Waiting
Login processing...

Trial ends in Request Full Access Tell Your Colleague About Jove
Click here for the English version

Medicine

Una nuova tecnica di soccorso per l'intubazione e ventilazione Difficile Difficile

doi: 10.3791/1421 Published: January 17, 2011

Summary

Abbiamo descritto una tecnica per mantenere l'ossigenazione e la ventilazione usando un tubo endotracheale inserito nasale a livello del naso-faringe, mentre tenuta la bocca e narici per il successo della ventilazione a pressione positiva.

Abstract

Descriviamo una nuova tecnica non chirurgica per mantenere l'ossigenazione e la ventilazione in un caso di intubazione difficile e la ventilazione difficile, che funziona particolarmente bene con la maschera adatta poveri.

Non può intubare, non può ventilare "(CICV) è una situazione potenzialmente pericolosa per la vita. In questo video vi presentiamo una simulazione della tecnica che abbiamo usato in un caso di CICV dove sono stati mantenuti ossigenazione e ventilazione con l'inserimento di un tubo endotracheale (ETT) nasale fino al livello del naso-faringe, mentre tenuta la bocca e narici per il successo della ventilazione a pressione positiva.

Un paziente di 13 anni è stato portato in sala operatoria per l'incisione e drenaggio di un ascesso al collo e laryngobronchoscopy diretta. Dopo preossigenazione, l'anestesia è stata indotta per via endovenosa. Ventilazione in maschera si è rivelato estremamente difficile a causa del gonfiore dei tessuti molli. La maschera non poteva aderisce correttamente al viso a causa della notevole gonfiore del viso pure. Una laringoscopia diretta è stata tentata, senza visualizzazione della laringe. Saturazione di ossigeno è stato difficile da mantenere, con saturazioni caduta al 80%. Al fine di ossigenare e ventilare il paziente, un tubo endotracheale è stato poi inserito, dopo nasale spray nasale decongestionante nasale e con lubrificante. Il tubo è stato spinto con delicatezza e ciecamente in dell'ipofaringe. La bocca e il naso del paziente sono stati sigillati a mano e ventilazione a pressione positiva è stata possibile con% O 100 2 con una buona saturazione di ossigeno durante quel periodo di tempo. Una volta che il paziente era stabile e ben sedato, un broncoscopio rigido è stata introdotta dal otorinolaringoiatra mostrando ampia edema sottoglottica e dell'epiglottide, e un effetto di massa dalla ascesso, contribuendo alla compromissione delle vie aeree. Le vie aeree è stato fissato con un tubo ETT dal video otolaryngologist.This mostra una simulazione della tecnica in un paziente sottoposto ad anestesia generale per le protesi dentarie.

Protocol

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here
  1. Una dimensione del tubo endotracheale appropriato per l'età del paziente per l'intubazione endotracheale deve essere scelto. Usiamo la formula: dimensione ETT = età (anni) / 4 +4.
  2. Abbiamo scelto una dimensione più piccola del tubo endotracheale cuffiato da inserire nasale, nel caso in cui l'intubazione endotracheale non dopo che il paziente è messo a dormire.
  3. Prima dell'inserimento del tubo nasale, misuriamo la distanza approssimativa dal naso al livello delle corde vocali, che di solito è a livello della cartilagine tiroidea metà.
  4. Dopo che il paziente è anestetizzato, e dopo un tentativo fallito di ventilazione intubazione endotracheale e fallito, il ben lubrificato una taglia più piccolo tubo endotracheale verrà inserito nasale ad un livello appena sopra le corde vocali.
  5. Si deve garantire una buona tenuta della bocca e narici del paziente. Il circuito di anestesia può essere collegato al connettore tubo endotracheale, e con opportuna chiusura della bocca e il naso, i polmoni possono essere adeguatamente ventilati.

Dopo aver sigillato il naso e la bocca, i polmoni sono adeguatamente ventilati come conferma ETCO2 forma d'onda, il petto in aumento del paziente e della saturazione di ossigeno buona pulsossimetro.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Discussion

or Start trial to access full content. Learn more about your institution’s access to JoVE content here

Questa tecnica è paragonabile ad un dispositivo sopraglottica delle vie aeree, come una maschera laringea vie aeree Combitube 1 o 2, entrambi dei quali sono stati descritti con successo le tecniche di soccorso in situazione CICV per assicurare la ventilazione e l'ossigenazione come tecnica non chirurgica. Questa tecnica ETT ha comunque la facilità di disponibilità e prontezza, non necessitano di alcuna formazione o attrezzature speciali. In caso di CICV, e specialmente in neonati e bambini piccoli, desaturazione può avvenire molto rapidamente e può essere in pericolo di vita. Questa tecnica può comprare un po 'ETT tempo prezioso assicurando ossigenazione e ventilazione per il paziente, e può portare la saturazione di un bambino cianotico CICV nuovamente al 100%, prima di un altro tentativo di intubare è pronto per essere fatto.

Le limitazioni della tecnica ETT potrebbe essere il rischio di sanguinamento nasale attraverso l'inserimento del tubo endotracheale. Questo può essere minimizzato da una buona lubrificazione del tubo prima dell'inserimento e l'uso di un agente vasocostrittore spruzzato nelle narici prima dell'inserimento del tubo se i tempi che consente di fare. Una rotazione delicata della ETT durante l'inserimento può inoltre ridurre al minimo il sanguinamento. Questa tecnica ETT manca anche la capacità di proteggere le vie aeree contro aspirazione. Inoltre, più grande il paziente, il più rigido della parete toracica, e il più difficile da ventilare il paziente con questa tecnica. Tuttavia, desaturazione veloce di solito si incontrano con neonati e nei bambini più piccoli, dove questa tecnica funziona molto bene e può salvare una vita!

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Acknowledgments

Vorremmo ringraziare il reparto di anestesia presso l'Ospedale dei bambini del Michigan per il loro impegno e il finanziamento di questo progetto.

Vorremmo ringraziare il reparto di BMC presso l'Ospedale St Jude Children Research per il loro lavoro artistico.

Materials

Name Company Catalog Number Comments
ETT size appropriate for patient’s age: ETT=age/4 +4
tape to protect the eyes
decongestant and lubricant to use in the nostril
ASA standard anesthesia monitors
red rubber suction catheter
Anesthesia circuit and mask

DOWNLOAD MATERIALS LIST

References

  1. Heidegger, T., Gerig, H. J. Algorithms for management of the difficult airway. Curr Opin Anaesthesiol. 17, 483-484 (2004).
  2. Krafft, P., Schebesta, K. Alternative management techniques for the difficult airway: esophageal-tracheal Combitube. Curr Opin Anaesthesiol. 17, 499-504 (2004).
Una nuova tecnica di soccorso per l'intubazione e ventilazione Difficile Difficile
Play Video
PDF DOI DOWNLOAD MATERIALS LIST

Cite this Article

Zestos, M. M., Daaboul, D., Ahmed, Z., Durgham, N., Kaddoum, R. A Novel Rescue Technique for Difficult Intubation and Difficult Ventilation. J. Vis. Exp. (47), e1421, doi:10.3791/1421 (2011).More

Zestos, M. M., Daaboul, D., Ahmed, Z., Durgham, N., Kaddoum, R. A Novel Rescue Technique for Difficult Intubation and Difficult Ventilation. J. Vis. Exp. (47), e1421, doi:10.3791/1421 (2011).

Less
Copy Citation Download Citation Reprints and Permissions
View Video

Get cutting-edge science videos from JoVE sent straight to your inbox every month.

Waiting X
Simple Hit Counter