Waiting
Login processing...

Trial ends in Request Full Access Tell Your Colleague About Jove
JoVE Science Education
General Laboratory Techniques

A subscription to JoVE is required to view this content.
You will only be able to see the first 20 seconds.

 
Click here for the English version

Realizzare soluzioni in laboratorio

Overview

La capacità di realizzare soluzioni con successo è un'abilità di laboratorio di base eseguita praticamente in tutti gli esperimenti biologici e chimici. Una soluzione è una miscela omogenea di soluto disciolto in liquido sfuso noto come solvente. Le soluzioni possono essere descritte dalla loro concentrazione di soluto, una misura di quanto soluto è presente per unità di soluzione. In questo video viene presentata una procedura passo-passo su come realizzare una soluzione a base d'acqua o acquosa per applicazioni biologiche. Il video discute come calcolare e misurare la quantità di soluto necessaria per un dato volume di soluzione. Vengono mostrati i metodi per sciogliere il soluto in acqua purificata e regolare il pH della soluzione. La corretta aggiunta della quantità sufficiente (QS) per raggiungere il volume desiderato viene dimostrata rispetto al menisco prima di discutere i metodi per sterilizzare la soluzione. Le applicazioni della produzione di soluzioni sono presentate attraverso la discussione di diverse soluzioni biologiche comunemente usate, come la soluzione salina tamponata con fosfato (PBS) e i loro usi nella ricerca biologica. Queste soluzioni sono tamponi che imitano il pH fisiologico e l'osmolarità dei fluidi cellulari.

Procedure

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

La creazione di soluzioni è una procedura essenziale coinvolta praticamente in tutti gli esperimenti biologici e chimici eseguiti in tutto il mondo.

Una soluzione è costituita da una sostanza disciolta in liquido. La sostanza disciolta è nota come soluto e il fluido sfuso come solvente. La miscela omogenea risultante è indicata come la soluzione.

Le soluzioni possono essere descritte dalla loro concentrazione di soluto, una misura di quanto soluto è presente per unità di soluzione.

Fare soluzioni può essere un'abilità di laboratorio di base, ma una tecnica scadente può significare la differenza tra un esperimento riuscito o fallito.

La prima considerazione quando si realizzano soluzioni è la sicurezza. È importante prendere le precauzioni appropriate, come indossare guanti e un camice da laboratorio, a seconda del tipo di sostanze chimiche con cui si sta lavorando.

Ci sono molti modi diversi per trovare una soluzione. Questo video dimostrerà il modo più comune per realizzare una soluzione a base d'acqua o acquosa.

Per prima cosa determina le moli di soluto di cui avrai bisogno per raggiungere la concentrazione desiderata in un dato volume di soluzione. Quindi coprire questo valore in grammi usando il peso molecolare, o il numero di grammi per mole, della sostanza chimica.

Le sostanze chimiche possono essere pesate utilizzando una bilancia digitale e una barca di pesatura.

Un cilindro graduato può quindi essere utilizzato per misurare un volume di acqua purificata che è circa tre quarti del volume finale della soluzione.

È imperativo che le soluzioni acquose siano preparate con acqua purificata piuttosto che con acqua del rubinetto. In caso contrario, non solo la soluzione può compromettere la qualità non solo della soluzione, ma potenzialmente di più esperimenti lungo la linea.

A questo punto, l'acqua purificata deve essere trasferita in un becher contenente una barra di agitazione su una piastra magnetica.

I soluti misurati possono quindi essere aggiunti all'acqua purificata mescolando. Mescolare la miscela aiuta il soluto a dissolversi. L'applicazione del calore può essere utilizzata anche per questo scopo.

Una volta che tutti i soluti sono stati sciolti in solvente, il pH della soluzione può essere regolato utilizzando un pHmetro. Per aumentare il pH, aggiungere idrossido di sodio diluito alla soluzione di agitazione. Per abbassare il pH, aggiungere acido cloridrico diluito. Assicurati di aggiungere lentamente l'acido o la base, poiché il pH può cambiare rapidamente.

