Login processing...

Trial ends in Request Full Access Tell Your Colleague About Jove
Click here for the English version

Immunology and Infection

Analisi della fagocitosi per le cellule apoptotiche in doi: 10.3791/56352 Published: August 3, 2017

Summary

Qui descriviamo un test di fagocitosi usando le cellule embrionali disperse di Drosophila . Ci permette di quantificare con facilità e precisione i livelli di fagocitosi in vivo e di identificare nuove molecole necessarie per la fagocitosi delle cellule apoptotiche.

Abstract

I meccanismi molecolari alla base della fagocitosi delle cellule apoptotici devono essere chiariti in modo più dettagliato a causa del suo ruolo in malattie intractable e immunitarie e infiammatorie. Noi qui abbiamo sviluppato un metodo sperimentale per studiare la fagocitosi in modo quantitativo utilizzando la mosca Drosophila di frutta, in cui la rete genica che controlla le reazioni di engulfment è evolutamente conservata dai mammiferi. Al fine di rilevare e contare con precisione i fagociti inghiottiti e inattivi con animali interi, gli embrioni di Drosophila sono stati omogeneizzati per ottenere le cellule disperse, compresi i fagociti e le cellule apoptotiche. L'uso di cellule embrionali disperse ci permette di misurare i livelli di fagocitosi in vivo come se avessimo eseguito un test di fagocitosi in vitro in cui è possibile osservare tutti i fagociti e le cellule apoptotiche in embrioni interi e precisamente quantificare il livello di fagocitosi. Abbiamo confermato che questo metodo riproduce quelli di studi precedentiChe ha identificato i geni richiesti per la fagocitosi delle cellule apoptotiche. Questo metodo permette di analizzare l'engulfment di cellule morte e, in combinazione con la potente genetica di Drosophila , rivelerà le complesse reazioni fagocitiche che comprendono la migrazione, il riconoscimento, l'engulfment e il degrado delle cellule apoptotiche mediante fagociti.

Introduction

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

Negli animali metazoi, ad es. Il nematode Caenorhabditis elegans , la mosca di frutta Drosophila melanogaster , e topi e umani, un gran numero di cellule subiscono apoptosi durante lo sviluppo per modellare i loro corpi e in età adulta per mantenere l'omeostasi 1 , 2 . Le cellule apoptotiche devono essere rapidamente rimosse perché inducono l'infiammazione nei tessuti circostanti liberando materiali intracellulari immunogenici se non completamente rimossi 3 . Al fine di facilitare la rimozione rapida, le cellule apoptotiche presentano i cosiddetti segnali alimentari riconosciuti dai recettori di engagement dei fagociti e vengono eliminati dalla fagocitosi 3 , 4 , 5 , 6 . Pertanto, la fagocitosi svolge un ruolo cruciale nel mantenimento dell'omeostasi ospite e, dunque, illustra la molecola Lar meccanismi alla base della fagocitosi delle cellule apoptotiche è di importanza.

I meccanismi responsabili della fagocitosi delle cellule apoptotici sembrano evoluzionalmente conservati tra le specie nei nematodi, mosche e topi 7 . Attualmente sono disponibili diversi dosaggi di fagocitosi per valutare l'ingrasso di cellule apoptotiche in questi animali modello. In C. elegans , 131 cellule somatiche subiscono una morte cellulare programmata durante lo sviluppo, ei cadaveri cellulari sono fagocitati dalle cellule vicine, che sono fagociti non professionali 8 . Quindi, contando il numero di restanti cellule di cellule in C. elegans indica il livello di fagocitosi in vivo . Cercando mutanti di nematodi che mostrano un numero crescente di cellule morte, sono stati identificati diversi geni richiesti per la fagocitosi e caratterizzati geneticamente da 9 , 10 ,S = "xref"> 11 , 12 .

I campioni di fagocitosi ex vivo con fagociti di coltura primaria, generalmente macrofagi, vengono spesso utilizzati nei topi. Le cellule apoptotiche vengono preparate utilizzando linee cellulari come le cellule Jurkat e sono mescolate con fagociti primari. Dopo un'incubazione per diverse ore, il numero totale di fagociti e fagociti inghiottiti vengono contati per valutare il livello della fagocitosi. Come una sofisticata modifica di questo metodo, il gruppo di Nagata ha sviluppato un test di fagocitosi ex vivo con le cellule che esprimono un ICAD resistente alla caspasi (inibitore della DNasi attivata da caspasi), in cui le cellule apoptotiche non subiscono la frammentazione del DNA apoptotica, ma il DNA è ancora ceduto quando Le cellule sono fagocitose. Quando queste cellule vengono utilizzate come obiettivi apoptotici in un dosaggio di fagocitosi, solo il DNA delle cellule apoptotiche inghiottite viene frammentato e macchiato mediante etichettatura TUTT-mediata di dUTP (TUNEL). Pertanto, la levaL di ingrasso cellulare apoptotico è misurato contando i segnali TUNEL in una miscela di fagociti e di cellule apoptotiche 13 .

