Procedura di registrazione poligrafica per la misurazione del sonno nei topi

1International Institute for Integrative Sleep Medicine (WPI-IIIS), University of Tsukuba, 2Public Sector/Medical Solutions, Kissei Comtech Co., Ltd
Published 1/25/2016
0 Comments
  CITE THIS  SHARE 
Neuroscience

You must be subscribed to JoVE to access this content.

Fill out the form below to receive a free trial:

Welcome!

Enter your email below to get your free 10 minute trial to JoVE!





By clicking "Submit," you agree to our policies.

 

Summary

Cite this Article

Copy Citation

Oishi, Y., Takata, Y., Taguchi, Y., Kohtoh, S., Urade, Y., Lazarus, M. Polygraphic Recording Procedure for Measuring Sleep in Mice. J. Vis. Exp. (107), e53678, doi:10.3791/53678 (2016).

Please note that all translations are automatically generated through Google Translate.

Click here for the english version. For other languages click here.

Abstract

Introduction

I progressi tecnici hanno spesso precipitato salti quantici nella comprensione dei processi neurobiologici. Ad esempio, la scoperta di Hans Berger nel 1929 che potenziali elettrici rilevati dal cuoio capelluto umano hanno assunto la forma di onde sinusoidali, la cui frequenza è direttamente correlato al livello di veglia del soggetto, ha portato a rapidi progressi nella comprensione del sonno-veglia regolazione, sia negli animali e nell'uomo simili. 1 A tutt'oggi l'electroencephlogram (EEG), in combinazione con il elettromiogramma (EMG), cioè., attività elettrica prodotta dai muscoli scheletrici, rappresenta i dati "backbone" di quasi ogni sperimentale e clinica valutazione che cerca di correlare il comportamento e fisiologia con l'attività di neuroni corticali comportarsi animali, compresi gli esseri umani. Nella maggior parte dei laboratori di ricerca di base sonno queste registrazioni EEG sono eseguite utilizzando un sistema basato su cavo (Figura 1) in cui d acquisitoata è sottoposto off-line per modello e lo spettro di analisi [ad es., l'applicazione di una trasformata di Fourier (FFT) algoritmo] per determinare lo stato di vigilanza del soggetto in fase di registrazione. 2, 3 sonno è costituito da movimenti rapidi degli occhi (REM) e non-REM (NREM) del sonno. Sonno REM è caratterizzato da un rapido a bassa tensione EEG, il movimento degli occhi a caso, e atonia muscolare, uno stato in cui i muscoli sono effettivamente paralizzati. Sonno REM è noto anche come sonno paradossale, perché l'attività cerebrale assomiglia a quello di veglia, mentre il corpo è in gran parte scollegato dal cervello e sembra essere in sonno profondo. Al contrario, i neuroni motori vengono stimolati durante il sonno NREM, ma non c'è il movimento degli occhi. NREM sonno umano può essere suddiviso in 4 fasi, per cui la fase 4 è chiamata sonno profondo o sonno ad onde lente ed è identificato da grandi onde cerebrali lente con l'attività delta tra 0,5-4 Hz EEG. D'altra parte, una suddivisione tra fasi di sonno non-REM in piccoli animali, come topi unnd topi, non è stato stabilito, soprattutto perché non hanno lunghi periodi di sonno consolidati come visto negli esseri umani.

Nel corso degli anni, e sulla base dell'interpretazione EEG, diversi modelli di regolazione sonno-veglia, sia di circuito ea base umorale-, sono stati proposti. Il neurale e base cellulare della necessità di dormire o, in alternativa, "drive sonno", rimane irrisolto, ma è stato concettualizzato come una pressione omeostatica che costruisce durante il periodo di veglia ed è dissipata dal sonno. Una teoria è che i fattori endogeni somnogenic accumulano durante la veglia e che la loro graduale accumulo è il fondamento del sonno pressione omeostatica. Mentre la prima ipotesi formale che il sonno è regolato da fattori umorali è stato accreditato al lavoro di Rosenbaum pubblicato nel 1892 4, è stato Ishimori 5, 6 e Pieron 7 che in modo indipendente, e più di 100 anni fa, ha dimostrato l'esistenza di sostanze chimiche favorisce il sonno. Entrambi i ricercatori hanno proposto, e anzi hanno dimostrato, che le sostanze Hypnogenic o 'hypnotoxins "erano presenti nel liquido cerebrospinale (CSF) di cani privati ​​del sonno. 8 Nel corso dell'ultimo secolo diverse altre sostanze Hypnogenic presunti implicati nel processo omeostatico sonno sono stati identificati (per la revisione, vedi rif. 9), tra cui prostaglandine (PG) D 2, 10 citochine, 11 adenosina, 12 anandamide, 13 e il peptide urotensina II. 14

