Login processing...

Trial ends in Request Full Access Tell Your Colleague About Jove

Behavior

Misurazione delle capacità funzionali dei bambini dai 3 ai 6 anni con metodi di osservazione e strumenti informatici

doi: 10.3791/60247 Published: June 20, 2020

Summary

Presentiamo un protocollo per utilizzare uno strumento computazionale per registrare e analizzare le capacità funzionali dei bambini dai 3 ai 6 anni. Il protocollo facilita il confronto di queste abilità durante il loro sviluppo e può essere utilizzato per valutare le difficoltà di sviluppo.

Abstract

L'analisi delle capacità funzionali e il loro sviluppo nella prima infanzia (0-6 anni) sono aspetti fondamentali tra i bambini con determinati tipi di difficoltà di sviluppo che possono facilitare la prevenzione, attraverso interventi programmati adattati alle esigenze di ogni utente (studente o paziente). Tuttavia, finora sono poche le indagini che hanno analizzato l'uso di strumenti automatizzati per la registrazione e l'interpretazione dei risultati della valutazione iniziale. Qui, viene presentato un protocollo per esaminare le capacità funzionali della prima infanzia nei bambini piccoli, di età compresa tra 3-6 anni, con disabilità intellettive, ma il protocollo può essere utilizzato anche per le età da 0 a 6 anni. Il protocollo si avvale di un'applicazione per computer, eEarlyCare, che facilita l'interpretazione dei risultati di osservazioni sistematiche, registrate in ambienti naturali da professionisti formati in intervento precoce. Il software può essere utilizzato per analizzare 11 aree funzionali (Autonomia alimentare, Cura personale e Igiene, Vestirsi e spogliarsi in modo indipendente, Controllo sfinge, Mobilità funzionale, Comunicazione e Linguaggio, Routine di vita quotidiana, Comportamento adattivo e Attenzione) e un totale di 114 diversi comportamenti. Il suo uso facilita l'analisi delle capacità osservate e aiuta notevolmente l'intervento precoce. Rispetto ad altri metodi di osservazione, consente un uso più efficiente delle risorse personali e materiali. L'uso dell'applicazione informatica facilita la registrazione dei risultati di osservazione, che aiuta con l'organizzazione e la riflessione sulle osservazioni. Il software visualizza i risultati di osservazione sullo schermo rispetto ai normali parametri di sviluppo. Queste informazioni possono essere riferite per il processo decisionale sul programma di intervento più adatto per ogni utente (studente o paziente). Allo stesso modo, vengono applicate tecniche di clustering per analizzare la relazione tra il tipo di disabilità intellettiva e lo sviluppo funzionale identificato con il software, una relazione che è destinata a servire come guida per l'intervento professionale di assistenza precoce.

Introduction

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

Osservazione in età precoce: cosa e come osservare

La valutazione della prima infanzia nei contesti familiari ordinari e a scuola viene eseguita utilizzando il metodo di osservazione. Pertanto, il valutatore deve aderire a un preciso processo di osservazione, la chiave per una diagnosi accurata e, quindi, per una formazione di successo1. Ci sono molti inventari di sviluppo che forniscono linee guida per la valutazione: The Portage Guide2, Brunet Lézine Scale3e Battelle Developmental Inventory4, tra gli altri. Questi strumenti si basano su standard concordati a livello internazionale stabiliti dalla comunità scientifica nel campo dello sviluppo evolutivo umano. Sebbene questi strumenti analizzino le aree di sviluppo (Psychomotor, Cognitive, Communication and Language, e Autonomy and Socialization), studi recenti5 hanno proposto nuovi strumenti in grado di analizzare anche queste aree. Questi studi sottolineano che il metodo osservazionale dalla nascita fornisce puntatori di immensa utilità all'intervento precoce e per la diagnosi precoce delle patologie. Tuttavia, i processi osservativi in queste età sono complessi, in quanto dipendono da osservazioni comportamentali registrate in contesti naturali, che non sono sempre facili da eseguire.

In questo quadro, la valutazione dell'acquisizione di capacità funzionali in età precoce è di grande interesse per genitori, educatori e terapisti. Qualsiasi valutazione di questo tipo è rilevante per i bambini che sono stati diagnosticati o che sono a rischio di sviluppare una certa disabilità. La diagnosi precoce dei disturbi dello sviluppo è essenziale per la diagnosi precoce e l'intervento. Lo studio osservazionale dalla nascita fornirà indicatori di questa diagnosi precoce e intervento5. Attualmente esistono vari strumenti (inventari di sviluppo, scale, test, ecc.) per misurare lo sviluppo in quelle età. Gli strumenti che attualmente possono essere applicati sono inventari di sviluppo, alcuni dei quali sono standardizzati. Tuttavia, alcuni di questi strumenti possono richiedere la conoscenza delle tecniche psicometriche e i risultati non vengono visualizzati automaticamente sullo schermo. Per questo motivo, è importante sviluppare altri strumenti più facili da usare e interpretare.