In D. melanogaster , fagociti professionali chiamati emociti, macrofagi Drosophila , sono responsabili della fagocitosi delle cellule apoptotiche 14 , 15 . Oltre ai dosaggi di fagocitosi in vitro con linee di cellule di coltura, sono disponibili test di fagocitosi in vivo con tutti gli embrioni Drosophila . Gli embrioni di Drosophila sono un potente strumento per esaminare il livello di induzione di cellule apoptotiche perché molte cellule subiscono l'apoptosi e sono fagocitate da emociti durante lo sviluppo embrionale 14 , 15 , 16 . Un esempio di un test di fagocitosi in vivo è il metodo sviluppato dal gruppo di Franc. Nel loro metodo, gli emociti sono deTossicodipendente perossidasina, un marker emocitico, le cellule apoptotiche vengono colorate utilizzando il colorante nucleare, 7-amino actinomicina D negli embrioni interi Drosophila e il numero di cellule doppie positive viene contato come segnale di fagocitosi 17 . Un altro esempio di un test di fagocitosi sugli embrioni si basa sul concetto del metodo di Nagata descritto in precedenza; tuttavia, fagocitosi in vivo è valutata utilizzando gli embrioni di DCAD (Drosophila caspasi-attivato DNasi) mutante vola 18, 19. Questi test di fagocitosi in vivo sono utili per osservare direttamente la fagocitosi in situ . Tuttavia, le difficoltà sono associate ad escludere ogni possibile polarizzazione nella fase di conteggio delle cellule fagocitose perché è difficile osservare tutti i fagociti e le cellule apoptotiche in embrioni interi a causa dello spessore.

Al fine di superare questa limitazione, ci sviluppiamoEd un nuovo dosaggio di fagocitosi negli embrioni di Drosophila . Nel nostro metodo, per poter facilmente contare gli emociti fagocitosi, tutti gli embrioni vengono omogeneizzati per preparare cellule embrionali disperse. I fagociti sono rilevati mediante l'immunostaining di un marker di fagocita e le cellule apoptotiche sono rilevate da TUNEL con queste cellule embrionali disperse. L'uso di cellule embrionali disperse ci permette di misurare i livelli di fagocitosi in vivo come se abbiamo effettuato un test di fagocitosi in vitro che precisamente quantifica il livello della fagocitosi. Tutti i genotipi di mosche possono essere impiegati in questo saggio se si sviluppano allo stadio 16 degli embrioni 20 , lo stadio di sviluppo in cui la clearance delle cellule apoptotiche mediante la fagocitosi è la più abbondante. Questo metodo ha il vantaggio di valutare quantitativamente il livello della fagocitosi e, quindi, può contribuire all'identificazione di nuove molecole coinvolte nella fagocitosi delle cellule apoptotiche in vivo .

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Protocol

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

1. Preparazione

  1. Preparazione di piatti di agar freschi di uva
    1. Aggiungere 100 ml di acqua a 4,4 g di agar e riscaldare la miscela in un forno a microonde per sciogliere l'agar.
    2. Aggiungere 80 ml di succo fresco di uva, 5 ml di acido acetico e 5 ml di etanolo alla soluzione agar.
    3. Versare circa 1,5 ml della soluzione con una pipetta su ogni vetretta di vetro e lasciarlo solidificare.
  2. Preparazione di piastre da 6 cm di agarosio
    1. Aggiungere 50 ml di acqua a 0,5 g di agarosio e riscaldare la miscela in un forno a microonde per sciogliere l'agarosio.
    2. Versare circa 2,5 ml di soluzione agarosa su un piatto da 6 cm con una pipetta.

2. Stage 16 Embryo Collection

  1. Raccogli le mosche adulte e aggiungete 200 femmine e 200 maschi in un tubo conico da 50 mL.
  2. Mettere un piatto di agar di succo fresco di uva sul lievito nel tubo da 50 ml e chiudere con una spugna cap.
  3. Incubare le mosche a 16 ° C in luce per 2 - 3 giorni. Cambiare la piastra una volta al giorno.
  4. Spostare le mosche al buio a 25 ° C per 1 ora.
  5. Cambiare la vecchia piastra in un nuovo senza lievito. Consentire alle mosche di gettare le uova per 2 ore.
  6. Raccogliere la piastra e incubare a 16 ° C per 26 h.
  7. Raccogliere gli embrioni dalla piastra con un pennello in 1 ml di PBS contenente 0,2% (v / v) Triton X-100.
  8. Lavare due embrioni con 1 ml di PBS contenente 0,2% (v / v) Triton X-100.
  9. Per rimuovere il corion, aggiungere 1,2 ml di soluzione di ipoclorito di sodio (2,2-3,4% Cl) agli embrioni per 3 min.
  10. Lavare gli embrioni 4 volte con 1 ml di PBS contenente 0,2% (v / v) Triton X-100.
  11. Posizionare gli embrioni sulle piastre di agarosio da piatto da 6 cm. Prendi gli embrioni di stadio 16 sotto un microscopio come descritto da Roberts 20 . Raccogliere circa 50 embrioni in un tubo da 1,5 ml di test Treff con una micropipetta.

