Login processing...

Trial ends in Request Full Access Tell Your Colleague About Jove
Click here for the English version

Medicine

Tissue-simulando Phantoms per valutare il potenziale vicino infrarosso applicazioni di imaging di fluorescenza nella chirurgia del cancro al seno

doi: 10.3791/51776 Published: September 19, 2014

Abstract

Imprecisioni nella localizzazione del tumore intraoperatoria e la valutazione dei risultati chirurgici stato dei margini in esito ottimale della chirurgia conservativa del seno (BCS). L'imaging ottico, in particolare l'imaging di fluorescenza nel vicino infrarosso (NIRF), potrebbe ridurre la frequenza dei margini chirurgici positivi seguente BCS, fornendo al chirurgo uno strumento per la localizzazione del tumore pre-e intraoperatoria in tempo reale. In questo studio, il potenziale di NIRF guidata BCS è valutata utilizzando fantasmi del seno di tessuto-simulazione per motivi di fini di normalizzazione e di formazione.

Fantasmi del seno con caratteristiche ottiche paragonabili a quelle del tessuto mammario normale sono stati utilizzati per simulare intervento conservativo della mammella. -Tumore simulando inclusioni contenenti il ​​colorante fluorescente verde indocianina (ICG) sono stati inglobati nei fantasmi in luoghi predefiniti e ripreso per la localizzazione del tumore pre e intraoperatorio, la resezione del tumore in tempo reale NIRF-guidata, NIRF-guidatovalutazione sulla portata della chirurgia, e la valutazione postoperatoria dei margini chirurgici. Una telecamera NIRF misura è stato utilizzato come prototipo clinico per scopi di imaging.

Fantasmi del seno contenenti inclusioni-tumorali simulando offrono uno strumento semplice, economico e versatile per simulare e valutare l'imaging tumorale intraoperatorio. I fantasmi gelatinose hanno proprietà elastiche simili a tessuti umani e possono essere tagliati con strumenti chirurgici convenzionali. Inoltre, i fantasmi contengono emoglobina e Intralipid per imitare l'assorbimento e la dispersione di fotoni rispettivamente, creando uniformi proprietà ottiche simili al tessuto mammario umano. Lo svantaggio principale delle immagini NIRF è la profondità di penetrazione limitato di fotoni quando propagazione attraverso il tessuto, che ostacola (non invasiva), l'imaging dei tumori profondi con le strategie epi-illuminazione.

Introduction

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

Chirurgia conservativa del seno (BCS), seguita da radioterapia è il trattamento standard per i pazienti di cancro al seno con T 1-T 2 carcinoma mammario 1,2. Imprecisioni nella valutazione intraoperatoria della misura di risultato chirurgia dei margini chirurgici positivi in 20 al 40% dei pazienti sottoposti a BCS, che richiede un intervento chirurgico aggiuntivo o radioterapia 3,4,5. Sebbene ampia resezione del tessuto mammario sano adiacente potrebbe ridurre la frequenza dei margini chirurgici positivi, questo sarà anche ostacolare risultato estetico e aumentare comorbidità 6,7. Sono pertanto necessarie nuove tecniche che forniscono un feedback intraoperatoria sulla localizzazione del tumore primario e l'estensione della chirurgia. L'imaging ottico, in particolare fluorescenza nel vicino infrarosso (NIRF) di imaging, potrebbe ridurre la frequenza dei margini chirurgici positivi seguenti BCS, fornendo al chirurgo uno strumento per la localizzazione del tumore pre e intraoperatorio in rEAL-tempo. Recentemente, il nostro gruppo ha riportato sulla prima prova in-umana del tumore-mirato imaging di fluorescenza nei pazienti con tumore ovarico, che mostra la fattibilità di questa tecnica per rilevare i tumori primari e metastasi intraperitoneali ad alta sensibilità 8. Prima di procedere a studi clinici in pazienti con carcinoma mammario, tuttavia, la fattibilità di diverse applicazioni di imaging NIRF tumore-mirato in BCS può già essere valutata preclinico con fantasmi.

