Login processing...

Trial ends in Request Full Access Tell Your Colleague About Jove

Immunology and Infection

Generazione di anticorpi monoclonali contro prodotti naturali

doi: 10.3791/57116 Published: April 6, 2019

Summary

Questo articolo fornisce un protocollo dettagliato per la preparazione e la valutazione degli anticorpi monoclonali contro prodotti naturali per l'utilizzo in vari test immunologici. Questa procedura comprende l'immunizzazione, la fusione cellulare, ELISA competitiva indiretto per clone positivo di screening e preparazione di ibridoma monoclonale. A vostra disposizione anche le specifiche per la caratterizzazione dell'anticorpo usando MALDI-TOF-MS e le analisi di ELISA.

Abstract

L'analisi dei componenti bioattivi presenti negli alimenti e prodotti naturali è diventata una popolare area di studio in molti campi, compreso il tradizionale cinese medicina e cibo sicurezza/tossicologia. Molte delle tecniche di analisi classica richiedono attrezzature costose e/o competenze. In particolare, le analisi enzima-collegata dell'immunosorbente (ELISA) sono diventati un metodo emergente per l'analisi di alimenti e prodotti naturali. Questo metodo si basa sulla rilevazione dell'anticorpo-mediata dei componenti di destinazione. Tuttavia, come molti dei componenti bioattivi in prodotti naturali sono piccole (< Da 1.000) e non indurre una risposta immunitaria, creazione di anticorpi monoclonali (mAbs) contro di loro è spesso difficile. In questo protocollo, forniamo una spiegazione dettagliata dei passaggi necessari per generare anticorpi monoclonali contro molecole bersaglio, nonché quelli necessari per creare l'associato indiretta competitivo (ic) ELISA per l'analisi rapida del composto nei campioni multipli. La procedura descrive la sintesi dell'antigene artificiale (cioè, il coniugato aptene-carrier), immunizzazione, fusione cellulare, preparazione di ibridoma monoclonale, caratterizzazione del mAb e l'applicazione basata su ELISA del mAb. Il coniugato aptene-carrier è stato sintetizzato dal Sodio Metaperiodato metodo e valutati mediante MALDI-TOF-MS. Dopo immunizzazione, splenocytes sono stati isolati dal mouse immunizzato con il più alto titolo dell'anticorpo e fuso con il deficit di ipoxantina-aminopterina-timidina (cappello) - linea cellulare di mieloma mouse sensibile Sp2/0 - Ag14 utilizzando un polietilene glicole (spina)-metodo basato. Gli ibridomi secernenti anticorpi monoclonali reattivi all'antigene bersaglio sono stati selezionati dall'icELISA per la specificità e la reattività crociata. Inoltre, è stato applicato il metodo di diluizione limitante per preparare ibridomi monoclonale. MAbs finale sono stati ulteriormente caratterizzata da icELISA e poi utilizzate in un'applicazione basata su ELISA per la rilevazione rapida e conveniente dell'aptene esempio (naringina (NAR)) nei prodotti naturali.

Introduction

Gli anticorpi monoclonali (mAbs), noto anche come anticorpi mono-specifici, sono prodotte da un singolo clone di linfocita b e sono composti da monovalenti anticorpi che si legano al stesso epitopo1. Negli ultimi anni, molti prodotti medicinali vegetali naturali sono stati utilizzati nel trattamento di varie malattie2. Infatti, molti piccoli composti molecolari originariamente derivati da prodotti naturali vengono ora applicate come farmaci di prima linea, come ad esempio artemisinina per malaria e paciltaxel (taxolo) per cancro2,3. Lo studio di prodotti naturali ha fatto rapidi progressi, in gran parte dovuto l'enorme sviluppo e l'ottimizzazione delle tecniche di analisi convenzionali, tra cui la cromatografia liquida ad alta prestazione (HPLC) e spettrometria di massa (MS). Tuttavia, ci sono ancora alcune limitazioni connesse con questi metodi, quali i loro complessi protocolli pretrattamento e costi associati per quanto riguarda il tempo, manodopera/competenze e strumenti necessari4.

Recentemente, sono stati applicati i saggi basati su mAb enzima-collegata dell'immunosorbente (ELISA) analizzare qualitativamente e quantitativamente il cibo e prodotti naturali. In realtà, questo metodo è stato applicato per analisi di campioni biologici e per la sperimentazione clinica e ha dimostrato di essere accurati, sensibili e altamente efficiente, evitando anche le fasi di pretrattamento noiose connesse con altre analisi5, 6.

Quando si utilizza basato su mAb ELISAs per studiare prodotti naturali complessi, preparazione degli anticorpi monoclonali è uno dei passi fondamentali. Purtroppo, i mAbs specifici per i piccoli componenti bioattivi presenti in questi tipi di sostanze6,7,8,9,10,11,12 ,13,14,15 sono spesso limitati rispetto agli antigeni della proteina. Per ovviare a questo problema, abbiamo sviluppato un protocollo per generare specificamente mAbs contro piccoli composti. Il protocollo presentato qui include sintesi artificiale dell'antigene, mouse immunizzazione, fusione cellulare, ELISA competitiva indiretto e preparazione di ibridoma monoclonale.