Il lavoro sperimentale per Economo 15, 16, Moruzzi e Magoun 17, e altri nei risultati prodotti primi e la metà del 20 ° secolo che ha ispirato le teorie basate su circuiti di sonno e veglia e, in una certa misura, messo in ombra la teoria umorale allora prevalente di dormire. Ad oggi, diversi "modelli circuitali" sono stati proposti, reciprocamente informati dai dati di varia qualità e quantità (per la revisione, vedi rif. 18). Un modello, Ad esempio, propone che sonno lento è generato attraverso l'inibizione adenosina-mediata del rilascio di acetilcolina dai neuroni colinergici del proencefalo basale, un'area prevalentemente costituiti al nucleo dell'arto orizzontale della banda diagonale di Broca e inominata substantia. 19 Un altro modello popolare di regolazione del sonno / veglia descrive un meccanismo interruttore flip-flop sulla base delle interazioni reciprocamente inibitorie tra neuroni soporifera nella zona preottica ventrolaterale e neuroni-veglia indurre nel tronco ipotalamo e cerebrale. 18, 20, 21 Inoltre, per la commutazione in e fuori di sonno REM, una simile interazione reciprocamente inibitorio è stato proposto per aree del tronco cerebrale, che è la grigia ventrale periacqueduttale, laterale pontine tegmento, e il nucleo sublaterodorsal. 22 Collettivamente, questi modelli hanno dimostrato prezioso euristiche e conferiti importanti quadri interpretativi per gli studi di ricerca sul sonno; tuttavia, un voit più completa comprensione dei meccanismi molecolari e circuiti che regolano il ciclo sonno-veglia richiederà una più completa conoscenza dei suoi componenti. Il sistema di registrazione poligrafica descritto di seguito dovrebbe aiutare in questo obiettivo.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Protocol

Etica Dichiarazione: procedure che coinvolgono soggetti animali sono stati approvati dal Comitato Experiment Animal Istituzionale presso l'Università di Tsukuba.

1. Preparazione di elettrodi e cavi per EEG / EMG Recordings

  1. Preparare EEG / EMG elettrodo di registrazione in base alla seguente procedura.
    Nota: L'elettrodo è monouso e può essere utilizzato solo per 1 animale. Pianificare attentamente la configurazione di cablaggio per tutti i connettori. Posizionare segni sui connettori per l'orientamento corretto.
    1. Saldare ogni pin di un colpo di testa a 4 pin per un filo di acciaio inossidabile di 2 cm. In breve, tenere un capo del filo al pin, inserire un saldatore caldo sul giunto wire-pin, e sciogliere qualche saldatura per garantire che sufficiente saldatura senza intoppi nel giunto. Fare attenzione a non applicare troppo calore al perno; altrimenti, la plastica attorno ai perni si scioglierà.
    2. Saldare l'estremità libera di ciascuna delle 2 fili collegati ai pin alla testadi una vite in acciaio inox 1,0 mm di diametro. In breve, tenere l'estremità libera del filo per il filo sotto la testa della vite, posizionare un saldatore caldo sul giunto wire-vite e sciogliere qualche saldatura per garantire che sufficiente saldatura senza intoppi nel giunto. I 2 fili con le viti servono come elettrodi di registrazione EEG, mentre i 2 fili senza viti fungono da elettrodi di registrazione EMG.
    3. Utilizzare forbici per togliere 1 mm dell'isolamento all'estremità degli elettrodi EMG per aumentare la qualità del segnale EMG.
    4. Coprire completamente tutti i perni saldati con adesivo epossidico, utilizzando un sottile bastone di legno o stuzzicadenti per ridurre il rumore elettrico durante le registrazioni di EEG / EMG.
  2. Preparare un cavo per collegare l'elettrodo con l'anello di contatto come descritto di seguito. Questo cavo può essere riutilizzato.
    1. Saldare ogni pin di un connettore FFC / FPC a 4 pin con un filo di un cavo piatto da 30 cm. In breve, tenere l'estremità spelata del cavo al pin, inserire un saldatore caldosul giunto wire-pin, e sciogliere qualche saldatura per garantire che solo abbastanza solder intoppi nel giunto.
      Nota: scegliere la lunghezza del cavo piatto che è appropriato per l'altezza della gabbia animale sperimentale utilizzato per le registrazioni di EEG / EMG.
    2. Saldare crimpare socket per una punta dei fili sull'altra estremità del cavo piatto. In breve, tenere una presa crimpatura all'estremità libera spellata del cavo, inserire un saldatore sul giunto fili socket, e si fondono qualche saldatura per garantire che quel tanto che basta a saldare senza intoppi nel giunto.
    3. Inserire ogni aggraffatura presa in una posizione 4 crimpare abitazioni.
    4. Completamente coprire il socket con adesivo epossidico aggraffatura utilizzando un sottile bastone di legno o stuzzicadenti.