   

Preparazione del software per la registrazione e l'interpretazione dei dati dai processi dei processi di osservazione contestuale nelle prime età

Lo sviluppo del software è stato quindi considerato rilevante, che avrebbe aiutato gli osservatori (terapeuta, educatore, ecc.) a registrare e interpretare i risultati delle loro osservazioni. Questo protocollo e software, eEarlyCare, può essere utilizzato sia in centri educativi che lavorano con i bambini con disabilità che nei centri di intervento terapeutico rivolti a questo gruppo. Questo è il motivo per cui d'ora in poi verrà utilizzato il termine "utente", che comprende sia gli studenti che i pazienti, a seconda del luogo in cui viene effettuato l'intervento. In particolare, un software che potrebbe facilitare la registrazione e l'interpretazione dei dati raccolti in contesti naturali dall'osservazione delle capacità funzionali tra i bambini da 0 a 6 anni. Questo software, eEarlyCare, si basa sulla scala delle capacità funzionali6 [Scala per la misurazione delle abilità funzionali nei bambini tra 0 e 6 anni] (SFA); questa scala comprende la misurazione di 11 aree di sviluppo (Autonomia Alimentare, Cura Personale e Igiene, Indipendentemente e vestiti e spogliatoi, Controllo Sphincter, Mobilità funzionale, Comunicazione e Linguaggio, Gioco simbolico interattivo, Routine di vita quotidiana, Comportamento adattivo). Inoltre, è stato a sua volta, ispirato dalla Portage Guide2, la valutazione pediatrica dell'inventario di disabilità (PEDI)7,e le opere di Bronson8, così come Whitebread e Basilio4 sulle competenze sociali all'età di 0-6 anni, il Brunet-Lézine Scale3, inventari dello sviluppo per i bambini di età compresa tra 0 e 67 7,e la scala di valutazione dei precursori9 alle competenze sociali. Questo strumento è un'applicazione per computer che viene utilizzata per registrare i risultati di ogni valutazione dell'utente in follow-up longitudinali (trimestrali, mensili, annuali, ecc.). È un aspetto referenziale per il terapeuta per quanto riguarda l'intervento, e per altri professionisti che lavorano con i bambini nella prima infanzia con sospetta disfunzione. Inoltre, il software10 può produrre automaticamente confronti tra lo sviluppo delle capacità funzionali di diversi utenti, indipendentemente dal fatto che si trovino allo stesso centro di intervento, facilitando così la definizione di aspetti comuni per il lavoro collaborativo.

In particolare, questo software si basa su tecnologie tradizionali (ad esempio, Windows Presentation Foundation Development -WPF-11), un'innovazione tecnologica che integra grafica avanzata per produrre risultati grafici accurati12 e un'esperienza utente computer positiva. La qualità dei grafici migliora le visualizzazioni e l'interattività disponibili con altri strumenti come i fogli di calcolo. L'applicazione può archiviare i dati localmente in database relazionali e caricare le informazioni nel cloud da condividere. Inoltre, è supportata anche l'architettura client-server classica. Queste funzionalità semplificano la registrazione dei dati raccolti dalle osservazioni e l'elaborazione dei risultati per la visualizzazione. Inoltre, una volta registrati, è molto facile esportare i dati. Ciò consente di utilizzare i dati in potenti pacchetti statistici per applicare tecniche di data mining, ad esempio l'apprendimento automatico supervisionato (classificazione e/o regressione) e senza supervisione (raggruppamento).

In questo studio, le tecniche di classificazione sono di utilità specifica per l'apprendimento personalizzato13. L'architettura può essere visto in Figura 1 e Figura 2. Nella Figura 1,la funzionalità dell'archiviazione cloud viene utilizzata come protezione, in caso di problemi di sicurezza dei dati e di potenziali perdite e danneggiamenti dei dati quando si scambiano tra le applicazioni. Inoltre, il software può funzionare anche in un'architettura client-server classica basata sulla rete con un database (Figura 2) con tutti gli scambi di dati che si svolgono tra i client (questi sono concetti che vengono utilizzati nel campo dell'informatica). Queste piattaforme forniscono meccanismi di autenticazione e accesso limitato, che garantiscono la privacy e la protezione dei dati, facilitando al contempo l'interazione con le applicazioni completamente sviluppate. Il risultato finale è un'interfaccia applicativa progettata14 per i professionisti delle cure precoci, in modo che possano utilizzare le tecniche di analisi di apprendimento in modo semplice e fare riferimento ad esse, al fine di seguire il grado di sviluppo di ogni studente in ogni area di valutazione della scala15.

L'applicazione offre anche un profilo generale di ogni utente in ciascuna delle aree funzionali e sottoaree (Tabella 1). Produce anche un confronto tra tutti gli utenti in qualsiasi centro. In breve, produce un'analisi personalizzata delle esigenze di intervento dei diversi utenti. Inoltre, aiuta i professionisti di assistenza precoce con i loro programmi di intervento, in quanto può segnalare aree in cui gli utenti potrebbero o non potrebbero mostrare modelli di sviluppo simili. Tutti questi risultati guidano il tipo di programmi di intervento che possono essere utilizzati insieme, piuttosto che quelli che devono essere progettati singolarmente. I dati collegati a questa interfaccia sono i punteggi SFA degli utenti che vengono misurati su una scala Likert da 1 a 5. Questi punteggi possono essere confrontati con i punteggi massimi in età di sviluppo legati a ciascuna dimensione SFA. Il software può anche collegare l'età cronologica di ogni utente all'età di sviluppo di ogni dimensione SFA; un aspetto rilevante per la rilevazione di aree di intervento tra le quali dare priorità alle aree di trattamento.