In particolare, il nostro gruppo di ricerca ha studiato la formazione di anticorpi monoclonali contro piccoli composti bioattivi da medicine cinesi tradizionali e sviluppare le proprie applicazioni per anni. Nei nostri studi in corso, abbiamo sviluppato anticorpi monoclonali contro baicalin16, puerarin17, acido glicirrizico18, paeoniflorin19, ginsenoside Re20, ginsenoside Rh121e molte altre piccole molecole. I nostri protocolli di ELISA basati su questi anticorpi monoclonali sono stati utilizzati in una serie di studi per valutare la farmacocinetica di queste piccole molecole, come pure le loro interazioni con altri composti bioattivi. Inoltre, usando questi mAbs, abbiamo anche sviluppato metodi di cromatografia di immunoaffinità per la separazione di analoghi strutturali, inclusi epimers. Recentemente, abbiamo preparato un immunoassay di flusso laterale utilizzando il nostro mAb anti-puerarin che è stato successivamente utilizzato per il rilevamento rapido, in loco di questo composto. I nostri risultati indicano che la nostra analisi di mAb-based sono strumenti indispensabili e conveniente per studiare la biologia e la qualità dei composti naturali-prodotto-derivati, in particolare quelli utilizzati nelle medicine cinesi tradizionali.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Protocol

Tutte le procedure animale effettuate in questo studio sono state approvate dal comitato di revisione etica presso l'Università di Pechino di medicina cinese (approvazione numero 2016BZYYL00109).

Nota: Topi BALB/c femmina (8 settimane) sono stati immunizzati con aptene-carrier proteico coniugati. Quando usato da solo, una piccola molecola (< Da 1.000) non può suscitare una risposta immunitaria. Tuttavia, coniugando la piccola molecola un risultati di macromolecola di vettore in sintesi di antigene. In questo contesto, la piccola molecola è etichettata un aptene. Coniugazione di aptene è una strategia necessaria ed efficace per la produzione di mAb. Per evitare la cross-reattività, due elementi portanti differenti della proteina, come albumina di siero bovino (BSA) e ovoalbumina (uova) o emocianina di keyhole limpet (KLH) e BSA, deve essere utilizzato come immunogeni (per l'immunizzazione degli animali) e gli antigeni di rivestimento (per rivestire la piastra per anti-siero rilevamento). BSA e gli ovuli vengono utilizzati come esempio nel presente protocollo.

1. preparazione dell'immunogeno e rivestimento antigene

Nota: Per sintesi artificiale dell'antigene, utilizzare il gruppo funzionale appropriato (ad esempio, dell'idrossile, solfidrilico carbossilico acido, o amminico) come il braccio laterale per il legame covalente con la proteina carrier. La coniugazione metodi includono Periodato di ossidazione, il metodo di carbodiimide, una reazione mista anidridi, una reazione di glutaraldeide e il metodo di succinato. Questo protocollo utilizza un glicoside del flavanone ben noto, la naringina (NAR), come un composto di esempio. NAR è un piccolo complesso (Da 581) presente in agrumi, nonché varie medicine cinesi tradizionali.

  1. Utilizzare una procedura di ossidazione periodate per sintetizzare coniugati NAR-BSA e NAR-OVA.
    1. Sciogliere 50 mg di NAR in acqua ad una concentrazione finale di 1mg/mL22.
    2. Aggiungere 100 µ l di sodio preparata al momento periodato soluzione (0,1 M) a 5 mL della soluzione NAR. Lavorare l'impasto a temperatura ambiente per 1 h.
  2. Sciogliere 4 mg di BSA e ovuli in 2,0 mL di tampone di carbonato 50 mM (pH 9,6). Aggiungere questa proteina soluzione al NAR/Sodio Metaperiodato miscela di reazione.
  3. Regolare la miscela a pH 9 con soluzione 1 M Na2CO3 e mescolare a temperatura ambiente per 6-8 h.
  4. Dializzare la miscela di reazione in tampone fosfato salino (PBS) utilizzando una membrana di dialisi (MWCO 10 kDa) per 3 giorni per lo scambio della CBS.
  5. Analizzare il coniugato aptene-carrier utilizzando matrix assistita laser desorbimento/ionizzazione tempo di volo (MALDI-TOF)-MS.
    1. Mescolare 1-10 pmol del coniugato con un 103-piegare eccesso molare di Acido sinapico in una soluzione acquosa contenente 0,15% acido trifluoroacetico (TFA). Asciugare il composto su un piatto di campione in aria.
    2. Eseguire l'analisi utilizzando un MALDI-TOF spettrometro di massa dotato di un laser pulsato azoto operati a 337 nm. Acquisire spettri di massa MALDI ioni positivi in modo lineare all'interno della gamma di massa (m/z) di 15.000-100.000 come descritto precedentemente22.