La carta pH può anche essere utilizzata per misurare il pH di una soluzione, tuttavia l'uso di un pHmetro calibrato si traduce in una misurazione più accurata.

La soluzione viene quindi versata in un matraccio volumetrico utilizzando un imbuto in modo che possa essere portata al suo volume finale. L'aggiunta della quantità sufficiente per raggiungere questo volume è nota come Q.S. la soluzione.

Assicurarsi che il menisco si alllinei con il segno sul pallone volumetrico. In una soluzione acquosa, il menisco è concavo e deve essere letto nel punto più basso della curva.

Quando si eseguono ricerche biologiche, in particolare quelle che coinvolgono cellule viventi, le soluzioni potrebbero dover essere sterilizzate prima dell'uso. Questo può essere fatto con l'autoclave, che sottopone la soluzione a vapore ad alta temperatura ad alta pressione.

In alternativa, la soluzione può essere sterilizzata facendo scorrere un filtro da 0,22 micron, che escluderà eventuali cellule batteriche.

Ora che hai una comprensione fondamentale di come realizzare soluzioni, è il momento di dare un'occhiata ad alcune soluzioni comunemente utilizzate in laboratorio e alle loro applicazioni.

Nella ricerca biologica, numerose soluzioni sono progettate per imitare i fluidi fisiologici. Queste soluzioni sono tamponate, il che significa che resistono alle variazioni di pH in un intervallo specifico; di solito, il pH viene mantenuto a circa 7,4 per simulare fluidi intracellulari ed extracellulari.

La soluzione salina tamponata con fosfato, o PBS, è un tampone comunemente usato nella ricerca biologica che imita il pH fisiologico e l'osmolarità. L'osmolarità si riferisce alle moli totali del soluto in una soluzione. Ad esempio, una soluzione contenente 1 mole di NaCl ha 2 osmoli di soluto, perché gli ioni sodio e cloride si dissociano in soluzione. PBS ha concentrazioni di ioni che corrispondono strettamente a quelle delle cellule, rendendolo una soluzione isotonica, il che significa che la quantità di soluto al di fuori della cellula è equivalente a quella che si trova all'interno della cellula. PbS è costituito da diversi sali diversi in acqua, compresi i sali con gruppi fosfato che mantengono un pH costante nell'intervallo da 7,2 a 7,6.

Gli usi comuni per PBS in laboratorio includono il lavaggio delle cellule e la diluizione di biomolecole come le proteine.

Il liquido cerebrospinale artificiale o ACSF imita le concentrazioni elettrolitiche del liquido cerebrospinale. Questa soluzione deve essere preparata al momento e il pH, l'osmolarità e la composizione ionica devono essere attentamente monitorati per adattarsi alle condizioni in vivo.

ACSF è generalmente utilizzato negli studi elettrofisiologici per preparare fette di cervello e per perfonderle durante gli esperimenti. Può anche servire come soluzione extracellulare durante la misurazione del patch clamp.

La soluzione di Ringer è una soluzione salina isotonica con un pH equilibrato utilizzata nella ricerca biologica. È comunemente usato in esperimenti in vitro con organi e tessuti.

Hai appena visto l'introduzione di JoVE alla creazione di soluzioni. In questo video abbiamo recensito come realizzare una soluzione dall'inizio alla fine... compreso come determinare la quantità richiesta di soluto (A), come QS correttamente una soluzione (B) e metodi di sterilizzazione (C). Abbiamo anche esaminato alcune soluzioni comuni e le loro applicazioni nella ricerca biologica (D).

Grazie per aver guardato e ricorda di usare sempre la tecnica corretta quando fai soluzioni.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Disclosures

Nessun conflitto di interessi dichiarato.

Get cutting-edge science videos from JoVE sent straight to your inbox every month.

Waiting X
Simple Hit Counter