Il seguente protocollo di ricerca descrive l'utilizzo dell'imaging NIRF in fantasmi del seno di tessuto-simulazione-tumorali contenenti simulando fluorescenti inclusioni 9. I fantasmi forniscono uno strumento economico e versatile per simulare la resezione localizzazione del tumore pre e intraoperatorio, in tempo reale NIRF-guidato tumore, la valutazione dello stato di margine chirurgico, e l'individuazione di malattia residua. I fantasmi gelatinose hanno proprietà elastiche simili a tessuti umani e possono essere tagliati con s convenzionalestrumenti urgical. Durante la procedura chirurgica simulata, il chirurgo è guidato da informazioni tattili (nel caso di inclusioni palpabili) e l'ispezione visiva del campo operatorio. Inoltre, l'imaging NIRF viene applicato per fornire al chirurgo con feedback in tempo reale intraoperatoria sulla misura della chirurgia.

Va sottolineato che l'imaging NIRF richiede l'uso di coloranti fluorescenti. Idealmente, coloranti fluorescenti dovrebbero essere usati che emettono fotoni nel campo spettrale del vicino infrarosso (650-900 nm) per ridurre al minimo l'assorbimento e la dispersione dei fotoni da molecole fisiologicamente abbondanti nei tessuti (ad esempio, l'emoglobina, lipidi, elastina, collagene, e l'acqua) 10,11. Inoltre, autofluorescenza (cioè, l'attività di fluorescenza intrinseca nei tessuti a causa di reazioni biochimiche nelle cellule viventi) è minimizzato nella gamma spettrale del vicino infrarosso, con conseguente rapporti ottimali 11 tumorale-a-bassa. Con coniugando NIRF tinge di tumore-targefrazioni TED (ad esempio, anticorpi monoclonali), somministrazione mirata di coloranti fluorescenti possono essere ottenuti per applicazioni di imaging intraoperatorie.

Poiché l'occhio umano non è sensibile alla luce nella gamma spettrale del vicino infrarosso, un dispositivo di telecamera ad alta sensibilità è necessaria per l'imaging NIRF. Sono stati sviluppati finora 12 Diversi sistemi di imaging NIRF per uso intraoperatorio. In questo studio, abbiamo utilizzato una generazione personalizzata sistema di imaging NIRF che è stato sviluppato per l'applicazione intraoperatoria in collaborazione con l'Università Tecnica di Monaco di Baviera. Il sistema permette l'acquisizione simultanea di immagini a colori e immagini di fluorescenza. Per migliorare la precisione delle immagini di fluorescenza, uno schema di correzione viene implementato le variazioni di intensità della luce nel tessuto. Una descrizione dettagliata è fornita da Themelis et al. 13

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Protocol

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

1 Creare Silicone Stampi per Inclusioni-tumorali simulazione

  1. Raccogliere gli elementi solidi della forma desiderata e dimensione che può servire da modello per inclusioni-tumorali simulando, ad esempio, perline o marmi.
  2. Pulire accuratamente i modelli tumorali. Per garantire una facile rimozione dallo stampo in silicone, i modelli tumorali possono essere spruzzati con spray antiaderente o ricoperti da un sottile strato di vaselina o cera d'api.
  3. Mettere ogni modello in una piazza fortificata scatola separata sottile (plastica) con una superficie liscia. Se necessario, fissare il modello al fondo della scatola per mantenerlo in posizione. Utilizzare una scatola che è leggermente più grande rispetto al modello tumore stesso per evitare di sprecare quantità eccessive di silicone.
  4. Versare la quantità necessaria di silicone componente A in una terrina e aggiungere il componente siliconico B in un rapporto di 10: 1 in peso. Mescolare accuratamente i due componenti. Facoltativamente, una pompa a vuoto può essere usato per rimuovere le bolle d'aria dalla miscela di silicone.
  5. Delicatamente Pour la miscela di silicone nella scatola di plastica per evitare di intrappolare bolle d'aria. La miscela di silicone dovrebbe essere elaborato entro 45 minuti per ottenere risultati ottimali.
  6. Lasciate che la miscela di silicone solidificare per almeno 6 ore prima di tagliare lo stampo e rimuovere il modello di tumore. Facoltativamente, lo stampo in silicone può essere tagliato a zig-zag per consentire di adattarsi di nuovo insieme in modo pulito. Massima resistenza del silicone è ottenuta dopo 3 giorni.

2. Creare soluzione salina tamponata con Tris

  1. Creare una soluzione salina tamponata con Tris (TBS) con l'aggiunta di 6,1 g (50 mm) Tris e 8,8 g (150 mm) NaCl a 800 ml di acqua deionizzata.
  2. Aggiungere 1,0 g (15 mmol) di NaN 3 per bloccare ossigenazione dell'emoglobina (passo 3.3 e 4.4) e per inibire la crescita batterica. ATTENZIONE: NaN 3 è un veleno grave. Può essere fatale a contatto con la pelle o per ingestione. La tossicità di questo composto è paragonabile a quella di cianuri alcalini solubili e la dose letale per un essere umano adultoè di circa 0,7 g. Seguire sempre le istruzioni di sicurezza come previsto dal costruttore.
  3. Regolare il pH a 7,4 e portare il volume a 1000 ml con acqua deionizzata.