Area funzionale Sottoarea funzionale
1. Autonomia alimentare 1. Texture alimentare
2. Uso di utensili
2. Cura personale e igiene 3. Igiene dentale
4. Hairstyle
5. Cura nasale
6. Lavaggio a mano
7. Lavaggio viso e corpo
3. Abiti e spogliatoi indipendenti 8. Vestirsi e spogliarsi (vita verso l'alto)
Vestirsi e spogliarsi (vita verso il basso)
4. Controllo dello sfintere 9. Controllo dello sfintere
5. Mobilità funzionale 10. Estremità superiore
11. Trasferimenti in WC
12. Trasferimenti su una sedia
13. Mobilità e trasferimenti a letto
14. Mobilità nella vasca da bagno
15. Mobilità in ambienti chiusi
16. Trasporto di oggetti
17. Mobilità all'aperto
6. Comunicazione e lingua 18. Comprensione delle parole
19. Comprendere le frasi
20. Uso funzionale della comunicazione
7. Risoluzione dei compiti in contesti sociali 21. Risolvere i problemi
22. Informazioni su di te
8. Gioco interattivo e simbolico 23. Gioco interattivo
24. Interazione con il gruppo di pari
25. Gioca con gli oggetti
9. Routine di vita quotidiana 26. Guida in tempo
27. Compiti a casa
10. Comportamento adattivo 28. Comportamento di autolesionismo
29. eteroagressività (danneggiare gli altri)
30. Distruzione di oggetti
31. Comportamento dirompente (piangere, gridare, ridere senza ragione)
32. Stereotipi
11. Attenzione 33. Attenzione

Tabella 1: Elenco delle aree funzionali e delle sottoaree.

Figure 1
Figura 1: Architettura della proposta di automazione della correzione della funzionalità Scala dell'archiviazione cloud. Fare clic qui per visualizzare una versione più grande di questa figura.

Figure 2
Figura 2: Architettura della proposta di automazione della correzione della rete classica della funzionalità di scala. Fare clic qui per visualizzare una versione più grande di questa figura.

I terapisti e i professionisti dell'intervento possono utilizzare questo protocollo di valutazione e l'implementazione del software per la valutazione delle capacità funzionali e del loro sviluppo nella prima infanzia tra 0 e 6 anni di sviluppo. Il software può essere utilizzato con i bambini all'interno di quella fascia di età, anche se è particolarmente utile per i bambini con sospetto sviluppo alterato di capacità funzionali. Allo stesso modo è particolarmente utile nei Centri di Educazione Speciale. La questione della ricerca è se, avendo osservato le capacità funzionali dei bambini, l'uso di uno strumento informatico faciliterà la registrazione e l'interpretazione dei risultati per il terapeuta.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Protocol

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

Questo protocollo è stato eseguito in conformità con i regolamenti procedurali del Comitato Bioetico dell'Università di Burgos (Spagna). Prima della loro partecipazione, sia gli studenti che i loro genitori e in alcuni casi i tutor legali avevano tutti fornito il loro consenso informato ed erano stati pienamente informati degli obiettivi di studio. Non è stato offerto alcun indennizzo finanziario per la loro partecipazione.

1. Assunzione dei partecipanti

  1. Recluta bambini di età compresa tra 0 e 6 anni con una storia di bisogni educativi speciali legati all'alterazione nei settori dello sviluppo motorio, cognitivo, dell'autonomia personale e della socializzazione e con disabilità intellettive da moderate a gravi. Per il presente studio sono stati reclutati 11 partecipanti (7 ragazzi e 4 ragazze).
  2. Includere i bambini a cui è stata diagnosticata una disabilità intellettiva (moderata o grave) in conformità con il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-5)16 e frequentare un Centro di istruzione speciale per la loro istruzione (Tabella 2).
    NOTA: In ogni caso (a seconda della rilevazione del problema e del luogo in cui viene eseguito l'intervento), la diagnosi dovrebbe essere stata confermata da un neurologo pediatrico in un ospedale o da uno psicologo all'interno di un team multidisciplinare, in conformità con DSM-5. Idealmente, ci dovrebbero essere non meno di 15 partecipanti, dal momento che l'inserimento dei risultati di osservazione è laborioso.
Sesso N Metà Età SD Età di rango (mesi) Disabilità Scuola
Grado
Un B C D
Ragazzi 7 95.2 11.77 86-114 4 3 2 5
Ragazze 4 83.5 23.56 45-112 1 3 2 2
N.B.: Grado di disabilità: una disabilità intellettiva moderata; b - grave disabilità intellettiva; Tipo di Scuola: c - Scuola combinata; d - Scolarazione in un Centro di Educazione Speciale Specifico; M - Età media in mesi; SD - Deviazione standard. I bambini sono stati diagnosticati utilizzando i criteri del DSM516

Tabella 2: Caratteristiche del campione.

