Waiting
Login processing...

Trial ends in Request Full Access Tell Your Colleague About Jove
JoVE Science Education
Physical Examinations II

A subscription to JoVE is required to view this content.
You will only be able to see the first 20 seconds.

 

Overview

Fonte: Richard Glickman-Simon, MD, Assistant Professor, Dipartimento di Sanità Pubblica e Medicina di Comunità, Tufts University School of Medicine, MA

La ghiandola tiroidea si trova nella trachea anteriore del collo tra la cartilagine cricoide (sopra) e la tacca soprasternale (sotto) (Figura 1). Consiste di un lobo destro e sinistro collegato da un istmo. L'istmo copre il secondo, il terzo e il quarto anello tracheale e i lobi si curvano posteriormente attorno ai lati della trachea e dell'esofago. La ghiandola normale, del peso di 10 - 25 g, è solitamente invisibile all'ispezione e spesso difficile da palpare. Un gozzo è una tiroide ingrossata da qualsiasi causa. Oltre a valutare le sue dimensioni, è importante palpare la tiroide per la sua forma, mobilità, consistenza e tenerezza. Una tiroide normale è morbida, liscia, simmetrica e non tenera, e scivola leggermente verso l'alto durante la deglutizione. L'allargamento simmetrico di una tiroide morbida e liscia suggerisce un ipotiroidismo endemico dovuto alla carenza di iodio o a uno dei due disturbi autoimmuni prevalenti: la malattia di Graves o la tiroidite di Hashimoto. I noduli tiroidei sono comuni e di solito incidentali; tuttavia, il 10% dei noduli tiroidei risulta essere maligno. Possono essere singoli o multipli e sono spesso fermi e non teneri. Un gozzo tenero e simmetrico indica tipicamente tiroidite.

Figure 1
Figura 1. Anatomia della ghiandola tiroidea. Illustrazione della posizione e dell'anatomia della ghiandola tiroidea rispetto alle strutture del collo.

La malattia della tiroide raramente si manifesta come un gozzo palpabile in isolamento. Gli ormoni tiroidei servono a mantenere l'omeostasi principalmente stimolando il metabolismo cellulare in tutto il corpo. Pertanto, l'ipo e l'ipertiroidismo sono associati a una serie di sintomi e risultati fisici (Tabella 1). È importante notare che i gozzo possono essere eritroidei (normali livelli di ormone tiroideo), ipertiroidei o ipotiroidei. Mal di testa o disturbi visivi possono suggerire un disturbo secondario della tiroide a causa di un adenoma ipofisario

Table 1

Tabella 1. Sintomi e risultati fisici per ipo- e iper-tiroidismo.

Procedure

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

1. Ispezione

  1. Ribaltare leggermente la testa del paziente e ispezionare attentamente il collo anteriore. Se visibile, la tiroide appare tra la cartilagine cricoide e la tacca soprasternale. Verificare la simmetria, il gonfiore diffuso e le masse evidenti.
  2. Far deglutire il paziente e osservare come la cartilagine cricoide, la cartilagine tiroidea e la ghiandola tiroidea si muovono su e giù.

2. Palpate

Sebbene la tiroide possa essere palpata da posizioni anteriori o posteriori, quest'ultimo approccio è tradizionale.

  1. Chiedere al paziente di flettere leggermente il collo per rilassare i muscoli sternomastoidi.
  2. Da dietro il paziente, raggiungi con entrambe le mani e usa le dita per identificare i punti di riferimento dall'alto verso il basso: osso ioide mobile appena sotto la mandibola, cartilagine tiroidea con la sua tacca superiore, cartilagine cricoide, anelli tracheali e tacca soprasternale.
  3. Posiziona l'indice appena sotto la cartilagine cricoide.
  4. Chiedi al paziente di deglutire come prima e senti l'istmo tiroideo che sale sotto i cuscinetti delle dita. Non è sempre palpabile. Senti per dimensioni, forma e consistenza, notando eventuali noduli o tenerezza.
  5. Usando le dita della mano destra, sposta delicatamente la trachea a sinistra e senti il lobo destro nello spazio tra la trachea e il muscolo sternomastoideo.
  6. Allo stesso modo esamina il lobo sinistro.
  7. Se viene rilevato un gozzo, ascolta un bruit posizionando lo stetoscopio sopra i lobi laterali.

L'esame fisico della tiroide è utile per un medico in quanto aiuta a restringere le diagnosi differenziali relative alla sua patologia anatomica. La ghiandola tiroidea produce gli ormoni tiroidei, che servono a mantenere l'omeostasi in tutto il corpo, principalmente stimolando il metabolismo cellulare. La conoscenza della posizione e della funzione della ghiandola tiroidea è essenziale per diagnosticare le patologie comunemente riscontrate, che sono associate al suo malfunzionamento. La valutazione di questa ghiandola dovrebbe procedere in modo sistematico e questo video mostrerà in dettaglio le fasi di questo esame fisico.

Il primo passo per esaminare la tiroide è localizzarla correttamente e comprenderne la funzione, quindi prima di dimostrare i passaggi, esaminiamo brevemente l'anatomia e la fisiologia della tiroide.

La ghiandola tiroidea si trova nel collo, anteriormente alla trachea tra la cartilagine cricoide e la tacca soprasternale. Consiste di un lobo destro e sinistro collegato da un istmo. L'istmo copre il secondo, il terzo e il quarto anello tracheale e i lobi si curvano posteriormente attorno ai lati della trachea e dell'esofago.

