Waiting
Login processing...

Trial ends in Request Full Access Tell Your Colleague About Jove
JoVE Science Education
Coronavirus / COVID-19 Procedures

This content is Free Access.

Italian
 
Click here for the English version

COVID-19 / Coronavirus Outbreak: monitoraggio emodinamico con arteria PiCCO

Overview

Durante le pandemie, il personale medico diventa una risorsa chiave nel trattamento e nella gestione dei pazienti con queste malattie infettive. Per ottenere la migliore assistenza medica, le tecniche e le procedure pertinenti devono essere insegnate al personale medico che riducono al minimo il rischio di trasmissione dell'infezione correlata al lavoro. Quando si esegue il monitoraggio emodinamico in pazienti cardiovascolarmente instabili, è possibile utilizzare un catetere PiCCO (Pulse Contour Cardiac Output). Questo sistema utilizza un metodo di termodiluizione per analizzare lo stato cardiovascolare di un paziente. Questo video evidenzia il posizionamento e la configurazione di un catetere e di un sistema PiCCO, includendo sia la componente pratica che l'analisi del metodo di termodiluizione, tenendo conto di importanti misure di protezione personale.

Procedure

  1. Un catetere venoso centrale è necessario per l'iniezione di cloruro di sodio freddo allo 0,9%.
  2. Tutte le attrezzature necessarie devono essere preparate al di fuori della stanza del paziente.
    NOTA: la scelta della dimensione del catetere PiCCO dipende dal sito di puntura. Il sito di puntura preferito è l'arteria femorale. In questo caso verrà utilizzato un catetere francese e 20 cm di lunghezza. Un catetere francese 4 da 22 cm sarebbe usato se l'arteria brachiale dovesse essere perforata.
  3. Quando si entra nella stanza del paziente, utilizzare sempre dispositivi di protezione individuale adeguati. In questo caso è sufficiente una maschera FFP2.
  4. Spiegare la procedura al paziente al fine di ottenere il consenso verbale, se possibile.
  5. Coprire le zone intime e posizionare un foglio protettivo assorbente e impermeabile sotto il bacino del paziente. Se necessario, il sito di foratura può essere rasato e pulito per rimuovere lo sporco visibile.
  6. Disinfettare l'area con un disinfettante spray.
  7. Attaccare saldamente la pellicola protettiva alla sonda ad ultrasuoni e, se necessario, disinfettare nuovamente l'area.
  8. Identificare l'anatomia locale e l'area target in modo ecografico. Posizionare la sonda in direzione mediolaterale: identificabili è la vena femorale, l'arteria femorale e il nervo femorale. La MARINA mnemonica può essere utile (Fronte nervo-arteria-vena-Y (o midline)).
  9. Considerare la sedazione del paziente secondo necessità.
  10. A seguito di un'ulteriore disinfezione spray, l'area locale può essere infiltrata con Mepivacain 1%. Gli eventuali siti di puntura e sutura dovrebbero essere infiltrati.
  11. Disporre tutte le ulteriori attrezzature, lasciando il tempo per l'effetto dell'anestetico locale.
  12. Disinfettare le mani. Guanti sterili e un camice sterile devono essere indossati con l'aiuto di un assistente.
  13. Disinfettare ripetutamente il sito di puntura con un disinfettante colorato. Lasciare asciugare il disinfettante. L'area disinfettata può ora essere coperta.
  14. Tirare una pellicola protettiva sterile sopra la sonda ad ultrasuoni e il cavo. Avere un assistente che tenga il cavo della sonda ad ultrasuoni e assista nella trazione della pellicola protettiva su questo cavo. La pellicola protettiva può essere fissata alla sonda ad ultrasuoni con il nastro adesivo bianco in dotazione. Il cavo sarà a sua volta fissato al letto del paziente.
  15. Lavare il catetere PiCCO con cloruro di sodio allo 0,9%. Controllare il filo guida.
  16. Ora, forare l'arteria. Questo dovrebbe essere effettuato sotto controllo ecografico e aspirazione costante. Visualizza e controlla la posizione della punta dell'ago cavo usando l'ecografia.
  17. Supponiamo che la puntura dell'arteria abbia successo se si vede sangue rosso vivo che trasuda dall'ago cavo in modo pulsante.
  18. Avanzare il filo guida, senza resistenza, di circa 20 cm.
  19. Controlla la posizione del filo guida in modo ecografico.
  20. Ora, dilate i tessuti.
  21. Dopo la dilatazione, passare il catetere sul filo guida e inserirlo nel lume dell'arteria fino a quando non può essere ulteriormente avanzato.
    NOTA: Il filo guida deve essere sempre tenuto dall'operatore sanitario.
  22. Rimuovere il filo guida e aspirare e lavare il catetere.
  23. Una valvola a tre vie può essere collegata al lume.
  24. Infine, ancorare il catetere PiCCO con punti di sutura alla pelle.
  25. Se necessario, le emocolture possono ora essere prese. Questi dovrebbero essere preparati da un assistente.
  26. Fissare il catetere PiCCO in posizione con un cerotto e rimuovere le tende sterili.
  27. L'abito sterile e i guanti possono ora essere rimossi.
  28. La gittata cardiaca e altri parametri emodinamici possono ora essere misurati.
  29. Innanzitutto, collegare l'adattatore per monitor PiCCO al monitor di telemetria, quindi collegare il cavo PiCCO a questo adattatore. Il cavo PiCCO sarà collegato al punto di attacco rosso.
  30. Collegare il trasduttore di pressione arteriosa alla linea arteriosa PiCCO.
  31. Collegare l'adattatore di scarico con il connettore blu al catetere venoso centrale nel sito di attacco prossimale. Chiudere la valvola di pressione venosa centrale.
    NOTA: Per garantire un calcolo accurato dei vari parametri emodinamici, è importante inserire correttamente i dettagli del paziente nel monitor dei segni vitali. Di particolare importanza sono le dimensioni, il peso, la data di nascita e il numero di caso del paziente.
  32. IMPORTANTE: Selezionare la dose di volume di prova di 20 ml sul monitor dei segni vitali.
    NOTA: per salvare i seguenti risultati, è importante aggiungere una categoria PiCCO nel programma per computer (se supportato).
  33. Le misurazioni si basano su un metodo di termodiluizione. Somministrare un bolo da 20 ml di cloruro di odio allo 0,9%, che è stato raffreddato in frigorifero.  Avviare la misurazione premendo il grilletto a mano blu o premendo start sul monitor.
  34. Somministrare il bolo fluido non appena la misurazione lo consente, che sarà indicato sul monitor del paziente.
  35. Effettuare almeno 3 misurazioni separate e valide, al fine di ottenere risultati più affidabili.
  36. Misurare la differenza di temperatura per un periodo di tempo successivo all'iniezione del bolo fluido attraverso il catetere venoso centrale utilizzando la sonda di temperatura nel catetere PiCCO.
  37. Se c'è una variazione superiore al 10% tra i risultati, questi dovrebbero essere ripetuti e rispettivamente rimossi dal calcolo complessivo.
  38. Una volta completate tutte le misurazioni, è possibile aprire la valvola di pressione venosa centrale. Ora tutte le misurazioni possono essere salvate. Può essere calcolato lo stato emodinamico del paziente. I risultati saranno successivamente stampati e trasferiti anche alla rete informatica centrale.
  39. La funzione di gittata cardiaca continua deve essere calibrata una volta durante ogni turno di lavoro.