3 Creare fluorescenti Inclusioni

  1. Aggiungere 2 g di agarosio a 50 ml TBS dal punto 2 Il punto di fusione più elevato di agarosio rispetto alla gelatina (punto 4.2) impedirà le inclusioni da sciogliere e perdite colorante fluorescente quando sono immessi in gelatina sciolta. Facoltativamente, la quantità di agarosio aggiunto può essere modificato per 1 o 3 g di ottenere inclusioni tumorali più morbide o palpabili, rispettivamente.
  2. Riscaldare il liquame agarosio utilizzando un forno a microonde fino a raggiungere il punto di ebollizione. Mescolare accuratamente fino a quando l'agarosio è completamente sciolto.
  3. Aggiungere 1,1 g (17 mmol) di emoglobina e 5 ml di Intralipid 20% sciolto in 50 ml di TBS alla miscela di agarosio sotto costante agitazione per assomigliare le caratteristiche ottiche del tessuto circostante phantom seno (punto 4).
  4. Aggiungere 20,0 mg (25.8 Mmol) del colorante fluorescente verde indocianina a 83,8 ml di acqua deionizzata. Assicurarsi che il colorante è completamente sciolto.
  5. Pipettare 5,0 ml di questa soluzione e aggiungere al composto di agarosio per ottenere una concentrazione finale di 14 mM. Facoltativamente, altri coloranti fluorescenti che ICG possono essere utilizzati, se desiderato con la propria concentrazione ottimale.
  6. Riempire delicatamente gli stampi in silicone creato nel passaggio 1 con la miscela di agarosio calda con una siringa (Figura 1A). Ripetere questo processo fino a quando tutti gli stampi sono riempiti.
  7. Lasciate che le inclusioni fluorescenti solidificano a temperatura ambiente per circa un ora. Proteggere le inclusioni di luce coprendo l'intero stampo con un foglio di alluminio.
  8. Dopo la solidificazione, aprire delicatamente lo stampo e premere l'inclusione (Figura 1B). Facoltativamente, utilizzare la punta della siringa per applicare piccole gocce di miscela agarosio fuso sulla superficie della inclusione. Ripetendo questo processo più volte sulla stessa posizione, piccolo tusperoni mor possono essere creati per simulare tumori infiltranti.
  9. Proteggere le inclusioni agarosio dalla luce e disidratazione avvolgendoli in un foglio di alluminio e conservare in un contenitore umidificato a 4 ° C.
    NOTA: L'uso di concentrazioni di colorante fluorescente inferiori o superiori al noto ottimale concentrazione sia risultato in diminuzione di intensità del segnale fluorescente. La riduzione apparentemente controintuitivo dell'intensità del segnale con concentrazioni crescenti di colorante sopra la concentrazione ottimale colorante fluorescente è dovuto ad un fenomeno noto come tempra. Nel valutare la profondità di penetrazione massima di un colorante fluorescente in fantasmi, con la concentrazione ottimale è obbligatoria.