  1. Escludere i bambini con uno sviluppo normale nelle aree funzionali (motore, cognitivo, autonomia personale e sviluppo della socializzazione) e i bambini con una limitazione di funzionamento intellettuale.

2. Raccolta dei dati

  1. Raccogliere dati sullo sviluppo dei bambini in diverse aree funzionali (Autonomia alimentare, Cura personale e Igiene, Vestirsi e spogliarsi in modo indipendente, Controllo dello Sfintere, Mobilità Funzionale, Comunicazione e Linguaggio, Routine di vita quotidiana, Comportamento adattivo e Attenzione).
  2. Eseguire l'osservazione utilizzando la Scala per la misurazione delle capacità funzionali (SFA)5 nei bambini di età compresa tra 0 e 6 anni (SFA) (Tabella dei materiali) e condurre l'osservazione in un contesto naturale (ad esempio, le impostazioni scolastiche).
  3. Registrare osservazioni durante la settimana in diversi ambienti naturali che riflettono la vita quotidiana degli studenti al centro (Tabella 1) (ad esempio, durante il gioco, ecc.).
    1. Lascia che l'insegnante o il terapeuta partecipino direttamente ai bambini presso gli istituti scolastici registrino le osservazioni. Raccogliere le osservazioni per ogni area funzionale.
      NOTA: prima dell'osservazione dei dati, devono essere condotte tre sessioni di formazione per insegnanti o terapisti. Queste sessioni devono essere condotte da uno psicologo o da un professionista con esperienza nella valutazione della prima infanzia.
  4. Inserisci i risultati nel software per la valutazione delle capacità funzionali nella prima infanzia tra 0 e 6 anni. I dettagli su come utilizzare il software sono forniti nel passaggio 3.

3. Procedura sperimentale

  1. Assegnazione di uno studente a un insegnante nel software
    NOTA: Questo passaggio deve essere effettuato dal direttore o dal coordinatore del centro in cui si svolge l'intervento.
    1. Accedere al pacchetto software con un nome utente (professionale) e una password e selezionare la lingua: inglese o spagnolo.
    2. Inserisci le informazioni sui dati degli studenti dai record detenuti dal direttore del centro.
    3. Compilare i seguenti campi per ogni studente: Nome, Cognome, Codice, Sesso, Data di nascita, Età dello sviluppo, Diagnosi Primaria, Diagnosi secondaria, se del caso e osservazioni rilevanti per i dati dei farmaci, allergie e altre informazioni di interesse per la gestione del centro.
    4. Inserisci le informazioni sull'insegnante o sul terapeuta dai registri conservati al centro.
    5. Assegna gli studenti a un gruppo con un insegnante (o terapeuta) cliccando su Classroom. Vai alla colonna Studenti,scegli lo studente da assegnare alla classe e clicca su Insegnanti e selezionane uno.
    6. Allocare ogni gruppo di studenti e il loro insegnante (o terapeuta) a una classe cliccando su Insegnanti, date di inserimento, nome, cognome, codice di identificazione, posta, password e osservazioni. Fare clic su Accetta.
      NOTA: Il direttore o coordinatore del centro assegna un ruolo per ogni insegnante o terapeuta per effettuare le valutazioni di ogni studente o paziente (come spiegato sopra, dipende dal tipo di centro). Il direttore o coordinatore del centro può anche consultare le valutazioni che l'insegnante o il terapeuta ha fatto.
  2. Uso del software da parte dell'insegnante
    NOTA: l'insegnante o il terapeuta che esegue la valutazione può quindi selezionare un anno accademico e/o un termine. La bilancia offre la possibilità di selezionare diverse aree funzionali per ogni termine (Tabella dei materiali).
    1. Accedi al software con il nome utente (professionale) e la password precedentemente assegnata dal direttore del centro.
    2. Inserisci i risultati delle valutazioni completate in ambienti naturali per ogni partecipante assegnato alla classe.
    3. Scegliere uno studente nel software facendo clic sul suo nome e iniziare la valutazione delle diverse aree funzionali (dettagliato nel passaggio 2.3.1).
      NOTA: gli insegnanti o i terapisti possono interrompere la valutazione di ogni studente in qualsiasi momento e continuare in un altro momento, dopo aver salvato i dati che si sono registrati.
    4. Eseguire l'analisi comparativa tra lo sviluppo di ogni utente e lo sviluppo previsto a quell'età cronologica.
      1. Una volta registrati i dati, selezionare la colonna Valutazione facendo clic con il pulsante destro del mouse. Quindi selezionare l'anno e il trimestre.
      2. Seleziona la colonna Studenti e seleziona gli studenti di una classe di cui effettuare la valutazione. Selezionare la colonna Aree che fa clic sull'area o sull'area secondaria da valutare.
      3. Fare clic sulla scheda Massimo. Ottiene le informazioni sugli studenti e il confronto con lo sviluppo previsto per la loro età.
        NOTA: Questo offre un utente (studente o paziente) o un profilo di sviluppo per una determinata area funzionale con un link comparativo ai punteggi più alti previsti per l'età cronologica dell'utente (studente o paziente).
    5. Confronta le diverse aree funzionali di ogni utente dalla classe. Un'analisi delle aree funzionali di ogni utente può essere eseguita con il software. Passo: una volta registrati i dati, selezionare la colonna Valutazione facendo clic con il pulsante destro del mouse. Quindi selezionare l'anno e il trimestre. Selezionare la colonna Studenti e selezionare gli studenti di tutte le classi. Selezionare la colonna Aree e fare clic sull'area o sull'area secondaria da valutare.
      1. Fare clic sulla scheda Massimo. Ottiene lo sviluppo degli studenti e il confronto con lo sviluppo previsto per la loro età.
  3. Esportazione dei dati dal software
    1. Selezionare i dati utente e le aree funzionali ed esportare il database. Selezionare la colonna Excel per ottenere il database. Esportare il database nel programma di statistiche o nella libreria di scelta.
    2. Importa i dati in pacchetti statistici e librerie come SPSS, Weka, Python's scikit-learn, ecc. ed esegui analisi di clustering. Qui, l'analisi con SPSS è descritta come di seguito.
      NOTA: il clustering o l'analisi dei cluster è una tecnica di apprendimento automatico "senza supervisione" e, entro i mezzi di k,è un metodo di raggruppamento, che mira a partizionare un insieme di n osservazioni in gruppi k, in cui ogni osservazione appartiene al gruppo con il valore medio più vicino. In questo esperimento, il clustering k-meansè stato utilizzato per controllare i cluster di bambini e il loro sviluppo funzionale misurato con SFA.
      1. Selezionare l'opzione Analizza e classifica seguita dall'opzione k-means cluster nel pacchetto statistico.
      2. Selezionare le tabelle incrociate in Statistiche descrittivee le due variabili seguenti: la variabile cluster di "appartenente a un gruppo" e la variabile di grado ('moderato' o 'grave').
        NOTA: Questa corrispondenza è importante, perché offre all'insegnante o al terapeuta informazioni sullo sviluppo funzionale omogeneo degli utenti che va oltre la diagnosi, fornendo informazioni per proporre programmi di intervento simili in alcune aree dello sviluppo funzionale. Questa opzione dovrebbe facilitare il pieno utilizzo del servizio educativo o terapeutico e delle sue risorse personali e materiali.
      3. Selezionare l'opzione Statistiche descrittive e selezionare le tabelle incrociate e l'opzione Cohen Kappa Coefficient.
        NOTA: Il coefficiente Cohen Kappa è una statistica che misura l'accordo tra tassire per le voci qualitative (categoriche). Si ritiene generalmente che sia una misura più solida rispetto ai semplici calcoli di accordo percentuale, poiché k rappresenta la possibilità che l'accordo si verifichi per caso. Questo coefficiente fornisce un indicatore dell'affidabilità del rapporto riscontrato tra la classificazione diagnostica nelle disabilità intellettive da moderate a gravi e il clustering dei risultati dello sviluppo ottenuti con il software.
    3. Utilizzare il foglio di calcolo per generare il grafico a ragno e grafici a barre specifici per i gruppi di bambini con disabilità intellettive moderate e gravi.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Representative Results