Carissimi colleghi, quando si esegue il monitoraggio emodinamico in pazienti cardiovascolarmente instabili, è possibile utilizzare un catetere PiCCO o Pulse Contour Cardiac Output. Per l'analisi viene utilizzato un metodo di termodiluizione. È necessario un catetere venoso centrale. Tutte le attrezzature necessarie saranno preparate al di fuori della stanza del paziente.

La scelta del catetere PiCCO dipende dal sito di puntura. Il sito di puntura preferito è l'arteria femorale. In questo caso, verrà utilizzato un catetere francese 5 e lungo 20 centimetri. Un 4 francese 22 sarebbe stato usato se l'arteria brachiale dovesse essere perforata.

Quando si entra nella stanza del paziente, utilizzare sempre dispositivi di protezione individuale adeguati. In questo caso, è sufficiente una maschera FFP2. Spiegare la procedura al paziente al fine di ottenere il consenso verbale, se possibile. Le aree intime saranno coperte e un foglio protettivo assorbente e impermeabile sarà posto sotto il bacino del paziente. Se necessario, il sito di foratura può essere rasoiato e pulito per rimuovere lo sporco visibile.

Disinfettare l'area con un disinfettante spray. Attaccare saldamente la pellicola protettiva alla sonda ad ultrasuoni e, se necessario, disinfettare nuovamente l'area. L'anatomia locale e l'area target sono ora identificate ecograficamente. Posizionare la sonda in direzione mediolaterale. Identificabile è la vena femorale, l'arteria femorale e il nervo femorale.

Il mnemonico 'NAVY' può essere utile- nervo, arteria, vena, fronte Y o linea mediana. Può anche essere presa in considerazione la sedazione del paziente. A seguito di un'ulteriore disinfezione a spruzzo, l'area locale può essere infiltrata con mepivicaina 1%. Gli eventuali siti di puntura e sutura dovrebbero essere infiltrati. Tutte le ulteriori attrezzature possono ora essere disposte lasciando il tempo per l'effetto dell'anestetico locale.