2. immunizzazione

Nota: Un totale di 5 topi femminili di BALB/c (8 settimane) sono stati utilizzati: 4 per NAR coniugato immunizzazione e 1 per l'immunizzazione di controllo (PBS).

  1. Per la prima vaccinazione, mescolare 50 µ g di coniugato (diluito in 100 µ l di PBS) con un volume uguale di adiuvante completo di Freund (CFA) ed emulsionare completamente. Amministrare 100 µ l di questa miscela per ogni mouse via dorsale iniezione sottocutanea.
  2. Due settimane più tardi, consegnare un booster vaccinazione (100 µ l) tramite iniezione sottocutanea con la stessa quantità di coniugato mescolato con adiuvante incompleto (IFA).
  3. Estratto di 200 µ l di sangue dalla vena della coda di ogni mouse 7 giorni più tardi per ottenere siero.
    1. Centrifugare il sangue a 3.000 x g per 10 min. trasferire il siero surnatante in una nuova provetta.
    2. Analizzare il siero usando un ELISA come descritto in precedenza21. Scegliere il mouse con il più alto titolo del siero da utilizzare per la fusione delle cellule.
  4. In preparazione per la fusione cellulare, amministrare un'immunizzazione pulsata per il mouse selezionate tramite l'iniezione intraperitoneale di 50 µ g del coniugato a 300 µ l di PBS senza adiuvante 3 giorni prima della fusione.
    Nota: Questo passaggio può essere omesso se il titolo è abbastanza alto.

3. preparazione per la fusione delle cellule

  1. Preparazione delle cellule di fusione media
    1. Per il terreno selettivo di ipoxantina-aminopterina-timidina (cappello): sciogliere 50 x supplemento di media di cappello in 10 mL di RPMI-1640 e aggiungere questa miscela a 500 mL di RPMI-1640 che contiene 20% FBS.
      Nota: Quando 10 mL di concentrato 50x sono diluiti in 500 mL di terreno di coltura, le concentrazioni finali di ipoxantina, aminopterina e timidina sono 100 µM, 0,4 µM e 16 µM, rispettivamente.
    2. Per i media di ipoxantina-timidina (HT): sciogliere 50 x supplemento di media HT in 10 mL di RPMI-1640 e aggiungere questa miscela a 500 mL di RPMI-1640 che contiene 20% FBS. Le concentrazioni finali di ipoxantina e timidina sono 100 µM e 16 µM, rispettivamente.
  2. Coltura le cellule Sp2/0-Ag14.
    1. Almeno 7 giorni prima della fusione, scongelare rapidamente una fiala di cellule di mieloma SP2/0-Ag14 del congelato in azoto liquide in acqua tiepida.
    2. Trasferire la soluzione di cella in 5 mL di terreno di coltura fresco (RPMI-1640) e centrifugare per 10 minuti a 1000 x g.
    3. Dopo la centrifugazione, rimuovere il terreno di coltura e risospendere le cellule in RPMI-1640 fresco completati con 10% siero bovino fetale (FBS).
    4. Trasferire le cellule e le medie in un matraccio da2 di 25cm e incubare a 37 ° C in un'atmosfera di 5% CO2.
    5. Espandere le celle a 3 o matracci2 4 75 cm prima della fusione.
  3. Preparazione delle cellule strato alimentatore addominale
    1. Sacrificare un mouse ICR 12-settimana-vecchio albino di dislocazione cervicale 1 giorno prima della fusione cellulare e immergerlo in etanolo di 75%.
    2. Dopo aver rimosso il pelo dall'addome con pinze emostatiche, disinfettare la zona con etanolo al 75%. Tagliare la pelle esterna per esporre la cavità addominale. Iniettare 3 mL di mezzo di RPMI-1640 sterile nell'addome e massaggiare l'addome per staccare le cellule supplementari nella soluzione. Aspirare la sospensione di cellule di alimentatore in una provetta da centrifuga da 15 mL.
    3. Dopo centrifugazione la sospensione cellulare per 10 minuti a 1000 x g, scartare il surnatante e risospendere le cellule di alimentatore in 20 mL di terreno selettivo HAT.
    4. Trasferire le cellule in piastre per colture cellulari di 96 pozzetti (100 µ l/pozzetto). Incubare le piastre durante la notte a 37 ° C, 5% CO2.