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

Il presente studio ha reclutato 11 partecipanti con diagnosi confermate [sia moderate (quoziente di sviluppo - DQ 40-65) che disabilità intellettive gravi (DQ 39-60)]. Il protocollo è stato testato in un progetto pilota per oltre 20 mesi presso un centro di istruzione speciale. Tutte le diagnosi per questo studio erano state confermate da un team multidisciplinare in conformità con DSM-5, utilizzando la scala Brunet Lézine, poiché il grado di affettazione era al di là della portata di altre scale come la wechsler Preschool e La Scala primaria di intelligenza (WPPSI). Tuttavia, l'età dei partecipanti ha superato leggermente l'età cronologica di 6 anni(tabella 2). Le azioni eseguite e i tempi di applicazione in questo studio sono riportati nella tabella 3.

Area funzionale Ore Posizione Responsabile
Autonomia alimentare 1 settimana Durante i pasti in contesti naturali. Insegnante o terapista
Cura personale e igiene 1 settimana Nelle attività di cura e igiene in contesti naturali. Insegnante o terapista
(centro o casa)
Vestirsi e spogliarsi in modo indipendente 1 settimana Durante il compito di vestirsi e spogliarsi in contesti naturali. Insegnante o terapista
(centro o casa)
Controllo degli sfinteri 1 settimana Durante il giorno nel contesto naturale. Insegnante o terapista
(centro o casa)
Mobilità funzionale 1 settimana Durante le attività della vita quotidiana in contesti naturali. Insegnante o terapista
(centro o casa)
Comunicazione e linguaggio 1 settimana Durante le attività della vita quotidiana in contesti naturali. Insegnante o terapista
(centro o casa)
Risoluzione dei compiti in contesti sociali 1 settimana Durante le attività della vita quotidiana in contesti naturali Insegnante o terapista
(centro o casa)
Gioco interattivo e simbolico 1 settimana Situazioni di gioco simbolico in contesti naturali., Insegnante o terapista
(centro o casa)
Routine di vita quotidiana 1 settimana Durante le attività della vita quotidiana in contesti naturali. Insegnante o terapista
(centro o casa)
Comportamento adattivo 1 settimana Durante le attività della vita quotidiana in contesti naturali. Insegnante o terapista
(centro o casa)
Attenzione 1 settimana Durante le attività della vita quotidiana in contesti naturali. Insegnante o terapista
(centro o casa)
NOTA: "L'insegnante o il terapeuta metteranno a confronto i risultati delle osservazioni raccolte al centro con le informazioni raccolte dalla famiglia, per vedere se ci sono discrepanze. L'accordo e il consenso previo sono sempre stati richiesti dalla famiglia, prima dell'osservazione a casa in contesti naturali che sono stati registrati in formato video per analisi successive. Il numero di osservazioni è stato stabilito in base al tipo di capacità funzionale, stabilendo il criterio di diverse osservazioni durante una settimana in un contesto naturale (centro o casa).