4 Creare Phantoms seno

  1. Ottenere uno stampo a forma di coppa per creare fantasmi seno della dimensione desiderata e volume, per esempio, un recipiente di vetro o plastica. Lo stampo deve avere una superficie liscia per evitare la forma gelatina aderendo allo stampo. A volum muffae di 500 ml creerà fantasmi del seno di dimensioni sufficienti.
  2. Per creare un fantasma seno con un volume di 500 ml, aggiungere 50 g di gelatina 250 bloom a 500 ml TBS (step 2). Riscaldare il liquame di gelatina a 50 ° C sotto costante agitazione.
  3. Una volta che la gelatina è completamente sciolto, lasciare che la miscela di gelatina raffreddare lentamente e mantenere ad una temperatura costante di 35 ° C utilizzando un bagno di acqua calda.
  4. Sotto costante agitazione, aggiungere 5,5 g (85 mmol) di emoglobina bovina e 25 ml di Intralipid 20% per simulare l'assorbimento e la dispersione dei fotoni nei tessuti, rispettivamente.
  5. Prechill lo stampo a tazza a 4 ° C per almeno 1 ora. Successivamente, versare il composto di gelatina nello stampo ad un livello corrispondente alla profondità predefinita del agarosio-tumorale simulando inclusione (Figura 1C). Lasciare la miscela di gelatina solidificare a 4 ° C per 30 minuti per un ora.
  6. Dopo solidificazione, posizionare una fluorescente inclusione agarosio-tumore simulando sulla superficie di il fantasma temporaneamente fissano l'inserimento con un piccolo ago. Fino a un massimo di tre inclusioni fluorescenti-tumorali simulazione possono essere incorporati in un singolo fantasma seno. Spazio sufficiente (almeno 5 cm) deve essere mantenuto tra i singoli inclusioni-tumorali simulazione (Figura 1D).
  7. Versare il resto della miscela di gelatina calda nel volume residuo stampo, consentendo adesione dei due strati senza creare artefatti rifrazione. Segnare la posizione delle inclusioni-tumorali simulando fluorescenti sullo stampo. Lasciate che il phantom solidificare O / N a 4 ° C.
  8. Una volta solidificato, rimuovere gli aghi utilizzati per il fissaggio temporaneo delle inclusioni e rimuovere delicatamente il fantasma seno dal suo stampo (Figura 1E). Proteggere il fantasma del seno dalla luce e disidratazione avvolgendolo in un foglio di alluminio e conservarlo in un contenitore umidificato a 4 ° C.

ure 1 "fo: content-width =" "src =" 5in / files / ftp_upload / 51776 / 51776fig1highres.jpg "width =" 500 "/>
Figura 1. fasi sequenziali di creare fantasmi mammarie contenenti inclusioni-tumorali simulando fluorescenti. Dopo creare stampi in silicone di forma e dimensioni desiderate, gli stampi vengono riempiti con fusa miscela di agarosio utilizzando una siringa (A). -Tumorali simulando inclusioni di forma e dimensione diverse sono state prodotte nel corso di studio (B). Successivamente, uno strato sottile di miscela di gelatina fusa è versata in uno stampo personalizzato seno legno rivestite (C). Dopo solidificazione, le inclusioni-tumorali simulazione sono posizionati, temporaneamente fissata, e rivestito con un altro strato di miscela di gelatina fusa (D). Dopo solidificazione, il fantasma seno viene delicatamente rimosso dal suo stampo (E). Il fantasma può quindi essere applicato per simulare varie applicazioni di imaging NIRF (F).ref = "file / ftp_upload / 51776 / 51776fig1highres.jpg /" target = "_blank"> Clicca qui per visualizzare una versione più grande di questa figura.

5 Impostare il sistema di telecamere NIRF

  1. È necessaria una sistema di telecamere NIRF per l'applicazione intraoperatoria per la simulazione di imaging NIRF mirato nella chirurgia del cancro al seno. Diversi sistemi di imaging NIRF per imaging in tempo reale NIRF intraoperatorio sono attualmente disponibili per uso sperimentale. Sebbene esistano alcune differenze tra questi dispositivi, tutti contengono una sorgente di luce di eccitazione (per eccitazione delle inclusioni tumorali fluorescenti) e un dispositivo di imaging altamente sensibile per la rilevazione di fotoni emessi.
  2. Assicurarsi di utilizzare una fonte di luce di eccitazione di una lunghezza d'onda sufficiente. Per le inclusioni-tumorali simulazione contenenti ICG, utilizzare una fonte di luce di eccitazione (ad esempio, laser) che emette fotoni tra 750 e 800 nm. Se si utilizza un colorante fluorescente alternativa, la lunghezza d'onda di eccitazione deve essere regolata conforme alla ma istruzioni di azienda i valori.
  3. Nel caso in cui il sistema di telecamere NIRF contiene un filtro di emissione per filtrare i segnali di fondo indesiderati, assicurarsi che il filtro corretto viene utilizzato. Per le inclusioni-tumorali simulazione contenenti ICG, utilizzare un filtro di emissione tra 800 e 850 nm. Coloranti fluorescenti alternativi possono richiedere filtri di emissione diversi, a seconda delle istruzioni del fabbricante.
    NOTA: Accertarsi che non vi è nulla sovrapposizione tra l'eccitazione e le lunghezze d'onda di emissione per evitare immagini troppo saturi. Inoltre, il tempo di acquisizione dell'immagine può essere regolato per ottenere immagini fluorescenti ottimali. Nel caso di inclusioni fluorescenti profondo seduti o segnali fluorescenti deboli, immagine tempo di acquisizione può essere aumentato fino a diversi secondi a min. Nel caso di inclusioni superficiali o segnali fluorescenti forti, tempo di acquisizione può essere diminuita per diversi msec per consentire il video-rate imaging di fluorescenza in tempo reale.
e "> 6. Simulazione di applicazioni NIRF Imaging nella chirurgia del cancro al seno