4. fusione cellulare

  1. Dopo il prescelto immunizzati mouse è stato preparato per fusione cellulare (Vedi punto 2.4), somministrare un'iniezione intraperitoneale dell'10% cloralio idrato (anestetico) e sacrificare il mouse immunizzato tramite dislocazione cervicale.
  2. Raccogliere ulteriori sangue dal cuore (1 mL) e preparare il siero come descritto al punto 2.3.1 da utilizzare come controllo positivo durante la selezione dell'ibridoma.
  3. Rimuovere il tessuto della pelle e del muscolo, usando le forbici per esporre la milza.
  4. Isolare la milza con pinzette accuratamente e lavare la milza con RPMI-1640. Tagliate la milza a pezzi e lentamente Libbra della milza per triturare. Preparare una sospensione di cellule di milza premendo il tessuto della milza attraverso un colino di cella 800 maglia in una provetta da centrifuga 50 mL.
  5. Lavare la sospensione delle cellule della milza con medium RPMI-1640. Raccogliere le cellule di milza mediante centrifugazione (1000 x g, 10 min e a 4 ° C) e poi scartare il surnatante. Ripetere questo passaggio di lavaggio tre volte.
  6. Rimuovere le cellule di mieloma coltivata e amplificato dall'incubatrice e delicatamente rubinetto/agitare le beute per ottenere una sospensione cellulare. Lavare questa sospensione con medium RPMI-1640 volte per rimuovere il FBS.
    Nota: Questo è un passo essenziale come FBS può influenzare la fusione cellulare.
  7. Contare le celle e regolare la concentrazione prima della miscelazione con le cellule della milza. Il rapporto finale delle cellule della milza a cellule di mieloma dovrebbe essere tra 1:5 e 01:10.
  8. Mescolare la cellula della milza cellule sospensione e mieloma. Centrifugare la miscela delle cellule (1000 x g, 10 min e a 4 ° C) e rimuovere il surnatante.
  9. Aggiungere 1 mL di soluzione di 50% glicole polietilenico (PEG) alle cellule e mescolare delicatamente a 37 ° C per 1 min. Lasciate riposare per 30 s.
    Nota: La soluzione di PEG impiegata in questa fase dovrebbe contenere 50% (p/v) di polietilenglicole 1500 e 10% (v/v) solfossido dimetilico (DMSO) in PBS senza calcio (Ca2 +).
  10. Aggiungere 2 mL di terreno RPMI-1640 per 2 min terminare la reazione. Aggiungere un ulteriore 2 mL di medium RPMI-1640 per un altro 1 min e quindi aggiungere un ulteriore 10 mL di medium RPMI-1640.
  11. Centrifugare le cellule a 800 x g per 10 min. Dopo aver scartato il supernatante, aggiungere la soluzione HAT e continuare a coltivare le cellule. Aggiungere 100 µ l di sospensione cellulare in tutti i pozzetti delle piastre strato dell'alimentatore, quindi incubare le piastre per 7 giorni a 37 ° C, 5% CO2.
    Nota: In queste condizioni, le cellule di mieloma unfused morirà mentre le cellule di ibridoma continuerà a crescere nel mezzo di cappello. Dopo 7 giorni, Ibridoma monoclonale formerà come un singolo cluster di cellule nel pozzo, mentre pozzetti contenenti policlonale ibridoma avrà più mazzi delle cellule.
  12. Aspirare il supernatante per analisi e sostituire il mezzo con il mezzo di HT.
    Nota: Assicurarsi di sostituire il mezzo di cappello con HT medio primo come passare direttamente a mezzo senza aggiunte è dannosa per l'ibridoma.

5. indiretta ELISA competitivo (icELISA)

  1. Ricoprire una piastra a 96 pozzetti con NAR-OVA (1 µ g/mL, 100 µ l/pozzetto) e incubare per 1h a 37 ° C o una notte a 4 ° C.
  2. Bloccare la piastra con 300 µ l di GPBS (PBS contenente gelatina di 1% m/v) per 1 h a 37 ° C per impedire l'adsorbimento non specifico.
  3. Lavare la piastra tre volte con TPBS (PBS contenente 0,05% v/v Tween-20).
  4. Diluire NAR non coniugata in una serie di concentrazioni con 10% metanolo. Aggiungere 50 µ l di queste diluizioni per pozzetti separati. In altri pozzi, aggiungere 50 µ l di antisiero o ibridomi surnatante (contenente anticorpi monoclonali). Incubare la piastra per 1h a 37 ° C.
  5. Aggiungere 100 μL di marcato con perossidasi anti-IgG di topo in ogni pozzetto e incubare per 1 h.
  6. Dopo aver lavato la piastra tre volte con TPBS, aggiungere 100 µ l di soluzione substrato (0,1 M citrato tampone (pH 4) contiene 0.015% v/v H2O2 e 2 mg/mL di 3, 3', 5, 5'-tetrametil benzidina (TMB)) a ciascun pozzetto ed incubare per 15 min.
  7. Fermare la reazione aggiungendo 50 µ l di 1 M H2così4 in ciascun pozzetto.
  8. Misurare l'assorbanza utilizzando un lettore di micropiastre a 450 nm. Scegliere gli ibridomi che secreto le più alte concentrazioni di anticorpi NAR in loro surnatante per ulteriore preparazione.