Tabella 3: Elaborazione all'osservazione in diverse aree funzionali.

Un'analisi comparativa può essere eseguita una volta che il professionista (insegnante o terapeuta) inserisce i dati nel software. Viene mostrato lo sviluppo di utenti (studenti o pazienti) della stessa classe sulle diverse dimensioni della scala.

In questo studio, presentiamo alcuni esempi di analisi dei dati con il protocollo osservazionale accoppiato con l'uso del software. Per prima cosa abbiamo eseguito un'analisi a grappolo, al fine di verificare se le diagnosi delle disabilità intellettive medie e gravi dei bambini con bisogni educativi speciali corrispondevano al loro effettivo sviluppo. Utilizzando il metodo k-means, abbiamo trovato 2 cluster appartenenti a entrambi i gruppi. Cluster 1 e Cluster 2 integravano rispettivamente il 55% e il 45% del campione. È stata quindi costruita una tabella incrociata per studiare la relazione tra l'appartenenza a un cluster di gruppi e la variabile "grado di disabilità". Si è constatato che tutte le materie raggruppate nel gruppo 1 appartenevano al gruppo a) (disabilità intellettive moderata) e al Cluster 2 includevano tutti gli studenti appartenenti al gruppo b) (gravi disabilità intellettive) e che ce n'era solo una con disabilità intellettive moderate(tabella 4). È stato ottenuto un coefficiente di Cohen Kappa : .820, p .006.

Numero del caso cluster Totale
1 2
Disabilità Un 5 0 5
B 1 5 6
Totale 6 5 11

Tabella 4: Numero di caso cluster di invalidità tra tabelle.

Il software può, quindi, registrare lo sviluppo delle capacità funzionali dei bambini in trattamento presso lo stesso centro (istruzione o terapia) e può determinare livelli di sviluppo simili e diversi. Questo aspetto è molto importante, in quanto faciliterà l'applicazione di programmi di intervento simili tra i bambini con esigenze simili, che a loro volta faciliteranno l'intervento personalizzato e l'uso efficiente delle risorse.

Procedendo con questa analisi, è possibile eseguire uno studio delle capacità dei partecipanti in ogni gruppo funzionale (disabilità moderata vs disabilità grave). Sia Spider e grafici a barre specifiche sono stati utilizzati per questo scopo vedere Figura 3 e Figura 4.

Figure 3
Figura 3: Analisi comparativa tra lo sviluppo di ciascun utente (studente o paziente) e lo sviluppo previsto nei bambini con diverse disabilità intellettive.
(A) Autonomia alimentare, (B) Cura personale e igiene, (C) Abbigliamento e spogliatoio indipendente, (D) Controllo Sfintere, (E) Mobilità funzionale, (F) Comunicazione e linguaggio, (G) Gioco interattivo e simbolico, (H) Routine di vita quotidiana, (I)Comportamento adattivo. La linea blu indica il punteggio di acquisizione delle abilità. La linea del granato indica il punteggio massimo. Barre di errore incluse in A, B, C, D, E, F, G, H e I. Le barre di errore sono rappresentazioni grafiche della variabilità dei dati, una barra di errore indica l'incertezza di un valore. L'asse x rappresenta i partecipanti (con diverse disabilità intellettive) e l'asse y rappresenta i punteggi che hanno ottenuto in ogni area funzionale. Il grafico a ragno mostra lo sviluppo comparativo dei partecipanti in ogni area funzionale. Fare clic qui per visualizzare una versione più grande di questa figura.

Figure 4
Figura 4: Analisi comparativa tra lo sviluppo di ciascun utente (studente o paziente) e lo sviluppo previsto nei bambini con disabilità moderate.
(A) Autonomia alimentare, (B) Cura personale e igiene, (C) Abbigliamento e spogliatoio in modo indipendente, (D) Controllo Sfintere, (E) Mobilità funzionale, (F) Comunicazione e linguaggio, (G) Gioco interattivo e simbolico, (H) Routine di vita quotidiana, (I) Comportamento adattivo. La linea blu indica il punteggio di acquisizione delle abilità. La linea del granato indica il punteggio massimo. Barre di errore incluse in A, B, C, D, E, F, G, H e I. Le barre di errore sono rappresentazioni grafiche della variabilità dei dati, una barra di errore indica l'incertezza di un valore. L'asse x rappresenta i partecipanti (con disabilità intellettive moderate) e l'asse y rappresenta i punteggi ottenuti in ogni area funzionale. Il grafico a ragno mostra lo sviluppo comparativo dei partecipanti in ogni area funzionale. Fare clic qui per visualizzare una versione più grande di questa figura.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Discussion