  1. Prendete il fantasma del seno di tessuto-simulando dal suo contenitore e collocarlo su una superficie piana nonfluorescent. Successivamente, posizionare il dispositivo di imaging NIRF sopra il fantasma del seno, lasciando una sufficiente distanza di lavoro per escissione delle inclusioni-tumorali simulazione.
  2. Localizzare l'inclusione fluorescente-tumore simulazione utilizzando NIRF imaging e / o la palpazione del seno fantasma. Nel caso in cui nessun segnale fluorescente può essere rilevato, l'inclusione o è posizionata troppo in profondità nel fantoccio per il rilevamento o il tempo di acquisizione delle immagini deve essere aumentato.
  3. Una volta che l'inclusione è localizzato, incidere il seno phantom e rimuovere l'inclusione-tumore simulazione in tempo reale NIRF-guida utilizzando strumenti chirurgici convenzionali. In alternativa, l'inserimento può essere asportato guidato esclusivamente mediante ispezione visiva e palpazione del seno phantom per simulare lo standard di cura.
  4. Direttamente dopo la rimozionedell'inclusione-tumore simulazione, immagine cavità chirurgica per qualsiasi attività fluorescente rimanente indica l'escissione inadeguata.
  5. In caso di qualsiasi attività fluorescente rimanente, asportare il residuo inclusione sotto la guida NIRF diretta fino a quando non segnale fluorescente è lasciato.
  6. Immagine frammenti fantasma escisse per simulare valutazione dello stato macroscopico margine NIRF-guidata. Presente regolamento, affettare il tessuto phantom in 3 - 5 placche mm e l'immagine le placche di conseguenza. Segnale di fluorescenza raggiungendo nei margini chirurgici indica l'esistenza di margini chirurgici positivi.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Representative Results

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

I risultati di questo studio sono stati precedentemente riportati altrove 9.

I nostri dati mostrano che l'imaging NIRF può essere applicata per rilevare inclusioni-tumorali simulando fluorescenti in fantasmi del seno di tessuto-simulazione, simulazione di chirurgia conservativa del seno NIRF-guidata in pazienti con carcinoma mammario. Utilizzando il nostro modello phantom, abbiamo trovato la localizzazione intraoperatoria del tumore, la resezione del tumore NIRF-guida, la valutazione intraoperatoria dei margini di cavità chirurgica, e l'individuazione della malattia residua per essere fattibile (Figura 2). In breve, un totale di quattro seni fantasma sono state prodotte, tutti contenenti due inclusioni fluorescenti con dimensioni e / o morfologia (Tabella 1) distinte.

Inclusioni-tumorali simulando fluorescenti sono stati rimossi chirurgicamente dal primo e secondo fantasma seno utilizzando strumenti chirurgici convenzionali. Asportazione delle inclusioni è stata guidata da palpazione e l'ispezione visiva del operatcampo ive. Il chirurgo è stato chiesto di operare sul petto fantasma finché le inclusioni-tumorali simulazione sono state completamente rimosse. Successivamente, la fotocamera fluorescenza misura è stata applicata per la scansione cavità chirurgica per eventuali segnali fluorescenti rimanenti. In caso di escissione incompleta, indicato da un forte segnale di fluorescenza residua, il chirurgo è stato chiesto di asportare il residuo iscrizione, nel tempo reale NIRF guida. In entrambi phantom # 1 e # 2, asportazione di uno su due inclusioni-tumorali simulazione era incompleto, come evidenziato da un forte segnale di fluorescenza residua proveniente dalla cavità chirurgica. Nel caso di escissione incompleta dopo il primo tentativo chirurgica, il chirurgo rilevato e asportato l'inclusione residuo sotto guida NIRF durante la stessa procedura (cosiddetta teranostico). Reexcision sotto guida NIRF diretta ha comportato una completa rimozione del residuo di inclusione al secondo tentativo chirurgica in tutti i casi, mentre non vi era alcuna necessità di asportare grandi volumes di tessuto phantom.