6. preparazione di ibridomi monoclonale

  1. Utilizzare il metodo di diluizione limitante per preparare gli ibridomi monoclonale.
    1. Dopo aver tolto il supporto HT gli ibridomi selezionati (cioè, quelli positivi per la secrezione dell'anticorpo NAR), risospendere le cellule in RPMI-1640 e contarli.
    2. Diluire le cellule ad una concentrazione di 1 cella, 2 celle e 4 cellule per pozzetto in 100 µ l di RPMI-1640 in una piastra a 96 pozzetti. Incubare la piastra a 37 ° C, 5% CO2.
    3. Dopo 7-10 giorni, è possibile rilevare gli anticorpi NAR nel surnatante mediante il protocollo icELISA (passo 5) della cultura. Trasferire le cellule da ibridomi che sono positivi per gli anticorpi NAR a 24 pozzetti, boccette2 25 cm e 75 cm2 boccette per coltivazione.
  2. Crioconservare gli ibridomi monoclonale.
    1. Raccogliere le cellule e trasferirli per provette da centrifuga.
    2. Dopo centrifugazione le cellule (800 x g, 10 min), rimuovere il supernatante e risospendere le cellule in congelamento medio (RPMI-1640, 20% siero fetale del vitello (FCS) e 10% DMSO). Trasferire le sospensioni cellulari per provette per criogenia.
    3. Conservare le provette per criogenia in una scatola di raffreddamento gradiente a-80 ° C per 24 h. Quindi trasferire le provette per criogenia per azoto liquido per stoccaggio a lungo termine.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Representative Results

Generazione di ibridomi monoclonale

Il peso molecolare del coniugato aptene-carrier è stato confermato da analisi MALDI-TOF-MS. Come il peso molecolare di BSA e la NAR sono noti, potrebbe essere calcolato il numero di piccole molecole coniugate con BSA. La figura 1 Mostra i risultati rappresentativi spettrali per NAR-BSA22, che consente di visualizzare un vasto picco a m/z 77.058. Come il peso molecolare medio di BSA è 66.430, sembra che almeno 18 molecole NAR (581 MW) sono state coniugate con la BSA (rapporto molare accoppiamento (NAR:BSA) = 18:1).

icELISAs sono stati effettuati per determinare i titoli di anti-siero seguire mouse immunizzazione22. Sembra che i titoli dell'anticorpo del siero dei quattro topi immunizzati con il coniugato di NAR-BSA erano significativamente più alti rispetto a quella osservata per il controllo mouse (Figura 2). Il mouse con il titolo più alto (oltre 1: 5.000) è stato usato per la fusione delle cellule.

Dopo che le cellule di milza da questo mouse sono stati fusi per le celle di livello addominale dell'alimentatore, gli ibridomi sono state coltivate per mezzo di inselection 7 giorni. Utilizzando icELISAs, il supernatante di coltura delle cellule è stato testato, andthehybridomas positivi per anticorpi monoclonali NAR erano recloned e ampliato. Le immagini nella Figura 3 illustrano i risultati convenzionali per le linee di cellule di ibridoma stabile di anticorpi monoclonali e policlonali.

Screening e applicazione del mAb anti-NAR

Il punto critico di questo esperimento è la proiezione del mAb specificità. I risultati in tabella 1 dimostrano che il mAb in questo esperimento ha reagito con NAR ma non il blocco buffer o vettore proteine22. Inoltre, la specificità del mAb è stata ulteriormente valutata analizzando la reattività crociata con composti strutturalmente correlati. La tabella 2 Mostra le tariffe calcolate reattività crociata. Come il tasso di cross-reattività per altri flavonoidi testati erano tutti a meno di 2%, è chiaro che questa mAb è specifico per NAR22.

Un icELISA è stato sviluppato utilizzando il mAb anti-NAR e mette in evidenza l'applicazione di questa metodologia. Utilizzando soluzioni contenenti concentrazioni note di NAR, una curva standard è stata tracciata utilizzando le assorbanze delle soluzioni e la gamma lineare della curva modello S è stata calcolata (mostrato nella figura in alto a destra rientranza). L'equazione di regressione lineare (y =-0,176 LN (x) + 1.1243, R2 = 0.9978) calcolata per questa curva può essere applicata all'analisi quantitativa dei campioni sconosciuti.

Produzione e caratterizzazione di un mAb contro acido glicirrizico

Usando questo protocollo di fusione cellulare splenocyte/mieloma, un ibridoma monoclonale secernente acido glicirrizico anti mAb, denominato DF5, fu anche stabilito18. Il sottotipo di questo DF5 mAb è stato identificato come IgG1 con una catena chiara del kappa (tabella 3). Simile all'analisi di cui sopra, il mAb è stato utilizzato per lo screening aggiuntivo e applicazioni, mentre l'antigene-specifici monoclonali ibridomi erano andcryopreserved espansa in azoto liquido per stoccaggio a lungo termine.

Sostanza di rivestimento Un valore di450 Reattività crociata (%)
Nar-OVA 0,97 100
OVA 0,056 < 0.01
BSA 0,068 < 0.01
Gelatina 0,053 < 0.01
Latte scremato 0.05 < 0.01

Tabella 1. Reattività del mAb anti-NAR con NAR-ovuli ed elemento portante di proteine.