2. L'impianto di elettrodi in the Head Mouse (durata:. Circa 20 min)

  1. Sterilizzare tutti gli strumenti chirurgici in un cordone di sterilizzatore a caldo prima della chirurgia. Anestetizzare un topo maschio (10 - 20 settimane, 20 - 30 g)con un'iniezione intraperitoneale di pentobarbital (50 mg / kg). Dopo aver verificato che il mouse è profondamente anestetizzati pizzicando un dito del piede, radersi i capelli sulla testa e sul collo con un rasoio.
  2. Muovi il mouse per il telaio stereotassico, e fissare la testa tra i 2 bar dell'orecchio. Applicare vaselina sugli occhi per prevenire la secchezza. Pulire la pelle rasata con l'alcol e tagliarlo lungo la linea mediana con un bisturi per esporre il cranio. Agganciare la pelle a mantenere l'area chirurgica a cielo aperto.
  3. Utilizzando una fresa (dimensioni trapano: 0,8 mm di diametro), trapano 2 fori nel cranio, uno sopra l'area corticale frontale (1 mm anteriore al bregma, 1.5 mm lateralmente alla linea mediana) e l'altro sopra la zona parietale ( 1 millimetro anteriore al lambda 1,5 mm lateralmente alla linea mediana) dell'emisfero destro, secondo coordinate stereotassiche di Paxinos e Franklin. 23
  4. Utilizzando cacciavite una gioielleria, in acciaio inox posto viti di registrazione EEG nei fori e fare 2 - 2,5 giri per ogni schew per posizionamento epidurale sulla corteccia.
    Nota: Non inserire le viti troppo profonde per evitare di danneggiare il tessuto cerebrale. Verificare che le viti siano ben fissati sul cranio. Ciò è importante avere segnali EEG stabile durante un lungo periodo di registrazioni multiple (tipicamente, più di 1 mese). Viti Wiggly producono artefatti EEG e possono venire fuori prima della fine del programma sperimentale.
  5. Fissare il gruppo elettrodi (vedi Sezione 1.1, perni rivolti verso l'alto) con colla istantanea al cranio e coprire con del cemento dentale. Fai bilateralmente piccoli fori con una pinza nei trapezio (collo) i muscoli e inserire i cavi di acciaio inossidabile che fungono da elettrodi EMG nei fori. Suturare la pelle con un filo di seta (diametro 0,1 mm) per evitare l'esposizione del muscolo.
  6. Rimuovere il mouse dal telaio stereotassico. Somministrare ampicillina (100 mg / kg) e meloxicam (1 mg / kg) per via intraperitoneale al mouse per evitare l'infezione batterica e per ridurre il dolore post-operatorio, rispettivamente. Keep il mouse su un blocco di calore e controllare fino a quando non ha ripreso conoscenza sufficiente a mantenere decubito sternale. Casa il mouse individuale durante il recupero per evitare la rimozione di elettrodi da altri animali, e amministrare meloxicam (1 mg / kg) per via intraperitoneale il primo giorno dopo l'intervento chirurgico.