Nel terzo e quarto fantasma seno, la localizzazione e la rimozione chirurgica delle inclusioni fluorescenti NIRF-guidata è stata eseguita al primo tentativo chirurgico. Avvicinandosi le inclusioni fluorescenti-tumorali simulazione, il chirurgo aveva un monitor a sua disposizione in cui è stato proiettato il segnale di fluorescenza in tempo reale. Nel quarto phantom seno, una inclusione-tumore simulando posizionato a 3,0 cm di profondità era rilevabile solo dopo l'incisione del tessuto phantom di circa 1 cm. Nel terzo fantasma seno, entrambi inclusioni-tumorali simulando stati radicalmente eliminati al primo tentativo chirurgico, mentre la rimozione di una inclusione infiltrativa nel quarto fantasma è risultata incompleta. Reexcision sotto NIRF-guida diretta portato ad una rimozione completa del residuo tumorale in questo fantasma.

Dopo l'intervento, frammenti di tessuto fantasma asportati sono stati tagliati in 3 scivoli mm e ripreso con le telecamere sys NIRFTEM per simulare ex vivo valutazione macroscopica dello stato di margine chirurgico. In tutti i casi, postoperatorio immagini NIRF chiaramente descritto i confini delle inclusioni-tumorali simulazione e indicato se tumore residuo era presente ai margini chirurgici (Figura 2C).

Figura 2
Figura 2 Simulazione di imaging NIRF in fantasmi del seno. Fantasmi del seno-tessuto simulando contenenti inclusioni-tumorali simulando fluorescenti sono stati applicati per la simulazione di localizzazione del tumore intraoperatoria (A), la rimozione del tumore NIRF-guida (B), e la valutazione del margine chirurgico NIRF-guidato stato (C). Modificato da:.. Pleijhuis et al, EJSO (2011) Plfacilità clicca qui per vedere una versione più grande di questa figura.

Tabella 1 Panoramica della composizione phantom. Tabella 1
Un totale di 4 fantasmi sono stati prodotti, contenente due inclusioni fluorescenti-tumorali simulando ogni dimensione e forma diversa.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Discussion

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

Abbiamo simulato potenziali applicazioni cliniche della BCS NIRF-guidati attraverso l'uso di fantasmi a forma di seno con inclusioni-tumorali simulazione integrate. Localizzazione intraoperatoria del tumore, la resezione del tumore NIRF-guida, la valutazione sulla portata della chirurgia, e la valutazione postoperatoria di margini chirurgici sono stati tutti trovati fattibile utilizzando un sistema di telecamere NIRF custom-costruire. Rilevamento non invasivo di inclusioni-tumorali simulando fluorescenti era fattibile solo per inclusioni posizionate nel tessuto fantasma ad una profondità di 2 cm o meno. Intraoperatoriamente, tuttavia, la profondità di penetrazione del segnale limitata è stato ampiamente risolto dalla natura della chirurgia BCS, in cui il chirurgo porterebbe il tessuto di interesse più vicino alla superficie da incidere il tessuto sovrastante.

Intraoperatoria di imaging NIRF ha alcuni importanti vantaggi, tra cui la mancanza di radiazioni ionizzanti, la sicurezza generale della tecnica, ed un alta risoluzione 9,14. Inoltre, il technique offre feedback in tempo reale per il chirurgo per quanto riguarda l'estensione della chirurgia e consente una immediata integrazione di immagini fluorescenti con immagini a colori del campo operatorio per una localizzazione più accurata del segnale fluorescente 13.

Come affermato in precedenza, un importante inconveniente dell'imaging NIRF è la limitata profondità di penetrazione tissutale di segnali ottici per l'assorbimento e la dispersione dei fotoni da alcuni costituenti tissutali 10,11. Per abbinare le caratteristiche ottiche del tessuto mammario normale, emoglobina e Intralipid sono stati aggiunti ai nostri fantasmi per l'assorbimento e la dispersione di fotoni, rispettivamente 10,15. Un secondo inconveniente di intraoperatoria immagini NIRF è l'incapacità di quantificare segnali fluorescenti durante l'esecuzione di imaging bidimensionale a causa di una relazione lineare tra l'intensità del segnale e la concentrazione del colorante fluorescente 10.