3. PrepaRazione delle cellule embrionali

  1. Lavare due embrioni con 150 μl di PBS.
  2. Omogeneizzare gli embrioni 30 volte in un tubo di micropiastra da 1,5 mL e mescolatore di pellet in presenza di 200 μl di collagenasi (0,25% (w / v)) in PBS.
  3. Disperse le cellule embrionali pipettando 10 volte e spostare la sospensione cellulare in un tubo da 1,5 mL. Incubare le cellule a 37 ° C per 1 min in un bagno d'acqua. Ripetere due volte questo passaggio.
  4. Aggiungere 800 μl di PBS alla sospensione cellulare e centrifugare a 1400 x g a 4 ° C per 5 min.
  5. Rimuovere il surnatante e aggiungere 200 μL di tripsina (0,25% (w / v)) in PBS alle cellule. Disperse le cellule embrionali pipettando 50 volte.
  6. Filtrare la sospensione cellulare con un filtro cellulare da 70 μm.
  7. Per interrompere l'attività della tripsina, aggiungere alla sospensione cellulare delle cellule filtrate 40 μL di siero fetale bovato inattivato. Aggiungere 800 μl di PBS e centrifugare a 1.400 x g a 4 ° C per 5 min.
  8. Rimuova la supernataNt, sospendere le cellule precipitate in 200 μl di PBS e centrifugare a 1400 x g a 4 ° C per 5 min.
  9. Rimuovere il surnatante e sospendere le cellule precipitate in 30 μl di PBS.
  10. Montare la sospensione cellulare preparata su diapositive in vetro con trietossisilano aminopropilico e aspettare per 10 - 15 minuti fino a quando le cellule si agganciano alle vetrate.
  11. Rimuovere la soluzione rimanente sui vetrini di vetro con una pipetta. Montare 60 - 70 μL di PBS contenente 4% (w / v) PFA (paraformaldeide) sulle cellule per 10-15 minuti per la fissazione.
  12. Rimuovere la soluzione di fissazione e posizionare le diapositive di vetro in PBS per più di 1 minuto.

4. La colorazione degli emociti

  1. Immunostaining con un anticorpo anti-Croquemort
    1. Tamponi vetrari in metallo per 10 minuti in 10 minuti, in PBS contenente 0,2% (v / v) Triton X-100 per 10 minuti e poi in PBS per 10 minuti.
    2. Montare 20 μl di 5% (v / v) del siero di suini integrale contenuto in PBSNg 0,2% (v / v) Triton X-100 sulle cellule per il blocco. Incubare le diapositive a temperatura ambiente per 20 min.
    3. Rimuovere la soluzione da vetrate e montare 20 μl di antiserum anti-Croquemort 19 , 21 (0,1% (v / v) in PBS contenente 0,2% (v / v) Triton X-100 sulle cellule. Incubare le diapositive a 4 ° C per una notte.
    4. Immergere le diapositive in vetro in PBS contenenti 0,2% (v / v) Triton X-100 per 10 min 5 volte.
    5. Far scorrere le vetrate di vetro in PBS per 10 min.
    6. Montare 20 μL di IgG anti-rat (0,5% (v / v)) con PST contenente 0,2% (v / v) Triton X-100 e 5% (v / v) Temperatura per 1 h.
    7. Immergere le diapositive in vetro in PBS contenenti 0,2% (v / v) Triton X-100 per 10 min 5 volte.
    8. Immergere vetrini in tampone contenente 100 mM Tris-HCl, pH 9,5, 100 mM NaCl e 50 mM MgCl 2 per 10 min.
    9. Montare la soluzione di substrato di fosfatasi contenente 0,23 mg / ml di 5-bromo-4cloro-3-indolil fosfato (BCIP), 0,35 mg / mL nitro blu tetrazolio (NBT), 100 mM Tris-HCl, pH 9,5, 100 mM NaCl, 50 mM MgCl 2 sulle cellule.
    10. Osservare le cellule sotto un microscopio per una corretta colorazione. Quando i segnali violetti viola appaiono nei granuli degli emociti, rimuovere la soluzione di substrato e far scorrere le diapositive di vetro in tampone costituito da 10 mM Tris-HCl, pH 8,5 e 1 mM EDTA. Si consiglia di colorare per circa 5-10 minuti.
  2. Immunostaining con un anticorpo anti-GFP (un'altra opzione per la colorazione degli emociti)
    1. Tamponi vetrini in metallo per 10 min, PBS contenente 0,2% (v / v) Triton X-100 per 10 minuti e PBS per 10 minuti.
    2. Montare 20 μl di siero di suini integrale del 5% (v / v) in PBS contenente 0,2% (v / v) Triton X-100 sulle cellule per il bloccaggio. Incubare le diapositive a temperatura ambiente per 20 min.
    3. Rimuovere la soluzione sulle vetrini di vetro e montare 20 μL dell'anticorpo anti-GFP del mouse (1% (v / v)) / PBS cCon 0,2% (v / v) di Triton X-100 sulle cellule. Incubare le diapositive a temperatura ambiente durante la notte.
    4. Immergere le diapositive in vetro in PBS contenenti 0,2% (v / v) Triton X-100 per 10 min 5 volte.
    5. Far scorrere le vetrate di vetro in PBS per 10 min.
    6. Montare 20 μL di IgG anti-mouse IgM (0,5% (v / v) eterografato con fosfatasi alcalina in PBS contenente 0,2% (v / v) Triton X-100 e 5% (v / v) Temperatura per 1 h.
    7. Immergere le diapositive in vetro in PBS contenenti 0,2% (v / v) Triton X-100 per 10 min 5 volte.
    8. Immergere vetrini in tampone costituito da 100 mM Tris-HCl, pH 9,5, 100 mM NaCl e 50 mM MgCl 2 per 10 min.
    9. Montare la soluzione di substrato di fosfatasi contenente 0,23 mg / mL BCIP, 0,35 mg / ml NBT, 100 mM Tris-HCl, pH 9,5, 100 mM NaCl, 50 mM MgCl 2 sulle cellule.
    10. Osservare le cellule sotto un microscopio per una corretta colorazione. Quando i segnali viola appaiono in emociti interi, rimuovere la soluzione del substrato e far scorrere le diapositive in tampone compostoDi 10 mM Tris-HCl, pH8.5 e 1 mM EDTA. Si consiglia di colorare per circa 10-15 minuti.

