal atrial fibrillation. Circ J. 75, (10), 2326-2332 (2011).
  6. Van Belle, Y., Janse, P., Rivero-Ayerza, M. J., et al. Pulmonary Vein Isolation Using an Occluding Cryoballoon for Circumferential Ablation: Feasibility, Complications, and Short-term Outcome. Eur. Heart J. 28, (18), 2231-2237 (2007).
  7. Fürnkranz, A., Köster, I., Chun, K. R., et al. Cryoballoon temperature predicts acute pulmonary vein isolation. Heart Rhythm. 8, (6), 821-825 (2011).
  8. Siklody, C. H., Minners, J., Allgeier, M., et al. Cryoballoon pulmonary vein isolation guided by transesophageal echocardiography: Novel aspects on an emerging ablation technique. J. Cardiovasc. Electrophysiol. 20, (11), 1197-1202 (2009).
  9. Siklódy, C., Minners, J., Allgeier, M., et al. Pressure-guided Cryoballoon Isolation of the Pulmonary Veins for the Treatment of Paroxysmal Atrial Fibrillation. J. Cardiovasc. Electrophysiol. 21, (2), 120-125 (2010).
  10. Chierchia, G. B., de Asmundis, C., Sorgente, A., et al. Anatomical extent of pulmonary vein isolation after cryoballoon ablation for atrial fibrillation: comparison between the 23 and 28 mm balloons. J. Cardiovasc. Med. 12, (3), 162-166 (2011).
Pressure Monitoring diretto predice accuratamente occlusione della vena polmonare durante l'ablazione Cryoballoon
Play Video
PDF DOI DOWNLOAD MATERIALS LIST

Cite this Article

Kosmidou, I., Wooden, S., Jones, B., Deering, T., Wickliffe, A., Dan, D. Direct Pressure Monitoring Accurately Predicts Pulmonary Vein Occlusion During Cryoballoon Ablation. J. Vis. Exp. (72), e50247, doi:10.3791/50247 (2013).More

Kosmidou, I., Wooden, S., Jones, B., Deering, T., Wickliffe, A., Dan, D. Direct Pressure Monitoring Accurately Predicts Pulmonary Vein Occlusion During Cryoballoon Ablation. J. Vis. Exp. (72), e50247, doi:10.3791/50247 (2013).

Less
Copy Citation Download Citation Reprints and Permissions
View Video

Get cutting-edge science videos from JoVE sent straight to your inbox every month.

Waiting X
simple hit counter