In questo studio, abbiamo utilizzato un NIRF personalizzatofotocamera per l'uso intraoperatorio. Il sistema acquisisce colore e fluorescenza immagini bidimensionali del campo operatorio. Altri dispositivi di imaging NIRF intraoperatoria sono disponibili con leggermente diverse strategie di imaging 12 anche. Purtroppo, negli studi multicentrici, l'uso di diversi sistemi e le impostazioni di imaging possono influenzare i risultati ottenuti tra le istituzioni. Utilizzo di fantasmi con quantità note di colorante fluorescente potrebbe contribuire a risolvere questo problema fornendo uno strumento per la calibrazione del sistema di imaging diverso. Inoltre, i fantasmi potrebbero essere utilizzati per la formazione e standardizzazione fini di procedure chirurgiche NIRF-guidate.

Come detto prima, coloranti fluorescenti sono un prerequisito per l'imaging NIRF. Abbiamo scelto di utilizzare ICG per i nostri inclusioni-tumorali simulazione perché è l'unica di grado clinico colorante fluorescente nel vicino infrarosso attualmente disponibili. Nuovi fluorofori (ad esempio, IRDye 800CW) sono attualmente in fase di sviluppo e si prevede di ottenere Approval per uso clinico nel prossimo futuro. Diversamente ICG, che non può essere coniugato nella sua forma clinicamente approvato, nuovi fluorofori come 800CW, possono essere facilmente coniugati a biomolecole. Coniugazione di questi nuovi fluorofori a ligandi tumore-mirato o anticorpi monoclonali permette consegna specifica del colorante fluorescente per le cellule tumorali. Infatti, studi preclinici e clinici hanno già dimostrato la fattibilità di NIRF l'imaging dei tumori fluoroforo-etichettati e indicato chirurgia NIRF-guidata per migliorare il risultato chirurgico 8,13,17,18,19,20.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Disclosures

Gli autori non hanno nulla da rivelare.

Materials

Name Company Catalog Number Comments
Bovine hemoglobin Sigma-Aldrich, Zwijndrecht, The Netherlands H2500 Simulates absorption of photons in tissue 
Intralipid 20% Sigma-Aldrich, Zwijndrecht, The Netherlands I141 Simulates scattering of photons in tissue
Silicone A translucent 40 (2-components poly-addition silicone) NedForm, Geleen, The Netherlands Package consists of components A and B, that should be mixed one on one (A:B=10:1).  Link to manufacturers page: http://tinyurl.com/ncjq7jx
Gelatine 250 Bloom Sigma-Aldrich, Zwijndrecht, The Netherlands 48724 Construction of breast-shaped phantoms
Agarose Hispanagar, Burgos, Spain Construction of tumor-simulating inclusions
Tris Sigma-Aldrich, Zwijndrecht, The Netherlands T1503 
HCl Sigma-Aldrich, Zwijndrecht, The Netherlands 258148
NaCl Sigma-Aldrich, Zwijndrecht, The Netherlands S9888
NaN3 Merck, Darmstadt, Germany 822335 CAUTION: severe poison. The toxicity of this compound is comparable to that of soluble alkali cyanides and the lethal dose for an adult human is about 0.7 grams.
Examples of NIRF imaging devices for intraoperative application:
T2 NIRF imaging platform  SurgVision BV, Heerenveen, The Netherlands Customized NIRF imaging system used in the current study. More details available at www.surgvision.com
Photodynamic Eye Hamamatsu Photonics Deutschland GmbH, Herrsching am Ammersee, Germany PC6100 www.iht-ltd.com
FLARE imaging system kit The FLARE Foundation Inc, Wayland, MA, USA www.theflarefoundation.org
Fluobeam Fluoptics, Grenoble, France www.fluoptics.com
Artemis handheld camera Quest Medical Imaging BV, Middenmeer, the Netherlands www.quest-mi.com
Examples of NIRF fluorescent dyes for intraoperative application:
Indocyanine green ICG-PULSION,  Feldkirchen, Germany PICG0025DE   Clinical grade fluorescent dye for NIRF imaging used in the current study. More details available at www.pulsion.com
IRDye 800CW NHS Ester LI-COR Biosciences, Lincoln, NE, USA 929-70021 www.licor.com