5. Staccare le cellule apoptotiche di TUNEL

  1. Far scorrere le vetrate di vetro in PBS per 5 min.
  2. Ripeti con il nuovo PBS.
  3. Montare il buffer di equilibrazione (vedere tabella dei materiali) sulle cellule per 10 min.
  4. Rimuovere la soluzione dalle vetrate e montare 20 μl di soluzione TdT contenente 5 μL di terminasi deossinucleotidil transferasi e 15 μl di Reaction Buffer sulle cellule a 37 ° C per 1 ora.
  5. Rimuovere la soluzione da vetrate e immergere le diapositive in tampone composto da 0,5 mL di STOP / Wash buffer e 17 mL di acqua.
  6. Immergere le diapositive in PBS per 5 min 3 volte.
  7. Montare 20 μL di Anti-Digoxigenin-Peroxidase sulle cellule a temperatura ambiente per 30 min.
  8. Far scorrere le vetrate di vetro in PBS per 5 min 4 volte.
  9. Immergere le vetrate in soluzione di substrato perossidasi costituito da 30 mL di 50 mM Tris-HCl, contenente pH7,5Ga completa di spatola di 3,3'-diaminobenzidin-tetraidrichloruro (DAB) e di 0,002% (v / v) H 2 O 2 per 30 s.
  10. Ripetere il passaggio 5.9 fino a quando le cellule apoptotiche sono colorate marrone. Far scivolare le vetrate in acqua per fermare la reazione della perossidasi.
  11. Incollare le cellule con acqua per l'osservazione.

6. Misurare il livello di fagocitosi delle cellule apoptotiche

  1. Osservare i campioni sotto un microscopio leggero per valutare il livello della fagocitosi. Contare le cellule positive di Croquemort o le cellule GFP positive come emociti, cellule TUNEL positive come cellule apoptotiche e doppie cellule positive come gli emociti fagocitosi.
  2. L'indice fagocitico è definito come il numero di doppie cellule positive al numero totale di cellule Croquemort positive o cellule GFP positive. Si raccomanda di osservare più di 300 emociti.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Representative Results

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

Al fine di esaminare la fagocitosi delle cellule apoptotiche, gli embrioni Drosophila dello stadio di sviluppo sono stati raccolti e preparati come cellule disperse. Gli emociti, i macrofagi Drosophila , sono stati macchiati mediante immunocitochimica per il marcatore emocitario "Croquemort" 17 , 22 utilizzando un anticorpo specifico 19 , 21 e le cellule apoptotiche sono state macchiate da TUNEL in cellule embrionali disperse ( Figura 1A ). Croquemort, un recettore Drosophila correlato al CD36, è espressamente espresso in tutti gli emociti embrionali 22 e è stato dimostrato geneticamente di essere coinvolto nella clearance delle cellule apoptotiche negli embrioni Drosophila 17 . Le cellule Croquemort-positive hanno segnali viola nei piccoli granuli delle loro cellule. Le cellule positive di TUNEL mostrano abRown in corpi interi. Le cellule TUNEL-positive sono più piccole di altre cellule, e alcune sono all'interno delle cellule Croquemort positive, considerate cellule morte fagocitose. Tra le cellule croquemort positive e le cellule positive di TUNEL da 1 a 5% sono normalmente osservate in tutte le cellule embrionali tra 2 e 10%.