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

Quando si utilizza il software, si raccomanda che l'insegnante o il terapeuta registri lo sviluppo delle capacità funzionali di ogni bambino almeno per due sessioni. La bilancia contiene 114 elementi, 11 aree funzionali, suddivise in 33 sottoaree funzionali e la valutazione dovrebbe essere il risultato dell'osservazione in contesti naturali. Inoltre, il software consente ai professionisti precoci di registrare i dati di valutazione con facilità e di analizzare i dati visualizzati nei grafici individuali e di gruppo, evidenziando lo sviluppo degli utenti, degli studenti o dei pazienti, assegnati all'aula in tutte le aree funzionali e sottoaree.

Il software facilita anche l'esportazione dei dati da un centro e in classe a file di testo (ad esempio, .csv, .json,) e altri formati di foglio di calcolo (ad esempio, .xlsx), facilitando il loro trasferimento a pacchetti statistici, e specifiche librerie di Machine Learning, dove è possibile eseguire altre analisi più complesse, come l'analisi del cluster, significano differenze con le statistiche parametriche e/o non parametriche, e l'affidabilità del software per tale campione. In questo caso, abbiamo applicato statistiche non parametriche con pacchetti software statistici.

L'uso del software è stato testato solo in un centro, quindi il lavoro è in corso per estendere la sua applicazione ad altri centri di assistenza per gli utenti con disabilità. Allo stesso modo, e da una prospettiva di miglioramento continuo, è in corso anche il lavoro per sviluppare una seconda fase del software, in cui sarà offerta la possibilità di implementare programmi di stimolazione precoce individualizzati, basati sul rilevamento dell'area funzionale più interessata o delle aree di sviluppo che verranno generati automaticamente. Questi programmi includeranno i comportamenti da attuare in ordine gerarchico di necessità di acquisizione, nonché linee guida specifiche per l'intervento, i materiali necessari, il tempo e lo spazio per le attività di implementazione e generalizzazione e un modello di monitoraggio e valutazione simile a quello presentato per la fase di valutazione.

Vale la pena notare che l'uso di un protocollo per l'osservazione delle capacità funzionali che non offrivano alcuna elaborazione automatizzata delle informazioni da interpretare dal professionista, non poteva né ottenere i risultati per la loro interpretazione in tempo reale, né condurre le analisi statistiche che guiderebbero la successiva pratica di intervento terapeutico.

Come conclusione generale, si può notare che l'uso del software ha facilitato sia la registrazione che l'interpretazione dei risultati da parte dei terapisti. Questi aspetti funzionali sono stati molto apprezzati in una luce molto positiva, sia dal direttore del centro che dai terapisti che partecipano a questo studio.

Questo metodo ha pochissime limitazioni sulla sua attuazione, sia in termini di risorse materiali (caratteristiche del computer, requisiti dell'applicazione) che di risorse personali (grado di conoscenze precedenti per l'uso dell'applicazione software e per l'interpretazione dei risultati da parte del professionista che registra le osservazioni). L'uso dell'applicazione non è complicato. La difficoltà più importante si riscontra nell'elaborazione del database con pacchetti statistici, a quel punto sono necessarie capacità di calcolo e calcolo dei dati più sofisticate.

Allo stesso modo, e dal punto di vista del miglioramento continuo, sono in corso lavori per sviluppare una seconda fase del software, in cui sarà offerta la possibilità di implementare programmi di stimolazione precoce individualizzati basati sul rilevamento dell'area funzionale più colpita o delle aree di sviluppo che verranno generate automaticamente. Questi programmi includeranno i comportamenti da attuare in ordine gerarchico di necessità di acquisizione, nonché linee guida specifiche per l'intervento, i materiali necessari, il tempo e lo spazio per l'implementazione, e la generalizzazione delle attività, e un modello di monitoraggio e valutazione simile a quello presentato nella fase di valutazione.

L'uso dello strumento qui presentato e i miglioramenti proposti oltre al lavoro sul campo nelle istituzioni che lavorano con i bambini con qualche influenza di sviluppo serviranno il lavoro dei ricercatori in questo campo e anche per l'uso programmato da parte delle istituzioni governative, in quanto facilita sia la registrazione che l'interpretazione dei risultati.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Disclosures

Gli autori dichiarano di non avere interessi finanziari concorrenti.

Acknowledgments

Ringraziamo il vice-retto per la ricerca e il trasferimento di conoscenze dell'Università di Burgos per aver reso possibile lo sviluppo del software attraverso il "VI Ediciàn Convocatoria Prueba Concepto: Impulso a la valorizaciàn y comerciaciàn de resultados de Ringraziamo altresì l'Area Programmi Educativi della Direzione Provinciale dell'Educazione e al Centro speciale di educazione "Fray Pedro Ponce de Leàn", sia a Burgos (Spagna), sia alle famiglie dei bambini che hanno accettato di partecipare a questo studio pilota con prestata autorizzazione, senza il cui software di collaborazione (eEarlyCare) non sarebbe stato possibile. Il video è stato curato da Alberto Calvo Rodriguez TVUBU tecnico e la voce fuori campo è stata fatta da Caroline Martin, dal Dipartimento di Filologia Inglese dell'Università di Burgos.