3. Registrazione e acquisizione EEG / EMG dati

  1. Dopo un periodo di recupero di 1 settimana, casa ciascun topo individualmente in una gabbia sperimentale posto in una camera di registrazione insonorizzata. Mantenere una temperatura ambiente di 23 ± 1 ° C e automaticamente cicli di 12 ore di luce / 12 ore scuro controllare (luci accese alle 08:00, intensità di illuminazione ~ 100 lux).
  2. Collegare il gruppo elettrodi EEG / EMG sulla testa del mouse di un cavo di registrazione. Assicurarsi che il cavo di registrazione è collegato ad un collettore (che è progettato in modo che i movimenti del mouse non sono limitati dalla torsione del cavo) e un amplificatore di segnale EEG / EMG. Filtro EEG / segnali EMG (EEG, 0,5-64 Hz; EMG, 16-64 Hz), digitalizzare ad una frequenza di campionamento di 128 Hz da un convertitore analogico-digitale (A / D) e, infine, la registrazione su un computer con software di registrazione EEG / EMG ('Materiali' Tavolo, 4 ° ingresso dal basso).
  3. Abituare il mouse per 2 - 3 giorni nella camera di registrazione. Se la registrazione EEG / EMG include amministrazioni droga intraperitoneali, gestire delicatamente il mouse su ogni giorno assuefazione al momento della somministrazione del farmaco.
  4. Successivamente, avviare il software EEG / EMG registrazione ('Materiali' Tabella, 4 ° ingresso dal basso).
    1. Selezionare la scheda 'file di dati informazioni' e fare clic sulla casella accanto al nome del file. Immettere un nome file e fare clic su 'Salva'.
    2. Selezionare la scheda 'condizioni di registrazione' e selezionare tutti i canali EEG / EMG, che verranno registrate.
    3. Selezionare la frequenza di campionamento (128 Hz) nella scheda 'condizione di registrazione'.
    4. Controllare se i canali selezionati vengono visualizzati correttamente in thscheda e 'Canale informazioni'.
    5. Selezionare la scheda 'impostazione del timer' e cliccare su 'Monitor' per visualizzare EEG e EMG.
    6. Controllare se i segnali EEG / EMG vengono visualizzati correttamente.
    7. Selezionare la scheda 'impostazione del timer' e impostare l'ora per l'inizio e la fine della registrazione nell'area 'Timer principale'.
    8. Fare clic su 'Monitor' nella scheda 'impostazione del timer' per avviare la registrazione.
  5. Registra segnali EEG / EMG sotto della linea di base (es., Il comportamento del sonno / veglia di un mouse liberamente comportarsi) e diverse condizioni di trattamento (ad es., Somministrazione di caffeina o trattamento simulato) per diversi giorni. Euthanize il mouse con una iniezione intraperitoneale di pentobarbital (200 mg / kg) dopo l'ultimo giorno sperimentale.

4. Punteggio di Behavioral Stato Sulla base di EEG / EMG dati

  1. Avviare il software per l'analisi EEG / EMG ('Materiali' Tavolo, 4 ° ingresso dal basso). Aprire i dati grezzi EEG / EMG (file .kcd) prodotte sotto il punto 3. Fare clic sulla scheda 'Sleep' e selezionare il tempo di Epoch. Selezionare 10 sec.
  2. Fare clic sulla scheda 'Sleep' e selezionare 'Multi-screening' di segnare automaticamente tutte le epoche di 10 sec in 3 fasi (ad es., NREM e il sonno REM, e veglia), sulla base delle ampiezze di EEG e EMG e l'analisi spettrale di potenza dell'EEG. 3
  3. Fare clic su 'condizioni FFT per EEG'.
  4. Impostare i parametri per l'analisi spettrale di potenza [256 punti di riferimento (corrispondente a 2 secondi della EEG), funzione finestra Hanning, e la media di 5 per ogni epoca spettri]. 3 Fare clic su 'OK'.
  5. Fare clic su 'Start' di screening per iniziare la proiezione automatica. Aprire i dati ottenuti (file .raf).
  6. Controllare i risultati dello screening automatico e, se necessario, correggere manualmente in base ai criteri standard (vedere Risultati rappresentativi Figura 1B, e Tabella 1 2, 3 In breve, cliccare e tenere premuto il tasto sinistro del mouse su un'epoca in modo non corretto ha segnato e trascinare il cursore attraverso la stringa di epoche erroneamente segnato. Rilasciare il tasto sinistro del mouse e selezionare il corretto stato comportamentale nella finestra pop-up.
    Nota: Di tanto in tanto, epoche presso la transizione tra due stati vigili sono difficili da segnare in modo inequivocabile a uno Stato. In tali casi, l'epoca risposta deve essere allo stato apparente e gli stessi criteri dovrebbe essere applicata a epoche simili in tutto l'esperimento di garantire la riproducibilità dei dati.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Representative Results