In Drosophila , ci sono due percorsi di segnalazione per l'ingrasso di cellule apoptotiche. Due recettori di fagocitosi per i corrispondenti percorsi, Draper e integrin α PS3 β ν, riconoscono in modo indipendente le cellule morte 19 , 21 , 23 , 24 , 25 . Draper è una proteina transmembrana che possiede sequenze atipiche di fattore di crescita epidermico (EGF) nella regione extracellulare ei due motivi fosforilabili NPxY e YxxL nel iParte ntracellulare 26 . L'integrin α PS3 β ν è anche un recettore transmembrane costituito da un eterodimero delle subunità α e β 25 . La Figura 1B mostra il rapporto di emociti fagocitosi con emociti totali in embrioni mutanti singoli o pruriti o con singola emarginazione Itgbn . Contando tutte le cellule Croquemort positive (emociti totali) e Croquemort e TUNEL (cellule positive positive), abbiamo calcolato l'indice fagocitico come il numero di emociti fagocitosi al numero totale di emociti. L'indice fagocitico era più basso nel mutante di drpr o Itgbn che nel tipo selvaggio, mentre il numero di emociti e cellule apoptotiche era simile ( Figura 1C- D ), indicando che questi due geni sono necessari per l'induzione di cellule apoptotiche, come precedentementeeported.

Quando non è disponibile un anticorpo anti-Croquemort o si esaminano linee mutanti con espressione alterata di Croquemort, dobbiamo selezionare un'altra opzione per rilevare gli emociti. Gli embrioni con un driver GAL4 controllato da un promotore specifico dell'emocito ( srpHemo-GAL4 ) e il gene GFP controllato da una sequenza di attivazione a monte (UAS) compreso il sito di legame GAL4 ( UAS-EGFP ), hanno emociti 27 , Che ci permette di individuare gli emociti utilizzando anti-GFP. La figura 2A mostra un'immagine ottenuta dopo la rilevazione di emociti e cellule apoptotiche con immunostaining utilizzando un anticorpo anti-GFP e TUNEL in cellule embrionali con srpHemo-GAL4UAS-EGFP . Mentre un anticorpo anti-Croquemort macchia piccoli granuli nelle cellule, un anticorpo anti-GFP macchia gli emociti interi. Simile alla figura 1A , 2 - 6% delle cellule positive GFP e del 1 - 5% TUNEL-positivo Le cellule sono osservate in tutte le cellule embrionali. Alcune cellule positive TUNEL vengono rilevate all'interno di cellule GFP positive, considerate cellule morte fagocitose. La rottura mediata da RNAi è facilmente applicata per valutare i geni per il loro coinvolgimento nella fagocitosi attraversando le mosche con l'UAS-dsRNA dei geni candidati con srpHemo-GAL4UAS-EGFP . La rottura di DRPR o Itgbn mediata da RNAi ha ridotto l'indice fagocitico ( Figura 2B ), mentre il numero di emociti e cellule apoptotiche nelle cellule embrionali è comparabile ( Figura 2C -2D ), indicando ancora che questi recettori di fagocitosi sono coinvolti nella fagocitosi di Cellule apoptotiche. Indici fagocitici simili sono ottenuti sia dai metodi di rilevazione dell'emocito, che suggeriscono che entrambi sono compatibili.

G "/>
Figura 1 : colorazione delle cellule embrionali da un anticorpo anti-Croquemort e TUNEL. ( A ) Immagini del campo luminoso delle cellule embrionali disperse dal ceppo 1118 mediante immunosorbimento con un anticorpo anti-Croquemort e TUNEL. Sono visualizzate viste ingrandite di cellule macchiate positivamente o negativamente rappresentate (top 4 pannelli) e un campo a bassa potenza (pannello inferiore). Barre di scala, 5 μm (in alto); 50 μm (in basso). ( B ) Il rapporto di emociti Croquemort positivi con il segnale TUNEL a tutti gli emociti Croquemort positivi nel mutante DRPR o Itgbn è stato analizzato con cellule embrionali disperse. ( C ) Il rapporto di emociti Croquemort positivi a tutte le cellule nel mutante DRPR o Itgbn è stato analizzato con cellule embrionali disperse. ( D ) Il rapporto tra cellule apoptotiche TUNEL-positive a tutte le cellule nel drpr oIl mutante Itgbn è stato analizzato con cellule embrionali disperse. I genotipi; W 1118 (controllo di tipo selvatico), drpr Δ5 (mutante drpr ) e Itgbn 2 (integrin β ν mutante). I dati erano rappresentativi di tre esperimenti indipendenti e sono stati analizzati dal test t dello studente. Circa 300 emociti Croquemort positivi sono stati osservati in ogni esperimento, ei valori rappresentano la media ± SD di tre campi microscopici. *; p <0,05, ns; Differenza non significativa. Clicca qui per visualizzare una versione più grande di questa figura.