DOWNLOAD MATERIALS LIST

References

  1. Bellon, J. R., et al. ACR Appropriateness Criteria® Conservative Surgery and Radiation - Stage I and II Breast Carcinoma. The Breast Journal. 17, (5), 448-455 (2011).
  2. Kaufmann, M., Morrow, M., Von Minckwitz, G., Harris, J. R. The Biedenkopf Expert Panel Members. Locoregional treatment of primary breast cancer. Cancer. 116, 1184-1191 (2010).
  3. Pleijhuis, R. G., et al. Obtaining adequate surgical margins in breast-conserving therapy for patients with early-stage breast cancer: current modalities and future directions. The Annals of Surgical Oncology. 16, 2717-2730 (2009).
  4. Singletary, S. E. Surgical margins in patients with early-stage breast cancer treated with breast conservation therapy. American Journal of Surgery. 184, (5), 383-393 (2002).
  5. Jacobs, L. Positive margins: the challenge continues for breast surgeons. Annals of Surgical Oncology. 15, (5), 1271-1272 (2008).
  6. Krekel, N., et al. Excessive resections in breast-conserving surgery a retrospective multicentre study. The Breast Journal. 17, (6), 602-609 (2011).
  7. Wood, W. C. Close/positive margins after breast-conserving therapy: additional resection or no resection? Breast. 22, 115-117 (2013).
  8. Van Dam, G. M., et al. Intraoperative tumor-specific fluorescence imaging in ovarian cancer by folate receptor-α targeting: first in-human results. Nature Medicine. 17, (10), 1315-1319 (2011).
  9. Pleijhuis, R. G., et al. Near-infrared fluorescence (NIRF) imaging in breast-conserving surgery: assessing intraoperative techniques in tissue-simulating breast phantoms. European Journal of Surgical Oncology. 37, (1), 32-39 (2011).
  10. Baeten, J., Niedre, M., Dunham, J., Ntziachristos, V. Development of fluorescent materials for Diffuse Fluorescence Tomography standards and phantoms. Optics Express. 15, (14), 8681-8694 (2007).
  11. Luker, G. D., Luker, K. E. Optical imaging: current applications and future directions. Journal of Nuclear Medicine. 49, (1), 1-4 (2007).
  12. Keereweer, S., et al. Optical image-guided surgery - Where do we stand? Molecular Imaging Biology. 13, (2), 199-207 (2011).
  13. Themelis, G., Yoo, J. S., Soh, K. S., Shulz, R., Ntziachristos, V. Real-time intraoperative fluorescence imaging system using light-absorption correction. Journal of Biomedical Optics. 14, (6), 064012 (2009).
  14. Themelis, G., et al. Enhancing surgical vision by using real-time imaging of αvβ3-integrin targeted near-infrared fluorescent agent. Annals of Surgical Oncology. 18, (12), 3506-3513 (2011).
  15. De Grand, A. M., et al. Tissue-like phantoms for near-infrared fluorescence imaging system assessment and the training of surgeons. Journal of Biomedical Optics. 11, (1), 014007 (2006).
  16. Intes, X. Time-domain optical mammography SoftScan: initial results. Academic Radiology. 12, (10), 934-947 (2005).
  17. Kirsch, D. G., et al. A spatially and temporally restricted mouse model of soft tissue sarcoma. Nature Medicine. 13, (8), 992-997 (2007).
  18. Tafreshi, N. K., et al. Noninvasive detection of breast cancer lymph node metastasis using carbonic anhydrases IX and XII targeted imaging probes. Clinical Cancer Research. 18, (1), 207-219 (2012).
  19. Nguyen, Q. T., Tsien, R. Y. Fluorescence-guided surgery with live molecular navigation - a new cutting edge. Nature Reviews Cancer. 13, (9), 653-662 (2013).
  20. Orosco, R. K., Tsien, R. Y., Nguyen, Q. T. Fluorescence imaging in surgery. IEEE Reviews in Biomedical Engineering. 6, 178-187 (2013).
Tissue-simulando Phantoms per valutare il potenziale vicino infrarosso applicazioni di imaging di fluorescenza nella chirurgia del cancro al seno
Play Video
PDF DOI DOWNLOAD MATERIALS LIST

Cite this Article

Pleijhuis, R., Timmermans, A., De Jong, J., De Boer, E., Ntziachristos, V., Van Dam, G. Tissue-simulating Phantoms for Assessing Potential Near-infrared Fluorescence Imaging Applications in Breast Cancer Surgery. J. Vis. Exp. (91), e51776, doi:10.3791/51776 (2014).More

Pleijhuis, R., Timmermans, A., De Jong, J., De Boer, E., Ntziachristos, V., Van Dam, G. Tissue-simulating Phantoms for Assessing Potential Near-infrared Fluorescence Imaging Applications in Breast Cancer Surgery. J. Vis. Exp. (91), e51776, doi:10.3791/51776 (2014).

Less
Copy Citation Download Citation Reprints and Permissions
View Video

Get cutting-edge science videos from JoVE sent straight to your inbox every month.

Waiting X
simple hit counter