Figura 1B mostra come esempio un mouse EEG nei diversi stati di vigilanza. Come indicato nella tabella 1, sono classificati come epoche sonno REM se l'EEG mostra grandi, onde cerebrali lente con un ritmo delta è inferiore a 4 Hz e l'EMG ha solo un segnale debole o assente. Epoche sono classificati come sonno REM se l'EEG mostra onde cerebrali bassa tensione rapide nell'intervallo theta tra 6 e 10 Hz e l'EMG mostra bassa ampiezza. Altre epoche devono essere classificati come veglia (es., A bassa-moderata EEG tensione e la presenza di attività EMG).

Ad esempio, la registrazione EEG / EMG set-up descritto in questo protocollo può essere utilizzato per determinare la quantità di sonno e profilo sonno / veglia di C57BL / 6 topi in condizioni basali o dopo il trattamento con caffeina (figure 2 e 3).

Sotto bcondizioni aseline, topi, che sono animali notturni, hanno mostrato una chiara circadiano ritmo sonno-veglia, come si vede in queste figure, con grandi quantità di sonno durante il periodo di luce che durante quello scuro (Figura 2A). Durante il periodo di luce di 12 ore, i topi hanno mostrato 6,7 ore e 0,9 ore di NREM e il sonno REM, rispettivamente; mentre durante il periodo buio di 12 ore, la veglia era predominante (Figura 2B). D'altra parte, la qualità del sonno può essere valutata sulla base dello stato di vigilanza e spettro di potenza EEG analisi (Figura 2C-F). In genere, le registrazioni poligrafiche di EEG e EMG possono essere utilizzati per determinare la distribuzione della durata dell'episodio, la durata e il numero di transizione palcoscenico per ogni stato di vigilanza (Figura 2C-E) dire. Inoltre, lo spettro di potenza EEG per NREM e il sonno REM nei topi durante la luce e buio periodo (figura 2F) mostra una forte densità di potenza EEG nella gamma di frequenza di 0,5 - 4 Hz e 6 - 10Hz rispettivamente. Va notato che l'EEG durante il sonno REM include piccole quantità di onde delta (0,5 - 4 Hz), in quanto gli stati mischiati di NREM e il sonno REM sono a volte un contaminante.

Per valutare gli effetti della droga sul comportamento sonno-veglia di topi, 24-30 EEG e EMG sono in genere registrate per 2 giorni consecutivi. Per determinare, per esempio, l'effetto della caffeina sulla eccitazione topi C57BL / 6, 24 i topi sono stati trattati con veicolo (10 ml / kg di soluzione salina; intraperitoneale) il giorno 1 alle 10:00 nella fase iniziale del periodo di luce. Gli animali sono stati poi trattati con caffeina (15 mg / kg) 24 ore più tardi, e gli stati di vigilanza sono stati classificati in linea in veglia, il sonno REM, e sonno non-REM. La figura 3A mostra esempi tipici di EEG, EMG, e hypnograms dopo la somministrazione di caffeina (pannelli inferiori polisonnografiche) o veicolo (pannelli superiori polisonnografici) in un C57BL / 6 del mouse. Caffeina increased la quantità di veglia in topi C57BL / 6 di 2,8 volte per 3 ore dopo l'iniezione (Figura 3B).

Figura 1
Figura 1. Il sonno Bioassay sistema per topi.

(A) Per monitorare i segnali EEG, viti in acciaio inox vengono impiantati per via epidurale nel corso degli frontali aree corticali e parietali di 1 emisfero. Inoltre, l'attività EMG è monitorato da cavi in acciaio inox disposte bilateralmente all'interno dei muscoli del trapezio. (B) Esempi tipici di EEG, EMG, EEG e densità di potenza per 10 secondi durante il NREM o sonno REM o veglia in un mouse. Nel sonno NREM, EEG mostra onde ad alta ampiezza; e la band delta (0,5-4 Hz) è dominante (a sinistra). Nel sonno REM, EEG mostra onde a bassa ampiezza, con la banda theta (6-10 Hz) essendo dominante (al centro). Nella veglia, la EEG mostra onde a bassa ampiezza, con nessuna frequenza essere dominante (a destra). Segnali EMG sono più bassi in entrambi NREM e il sonno REM che in veglia. Cliccate qui per vedere una versione più grande di questa figura.