figura 2
Figura 2: Colorazione delle cellule embrionali da AntI-GFP e TUNEL. ( A ) Immagini del campo luminoso delle cellule embrionali disperse del virus srpHemo-GAL4UAS-EGFP / + mediante immunostaining con un anticorpo anti-GFP e TUNEL. Sono visualizzate viste ingrandite di cellule macchiate positivamente o negativamente rappresentate (top 4 pannelli) e un campo a bassa potenza (pannello inferiore). Barre di scala = 5 μm (in alto); 50 μm (in basso). ( B ) Il rapporto di emociti GFP-positivi con il segnale TUNEL a tutti gli emociti GFP-positivi nelle moscelle di Rnoi -mediate di drpr o Itgbn è stato analizzato con cellule embrionali disperse. ( C ) Il rapporto di emociti GFP-positivi a tutte le cellule in RNAi-mediato moscompie mosche di drpr o Itgbn è stato analizzato con cellule embrionali disperse. ( D ) Il rapporto tra le cellule apoptotiche TUNEL-positive a tutte le cellule in mosca di ritiro RNAi-mediate di drpr o Itgbn è stato analizzato con cellule embrionali disperse. I genotipi; RNAi -: Yw / w; SrpHemo-GAL4 UAS-EGFP / + , RNAi drpr: yw / w; SrpHemo-GAL4 UAS-EGFP / +; UAS-drpr-IR / +, RNAi Itgbn : yw / w; SrpHemo-GAL4 UAS-EGFP / +; UAS-Itgbn-IR / + . I dati erano rappresentativi di tre esperimenti indipendenti e sono stati analizzati dal test t dello studente. Circa 300 GFP-positivi emociti sono stati osservati in ogni esperimento, ei valori rappresentano la media ± SD di tre campi microscopici. *; P <0,05, ns; Differenza non significativa. Clicca qui per visualizzare una versione più grande di questa figura.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Discussion

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

Qui abbiamo descritto un test di fagocitosi usando embrioni di Drosophila . Utilizzando cellule embrionali disperse per misurare la fagocitosi quantitativamente, gli emociti, i fagociti professionali di Drosophila , sono immunociti per il marker Crohnemort o il GHP driven by SrHemo , e le cellule apoptotiche vengono rilevate da TUNEL in questo protocollo. Il livello di fagocitosi è espresso come indice fagocitico contando il numero totale di emociti e fegocitosi emociti. L'uso di cellule embrionali disperse ci permette di osservare tutti i fagociti e le cellule apoptotiche in embrioni interi e per quantificare con precisione il livello di fagocitosi. Inoltre, il nostro metodo rileva gli emociti e le cellule apoptotiche con coloranti osservabili sotto un microscopio leggero, non un microscopio a fluorescenza. Ciò facilita la valutazione dei livelli di fagocitosi perché è possibile osservare contemporaneamente emociti e cellule apoptotiche senza cambiare alcun filtro.

Ve_content "> I seguenti punti sono fondamentali per la colorazione delle cellule embrionali: nella fase di fissazione delle cellule embrionali bisogna utilizzare PFA fresco preparato entro due settimane.Nell'immagazzinamento di Croquemort occorre eseguire l'incubazione delle cellule con anti-Croquemort A 4 ° C. Nella tintura TUNEL, l'incubazione di cellule con DAB deve essere eseguita controllando accuratamente sotto un microscopio per evitare la colorazione eccessiva TUNEL visualizza il DNA frammentato rilevando 3'-OH, abbondante nelle cellule apoptotiche, Le cellule normali hanno anche 3'-OH nel terminale 3'-terminale del DNA, ma a un livello inferiore rispetto a quello delle cellule apoptotiche. Pertanto, un'incubazione di cellule con DAB per troppo tempo non maccherà solo le cellule apoptotiche, ma anche le cellule normali L'osservazione delle cellule ogni 15 o 30 s durante la colorazione DAB è raccomandata per evitare questo.

In questo protocollo, anche se la quantificazione del livello di fagocitosi è veloce e precisa, alcune informazioni suCh come luogo di ingrasso o distribuzione di emociti è perso. Abbiamo mostrato in precedenza che questo test e un test di fagocitosi in situ utilizzando embrioni interi hanno prodotto risultati simili in termini di indice fagocitico 21 . Pertanto, si consiglia di eseguire in parallelo un test di fagocitosi in situ per interpretare in modo preciso i risultati ottenuti in alcuni casi.

Drosophila ha un'altra fagocita professionale, le cellule gliali, nel sistema nervoso centrale. Anche se non descriviamo come valutare la fagocitosi dei neuroni apoptotici dalle cellule gliali negli embrioni in questo protocollo, viene applicato lo stesso protocollo per quantificare il livello di engulfment come quello riportato da Kuraishi et al. , EMBO.J 21 . Allo stesso modo, questo esame suggerisce che le cellule positive di TUNEL negli embrioni di Drosophila sono probabilmente fagocitate da fagociti non professionali. La fagocitosi da parte di quelli non identificati phAgociti con recettori di engulfment sconosciuti potrebbero spiegare il risultato ( Figura 1D ) che il numero totale di cellule apoptotiche nelle cellule embrionali sembra non essere aumentato in un mutante del gene di fagocitosi.