La ghiandola normale pesa 10-25 g ed è solitamente invisibile all'ispezione e spesso difficile da palpare. Al contrario, un gozzo, che è una tiroide ingrossata, è visibile e palpabile. Oltre a valutare le dimensioni del gozzo, bisogna anche palparlo per la sua forma, mobilità, consistenza e tenerezza. Una tiroide normale è morbida, liscia, simmetrica e non tenera, e scivola leggermente verso l'alto durante la deglutizione. L'allargamento simmetrico di una tiroide morbida e liscia suggerisce un ipotiroidismo endemico dovuto alla carenza di iodio o a uno dei due disturbi autoimmuni: la malattia di Grave o la tiroidite di Hashimoto La tenerezza tiroidea può essere associata alle ultime due condizioni.

Va notato che un gozzo potrebbe essere eritroideo, che indica normali livelli di ormone tiroideo, ipertiroideo o ipotiroideo. Tuttavia, l'ipertiroidismo o l'ipotiroidismo raramente si manifesta come un gozzo palpabile in isolamento. Pertanto, la diagnosi di malattie della tiroide richiede una comprensione dettagliata dei sintomi e dei risultati dell'esame fisico associati a queste condizioni.

Oltre al gozzo, i noduli tiroidei possono anche essere palpabili. Questi sono comuni e di solito incidentali. Tuttavia, il 10% risulta essere maligno. Possono essere singoli o multipli e sono spesso fermi e non teneri.

Ora che hai un'idea della struttura e della funzione della ghiandola tiroidea, esaminiamo la sequenza delle fasi di ispezione e palpazione per una valutazione approfondita di questo organo vitale. Prima dell'esame, igienizzare accuratamente le mani utilizzando una soluzione disinfettante in vista del paziente. Spiega brevemente la procedura che eseguirai.

Inizia con l'ispezione. Chiedere al paziente di ribaltare leggermente la testa all'indietro e ispezionare attentamente il collo anteriore. Se visibile, la tiroide appare tra la cartilagine cricoide, che si trova appena sotto la protuberanza della cartilagine tiroidea nota anche come pomo d'Adamo, e la tacca soprasternale segnata dalla depressione della linea mediana dove si incontrano l'estremità superiore dello sterno e le claviglie. Verificare la simmetria, il gonfiore diffuso e le masse evidenti.

Offri al paziente una tazza d'acqua e chiedi di prendere un sorso e deglutire. Osservare come la cartilagine cricoide, la cartilagine tiroidea e la ghiandola tiroidea si muovono su e giù. Quindi, procedere alla palpazione. Tradizionalmente, questo viene fatto stando dietro il paziente. Raggiungi con entrambe le mani e usa le dita per identificare i punti di riferimento dall'alto verso il basso. Inizia sentendo l'osso ioide mobile appena sotto la mandibola. Spostandosi verso il basso, sentire la cartilagine tiroidea con la sua tacca superiore, seguita dalla cartilagine cricoide. Più in basso, sentirai gli anelli tracheali e infine la tacca soprasternale.

Dopo aver identificato i punti di riferimento, posiziona l'indice appena sotto la cartilagine cricoide. Chiedi al paziente di prendere un altro sorso d'acqua e deglutire come prima, e senti l'istmo tiroideo che sale sotto i cuscinetti delle dita. L'istmo non è sempre palpabile, ma se lo è, senti per dimensioni, forma e consistenza. Nota anche qualsiasi nodularità o tenerezza. Infine, palpare i lobi della tiroide. Usando le dita della mano destra, sposta delicatamente la trachea a sinistra e senti il lobo destro nello spazio tra la trachea e il muscolo sternomastoideo. Allo stesso modo esamina il lobo sinistro. Se viene rilevato un gozzo, ascolta un bruit posizionando lo stetoscopio sopra i lobi laterali. Se è presente un bruit, molto probabilmente indica ipertiroidismo.

Hai appena visto la dimostrazione di JoVE di un esame completo della tiroide. Ora dovresti capire la posizione anatomica della tiroide, come si presenta un gozzo, cosa cercare durante l'ispezione e, infine, i punti di riferimento che aiutano nella palpazione tiroidea.

Ricorda, gozzo e noduli non sono rari. Tuttavia, la loro rilevazione dovrebbe sempre richiedere ulteriori indagini per i segni e i sintomi sistemici associati all'iper- e all'ipotiroidismo. Come sempre, grazie per aver guardato!

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Applications and Summary

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

Un ingrossamento della ghiandola tiroidea, o gozzo, è più spesso associato alla normale funzione della ghiandola tiroidea (eufroideo), ma può essere associato a condizioni iper- o ipotiroidee. Pertanto, l'anomalia tiroidea riscontrata all'esame fisico dovrebbe richiedere un'attenta valutazione per i segni e i sintomi sistemici associati a livelli di ormone tiroideo sia alti che bassi. Una tiroide normale può essere difficile da palpare, in particolare nei pazienti con colli grandi. Tuttavia, la sua posizione può essere determinata con precisione identificando i punti di riferimento ossei e cartilaginei nelle vicinanze: la cartilagine cricoide sopra e la tacca soprasternale sotto. Oltre ad un aumento delle dimensioni, la ghiandola può mostrare asimmetria, nodularità o tenerezza. I gozzo simmetrici e i noduli tiroidei non sono rari e la loro rilevazione dovrebbe sempre richiedere ulteriori indagini.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Transcript

Please note that all translations are automatically generated.

Click here for the English version.

Get cutting-edge science videos from JoVE sent straight to your inbox every month.

Waiting X
Simple Hit Counter