Classificazione Composto Reattività crociata (%)
Flavonoidi Naringina 100%
Puerarin 1.26%
Neoesperidina 18.80%
Rutina 1,95%
Baicalein < 0,09%
Iperoside < 0,09%
Terpeni Ginsenoside Rg2 < 0,09%
Ginsenoside Rb1 < 0,09%
Ginsenoside Re < 0,09%
Notoginsenoside < 0,09%
Acido glicirrizico < 0,09%
Acido glicirretico < 0,09%
Saikosaponin < 0,09%
Paeoniflorin < 0,09%
Gentiopicrin < 0,09%
Sterides Acido colico < 0,09%
Acido desossicolico < 0,09%
Antrachinoni Rheumemodin < 0,09%
Acido rheinic < 0,09%
Altro Acido Salvianolic < 0,09%
Curcumina < 0,09%
Gastrodin < 0,09%
Amigdalina < 0,09%

Tabella 2. Reattività crociata (%) del mAb anti-NAR contro NAR e suoi composti relativi.

isotipo della catena pesante isotipo di catena leggera
IgG1 IgG2a IgG2b IgG3 IgA IgM Kappa lambda
DF5

Tabella 3. Analisi di isotipo di mAb DF5.

Figure 1
Figura 1: analisi MALDI-TOF-MS del coniugato NAR-BSA. [M + H] + e [M + H 2]2 + indicano le molecole di singolo e doppio protonata del NAR-BSA, rispettivamente. Questa figura è stata modificata da Qu et al., 201622 

Figure 2
Figura 2 : Analisi del anti-siero titolo di icELISA. 1 - 4 di topi sono stati immunizzati con il NAR-BSA coniugato, mentre il controllo è stato immunizzato con il veicolo (PBS). I dati rappresentano la media ± deviazione standard (SD) (n = 3). Questa figura è stata modificata da Qu et al., 201622. Clicca qui per visualizzare una versione più grande di questa figura. 

Figure 3
Figura 3 : Immagini rappresentative di stabile monoclonale (A) e policlonali (B) ibridomi. Clicca qui per visualizzare una versione più grande di questa figura. 

Figure 4
Figura 4 : Applicazione del mAb anti-NAR in un icELISA. Le varie concentrazioni di NAR sono state incubate con mAb in pozzetti pre-rivestiti con NAR-OVA (1 mg/mL). A è l'assorbanza in presenza di NAR, mentre0 è l'assorbanza in assenza di NAR. I dati rappresentano la media ± deviazione standard (SD) (n = 3). Questa figura è stata modificata da Qu et al., 201622

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Discussion

Qui, presentiamo un protocollo per il successo della produzione di anticorpi monoclonali contro naturale prodotto derivato di piccole molecole. I passi essenziali nella procedura sono stati delineati, e abbiamo dimostrato l'utilità di questo protocollo utilizzando NAR come una piccola molecola di esempio. Gli spettri di esempio, analisi di reattività e icELISA risultati tutti mostrano rappresentante sperimentale e dati di controllo che viene ottenuti utilizzando questo protocollo. Immagini di esempio degli ibridomi forniscono una rappresentazione visiva di ciò che il ricercatore dovrebbe essere alla ricerca quando differenziazione fra gli ibridomi monoclonali e policlonali. Presi insieme, abbiamo dimostrato che la produzione di mAb, la caratterizzazione e la strategia di applicazione qui presentati risultati nella creazione di un efficace mAb contro una piccola molecola, come pure un romanzo che Elisa basata sul mAb particolare che può essere utilizzato per verificare l'espressione della molecola bersaglio in altri prodotti naturali.

Lavora con qualsiasi tipo di anticorpo, il problema più comune che può insorgere durante questa procedura è associato con la sensibilità del mAb. Infatti, esiste un rischio elevato che il mAb non funzionerà come previsto a causa della bassa sensibilità, alta reattività crociata o altri fattori. Come l'intera procedura richiede almeno 4 mesi per eseguire in pieno, è importante prendersi cura durante lo screening iniziale di mAbs secernuto dagli ibridomi. Un aspetto essenziale per evitare di creare un mAb inefficace è per il anti-siero a schermo di icELISA prima fusione cellulare confermati reattivi con l'aptene ma non il vettore. Questa viene eseguita utilizzando due elementi portanti differenti della proteina (in questo caso BSA e OVA) come il immunogen e rivestimento antigene vettori, rispettivamente. Durante l'immunizzazione con il coniugato aptene-BSA, gli animali produrrà anticorpi contro entrambi l'aptene (ad es., NAR) e BSA. Così, per evitare la rilevazione di falsi positivi degli anticorpi anti-BSA durante lo screening, aptene-OVA deve essere utilizzato per rilevare gli anticorpi anti-aptene in particolare. La creazione di questi vettori di due proteine così come quando usarli in modo esplicito viene evidenziato nel protocollo.