In primo luogo, le mani dovrebbero essere disinfettate. Guanti sterili e un camice sterile devono essere indossati con
aiuto da parte di un assistente. Il sito di puntura viene ora ripetutamente disinfettato con un disinfettante colorato.

Lasciare asciugare il disinfettante. L'area disinfettata può ora essere coperta mentre la pellicola protettiva sterile viene tirata sopra la sonda e il cavo ad ultrasuoni. L'assistente tiene il cavo della sonda ad ultrasuoni e assiste nel tirare la pellicola protettiva su questo cavo. La pellicola protettiva può essere fissata alla sonda ad ultrasuoni con il nastro adesivo bianco in dotazione.

Il cavo è a sua volta fissato al letto del paziente. Il catetere PiCCO viene lavato con cloruro di sodio 0,9%. Il filo guida è controllato. L'arteria è ora perforata. Questo viene effettuato sotto controllo ecografico e aspirazione costante. Visualizza e controlla la posizione della punta dell'ago cavo usando l'ecografia. Se il sangue rosso vivo trasuda dall'ago cavo in modo pulsante, possiamo presumere una puntura di successo dell'arteria. Il filo guida dovrebbe, senza resistenza, essere avanzato di circa 20 centimetri. La posizione del filo guida è controllata ecograficamente.

I tessuti sono ora dilatati. Dopo la dilatazione, il catetere viene passato sopra il filo guida e inserito nell'arteria fino a quando non può essere ulteriormente avanzato. Il filo guida è sempre tenuto dall'operatore sanitario. Dopo la rimozione del filo guida, il catetere viene aspirato e lavato. Una valvola a tre vie può essere collegata al lume. Infine, il catetere PiCCO è ancorato con punti di sutura alla pelle.

Se necessario, è ora possibile prendere emocolture. Questi sono preparati da un assistente. Il catetere PiCCO è ora fissato in posizione con un cerotto e le tende sterili rimosse. L'abito sterile e i guanti possono ora essere rimossi. Ora misuriamo la gittata cardiaca e altri parametri emodinamici.

Innanzitutto, collegare l'adattatore per monitor PiCCO al monitor di telemetria, quindi collegare il cavo PiCCO a questo adattatore. Il cavo PiCCO è collegato al punto di attacco rosso. Il trasduttore di pressione arteriosa è, a sua volta, collegato alla linea arteriosa PiCCO.

L'adattatore flash con il connettore blu è collegato al catetere venoso centrale in prossimità del sito di attacco. La valvola di pressione venosa centrale è ora chiusa. Per garantire un calcolo accurato dei vari parametri emodinamici, è importante inserire correttamente i dettagli del paziente nel monitor dei segni vitali. Di particolare importanza sono le dimensioni, il peso, la data di nascita e il numero del caso del paziente.

Importante: la dose di volume di prova di 20 millilitro deve essere selezionata sul monitor dei segni vitali. Per salvare i seguenti risultati, è importante aggiungere una categoria PiCCO nel programma per computer. Le misurazioni si basano su un metodo di diluizione termica. Viene somministrato un bolo da 20 millilitro di cloruro di sodio allo 0,9%, che è stato raffreddato in frigorifero.

Le misurazioni possono ora essere avviate premendo il grilletto della mano blu o premendo Start sul monitor. Il bolo fluido viene somministrato non appena la misurazione lo consente, che sarà indicato sul monitor del paziente.

Almeno tre misurazioni separate e valide dovrebbero essere effettuate al fine di ottenere risultati più affidabili. Una sonda di temperatura nel catetere PiCCO misura la differenza di temperatura per un periodo di tempo successivo all'iniezione del bolo fluido attraverso il catetere venoso centrale. In questo caso, vengono eseguite quattro misurazioni.

Se c'è una variazione superiore al 10% tra i risultati, questi dovrebbero essere ripetuti e rispettivamente rimossi dal calcolo complessivo. In questo caso, la prima misurazione varia notevolmente rispetto alle altre. Una volta completate tutte le misurazioni, è possibile aprire la valvola di pressione venosa centrale. Ora, tutte le misurazioni possono essere salvate. Ora viene calcolato lo stato emodinamico del paziente. I risultati vengono successivamente stampati e trasferiti anche alla rete di computer centrale. Le funzioni di gittata cardiaca continua devono essere calibrate una volta durante ogni turno di lavoro. Mille Grazie.

Disclosures

Nessun conflitto di interessi dichiarato.

Transcript

Please note that all translations are automatically generated.

Click here for the English version.

Get cutting-edge science videos from JoVE sent straight to your inbox every month.

Waiting X
Simple Hit Counter