In conclusione, questo protocollo ha portato con successo alla scoperta di geni necessari per la fagocitosi di cellule apoptotiche da fagociti professionali. 24 , 25 e 28 . Sulla base della conservazione evolutiva dei meccanismi molecolari sottostanti alla fagocitosi 7 , la rivelazione delle funzioni geniche negli embrioni di Drosophila che coinvolgono reazioni complesse di fagocitosi può fornire intuizioni significative nella clearance fagocitica delle cellule morte, che è correlata a disturbi infiammatori e malattie autoimmuni nei mammiferi 29 .

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Disclosures

Gli autori dichiarano di non avere interessi finanziari concorrenti.

Acknowledgments

Siamo grati a Kaz Nagaosa e Akiko Shiratsuchi per il loro consiglio.

Materials

Name Company Catalog Number Comments
whole swine serum MP Biomedicals 55993 For bloking
Treff micro test tube(easy fit)  Dnase, Rnase free tube, 1.5 mL TreffLab 96. 4625. 9. 01 For  homogenization
pellet mixer  1.5 mL TreffLab 96. 7339. 9. 03 For  homogenization
Collagenase Sigma-Aldrich C-0130 For preparation of embryonic cells
Trypsin Thermo Fisher SCIENTIFIC 27250-018 For preparation of embryonic cells
Kpl Anti-Rat IgG (H+L) Ab MSA, AP KPL 475-1612 secondary antibody for
stainig hemocytes with an anti-Croquemort antibody
5-bromo-4-chloro-
3-indolyl-phosphate
Roche 11383221001 BCIP, For staining of hemocytes
nitro blue tetrazolium Roche 11383213001 NBT, For staining of hemocytes
Anti-Croquemort antibody described previously in Manaka et al., J. Biol. Chem., 279, 48466-48476
 Anti-GFP
from mouse IgG1κ (clones 7.1 and 13.1) 
Roche 11814460001 For staining of hemocytes
Goat Anti-Mouse IgG-AP Conjugate Bio-Rad 170-6520 secondary antibody for stainig hemocytes with an anti-Croquemort antibody
Apop Tag Peroxidase In Situ Apoptosis Detection Kit Millipore S7100 For staining of apoptoitc cells. This kit includes Equilibration buffer, Reaction buffer, STOP/Wash buffer, TdT enzyme, and Anti-Digoxigenin-Peroxidase.
3,3'-diaminobenzidine
tetrahydrichloride
nacalai tesque 11009-41 DAB, For staining of apoptoitc cells
Table of Fly Strains
Name Stock center Stock ID Comments
w1118 Control flies, described in Freeman et al., Neuron, 38, 567-580
drprΔ5 drpr mutant, described in Freeman et al., Neuron, 38, 567-580
Itgbn2 Itgbn mutant, described in Devenport et al., Development, 131, 5405-5415
srpHemoGAL4 UAS-EGFP described in Brückner et al., Dev. Cell., 7, 73-84
UAS-drpr-IR VDRC 4833 -
UAS-Itgbn-IR NIG-fly 1762R-1 -