È anche importante notare che durante la preparazione dell'ibridomi monoclonale, il metodo di diluizione limitante spesso deve essere ripetuta più volte fino a quando tutti i pozzetti contenenti cellule monoclonali sono positivi. Questa ripetizione contribuisce a confermare che ogni clone stabilmente segreti l'anticorpo specifico.

Le limitazioni di questo metodo includono il complicato processo di generazione di ibridoma e il tempo necessario per la selezione dell'ibridoma producenti anticorpo desiderato. Tuttavia, una volta ottenuto il mAb e il icELISA è stato sviluppato, l'individuazione del target composto nei prodotti naturali può essere eseguita rapidamente ed efficientemente. In particolare, questo protocollo evitare alcuni dei costi connessi con altre tecniche di analisi e non richiede l'uso di strumenti costosi ripetutamente per ogni prodotto naturale testato.

Una volta prodotto e proiettato, il mAb aptene può essere ampiamente usato in una varietà di analisi. In questo protocollo, ci siamo concentrati sull'uso del mAb in un metodo basato su ELISA che è stato usato per studiare la biologia di piccola molecola, come pure le sue interazioni farmacocinetiche20,22. Altri mAbs creato con questo protocollo sono stati utilizzati anche per stabilire un metodo di cromatografia di immunoaffinità mAb-basato per la separazione di analoghi strutturali18, tra cui epimers21, così come un flusso laterale immunoassay23 per la rilevazione rapida e in loco della molecola target. Questi studi evidenziano un'ampia applicazione di mAbs prodotta utilizzando il protocollo descritto qui. Così, questa procedura e mAbs creati, atti come una Fondazione per lo sviluppo di vari target test immunologici mAb-base che possono essere efficacemente utilizzati come strumenti analitici per la valutazione e il controllo di qualità dei prodotti di natura.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Disclosures

Gli autori non hanno nulla a rivelare.

Acknowledgments

Questo lavoro è stato supportato da National Natural Science Foundation of China (sovvenzione numeri 81573573, 81473338 e 81503344) e il classico Team di ricerca base prescrizione presso l'Università di Pechino di medicina cinese.

Materials

Name Company Catalog Number Comments
800 mesh (40 μm nylon) filter  FALCON 352340
24 well culture plate NUNC 119567
25 cm2 Flask Labserv 310109016
3,3’,5,5’-Tetramethylbenzidine(TMB) Sigma Aldrich 860336 1G
75 cm2 Flask Corning 430720
96 well culture plate NUNC 117246
bovine serum albumin AMRESCO 332
cell strainer FALCON 352340
centrifuge tube 15 mL Corning 430645
centrifuge tube 50 mL Corning 430828
cryotubes, 1 mL  Sigma Aldrich V7384-1CS
cultivator DRP-9082  Samsung
dialysis membrane (10kDa) Heng Hui 45-10000D
dimethylsulfoxide Sinopharm Chemical DH105-10
electronic balance  BS124-S  Sartorius
ELISA plates, 96 well NUNC 655101
ethanol, 96% Sinopharm Chemical
Fetal bovine serum Gibco 16000-044
fetal calf serum Invitrogen 10270106
Freund´s adjuvant, complete Sigma Aldrich SLBM2183V
Freund´s adjuvant, incomplete Sigma Aldrich SLBL0210V
Gelatin AMRESCO 9764-500g
Gradient cooler container Nalgene 5100-0001
HAT media supplement Sigma Aldrich H0262-10VL
HRP-conjugated goat-anti-mouse IgG antibody applygen C1308
HT media supplement Sigma Aldrich H0137-10VL
Inverted Microscope IX73 Olympus 
keyhole limpet hemocyanin Sigma Aldrich H8283
MALDI-TOF-MS  Axima-CFR  plus   Axima 
Microplate Reader BioTex ELX-800 
mouse Vital River  BALB/c
ovalbumin Beijing BIODEE 5008-25g
PEG Sigma Aldrich RNBC6325
Penicillin&Streptomycin solution Hyclone SV30010
Pipette 10 mL COSTAR 4488
Pipette 25 mL FALCON 357525
RPMI 1640 Corning 10-040-CVR
skim milk applygen P1622
sodium periodate Sinopharm Chemical BW-G0008
Sulfo-GMBS Perbio Science Germany 22324
TipOne Tips 1,000 µL Starlab S1111-2021