Figura 2
Figura 2. Profili di sonno-veglia sotto della linea di base Le condizioni nei topi C57BL / 6 e valutati da EEG / EMG Recordings.

(A) Il cambio di orario portate in quantità oraria di ogni fase comportamentale. Bianco e bande nere sopra la x -axes indicano le ore di luce e buio, rispettivamente. (B) Importo totale di ogni fase di 12 ore mostra una maggiore quantità di NREM e il sonno REM durante il periodo di luce rispetto a quella del periodo buio. (C) Distribuzione di eDurata pisode di ogni tappa. (D) Media durata di ogni fase è più lunga per la veglia nel periodo buio. (E) numero di spettacoli di transizione di ogni tappa presenta transizioni più frequenti durante il periodo di luce. (F) EEG spettro di potenza durante il NREM e il sonno REM mostra essenzialmente differenze potere densità tra luce e periodi bui. I dati sono presentati come media ± SEM (n = 5). * P <0.05, ** p <0.01, valutata mediante test t di Student appaiati a due code. Cliccate qui per vedere una versione più grande di questa figura.

Figura 3
Figura 3. Arousal effetto della caffeina Valutazione effettuta da EEG / EMG Recordings.

(A) esempi tipici di EEG, EMG, e hypnograms dopo la somministrazione di veicolo (pannello superiore) o la caffeina alla dose di 15 mg / kg (pannello inferiore). (B) Tempo di corsi veglia in topi trattati con caffeina. (C) veglia su un periodo di 3 ore dopo l'iniezione di caffeina. I dati sono presentati come media ± SEM (n = 5). ** P <0.01 rispetto a iniezione veicolo, come valutato dal test t di Student appaiati a due code. Cliccate qui per vedere una versione più grande di questa figura.

NREM sonno sonno REM Vigilanza
EEG dell'ampiezza Alto Basso Basso
Dominante frequenza EEG Banda di Delta (0,5-4 Hz) Banda theta (6-10 Hz) Nessuna
EMG di ampiezza Basso Basso Alto

Tabella 1: Criteri generali a segnare comportamentale Uniti da segnali EEG / EMG.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Discussion

Questo protocollo descrive un set-up per le registrazioni di EEG / EMG che permette di valutare sonno e veglia sotto a basso rumore, condizioni di costo-efficaci e ad alto rendimento. A causa delle piccole dimensioni del gruppo testa elettrodi EEG / EMG, questo sistema può essere combinato con altri impianti per esperimenti intra-cerebrali, compresi optogenetics (fibra impiantazione ottico) o, in combinazione con simultanea cannula impiantazione, microinfusion di farmaci nel mouse cervello. 31 Inoltre, il design del gruppo testa dell'elettrodo rispetto alla intestazioni multipin offre flessibilità nel numero di canali di registrazione, se è richiesta la misurazione di segnali addizionali elettrici (ad es., EEG controlaterale, elettrooculogramma o potenziali ambito locale) .

Tuttavia, l'alloggio individuale è necessario per la progettazione basata su cavo descritto in questo protocollo, che limita quindi la valutazione di stati comportamentali, vale a dire., Il sonno e wakefulness, in combinazione con l'interazione sociale o test comportamentali complesse. In questi casi, un sistema di monitoraggio del sonno wireless è probabilmente più adatto, sebbene i dispositivi telemetrici non sono senza loro caratteristiche limitanti, soprattutto costi di batteria e.

La qualità dei segnali EEG / EMG è importante per il punteggio di stati comportamentali secondo i criteri illustrati nella Figura 1 e nella tabella 1. Elettrodi Wiggly (es., Viti) sono spesso causa di rumore elettrico conseguente artefatti nel EEG e FFT analisi. Inoltre, è importante per la qualità del segnale EEG per coprire completamente le viti elettrodi con cemento dentale per evitare bolle d'aria tra le viti e cemento, con conseguente aumento del rumore elettrico. La qualità dei segnali EEG può essere controllata in un mouse ovviamente dormire da visivamente confermando che hanno un'ampiezza alta e bassa frequenza.