DOWNLOAD MATERIALS LIST

References

  1. Danial, N. N., Korsmeyer, S. J. Cell death: critical control points. Cell. 116, (2), 205-219 (2004).
  2. Vaux, D. L., Korsmeyer, S. J. Cell death in development. Cell. 96, (2), 245-254 (1999).
  3. Savill, J., Fadok, V. Corpse clearance defines the meaning of cell death. Nature. 407, (6805), 784-788 (2000).
  4. Lauber, K., Blumenthal, S. G., Waibel, M., Wesselborg, S. Clearance of apoptotic cells: getting rid of the corpses. Mol Cell. 14, (3), 277-287 (2004).
  5. Ravichandran, K. S., Lorenz, U. Engulfment of apoptotic cells: signals for a good meal. Nat Rev Immunol. 7, (12), 964-974 (2007).
  6. Ravichandran, K. S. Beginnings of a good apoptotic meal: the find-me and eat-me signaling pathways. Immunity. 35, (4), 445-455 (2011).
  7. Nakanishi, Y., Nagaosa, K., Shiratsuchi, A. Phagocytic removal of cells that have become unwanted: implications for animal development and tissue homeostasis. Dev Growth Differ. 53, (2), 149-160 (2011).
  8. Reddien, P. W., Horvitz, H. R. The engulfment process of programmed cell death in caenorhabditis elegans. Annu Rev Cell Dev Biol. 20, 193-221 (2004).
  9. Hedgecock, E. M., Sulston, J. E., Thomson, J. N. Mutations affecting programmed cell deaths in the nematode Caenorhabditis elegans. Science. 220, (4603), 1277-1279 (1983).
  10. Ellis, R. E., Jacobson, D. M., Horvitz, H. R. Genes required for the engulfment of cell corpses during programmed cell death in Caenorhabditis elegans. Genetics. 129, (1), 79-94 (1991).
  11. Gumienny, T. L. CED-12/ELMO, a novel member of the CrkII/Dock180/Rac pathway, is required for phagocytosis and cell migration. Cell. 107, (1), 27-41 (2001).
  12. Hsu, T. Y., Wu, Y. C. Engulfment of apoptotic cells in C. elegans is mediated by integrin alpha/SRC signaling. Curr Biol. 20, (6), 477-486 (2010).
  13. Hanayama, R. Identification of a factor that links apoptotic cells to phagocytes. Nature. 417, (6885), 182-187 (2002).
  14. Tepass, U., Fessler, L. I., Aziz, A., Hartenstein, V. Embryonic origin of hemocytes and their relationship to cell death in Drosophila. Development. 120, (7), 1829-1837 (1994).
  15. Gold, K. S., Bruckner, K. Macrophages and cellular immunity in Drosophila melanogaster. Semin Immunol. 27, 357-368 (2015).
  16. Abrams, J. M., White, K., Fessler, L. I., Steller, H. Programmed cell death during Drosophila embryogenesis. Development. 117, (1), 29-43 (1993).
  17. Franc, N. C., Heitzler, P., Ezekowitz, R. A., White, K. Requirement for croquemort in phagocytosis of apoptotic cells in Drosophila. Science. 284, (5422), 1991-1994 (1999).
  18. Mukae, N., Yokoyama, H., Yokokura, T., Sakoyama, Y., Nagata, S. Activation of the innate immunity in Drosophila by endogenous chromosomal DNA that escaped apoptotic degradation. Genes Dev. 16, (20), 2662-2671 (2002).
  19. Manaka, J. Draper-mediated and phosphatidylserine-independent phagocytosis of apoptotic cells by Drosophila hemocytes/macrophages. J Biol Chem. 279, (46), 48466-48476 (2004).
  20. Roberts, D. B. Drosophila: A Practical Approach. IRL Press. Oxford. 3868-3878 (1998).
  21. Kuraishi, T., et al. Pretaporter, a Drosophila protein serving as a ligand for Draper in the phagocytosis of apoptotic cells. Embo j. 28, (24), 3868-3878 (2009).
  22. Franc, N. C., Dimarcq, J. L., Lagueux, M., Hoffmann, J., Ezekowitz, R. A. Croquemort, a novel Drosophila hemocyte/macrophage receptor that recognizes apoptotic cells. Immunity. 4, (5), 431-443 (1996).
  23. Kuraishi, T. Identification of calreticulin as a marker for phagocytosis of apoptotic cells in Drosophila. Exp Cell Res. 313, (3), 500-510 (2007).
  24. Nagaosa, K. Integrin betanu-mediated phagocytosis of apoptotic cells in Drosophila embryos. J Biol Chem. 286, (29), 25770-25777 (2011).
  25. Nonaka, S., Nagaosa, K., Mori, T., Shiratsuchi, A., Nakanishi, Y. Integrin alphaPS3/betanu-mediated phagocytosis of apoptotic cells and bacteria in Drosophila. J Biol Chem. 288, (15), 10374-10380 (2013).
  26. Fujita, Y., Nagaosa, K., Shiratsuchi, A., Nakanishi, Y. Role of NPxY motif in Draper-mediated apoptotic cell clearance in Drosophila. Drug Discov Ther. 6, (6), 291-297 (2012).
  27. Bruckner, K., et al. The PDGF/VEGF receptor controls blood cell survival in Drosophila. Dev Cell. 7, (1), 73-84 (2004).
  28. Nonaka, S., et al. Signaling Pathway for Phagocyte Priming upon Encounter with Apoptotic Cells. J Biol Chem. 292, (19), 8059-8072 (2017).
  29. Hanayama, R. Autoimmune disease and impaired uptake of apoptotic cells in MFG-E8-deficient mice. Science. 304, (5674), 1147-1150 (2004).
Analisi della fagocitosi per le cellule apoptotiche in<em&gt; Drosophila</em&gt; Embrioni
Play Video
PDF DOI DOWNLOAD MATERIALS LIST

Cite this Article

Nonaka, S., Hori, A., Nakanishi, Y., Kuraishi, T. Phagocytosis Assay for Apoptotic Cells in Drosophila Embryos. J. Vis. Exp. (126), e56352, doi:10.3791/56352 (2017).More

Nonaka, S., Hori, A., Nakanishi, Y., Kuraishi, T. Phagocytosis Assay for Apoptotic Cells in Drosophila Embryos. J. Vis. Exp. (126), e56352, doi:10.3791/56352 (2017).

Less
Copy Citation Download Citation Reprints and Permissions
View Video

Get cutting-edge science videos from JoVE sent straight to your inbox every month.

Waiting X
simple hit counter