DOWNLOAD MATERIALS LIST

References

  1. Kohler, G., Milstein, C. Continuous cultures of fused cells secreting antibody of predefined specificity. Nature. 256, 495-497 (1975).
  2. De Smet, P. A. Herbal remedies. The New England journal of medicine. 347, 2046-2056 (2002).
  3. Rowinsky, E. K., Donehower, R. C. The clinical pharmacology of paclitaxel (Taxol). Seminars in oncology. 20, 16-25 (1993).
  4. Yan, X., Zhao, Y., Zhang, Y., Qu, H. Monoclonal Antibodies and Immunoassay for Medical Plant-Derived Natural Products: A Review. Molecules. 22, (2017).
  5. Loungratana, P., Tanaka, H., Shoyama, Y. Production of monoclonal antibody against ginkgolic acids in Ginkgo biloba Linn. The American journal of Chinese medicine. 32, 33-48 (2004).
  6. Fujii, S., Morinaga, O., Uto, T., Nomura, S., Shoyama, Y. Development of a monoclonal antibody-based immunochemical assay for liquiritin and its application to the quality control of licorice products. Journal of agricultural and food chemistry. 62, 3377-3383 (2014).
  7. Ishiyama, M., Shoyama, Y., Murakami, H., Shinohara, H. Production of monoclonal antibodies and development of an ELISA for solamargine. Cytotechnology. 18, 153-158 (1995).
  8. Xuan, L., Tanaka, H., Xu, Y., Shoyama, Y. Preparation of monoclonal antibody against crocin and its characterization. Cytotechnology. 29, 65-70 (1999).
  9. Leu, J. G., Chen, B. X., Schiff, P. B., Erlanger, B. F. Characterization of polyclonal and monoclonal anti-taxol antibodies and measurement of taxol in serum. Cancer research. 53, 1388-1391 (1993).
  10. Zhu, S., Shimokawa, S., Shoyama, Y., Tanaka, H. A novel analytical ELISA-based methodology for pharmacologically active saikosaponins. Fitoterapia. 77, 100-108 (2005).
  11. Phrompittayarat, W., et al. Determination of pseudojujubogenin glycosides from Brahmi based on immunoassay using a monoclonal antibody against bacopaside I. Phytochemical analysis. 18, 411-418 (2007).
  12. Limsuwanchote, S., et al. Preparation of a monoclonal antibody against notoginsenoside R1, a distinctive saponin from Panax notoginseng, and its application to indirect competitive ELISA. Planta medica. 80, 337-342 (2014).
  13. Tanaka, H., et al. Isolation of ginsenoside Rb1 from Kalopanax pictus by eastern blotting using anti-ginsenoside Rb1 monoclonal antibody. Phytotherapy research. 19, 255-258 (2005).
  14. Morinaga, O., Nakajima, S., Tanaka, H., Shoyama, Y. Production of monoclonal antibodies against a major purgative component, sennoside B, their characterization and use in ELISA. The Analyst. 126, 1372-1376 (2001).
  15. Sakamoto, S., et al. Simultaneous determination of soy isoflavone glycosides, daidzin and genistin by monoclonal antibody-based highly sensitive indirect competitive enzyme-linked immunosorbent assay. Food chemistry. 169, 127-133 (2015).
  16. Shan, W., et al. Development of a Fluorescence-Linked Immunosorbent Assay for Baicalin. Journal of fluorescence. 25, 1371-1376 (2015).
  17. Qu, H., et al. Development of an enzyme-linked immunosorbent assay based on anti-puerarin monoclonal antibody and its applications. Journal of chromatography B, Analytical technologies in the biomedical and life sciences. 953-954, 120-125 (2014).
  18. Zhang, Y., et al. Development of an enzyme-linked immunosorbent assay and immunoaffinity chromatography for glycyrrhizic acid using an anti-glycyrrhizic acid monoclonal antibody. Journal of separation science. 38, 2363-2370 (2015).
  19. Zhao, Y., et al. Development of Fluorescence-Linked Immunosorbent Assay for Paeoniflorin. Journal of fluorescence. 25, 885-890 (2015).
  20. Qu, H., et al. Establishment of an enzyme-linked immunosorbent assay and application on determination of ginsenoside Re in human saliva. Planta medica. 80, 1143-1150 (2014).
  21. Qu, H., et al. Development of ELISA for detection of Rh1 and Rg2 and potential method of immunoaffinity chromatography for separation of epimers. Journal of chromatography B, Analytical technologies in the biomedical and life sciences. 985, 197-205 (2015).
  22. Qu, H., et al. Novel immunoassay and rapid immunoaffinity chromatography method for the detection and selective extraction of naringin in Citrus aurantium. Journal of separation science. 39, 1389-1398 (2016).
  23. Qu, H., et al. Rapid lateral-flow immunoassay for the quantum dot-based detection of puerarin. Biosensors & bioelectronics. 81, 358-362 (2016).
Generazione di anticorpi monoclonali contro prodotti naturali
Play Video
PDF DOI DOWNLOAD MATERIALS LIST

Cite this Article

Zhang, Y., Cao, P., Lu, F., Yan, X., Jiang, B., Cheng, J., Qu, H. Generation of Monoclonal Antibodies Against Natural Products. J. Vis. Exp. (146), e57116, doi:10.3791/57116 (2019).More

Zhang, Y., Cao, P., Lu, F., Yan, X., Jiang, B., Cheng, J., Qu, H. Generation of Monoclonal Antibodies Against Natural Products. J. Vis. Exp. (146), e57116, doi:10.3791/57116 (2019).

Less
Copy Citation Download Citation Reprints and Permissions
View Video

Get cutting-edge science videos from JoVE sent straight to your inbox every month.

Waiting X
simple hit counter