Costi etempo di elettrodi di impianto sono fattori critici per molti laboratori di ricerca del sonno e sono considerati un grave inconveniente per lo screening su larga scala di comportamento sonno-veglia nei topi. Il sistema di registrazione EEG / EMG qui descritto può essere stabilito e fatto funzionare a bassa a moderata costo, comprensivo del costo ricorrente per materiali dell'elettrodo e forniture mediche (circa 2 USD per il mouse) e investimenti per attrezzature registrazione EEG / EMG (anello di contatto, amplificatore e convertitore A / D; circa 2.000 USD per il mouse).

Rispetto al tempo, un ricercatore esperto può concludere l'impianto dell'elettrodo per 1 topo in meno di 20 minuti; e quindi, è possibile operare su più di 20 topi al giorno. Un altro fattore chiave per l'efficienza complessiva della valutazione del sonno sulla base della misurazione EEG / EMG è l'uso di software per l'acquisizione e punteggio automatico dei dati EEG / EMG. A tal fine, una varietà di software commerciale e sviluppato internamente è disponibile con unelevata variabilità nei prezzi o di punteggio accuratezza.

Subscription Required. Please recommend JoVE to your librarian.

Materials

Name Company Catalog Number Comments
4-pin header Hirose A3B-4PA-2DSA(71)
Ampicillin Meiji Seika
Analog-to-digital converter Contec AD16-16U(PCIEV)
Caffeine Sigma C0750
Carbide cutter Minitor B1055
Crimp housing Hirose DF11-4DS-2C
Crimp socket Hirose DF11-30SC
Dental cement (Toughron Rebase) Miki Chemical Product
Epoxy adhesive Konishi #16351
FFC/FPC connector Honda Tsushin Kogyo FFC-10BMEP1(B)
Flat cable Hitachi Cable 20528-ST LF
Instant glue (Aron Alpha A) Toagosei N/A
Meloxicam Boehringer Ingelheim N/A
Pentobarbital Kyoritsu Seiyaku N/A
Signal amplifier Biotex N/A
Sleep recording chamber APL N/A
SleepSign software Kissei Comtec N/A for EEG/EMG recording/analysis
Slip ring Biotex N/A
Stainless steel screw Yamazaki N/A φ1.0 × 2.0
Stainless steel wire Cooner Wire AS633