Materials

Name Company Catalog Number Comments
eEarlyCare software Authors and University of Burgos. Register number 00/2019/3855 Computer application to implement SFA
Scale for the measurement of functional abilities in 0-6 years old (SFA) Authors and University of Burgos. Register number 00/2019/4253 Scale for the measurement of functional abilities in 0-6 year olds

DOWNLOAD MATERIALS LIST

References

  1. Sáiz, M. C. Intervención cognitiva en niños pequeños [Cognitive intervention in early children]. Intervención Temprana: Desarrollo óptimo de 0 a 6 años [Early Intervention: Optimal development from 0-to-6 years old]. Gómez, A., Viguer, P., Cantero, M. J. Síntesis. Madrid, Spain. 117-133 (2003).
  2. Bluma, M. S., Shearer, M. S., Frohman, A. H., Hilliard, J. M. Portage Guide to Early Education (2nd Edition). Cooperative Educational Service Agency. Wisconsin, United States. (1978).
  3. Josse, D. Escala de desarrollo psicomotor de la primera infancia Brunet-Lézine Revisado [Scale of psychomotor development of early childhood (Brunet-Lézine-Revised)]. Psymtéc. Madrid, Spain. (1997).
  4. Newborg, J. Battelle Developmental Inventory, 2nd Edition: Examiner's manual. Itasca, IL: Riverside, USA. (2005).
  5. Whitebread, D., Basilio, M. S. Emergencia y desarrollo temprano de la autorregulación en niños preescolares [The emergence and early development of self-regulation in preschool children]. Profesorado. Revista de Currículum y Formación del Profesorado. 16, (1), 1-20 (2012).
  6. Pérez, Y., Sáiz, M. C. Escala para la medición de habilidades funcionales en edades 0-6 años (EHFI) [Scale for the measurement of functional abilities in 0-to-6-year olds (SFA)]. Registration number 00/2019/4253. (2018).
  7. Haley, S. M., Coster, W. J., Ludlow, L. H., Haltiwanger, J. T., Andrellos, P. J. The Pediatric Evaluation of Disability Inventory (PEDI) (2nd ed.). Pearson Clinical Assessment. Washington, United States. (2012).
  8. Bronson, M. B. Self-regulation In Early Childhood. The Guilford Press. NY, United States. (2000).
  9. Sáiz, M. C., Carbonero, M. A. Metacognitive Precursors: An Analysis in Children with Different Disabilities. Brain Science. 7, (10), 1-14 (2017).
  10. Sáiz, M. C., Marticorena, R., Arnaiz-González,, Díez-Pastor, J. F. eEarlyCare Computer application. Burgos, Spain. Registration number 00/2019/3855 (2019).
  11. Chowdhury, K. Windows Presentation Foundation Development Cookbook. (1st Edition). Packt Publishing. Birmingham. (2018).
  12. Nogal, F., Marticorena, R. UBUGrades 2.0. Doctoral Degree dissertation. Universidad de Burgos. Burgos, Spain. (2018).
  13. Sáiz, M. C., Marticorena, R., Arnaiz-Gonzalez, Á, Díez-Pastor, J. F., Rodríguez-Arribas, S. Computer application for the registration and automation of the correction of a functional abilities detection scale in early care. Proceeding of INTED2019: 13th annual International Technology, Education and Development Conference. IATED Academy. Valencia, Spain. 5322-5328 (2019).
  14. Hartson, R., Pyla, P. S. The UX book: Process and guidelines for ensuring a quality user experience. Morgan Kaufmann. Amsterdam, Dutch. (2012).
  15. Bernal, R., Ramírez, S. M. Improving the quality of early childhood care at scale: The effects of "From Zero to Forever". World Development. 118, 91-105 (2019).
  16. American Psychiatric Association. Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (DSM-5). (5th Edition). American Psychiatric Association. Arlington, VA, United States. (2013).
Misurazione delle capacità funzionali dei bambini dai 3 ai 6 anni con metodi di osservazione e strumenti informatici
Play Video
PDF DOI DOWNLOAD MATERIALS LIST

Cite this Article

Sáiz Manzanares, M. C., Marticorena Sánchez, R., Arnaiz González, Á., Díez Pastor, J. F., García Osorio, C. I. Measuring the Functional Abilities of Children Aged 3-6 Years Old with Observational Methods and Computer Tools. J. Vis. Exp. (160), e60247, doi:10.3791/60247 (2020).More

Sáiz Manzanares, M. C., Marticorena Sánchez, R., Arnaiz González, Á., Díez Pastor, J. F., García Osorio, C. I. Measuring the Functional Abilities of Children Aged 3-6 Years Old with Observational Methods and Computer Tools. J. Vis. Exp. (160), e60247, doi:10.3791/60247 (2020).

Less
Copy Citation Download Citation Reprints and Permissions
View Video

Get cutting-edge science videos from JoVE sent straight to your inbox every month.

Waiting X
simple hit counter