DOWNLOAD MATERIALS LIST

References

  1. Berger, H. Über das Elektrenkephalogramm des Menschen. Arch. Psych. 87, (1), 527-570 (1929).
  2. Tobler, I., Deboer, T., Fischer, M. Sleep and sleep regulation in normal and prion protein-deficient mice. J. Neurosci. 17, (5), 1869-1879 (1997).
  3. Kohtoh, S., et al. Algorithm for sleep scoring in experimental animals based on fast Fourier transform power spectrum analysis of the electroencephalogram. Sleep Biol. Rhythm. 6, (3), 163-171 (2008).
  4. Rosenbaum, E. Warum müssen wir schlafen? : eine neue Theorie des Schlafes. August Hirschwald. (1892).
  5. Kubota, K. Kuniomi Ishimori and the first discovery of sleep-inducing substances in the brain. Neurosci. Res. 6, (6), 497-518 (1989).
  6. Ishimori, K. True cause of sleep: a hypnogenic substance as evidenced in the brain of sleep-deprived animals. Tokyo Igakkai Zasshi. 23, 429-457 (1909).
  7. Legendre, R., Pieron, H. Recherches sur le besoin de sommeil consécutif à une veille prolongée. Z. Allegem. Physiol. 14, 235-262 (1913).
  8. Inoué, S., Honda, K., Komoda, Y. Sleep as neuronal detoxification and restitution. Behav. Brain. Res. 69, (1-2), 91-96 (1995).
  9. Urade, Y., Hayaishi, O. Prostaglandin D2 and sleep/wake regulation. Sleep Med. Rev. 15, (6), 411-418 (2011).
  10. Ueno, R., Ishikawa, Y., Nakayama, T., Hayaishi, O. Prostaglandin D2 induces sleep when microinjected into the preoptic area of conscious rats. Biochem. Biophys. Res. Commun. 109, (2), 576-582 (1982).
  11. Krueger, J. M., Walter, J., Dinarello, C. A., Wolff, S. M., Chedid, L. Sleep-promoting effects of endogenous pyrogen (interleukin-1). Am. J. Physiol. 246, (6 Pt 2), R994-R999 (1984).
  12. Porkka-Heiskanen, T., et al. Adenosine: a mediator of the sleep-inducing effects of prolonged wakefulness. Science. 276, (5316), 1265-1268 (1997).
  13. Garcia-Garcia, F., Acosta-Pena, E., Venebra-Munoz, A., Murillo-Rodriguez, E. Sleep-inducing factors. CNS Neurol. Disord. Drug. Targets. 8, (4), 235-244 (2009).
  14. Huitron-Resendiz, S., et al. Urotensin II modulates rapid eye movement sleep through activation of brainstem cholinergic neurons. J. Neurosci. 25, (23), 5465-5474 (2005).
  15. Wilkins, R. H., Brody, I. A. Encephalitis lethargica. Arch. Neurol. 18, (3), 324-328 (1968).
  16. von Economo, C. Die encephalitis lethargica. Wien. Klin. Wochenschr. 30, 581-585 (1917).
  17. Moruzzi, G., Magoun, H. W. Brain stem reticular formation and activation of the EEG. Electroencephalogr. Clin. Neurophysiol. 1, (4), 455-473 (1949).
  18. Saper, C. B., Fuller, P. M., Pedersen, N. P., Lu, J., Scammell, T. E. Sleep state switching. Neuron. 68, (6), 1023-1042 (2010).
  19. Jones, B. E. Progress in Brain Research. Krnjevic , K., L, D. escarries, S, M. ircea 145, Elsevier. 157-169 (2004).
  20. Saper, C. B., Scammell, T. E., Lu, J. Hypothalamic regulation of sleep and circadian rhythms. Nature. 437, (7063), 1257-1263 (2005).
  21. Fort, P., Bassetti, C. L., Luppi, P. H. Alternating vigilance states: new insights regarding neuronal networks and mechanisms. Eur. J. Neurosci. 29, (9), 1741-1753 (2009).
  22. Lu, J., Sherman, D., Devor, M., Saper, C. B. A putative flip-flop switch for control of REM sleep. Nature. 441, (7093), 589-594 (2006).
  23. Paxinos, G., Franklin, K. B. J. The mouse brain in stereotaxic coordinates. Academic. (2001).
  24. Lazarus, M., et al. Arousal effect of caffeine depends on adenosine A2A receptors in the shell of the nucleus accumbens. J. Neurosci. 31, (27), 10067-10075 (2011).
  25. Huang, Z. L., et al. Adenosine A2A, but not A1, receptors mediate the arousal effect of caffeine. Nat. Neurosci. 8, (7), 858-859 (2005).
  26. Qu, W. M., Huang, Z. L., Xu, X. H., Matsumoto, N., Urade, Y. Dopaminergic D1 and D2 receptors are essential for the arousal effect of modafinil. J. Neurosci. 28, (34), 8462-8469 (2008).
  27. Huang, Z. L., et al. Arousal effect of orexin A depends on activation of the histaminergic system. Proc. Natl. Acad. Sci. USA. 98, (17), 9965-9970 (2001).
  28. Xu, Q., et al. A mouse model mimicking human first night effect for the evaluation of hypnotics. Pharmacol. Biochem. Behav. 116, 129-136 (2014).
  29. Cho, S., et al. Marine polyphenol phlorotannins promote non-rapid eye movement sleep in mice via the benzodiazepine site of the GABAA receptor. Psychopharmacol. 231, (14), 2825-2837 (2014).
  30. Liu, Y. Y., et al. Piromelatine exerts antinociceptive effect via melatonin, opioid, and 5HT1A receptors and hypnotic effect via melatonin receptors in a mouse model of neuropathic pain. Psychopharmacol. 231, (20), 3973-3985 (2014).
  31. Qu, W. M., et al. Lipocalin-type prostaglandin D synthase produces prostaglandin D2 involved in regulation of physiological sleep. Proc. Natl. Acad. Sci. USA. 103, (47), 17949-17954 (2006).

Comments

0 Comments


    Post a Question / Comment / Request

    You must be signed in to post a comment. Please or create an account.

    Video Stats